Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Maremma Food

Esperienze e opinioni di 21 imprese significative dell'agroalimentare della provincia di Grosseto, Maremma, per un progetto coordinato food&travel

  • Login to see the comments

Maremma Food

  1. 1. Grosseto 10-11 marzo 2015 Esperienze e opinioni di 21 imprese significative dell’agroalimentare della provincia di Grosseto per un progetto Food & Travel Maremma Food
  2. 2. Il piano della ricerca per BMO 2015 © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 2 La seconda edizione di BMO - Buy Maremma Online intraprende una nuova sfida: sviluppare collaborazione tra Food&Travel e generare una piattaforma online e offline partecipata dagli operatori del turismo, dell’agricoltura, dell’agroalimentare e delle varie filiere per contribuire ad affermare il «prodotto Maremma» nel mondo. Per sostenere il progetto, il nostro Studio ha suggerito e concordato di realizzare un piano di ricerca composto di tre parti: • «Fatti nuovi nell’impresa italiana del Food?» , la scoperta di 20 casi di start up innovative dell’agroalimentare nazionale • «Maremma Food», l’indagine di campo su 21 imprese significative dell’agroalimentare della provincia di Grosseto per analizzare identità, esperienze e proposte utili a un progetto Food & Travel • «Food & Travel Maremma, la bella sfida», dal confronto di quei due universi scenari e scelte concrete per la «piattaforma Food & Travel». Questo elaborato presenta i risultati della seconda ricerca «Maremma Food» Il terzo elaborato sarà presentato nel corso dei panel BMO - Day 2www.giaccardiassociati.it
  3. 3. Questo rapporto © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 3 • Premessa • Obiettivi • Metodologia • Adesione del campione • Le 21 imprese intervistate • Identikit delle imprese • Prospettive di crescita • Esperienze e proposte per il web • Food & Travel • Analisi strategica
  4. 4. Obiettivi di lavoro © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 4 • Selezionare un campione di 20 imprese significative della produzione agro-alimentare della provincia di Grosseto e rappresentative delle diverse tipologie di attività • Analizzare identità, esperienze e prospettive aziendali • Analizzare e misurare opportunità, minacce e proposte per tornare a crescere • Analizzare e misurare esperienza, competenze e proposte di utilizzo internet e web • Analizzare e misurare esperienze, opinioni e proposte a collaborare per una strategia integrata Food&Travel • Proporre un quadro di analisi strategica
  5. 5. Metodologia © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 5 • Selezione di un campione di 31 imprese significative e rappresentative delle tipologie di attività del settore agroalimentare della Maremma ( il campione è più esteso dell’obiettivo di 20 casi per un’eventuale adesione insufficiente alle interviste) • Progetto e testing del questionario semi-strutturato (risposte chiuse e aperte) da somministrare alle imprese selezionate • Realizzazione delle interviste in modalità CATI (Computer Assisted Telephone Interview) • Normalizzazione e riclassificazione delle risposte • Data entry, elaborazione dati e redazione del rapporto di ricerca
  6. 6. Adesione del campione © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 6 21 imprese intervistate Ha aderito il 68% delle imprese selezionate 31 imprese selezionate
  7. 7. Le 21 imprese intervistate © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 7 Ragione sociale Settore Sede Sito 1 Amiata Vini Agricoltura Castel del Piano, GR www.amiatavini.it 2 Aristotele Coop. Sociale Agricoltura Campagnatico, GR www.cooparistotele.com 3 Associazione per la valorizzazione della Castagna dell’Amiata Igp Agroalimentare Arcidosso, GR www.castagna-amiata.it 4 Azienda Agricola Il Bosco Felice Zootecnia Grosseto www.il boscofelice.com 5 Azienda Agricola Carla Benini Agricoltura Sovana, GR www.sassotondo.it 6 Azienda Agricola Saba Agroalimentare Massa Marittima, GR www.sabaformaggi.it 