Uploaded on

Intervento di Giuseppe Giaccardi al forum del turismo in Istria

Intervento di Giuseppe Giaccardi al forum del turismo in Istria

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
659
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
19
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Thinking company nel turismo Vincere la sfida del web e lavorare all season Giuseppe Giaccardi, consulente di strategia CEO - Studio Giaccardi & Associati www.giaccardiassociati.it Rovinj, 2 Dicembre 2011 Turistički Forum Istre
  • 2. Chi siamo• Associazione professionale indipendente fondata nel giugno 1999• Missione: contribuire a creare cultura e valore d’impresa internazionale• Sede legale in Ravenna (Emilia-Romagna) e sede secondaria in Sassari (Sardegna); nel 2010 costituzione e lancio della controllata G&M Network Srl che sviluppa tecnologia web 2.0• Staff di 9 professionisti con oltre dieci partner di progetto in Italia e in Europa.• Core business: consulenza strategica e ricerca socio-economica sviluppate mediante competenze multidisciplinari in cultura di progetto, cultura d’impresa e management, statistica, bottom-up analysis, benchmarking internazionale, web marketing, database management, trasferimento cognitivo e coaching• Metodologia e competenze web and knowledge based• Oltre 80 interventi ricerca in 12 anni a supporto di progetti di sviluppo per 38 clienti pubblici e privati in 6 regioni italiane: Emilia-Romagna, Sardegna, Liguria, Lombardia, Abruzzo e Marche. 2 © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione
  • 3. Come siamo entrati in contatto• Conosciamo IRTA nell’agosto del 2011 che ci chiede via web di realizzare un aggiornamento della ricerca e del sistema di valutazione Webbing Rank©, includendo il portale www.istra.hr/www.istra.com nel benchmarking e nel rank con altri 21 portali di promozione turistica in Europa• Abbiamo avuto il piacere di conoscere di persona Sinisa Miljevic, e-marketing manager di IRTA, in occasione di Ravenna Future Lessons 2011, una tre giorni di conferenze dedicate a giovani e innovazione organizzate dal nostro Studio• Sinisa Miljevic è stato relatore nella giornata dedicata a Turismo e Web 2.0• Oggi ringraziamo IRTA per l’opportunità di essere qui a raccontare ciò che abbiamo studiato e sperimentato sul modello «Thinking company nel turismo» cioè come vincere la sfida del web e lavorare all season © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 3
  • 4. 4 nuovi asset1. L’ECONOMIA 3. L’ECONOMIA 2. L’ECONOMIA 4. L’ECONOMIA DI DELLA DELLA DELLE RETI REPUTAZIONE INTERNETCONOSCENZA Occupazione e Le relazioni di È la repubblica delleproduzione sono ad Le relazioni sono di mercato sono idee, proprietà di chi alta intensità di natura non relazioni tra persone le ha prodotte conoscenza competitiva Il «passa parola» è Contribuisce a 1/5 L’informazione è più importante della della crescita delle valore aggiunto pubblicità economie mature Le imprese indipendenti La reputazione sfruttano le positiva produce E’ partecipazione e C’è più capitale reciproche condivisione,intangibile che fisico visibilità, fiducia e complementarietà ricchezza conversazione © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 4
  • 5. … e due tendenze oggettive • Il mondo economico è sempre più piccolo mentre il mondo culturale è sempre più vasto e complesso • L’integrazione nell’economia globale, anche in Europa, genera valore e riduce i costi © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 5
