Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Mercato dei prodotti senza glutine

9,721 views

Published on

descrizione della celiachia e delle tendenze di mercato dei prodotti gluten-free

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Mercato dei prodotti senza glutine

  1. 1. UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FIRENZE <ul><li>FACOLTA’ DI ECONOMIA </li></ul><ul><li>CdS “ECONOMIA AZIENDALE” </li></ul><ul><li>MATERIA: ECONOMIA RURALE </li></ul><ul><li>A.A. 2005/2006 </li></ul><ul><li>RELATORE: Prof.ssa Scaramuzzi Silvia </li></ul><ul><li>CANDIDATO: Benassai Matteo </li></ul>
  2. 2. <ul><li>IL MERCATO DEI PRODOTTI </li></ul><ul><li>PER LA CELIACHIA </li></ul>
  3. 3. LA CELIACHIA <ul><li>un’intolleranza permanente al “glutine” , sostanza </li></ul><ul><li>proteica presente in alcuni cereali come avena, </li></ul><ul><li>frumento, farro, kamut ,orzo, segale, spelta e </li></ul><ul><li>triticale </li></ul>
  4. 4. OBIETTIVO
  5. 5. STRUTTURA DELLA TESI
  6. 6. METODOLOGIA <ul><li>Ricerche bibliografiche, caratterizzate da una notevole difficoltà legata alla </li></ul><ul><li>scarsità di pubblicistica economica esistente </li></ul><ul><li>Documentazione reperibile esclusivamente tramite “internet” </li></ul><ul><li>Documentazione reperibile tramite contatto diretto </li></ul><ul><li>con alcuni stakeholder del settore (Associazione Italiana </li></ul><ul><li>Celiachia, Aziende: Dr.Schär e Nutrifree). Da rilevare la scarsa disponibilità </li></ul><ul><li>da parte delle aziende a fornire info (anche sommarie),giustificata </li></ul><ul><li>attraverso l’alta competizione esistente nel mercato </li></ul>
  7. 7. IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO <ul><li>REQUISITI PRODOTTI ‘GLUTEN-FREE’ : </li></ul><ul><li>CODEX ALIMENTARIUS </li></ul><ul><li>- limite minimo glutine  20 ppm (0,002% di glutine) per alimenti </li></ul><ul><li>“ naturalmente ” privi di glutine </li></ul><ul><li>-limite massimo glutine  200 ppm (0,02% di glutine) per alimenti “ resi ” </li></ul><ul><li>gluten-free </li></ul><ul><li>MINISTERO DELLA SALUTE </li></ul><ul><li>“ Considerata l’impossibilità di ottenere prodotti totalmente privi di glutine,in </li></ul><ul><li>attesa di una definitiva presa di posizione del Codex o dell’UE è stato </li></ul><ul><li>individuato in 20 ppm , in via transitoria, il valore massimo di tolleranza </li></ul><ul><li>in fase di controllo analitico ” </li></ul>
  8. 8. NORMATIVA VIGENTE <ul><li>” autorizzazione”  D.lgs 111/92 (di attuazione della Direttiva 89/398/CE): prodotti destinati ad una alimentazione particolare (art.10) </li></ul><ul><li>“ etichettatura”  D.Lgs 114/06 (di attuazione della Direttiva 2003/89/CE): obbligo di dichiarare allergeni in etichetta ( “cereali contenenti glutine e prodotti derivati” ) </li></ul><ul><li>“ erogazione gratuita” prodotti ‘dietoterapeutici”  (Decreto 4 </li></ul><ul><li>maggio 2006 del Ministero della Salute): modalità di calcolo dei ‘tetti di </li></ul><ul><li>spesa’ massimi mensili </li></ul>
  9. 9. LA DOMANDA
  10. 10. LA DOMANDA
  11. 11. L’OFFERTA
  12. 12. L’OFFERTA
  13. 13. L’OFFERTA <ul><li>LOGO SPIGA SBARRATA: </li></ul><ul><li>Marchio registrato dall’AIC nel 1995 presso l’Ufficio Brevetti e Marchi </li></ul><ul><li>Facilita il riconoscimento del prodotto gluten-free </li></ul><ul><li>AIC autorizza il suo uso per prodotti certificati e controllati periodicamente </li></ul><ul><li>(6 mesi in genere) nella filiera produttiva. </li></ul><ul><li>Attualmente i prodotti a marchio AIC sono 414 (nel 2004 erano 100) </li></ul>
  14. 14. LE CARATTERISTICHE DEI CANALI DISTRIBUTIVI <ul><li>F armacia : lo ‘storico’ canale di vendita </li></ul><ul><li>Gdo : la recente ‘evoluzione’.. </li></ul>DISTRIBUZIONE SUPERMERCATI/IPERMERCATI (GDO) NEGOZI AD HOC/ INTERNET AUTOGRILL/ FINIGRILL RISTORAZIONE/VENDING FARMACIA
  15. 15. ALCUNE CONSIDERAZIONE FINALI <ul><li>Necessità di stabilire un definitivo livello standard di glutine negli </li></ul><ul><li>alimenti (Codex Alimentarius;Aoecs) al fine di garantire il diritto alla </li></ul><ul><li>sicurezza per il celiaco e lo sviluppo del mercato </li></ul><ul><li>Prezzi elevatissimi?Necessità di interventi per ‘normalizzare’ il mercato </li></ul><ul><li>Obiettivo  ‘calmierare’ prezzi: </li></ul><ul><li>- mettere in forte competizione i canali distributivi farmacia/gdo </li></ul><ul><li>- rinuncia all’erogazione gratuita  incentivi statali che favoriscano </li></ul><ul><li>l’ingresso di nuove aziende  concorrenza  diversificazione/innovazione </li></ul><ul><li>prodotto  mercato più competitivo </li></ul>

×