7 Azienda Agricola Serrata Lunga Agroalimentare Principina Terra, GR www.serratalunga.it 8 Cantina Coop. I Vini di Maremma Agricoltura Marina di Grosseto, GR www.ivinidimaremma.it 9 Cantina Coop. Vignaioli Morellino di Scansano Agricoltura Saragiolo, GR www.cantinadelmorellino.it 10 Conserve Italia Agroalimentare Albinia, GR www.conserveitalia.it 11 Consorzio Pecorino Toscano Dop Agroalimentare Grosseto www.pecorinotoscanodop.it 12 Consorzio Tutela Vini Maremma Toscana Agroalimentare Grosseto www.consorziovinimaremma.it 13 Fattoria Mantellassi Agricoltura Magliano in Toscana, GR www.fattoriamantellassi.it 14 Frantoio Franci Agroalimentare Castel del Piano, GR www.frantoiofranci.it 15 Il Boschetto Srl Agroalimentare Castiglione della Pescaia, GR www.ilboschetto.net 16 La Poderina Toscana Agricoltura Castel del Piano, GR www.lapoderinatoscana.com 17 La Scapigliata Soc. Agr. Agricoltura Giannella, GR www.lascapigliata.it 18 Nannoni Grappe Srl Agroalimentare Civitella Paganico, GR www.nannonigrappe.net 19 Ol.Ma. Agroalimentare Montepescali Scalo, GR www.oleificioolma.it 20 Orbetello Pesca Lagunare Agroalimentare Orbetello, GR www.orbetellopesca.it 21 Salumificio Cerboni Zootecnia Castel del Piano, GR ASSENTE
  8. 8. IDENTIKIT DELLE IMPRESE © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 8
  9. 9. Profilo degli intervistati © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 9 24% 76% Sesso MASCHI FEMMINE 14% 71% 14% Classe di età 46-59 anni 30-45 anni 60 anni o più • La stragrande maggioranza degli intervistati sono maschi che hanno più di 46 anni • Nessun intervistato ha meno di 33 anni • Solo il 24% (5 su 21) sono donne • Tutti gli intervistati sono titolari, direttori generali, presidenti o responsabili delle imprese
  10. 10. Forma giuridica e anno inizio attività © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 10 5% 24% 10% 24% 10% 10% 19% Forma giuridica Ass. Imprese Individuali Consorzi Cooperative Snc Ss Srl 14% 14% 5% 10% 10% 33% 14% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% anni '50 anni '60 anni '70 anni '80 anni '90 anni '00 NR Periodo di inizio attività • Il 24% delle aziende intervistate sono imprese individuali e il 24% cooperative. • Il 20% sono società di persone (società semplici e S.n.c.). • Il 19% sono società di capitali (S.r.l.) • Le restanti sono consorzi (10%) e associazioni (5%). • Il 53% delle imprese sono nate dopo gli anni ‘80 e il 33% di queste sono imprese giovani, nate dopo il 2000
  11. 11. Attività © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 11 • Sono tutte aziende della trasformazione agroalimentare • Le tipologie di prodotto sono  Vino >7 imprese  Olio > 5 imprese  Formaggi > 3 imprese  Salumi > 3 imprese  Conserve > 1 impresa  Castagne > 1 impresa  Grappe > 1 impresa  Ittico fresco e conservato > 1 impresa  Miele e derivati > 1 impresa  Riso > 1 impresa  Aceto > 1 impresa  Spezie > 1 impresa N.B.: alcune delle aziende intervistate hanno più di un’attività di prodotto
  12. 12. Classi di fatturato © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 12 29% 24% 5% 10% 14% 5% 5% 10% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 0-250.000 250.001-500.000 500.001-1.000.000 1-2.000.000 2-5.000.000 5-7.000.000 7-10.000.000 10-50.000.000 Classe di fatturato • Il 53% delle aziende sono «micro-imprese» con fatturato entro i 500 mila euro. • Il 15% sono «piccole imprese» con fatturato entro i 2 milioni di euro. • Il 24% sono «piccole e medie imprese» con fatturato entro i 10 milioni di euro • Il 10% sono «medie imprese» con fatturato compreso tra 10<50 milioni di euro.
  13. 13. Classi di addetti © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 13 43% 19% 19% 10% 5% 5% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% 0_5 06_10 11_15 16_30 76_100 piu di 250 Classe di addetti • Il 62% delle aziende ha meno di 10 addetti. Di queste il 43% ha al massimo 5 collaboratori. • Solo il 10% (2 imprese) ha più di 76 addetti. Di queste una ha più di 250 occupati.