  • 6. La nuova economia del turismo• Conoscenza, reti, reputazione, internet e nuove tendenze diffondono pratiche “dal basso” che mettono in crisi l’offerta turistica tradizionale nell’area euro-mediterranea e chiedono: autenticità, trasparenza, stile, tutela della persona, tempi vacanza diversi, confronto di esperienze, qualità e sobrietà dell’accoglienza, buon gusto, rispetto ambientale, ricerca culturale e di benessere• Le imprese turistiche devono ripensarsi e proporsi come organizzazioni che ascoltano, pensano, conoscono, fanno innovazione continua  thinking companies• Quali leve per vincere le sfide del futuro? 1- Il web e la promozione turistica on-line 2- Capire nuovi clienti e nuovi scenari per l’innovazione nel turismo 3- Valorizzare le imprese dell’incoming © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 6
  • 7. 1- RISULTATI WEBBING EOPPORTUNITA’ PER L’ISTRIA Come le destinazioni europee usano il web per la promozione turistica on-line? Capire come fanno gli altri per fare meglio 7
  • 8. Significato, obiettivo e azioni • Webbing significa tessuto forte e resistente, metaforicamente indica la capacità di «tessere» relazioni in rete • L’obiettivo della ricerca Webbing è individuare e analizzare in modo comparato le pratiche europee più efficaci di e-commerce e info-commerce nel turismo a livello di istituzioni pubbliche e aziende • La metodologia di ricerca Webbing è composto di due marco azioniAZIONE 1: Benchmarking europeo di portali turisticiistituzionali (Analisi sito + interviste)– Info-commerce • Strategia di comunicazione • Strategia di interazione e di web 2.0 • Contenuti e servizi • Architettura informativa e navigabilità • Posizionamento e statistiche– E-commerce • Strategia commerciale • Approfondimenti sul booking on-lineAZIONE 2: Benchmarking europeo diportali turistici aziendali(Analisi sito + interviste) © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 8
  • 9. AZIONE 1: Benchmarking europeo di portali turistici istituzionali 22 portali europei analizzatiITALIA PORTOGALLOEmilia-Romagna (www.emiliaromagnaturismo.it) Algarve (www.visitalgarve.pt)Toscana (www.turismo.intoscana.it) SPAGNATrentino (www.visittrentino.it) Catalunya (http://www.gencat.cat/turistex_nou/)Veneto (www.veneto.to) Valencia (www.comunitatvalenciana.es)Liguria (www.turismoinliguria.it ) Andalusia (www.andalucia.org)AUSTRIA GRAN BRETAGNACarinzia (www.carinzia.at) Cornovaglia (www.visitcornwall.com)CROAZIA South-East England (www.visitsoutheastengland.com)Dalmazia Centrale (www.dalmatia.hr)Istria (www.istra.hr)  new entry 2011 DESTINAZIONI NAZIONALIFRANCIA Danimarca (www.visitdenmark.com)PACA (www.decouverte-paca.fr) Grecia (www.gnto.gr)Normandia (www.normandie-tourisme.fr) Svezia (www.visitsweden.com)Bretagna (www.bretagna-vacanze.com) Svizzera (www.myswitzerland.com)GERMANIANord Reno Westfalia (www.nrw-tourismus.de) 5 criteri di selezione 1. Portale/sito web di promozione turistica 2. Offerta turistica multi-prodotto 3. Almeno 20% arrivi turistici internazionali 4. Dimensione geografica comparabile all’Emilia Romagna (livello regionale) 5. Portali nazionali con strategie di promozione turistica unitaria (Danimarca, Grecia, Svezia, Svizzera) © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 9
  • 10. Quale è il modello da emulare? www.myswitzerland.com Portale in chiave 2.0 con contenuti e metodologie innovative che puntano all’interazione con gli utenti, dando vita ad un’originale ed efficace campagna di comunicazione molto glocal basata sulle vicende di SEBI E PAUL che con internet TI INVITANO A FARE LE VACANZE SENZA INTERNET Con questa nuova strategia, i fan su Facebook passano da 12 mila a oltre 120 mila in meno di un anno La Svizzera punta sul mobile con 20 applicazioni per l’i-Phonehttp://www.myswitzerland.com/it/home.html © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 10
