Nuovi ambienti di apprendimento per la lingua italiana

983 views

Published on

Il seminario "Nuovi ambienti di apprendimento per la lingua italiana" patrocinato dal Lend si è svolto il 24 marzo 2014 presso il Liceo Euclide di Cagliari

Published in: Education
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
983
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
43
Actions
Shares
0
Downloads
18
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Nuovi ambienti di apprendimento per la lingua italiana

  1. 1. Nuovi ambienti di apprendimento per la lingua italiana a cura di Cristiana Pivetta Cagliari, Liceo Euclide via Peretti 9, 24 marzo 2014
  2. 2. Si parlerà di… Ripensare la didattica Costruire ambienti di apprendimento efficaci Nuovi strumenti, modelli e strategie di insegnamento
  3. 3. Una scuola attenta alle richieste dei suoi alunni deve abbracciare nuovi modelli Cristiana Pivetta
  4. 4. Ridisegnare l’apprendimento Cristiana Pivetta
  5. 5. Che cosa è un ambiente di apprendimento? Cristiana Pivetta
  6. 6. La parola deriva dal latino ambiens, participio presente del verbo ambire con il significato di circondare, andare attorno Cristiana Pivetta
  7. 7. Deve essere inteso come un luogo fisico o virtuale, spazio culturale, organizzativo, emotivo e collaborativo Cristiana Pivetta
  8. 8. Ambiente di apprendimento meno restrittivo Cristiana Pivetta
  9. 9. Gli studenti hanno bisogno di imparare a lavorare, di studiare e di collaborare on line, di sviluppare le capacità di pensiero critico e creativo. Cristiana Pivetta
  10. 10. Il docente facilitatore coach counselor Cristiana Pivetta
  11. 11. Metodologie alternative Le metodologie alternative sono: l’apprendimento collaborativo e cooperativo; flipped classroom; fonti diverse o alternative al libro di testo; role play; gamification.   Cristiana Pivetta
  12. 12. Impiego delle tecnologie multimediali come opportunità
  13. 13. Gli alunni studiano e interagiscono con strumenti diversi e/o ambienti Cristiana Pivetta
  14. 14. LIM smartphone tablet iPad computer internet producono con… Cristiana Pivetta
  15. 15. Piattaforma didattica Social Network Sito Wiki e raccolgono tutti i materiali on line scrivono direttamente…
  16. 16. Alcune attività da realizzare Ebook Giornali Scrittura collaborativa Mappe Quiz Cristiana Pivetta
  17. 17. Creiamo un e-book elettronico…con Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale
  18. 18. Costruiamo un giornale insieme ai nostri alunni… http://newspapertemplate.net/
  19. 19. Facciamo scrittura collaborativa in classe e fuori dalla classe… https://draftin.com/
  20. 20. https://docs.google.com/?hl=it ‎ condividiamo i documenti…
  21. 21. http://www.wikispaces.com/ scriviamo con il wiki…
  22. 22. E perché non creare delle mappe… http://popplet.com/
  23. 23. https://coggle.it/
  24. 24. Una piattaforma didattica è un modello consolidato, che integra un serie di tool e dati Cristiana Pivetta
  25. 25. Moodle Edmodo Schoology Google Sites Blogger Cristiana Pivetta
  26. 26. https://sites.google.com/ costruiamo un sito di classe…
  27. 27. https://www.blogger.com
  28. 28. https://moodle.org/ aggiungiamo Moodle al sito della scuola…
  29. 29. come un social network… https://www.edmodo.com
  30. 30. https://www.schoology.com/
  31. 31. Quali sono i vantaggi? Ci sono almeno ragioni! Cristiana Pivetta
  32. 32. Organizzazione più puntuale del processo di apprendimento e una comunicazione più efficace Cristiana Pivetta
  33. 33. Coinvolgimento diretto dei genitori Cristiana Pivetta
  34. 34. Un apprendimento personalizzato e più coinvolgente Cristiana Pivetta
  35. 35. Un repertorio di risorse che utilizza codici diversi Cristiana Pivetta
  36. 36. Un monitoraggio step by step dei processi di apprendimento e insegnamento Cristiana Pivetta
  37. 37. Miglioramento dell’alfabetizzazione digitale Cristiana Pivetta
  38. 38. Incentiva la partecipazione degli studenti Cristiana Pivetta
  39. 39. Identità della scuola e della comunità Cristiana Pivetta
  40. 40. •  Formazione del docente – Nuove metodologie •  Definire aspettative realistiche – Scegliere gli strumenti più adatti •  Non perdere mai di vista l'obiettivo –  Creare un ambiente di apprendimento interattivo Riepilogo Cristiana Pivetta
  41. 41. Risorse A. Paolella, A scuola con i bambini multimediali, Erickson, Trento, 2012 F. R. Gianandrea, Creatività for ever, Franco Angeli, Milano, 2009 S. Manca – M. Ranieri, I social network nell’educazione, Erickson, Trento, 2013 G. M. Malagoli, Insegnare e apprendere con la LIM, Guaraldi, Rimini, 2010 R. Maragliano, Adottare l’e-learning a scuola, collana #graffi, 2013, e-book G. Bonaiuti, Didattica attiva con la LIM, Erickson, Trento, 2009 E. Zibordi, Testi scolastici 2.0, 40K Uniofficial, Milano 2012, e-book F. P. Corti, Insegnare con il tablet, 2013, e-book M. Maglioni – F. Bischero, La classe capovolta, Erickson, Trento 2014 Definire la gamification: http://it.wikipedia.org/wiki/Gamification Risorse su Moodle: www.insegnalo.it
  42. 42. Grazie per la partecipazione Cristiana Pivetta
  43. 43. Contatti cristianapivetta@yahoo.it   http://www.fantascrivendo.com   https://twitter.com/fantascrivendo

×