  14. 14. Presenza sul web © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 14 4,7% 14% 81% ONLINE PASSIVE OFFLINE ONLINE ATTIVE • Le imprese con sito web sono la grande maggioranza (95%) • Tra queste, il 14% ha un e-commerce, tuttavia senza policy e strumenti sufficienti di promozione e ingaggio online • Nessuna impresa ha un sito web interoperabile da clienti e stakeholder, cioè con interazione dall’esterno che come noto migliora i risultati di brand reputation e di business.  OFF LINE > L’impresa non ha il sito web o intende farlo nei prossimi 12 mesi  ON LINE PASSIVA > L’impresa ha un sito web formato «vetrina», senza interazione con gli utenti  ON LINE ATTIVA > Ha un sito web interattivo, collegato con i social network e/o che fa e-commerce
  15. 15. Export © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 15 33% 33% 33% HIGH EXPORT LOW EXPORT NO EXPORT  NO EXPORT > Le imprese che operano solo in Italia e realizzano qui il 100% del fatturato  LOW EXPORT > Le imprese che operano anche all’estero, per un ammontare massimo fino al 30% del fatturato totale  HIGH EXPORT > Le imprese realizzano all’estero oltre il 30% del fatturato • Le imprese intervistate sono equamente divise fra HIGH EXPORT, LOW EXPORT e NO EXPORT. • Principali mercati di sbocco HIGH EXPORT: Stati Uniti, Regno Unito e Giappone (4 imprese su 7 hanno come mercato estero principale questi Paesi) • Principali mercati di sbocco LOW EXPORT: Stati Uniti, Francia e Germania (3 imprese su 7 hanno come mercato estero principale questi Paesi) • Da evidenziare che le imprese NO EXPORT sono la totalità delle imprese individuali, spesso a gestione familiare
  16. 16. Iscritte a un’Associazione di Categoria © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 16 86% 14% Sì No • 19% Cia • 14% Confagricoltura • 14% Confartigianato • 10% Coldiretti • 10% Confcooperative • 5% Cna • 5% Afidop Aic • 5% UeCoop • 5% Unione degli Agricoltori • Il 52% delle imprese intervistate è «abbastanza soddisfatta» dei servizi offerti dalla propria Associazione di Categoria • Il 19% è «molto soddisfatto» • Il 14% è «poco soddisfatto»
  17. 17. PROSPETTIVE DI CRESCITA © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 17
  18. 18. Percezione della situazione economica generale © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 18 10% 57% 14% 10% 5% 5% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% molto negativa negativa normale positiva molto positiva NR Percezione della situazione economica generale • Il 67% delle imprese intervistate percepisce la situazione economica attuale come molto negativa o negativa. Di queste la stragrande maggioranza la percepisce come «negativa» • Solo il 15% percepisce la situazione economica generale come positiva o molto positiva
  19. 19. Principali ostacoli alla crescita © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 19 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% Calo della domanda Concorrenza internazionale Carenza risorse finanziare/ritardo nei pagamenti Tenuta organizzativa Fiducia nel futuro 19% 24% 33% 14% 24% 19% 5% 33% 5% 5% Problema molto importante Problema vitale • Il principale ostacolo alla crescita individuato dalle imprese intervistate è la carenza di risorse finanziarie e il ritardo nei pagamenti, considerato «vitale» o «importante» dal 66% • Segue il calo della domanda da parte dei clienti considerato «vitale» e «importante» dal 38% delle imprese • Al terzo posto (29%) troviamo la concorrenza internazionale e la fiducia nel futuro, indicati «vitali» solo dal 5% delle aziende
  20. 20. Valori più importanti per fare impresa © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 20 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% 50% Visione di futuro Volontà delle persone Collaborare e fare rete Creatività e innovazione Competenza e conoscenza 19% 29% 48% 48% 48% • I tre valori ritenuti egualmente più importanti per fare impresa sono «competenza e conoscenza», «creatività e innovazione» e «collaborare e fare rete», tutti con il 48% di preferenze • Il valore ritenuto meno importante è la «visione di futuro», con solo il 19%
  21. 21. Supporti maggiormente necessari per tornare a crescere © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 21 SUPPORTI % «è importante» + «è fondamentale» Accesso al credito personalizzato e premiante per fare innovazione 95% Collaborazione degli enti del territorio 86% Offerta formativa personalizzata e focalizzata su web e digitale 81% Incontro con buyer nazionali e internazionali 81% Credito d’imposta per investimenti in innovazione 76% Servizi associativi di rappresentanza più efficienti e innovativi 47% • Il supporto fondamentale per tornare a crescere è l’accesso al credito personalizzato (95%). • Il secondo supporto necessario è la collaborazione degli enti del territorio (86%) • Da notare che avere servizi associativi di rappresentanza più efficienti e innovativi è stato ritenuto importante/fondamentale solo dal 47% delle imprese, unico dato sotto il 50%.