  • 11. IL WEBBING RANK© 2011Regione/sito WEBBING RANK© 2011 Scala di valutazione (tra parentesi la differenza rispetto al 2010)Svizzera (www.myswitzerland.com) 19 (+3)Toscana (www.turismo.intoscana.it) 18 (+1) 1^ fascia Da 16 a 20Trentino (www.visittrentino.it) 18 (+2) OTTIMOCarinzia (www.carinzia.at) 16 (+1) Casi da studiare con attenzione e da emulareSvezia (www.visitsweden.com) 16 (+1)Comunità Valenciana (www.comunitatvalenciana.es) 16 (+4)Andalusia (www.andalucia.org) 14 (+3)Emilia-Romagna (www.emiliaromagnaturismo.it) 13 (+1)Istria (www.istra.hr) (new entry 2011) 13 2^ fascia  Da 11 a 15Danimarca (www.visitdenmark.com) 13 (+2) BUONOCatalunya (http://www.gencat.cat/turistex_nou/) 13 (+3) Strategie interessanti e valide per alcuni aspetti, meno per altriBretagna (www.bretagna-vacanze.com) 12 (+2) Minore efficacia di risultato rispetto ai portali della prima fasciaAlgarve (www.visitalgarve.pt) 12 (+2)Cornovaglia (www.visitcornwall.com) 12 (+3)Veneto (www.veneto.to) 11 (+2)Nord Reno Westfalia (www.nrw-tourismus.de) 10 (=) 3^ fascia  Da 6 a 10Grecia (www.visitgreece.gr) 10 (+2) SUFFICIENTENormandia (www.normandie-tourisme.fr) 9 (+1) Strategie di info-commerce e di e-commerce standard, meno competitive rispetto agli altri portaliS-E England (www.visitsoutheastengland.com) 9 (+1) analizzatiLiguria (www.turismoinliguria.it ) 8 (-1) NB. 4^ fascia  da 1 a 5 INSUFFICIENTEPACA (www.decouverte-paca.fr) 7 (-1) (Nessun portale tra quelli finora analizzati)Dalmazia Centrale (www.dalmatia.hr.at) 6 (+1) © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 11
  • 12. WEBBING RANK© 2011 Che cosa c’è di nuovo rispetto al 2010 • Fortissimo sviluppo delle strategie social, che vanno oltre la semplice gestione dei profili sui principali social network • Forti miglioramenti del sistema di mappe geo-referenziate, sempre più interattive e ricche di contenuti, anche di quelli prodotti dagli stessi turisti. Consigliamo ad esempio i sistemi della Carinzia, della Svizzera e della Comunità Valenciana • Infine nuovi investimenti nelle strategie di interazione con il mobile. Sempre più sistemi offrono applicazioni nuove per rendere fruibile l’offerta turistica anche attraverso smartphone: – Toscana  Servizio gratuito Voglio Vivere Così Card (VVC) e Tuscany+, applicazione di “Augmented Reality”, altri giochi specifici per il mobile; attivazione di Mookie, nuovo sociall network per il mobile – Svizzera  20 applicazioni per il mobile – Veneto  piattaforma Veneto mobile, servizio di realtà aumentata – Comunità Valenciana  Portale specifico per la navigazione da cellulare e servizio TURIST MOVIL – Trentino  2 applicazioni per i-Phone e i-Pad, Sky Trentino e Gusto Trentino – Carinzia  Applicazioni per i-Phone e Android – NRW  diverse app (ma non download diretto) – Algarve  applicazioni per Android e i-Phone Vediamo più nel dettaglio… © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 12
  • 13. Forte crescita dei social network (dati rilevati il 30 agosto 2011) Media FAN 2000 nel 2010 + 650% 15.000 nel 2011 Media follower 443 nel 2010 + 289% 1724 nel 2011 Visualizzazioni in media 1.564 mln nel 2010 + 139 % 3.664 nel 2011 Media Foto 430 nel 2010 + 309% 1760 nel 2011 © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 13
  • 14. Blog tematici e communityLa nuova Community della Comunità Valenciana Item di analisi Portali WEBBING RANK Blog tematici Sì in 6 casi Emilia-Romagna, Toscana (4), Trentino (dentro la community), Carinzia, Comunità Valenciana (2), Algarve Community e altre Sì in 10 casi strategie social • Toscana  «Visit Tuscany», Social Media Network; Talk To Tuscany, servizio strutturate di customer service stile community, Mookie, social network che funziona tramite il telefono cellulare • Trentino  Trentino Social Media Newsroom • Veneto  Sezione My Veneto, per raccontare esperienze di viaggio • Bretagna  Community Fans De Bretagne • Catalogna  Community “Fans de Catalunya” e Catalunya Experience, collettore di tutte le iniziative e attività 2.0 • Comunità Valenciana  Experencias Intensas, community e collettore di tutte le iniziative e attività 2.0 • Andalusia  Community Red Social • Svezia  Community of Sweden • Cornovaglia  Portale 2.0 I Love Cornwall • Grecia  Community My Greece L’Istria non c’è! La nuova Community della Andalucia La nuova Community della Cornovaglia Il sistema social Media della Toscana e il nuovo servizio Talk To Tuscany © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 14