  22. 22. ESPERIENZE E PROPOSTE PER IL WEB © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 22
  23. 23. L’azienda fa e-commerce? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 23 86% 14% Sì No • Solo il 14% delle imprese ha un sito web con l’e-commerce, ma senza nessuna possibilità di ingaggio e coinvolgimento diretto di clienti e stakeholder • Da sottolineare che nessuna delle altre imprese che hanno un sito web ha dichiarato di voler aggiungere l’e- commerce nei prossimi 12 mesi «Sono molto soddisfatto dell’e-commerce, perché non mi aspettavo incrementasse così tanto il fatturato dell’azienda» Dichiarazione di uno dei titolari intervistati
  24. 24. L’azienda ha sviluppato soluzioni per il mobile? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 24 29% 24% 48% Sì No No, ma intende farlo nei prossimi 12 mesi • Il 48% delle imprese che hanno un sito web ha sviluppato soluzioni per il mobile o intende farlo nei prossimi mesi • In nessun caso si tratta di app mobile vere e proprie, ma semplicemente di link a siti visualizzabili da smartphone e tablet • Il 24% di esse ha dichiarato che intende sviluppare soluzioni mobile nei prossimi mesi • Il 29% delle aziende presenti online non ha sviluppato soluzioni per il mobile
  25. 25. Policy di utilizzo del web © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 25 • Il 71% utilizza il web per ascoltare e interagire con i clienti ma, evidentemente, senza usare il proprio sito che risultano non operabili da stakeholder esterni (cfr. slide Presenza sui social network) • Il 67% delle imprese dichiara di avere competenze interne sufficienti per gestire l’attività sul web • Solo il 33% utilizza il web allo scopo di ridurre i costi e migliorare le prestazioni. 71% 67% 57% 33% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% Web per ascoltare e interagire con clienti Competenze interne sufficienti per gestire web Web per capire nuovi bisogni e lanciare nuove proposte Web per migliorare prestazioni e ridurre costi
  26. 26. L’azienda ha un piano strategico di marketing e comunicazione sul web? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 26 57% 14% 29% No Sì No, ma intende farlo nei prossimi 12 mesi • Solo il 29% delle imprese che ha un sito web ha sviluppato e utilizza un piano strategico di marketing e comunicazione sul web • Il 14% intende farlo nei prossimi mesi • Il 57% non ha un piano di marketing e comunicazione sul web, ma tende a pubblicare contenuti senza alcuna regolarità.
  27. 27. Presenza sui social network © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 27 Facebook 76% Twitter 29% Nessuno 14% • Il social network più utilizzato è Facebook. Il 76% delle aziende è già presente, mentre il 10% ha intenzione di farsi un pagina fan nei prossimi 12 mesi • Il secondo social più utilizzato è Twitter. Il 29% delle aziende è presente e il 14% ha intenzione di entrarci nei prossimi 12 mesi • Il 14% delle aziende è assente dai social network Altri social network utilizzati, ma in misura molto minore, sono : YouTube, Linkedin, Google+, Instagram, Pinterest, Flickr e Vine
  28. 28. Policy di utilizzo dei social network © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 28 81% 71% 57% 14% 10% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% Informare, raccontare esperienze e confrontarsi Sviluppare contatti e reputazione Interagire con i clienti Attrarre competenze Monitorare i concorrenti • Le imprese utilizzano i social network soprattutto per informare, raccontare esperienze e confrontarsi (81%) e per sviluppare contatti e reputazione (71%) • Solo il 10% delle imprese utilizza i social per monitorare i concorrenti • Un’impresa dichiara di utilizzare i social network come «vetrina»
  29. 29. Giudizio su esperienze e policy web © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 29 5% 62% 29% 5% 0% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% molto soddisfatto soddisfatto non so insoddisfatto molto insoddisfatto • Il giudizio sulle policy web adottate è positivo: 14 imprese su 21 (67%) si dichiarano soddisfatte o molto soddisfatte delle policy adottate sul web • Solo il 5% (un’impresa) è insoddisfatta, mentre nessuna è molto insoddisfatta
  30. 30. Supporti maggiormente necessari per sviluppare/migliorare l’attività sul web © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 30 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% Cultura web diffusa Formazione per dipendenti e collaboratori Competenze esterne di supporto Sostegno istituzioni, ass. economiche, banche 52% 38% 43% 29% 14% 19% 29% 19% è importante è fondamentale • Il supporto maggiormente atteso sono competenze professionali esterne per lo sviluppo dell’attività sul web: è il 72% delle imprese a richiederlo • Il 66% ritiene importante una cultura web diffusa e occasioni di confronto con altre imprese.