  • 15. Contenuti e servizi: applicazioni mobile Item di analisi Portali WEBBING RANK Applicazioni per il mobile Sì in 9 casi (l’anno scorso erano 4): • Toscana  Servizio gratuito Voglio Vivere Così Card (VVC) e Tuscany+, applicazione di “Augmented Reality”, altri giochi specifici per il mobile; attivazione di Mookie, nuovo sociall network per il mobile • Svizzera  20 applicazioni per il mobile • Veneto  piattaforma Veneto mobile, servizio di realtà aumentata • Comunità Valenciana  Portale specifico per la navigazione da cellulare e servizio TURIST MOVIL • Trentino  2 applicazioni per i-Phone e i-Pad, Sky Trentino e Gusto Trentino • Carinzia  Applicazioni per Iphone e Android • NRW  diverse app (ma non download diretto) • Algarve  applicazioni per Android e i-phone • Istria  «mX Istria», scaricabile dal sito, per i- Phone, Android e Symbian4 nel 2010 9 nel 2011 + 125% © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 15
  • 16. Strategie commerciali: booking on-line, gestione e caratteristiche Item di analisi Portali WEBBING RANKBooking on-line Sì in 11 casi (Toscana, Trentino, Liguria, Carinzia, Andalucia, NWR, Danimarca, Svezia, Svizzera, Istria, Emilia- Romagna) NB. 2 sistemi di booking rilevati lo scorso anno non ci sono più, sono quelli di Bretagna e PACAChi lo gestisce • In 5 casi il sistema è gestito direttamente dalla stessa società/ente che si occupa del portale • In 3 la gestione è esterna • 2 casi particolari: • Nord Reno Westfalia  sistema interno ma per l’acquisto accesso a più portali esterni • Svezia  booking gestito dal gestore del portale, ma transazione attraverso i partner localiCaratteristiche • In tutti i sistemi accesso all’offerta ricettiva alberghiera ed extra- alberghiera (in alcuni casi solo determinate categorie come campeggi, ville e appartamenti) • La selezione della struttura desiderata avviene sempre almeno per località e tipologia ricettiva • In 3 portali la selezione può essere effettuata anche per tipologia di prodotto (Trentino, Carinzia, Svezia) • In 2 casi la selezione avviene anche in base al tipo di servizi desiderati (Trentino, Carinzia) • In Trentino è disponibile anche una modalità di selezione per tipologia di cliente (ad es. Adatto a bambini, disabili, famiglie, single, etc.) • In 6 casi il sistema permette di vendere anche pacchetti e promozioni speciali © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 16
  • 17. Quanto hanno investito? Toscana, € 10 milioni per l’intera strategia + 2 milioni ogni anno per eventi Catalogna, € 9 milioni (di cui 4 per il sistema CRM) Andalucia, € 5,6 milioni in tre anni Liguria, € 950.000, di cui 350 mila per il DMS Veneto, € 400.000 per restyling portale e database integrato degli operatori Algarve, € 300.000 per la realizzazione del portale Normandia, € 150.000 per la realizzazione del portale © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 17
  • 18. 7 indicazioni di miglioramento per www.istra.hr/www.istra.com PIU’ MOBILE E CREARE E GESTIRE LAGEOREFERENZIAZIONE COMMUNITY PIU’ NAVIGAZIONE ASCOLTARE PERSONALIZZATA CONTINUAMENTE UTENTI, OPERATORI, STAKEHOLDER FAVORIRE CONVERSAZIONE E PARTECIPAZIONE BOOKING PIU’ SEMPLICE MISURARE © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 18
  • 19. 2-NUOVI CLIENTI E NUOVI SCENARIPER L’INNOVAZIONE NEL TURISMO 19
  • 20. Una buona notizia: gli arrivi turistici internazionali crescono Fonte UNWTO, Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite, www.unwto.org• Il trend degli arrivi turistici internazionali (escludendo quindi i flussi interni ai singoli paesi) è in forte ascesa.• Nel 2010 raggiunge il numero di 940 milioni a livello mondiale, con una crescita rispetto al 2009 del 7% e una media annua dal 1995 del +5%• Anche il primo semestre 2011 fa segnare rispetto allo stesso peridodo del 2010 un + 4,5% con 440 milioni di arrivi• L’Europa è il primo continente con 477 milioni di arrivi internazionali, il 51% del totale © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 20
  • 21. …e il mediterraneo è la top destination del turismo nel mondo • La sub regione dell’Europa mediterranea ha generato nel 2010, 169,7 milioni di arrivi (il 18,1% del totale mondiale) • Il nord Africa ne ha generato 18,7 milioni (pari al 2%) • Complessivamente quindi l’area del Mediterraneo (Europa Mediterranea + Nord Africa) rappresenta con 188,4 milioni di arrivi internazionali oltre il 20% dei flussi mondiali. • Nessun’altra zona al mondo raggiunge questi livelli .Fonte UNWTO © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 21
  • 22. I clienti prosumer• Sono coloro che nel corso degli ultimi 4-5 anni postando sul web giudizi, commenti, proposte e promozioni hanno cambiato il modo di pensare, progettare e consumare (anche il) turismo• Contribuiscono al successo di portali e siti di fama internazionale• Influenzano le scelte degli altri: su scala globale il 70% dei consumatori ascolta opinioni e suggerimento on-line• Sono particolarmente interessati al turismo: oltre il 50% delle informazioni pubblicate su internet nel mondo riguarda viaggi, vacanze, interessi e passioni turistiche. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 22
  • 23. No-growth dei prodotti classici (nonostante gli alti investimenti): il caso Emilia-Romagna (I) Le presenze turistiche in alta, media e bassa stagione, negli 11 anni considerati, sono praticamente statiche; nel 2008- 2010 calano le presenze in media stagione (- 602 mila - 3,8%) e in bassa (- 655 mila -12,6%) Investimento per le Unioni di Prodotto non balneari ampiamente inferiori in 11 anni a quelle dell’Unione di Costa © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 23
  • 24. I turismi specializzati invece crescono Che turismo scelgono gli italiani? - Cresce il turismo culturale legato all’arte e all’archeologia - In diminuzione il balneare«il turismo culturale in Italia “produce” il 30% della domanda globale ma in termini di fatturato volaoltre il 36%. E la spesa pro-capite giornaliera è del 42% superiore a quella media-vacanza . Per leattività ricreative e culturali la spesa è dell’8% contro il 5% degli altri tipi di turismo. Per la gastronomiaed i prodotti alimentari il rapporto è nuovamente vantaggioso: nelle città d’arte si spende il 9% contro il6% dell’altro turismo. Stessa situazione per i prodotti locali: 8,5% contro il 5,5%» (dati Confesercenti) © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 24
  • 25. Cresce anche il turismo businessFonte: WTTC • Vive un periodo difficile fino al 2009, ma negli ultimi due anni è in continua e rapida crescita © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 25
  • 26. Quali turismi di nicchia incentivare? Gli esperti ISNART propendono per: • folklore e tradizioni popolari, • festival letterari e culturali • Location di spettacoloIndagine di ISNART - Istituto Nazionale Ricerche Turistiche (Febbraio 2011). Risponde un panel di 1590 esperti ISNART © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 26
  • 27. I clienti giovani – i comportamenti Italia. Numero di turisti in vacanza (pernottamento di almeno 4 notti) ripartiti per età, 2005-2009 Il turismo del clienti più giovani è stazionario in Italia, a fronte di una crescita (molto modesta) dei turisti totaliCroazia. Numero di turisti in vacanza (pernottamento di almeno 4 notti) ripartiti per età, 2004, 2007-2010 Il turismo del clienti più giovani è in flessione in Croazia, a fronte di una stabilità dei turisti totaliFonte: Eurostat © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 27
  • 28. Le mete del futuro: Europa orientale e Turchia • La sub-regione mediterranea orientale, anche grazie alla spinta delle regioni balcaniche, risulta essere nel contesto europeo la più dinamica, seppur con differenze notevoli tra regioni molto mature, come la Croazia, e altre dove gli arrivi internazionali crescono su scale minori ma a ritmi più sostenuti. • La Turchia, non ha conosciuto flessioni negli ultimi tre anni. Gli arrivi internazionali hanno raggiunto quota 27 milioni (+6%). • In Grecia, il turismo registra forti perdite nel biennio 2008-2009 e una piccola crescita dell’1% degli arrivi internazionali da gennaio a settembre 2010, L’Italia appare in flessione, così come la Spagna nel balneare• Fonti: • La Francia conserva il proprio primato di top UNWTO, http://www.ontit.it/opencms/opencms/ont/it/s destination per numero di arrivi tampa/in_evidenza/Turismo_internazionale_nell_area_d internazionali. el_Mediterraneo_un_2011_denso_di_incognite © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 28
  • 29. Gli arrivi turistici internazionali crescono: come approfittarne?• Usare il web come piattaforma di collaborazione, discussione e partecipazione per l’innovazione e la costruzione di community dei turismi• Usare le imprese come engagement system, scambiatori di esperienze e informazioni da comunicare on-line• Investire e integrare più prodotti, più turismi, non solo nel prodotto balneare• Usare sport, ambiente e cultura per crescere in attrattività e nuovi flussi• Inventare e produrre grandi eventi glocali unici, pensati per il mondo e realizzati in Istria. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 29
  • 30. 3- VALORIZZARE LE IMPRESEDELL’INCOMING 30
  • 31. Fattore K: investire in conoscenza paga?• Fattore K (knowledge) è il primo progetto italiano che analizza le performance delle imprese del turismo e dei sistemi territoriali con la lente dell’economia della conoscenza.• Benchmarking tra 6 regioni europee (Liguria, Sardegna, Emilia-Romagna, Toscana, PACA in Francia e Catalogna in Spagna), circa 500 imprese intervistate e 111.000 voci di bilancio analizzate e riclassificate per dimostrare che• Gli investimenti immateriali di imprese e organizzazioni (ricerca & sviluppo, innovazione, informatica, web, formazione, marketing e comunicazione, sviluppo relazioni, certificazioni, etc.) sono determinanti per migliorare la competitività internazionale, fidelizzare i clienti e fare crescere arrivi e presenze. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 31
  • 32. PMI turistiche: confronto Liguria, Emilia-Romagna, PACA e Catalogna PERFORMANCE IMPRESE E SISTEMI TURISTICI Immobilizzazioni immateriali € Valore aggiunto € Presenze turistiche (milioni) Dati in milioni migliaia di euro migliaia di euro 70500 3.600 63,4 464 448 3.187 3.255 63,4 429 3.028 3.002 411 2.924 60 56,5 398 396 53,8 3.000 51,3 51,7 51,3 51,5400 339 353 2.833 2.923 2.837 50 319 2.659 2.646 2.400 285 371300 36,4 37,4 37,0 36,3 37,5 38,2 245 40 36,6 36,2 239 307 1.536 1.800 272 205 1.395 1.416 37,4 36,4 35,4 34,4 34,4 34,4 35,1 1.156 1.213 30 32,1200 232 1.052 961 213 160 159 1.200 122 772 751 780 870 108 20 15,5 15,3 629 15,1 14,8 14,2 13,8 14,2 14,2100 600 10 - - - 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 Totale imprese LIGURIA Totale imprese E-R Totale imprese LIGURIA Totale imprese E-R Emilia Romagna Liguria Totale imprese CATALOGNA Totale imprese PACA Totale imprese CATALOGNA Totale imprese PACA Provenza-Alpi-Costa Azzurra Catalogna CATALOGNA, PACA, EMILIA_ROMAGNA  VALORE IMM-IMM ALTO  VAL. AGG. COERENTE e CRESCENTE IN 3 CASI SU 4 CATALOGNA  VALORE IMM-IMM PIU’ALTO PER PIU’ TEMPO  PRESENZE CRESCENTI E TREND ANTICICLICO Investire in IMM-IMM = FATTORE K serve alle imprese e al sistema! LIGURIA  IMM-IMM IN CRESCITA DA VALORI ASSOLUTI BASSI  VALORE AGGIUNTO COERENTE MA PRESENZE IN DIMINUZIONE  IMPATTO IMM-IMM ANCORA DA OTTIMIZZARE, PERCHE’ RECENTE © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 32
  • 33. Turismo e web 2.0 Sì No Profilo intervistato Web 2.0 (27 imprese) Web 2.0 (38 imprese)Età media 49 anni 49 anniSesso 70% uomini, 30% donne 53% uomini, 47% donneRuolo 48% Direttore generale o amministrativo 68% Titolare, presidente, amministratore 37% Titolare, presidente, amministratore 24% Direttore generale o amministrativoTitolo di studio 22% laureati - 70% diplomati - 7% licenza media 42% laureati - 47% diplomati - 11% licenza mediaSede (provincia) 48% GE – 26% IM – 15% SV – 11% SP 39% GE – 24% IM – 26% SV – 11% SPAttività 59% ricettivo – 41% servizi 52% Ricettivo – 48% serviziInizio attività 24% ha iniziato dopo il 1990 36% ha iniziato dopo il 1990Area provenienza clienti 35% regionale/nazionale – 31% internazionale 36% regionale/nazionale – 21% internazionale 35% equamente ripartito interno/estero 43% equamente ripartito interno/esteroSpecializzazione prodotto 63% balneare – 37% congressuale 55% balneare – 16% congressuale 22% culturale – 11% enogastronomico 16% culturale – 8% enogastronomicoPrevisione clienti 2009 In crescita per il 22% delle imprese In crescita per l’11% delle impreseStagionalità 70% operativo tutto l’anno 53% operativo tutto l’annoFatturato medio 2008 5,4 milioni di euro 4,5 milioni di euroStima fatturato medio 2009 5,1 milioni di euro (-5,5% rispetto al 2008) 4,3 milioni di euro (-4,4% rispetto a 2008)INV immateriali medi 2008 72 mila euro 27 mila euroINV immateriali medi 2009 71 mia euro 27 mila euro © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 33
  • 34. Come misurare il «ROI turismo» E’ sbagliato separare il ROI industriale dalla misurazione dell’impatto territoriale, perché il turismo è un’economia complessa nel quale l’impresa alimenta e scambia risorse con il territorio quanto il territorio caratterizza e influisce sull’offerta dell’impresa E’ necessario studiare un indicatore che integri - Redditività industriale delle imprese - Brand reputation - Risultato degli arrivi - Risultato delle presenze - Risultato della spesa turistica con policy d’investimento delle imprese e delle organizzazioni pubbliche E’ possibile definire un indicatore composito che offra una misura corretta di quanto il totale investimenti, l’investimento materiale o immateriale, l’investimento pubblico o privato, hanno contribuito a realizzare a vantaggio dell’economia turistica del territorio e delle imprese. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 34
  • 35. Come deve essere una Tourist Thinking Company?1. Volere essere autentica e glocale. 2. Essere sempre focalizzata sul cliente. 3. Essere total-web-based.4. Essere sensibile, ben organizzata ed emozionante. 5. Avere molta cura del proprio capitale umano.6. Offrire cultura autentica di territorio integrata con stile e sobrietà di accoglienza. 7. Saper fare a conversare.8. Saper fare a interagire con clienti e competitor. 9. Approfittare delle critiche per migliorare un po’ ogni stagione.10. Essere pronta a cambiare ogni volta che il successo appare acquisito. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 35
  • 36. E infine è necessario …Conoscere e Analizzarle, per capire le tendenze di Essere capaci dimisurare le ricerca vacanze, le aspirazioni, i modificare in corsaconversazioni mutamenti dei gusti e degli stili di marketing mix eon-line vita, le reazioni dei competitor variabili di offerta La «Tourist Thinking Company» lo può fare con professionalità e strumenti adeguati © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 36
  • 37. Grazie della vostra attenzione! Queste slide sono un prodotto originale dello Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione © All Rights Reserved - Ravenna (I) 30 novembre 2011 www.giaccardiassociati.it © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direziione 37