  31. 31. FOOD&TRAVEL © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 31
  32. 32. Prodotti valorizzabili all’interno di un’offerta turistica © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 32 Tutte le aziende intervistate dell’agroalimentare grossetano ritengono che i propri prodotti siano valorizzabili all’interno di un’offerta turistica
  33. 33. Perché con il turismo? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 33 • Il 90% delle imprese vuole sviluppare nuovi mercati e più business. • Il 90% (valore identico al precedente , 1^ coincidenza interessante) ritiene che i propri prodotti siano eccellenze della Maremma. • L’81% delle imprese utilizza metodi di produzione certificati . • Il 57% fa già parte di percorsi enogastronomici strutturati . Questa propensione può essere rafforzata. 90% 90% 81% 62% 57% 0% 20% 40% 60% 80% 100% Vogliamo sviluppare nuovi mercati e più business Eccellenze della Maremma Metodi di produzione certificati Materie prime certificate Facciamo già parte di percorsi enogastronomici
  34. 34. Come con il turismo? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 34 • Il 95% delle imprese (20 su 21!) crede che il proprio prodotto possa essere valorizzato al meglio creando sinergia con le strutture ricettive del territorio. • Il 90% è propenso a inserire l’azienda in un percorso enogastronomico strutturato. • Sempre il 90% (2^ coincidenza interessante) è disposto a contribuire allo sviluppo Food&Travel con i propri rapporti di mercato. • Il 71% è disposto a linkare il proprio sito mentre il 43% è disposto a dare i propri prodotti in vendita alle strutture ricettive. Queste due propensioni possono essere rafforzate. 95% 90% 90% 86% 71% 43% 0% 20% 40% 60% 80% 100% Creando sinergia con le strutture ricettive Inserendo l'azienda in un percorso enogastronomico Contribuendo coi rapporti di mercato allo sviluppo Food&Travel Partecipando all'investimento con altri operatori Con un link al nostro sito sui portali di promozione della Maremma Tramite concessione di vendita alle strutture ricettive
  35. 35. I vincoli più importanti per partecipare al progetto Food & Travel © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 35 1. «Il progetto e gli obiettivi devono essere ben definiti, chiari e raggiungibili» (7 su 21) 2. «Anche le strutture ricettive devono avere un livello di qualità garantita, simile a quello che devono avere i produttori dell’agroalimentare» (5 su 21) 3. «I partecipanti al progetto devono essere tutti produttori veri e non commercianti» (4 su 21) 4. «Tutti i prodotti food devono essere di qualità garantita, con norme ancora più rigorose di quelle a livello nazionale» (3 su 21) 5. «Tutti i prodotti devono provenire dal territorio maremmano» (2 su 21)
  36. 36. Ha già collaborato con altri soggetti del settore food e turistico? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 36 24% 76% Collaborazione endogena food to food Sì No 33% 67% Collaborazione esogena food to travel No Sì • Di coloro che hanno già avviato collaborazioni con altri soggetti dei settori food e travel:  Il 67% è «molto soddisfatto» delle collaborazioni avviate perché, ritengono, è sempre molto importante mettersi insieme, collaborare e fare rete  Il 14% è «poco soddisfatto» delle collaborazioni introdotte; in realtà sono collaborazioni avviate da poco e vorrebbero realizzare più iniziative di questo tipo, ma non ne hanno (avuto) la possibilità • Chi non ha mai avviato collaborazioni non ne ha mai avuto occasione e/o non gli è mai stato proposto.
  37. 37. È disposto ad aumentare la collaborazione con altri soggetti food e travel? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 37 5% 95% No Sì • Il 95% delle imprese intervistate è disposto ad aumentare il grado di collaborazione Food&Travel • Solo il 5% (1 impresa su 20) non è interessata ad aumentare la collaborazione.
  38. 38. Con chi collaborare? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 38 • Il 95% delle imprese è interessato a collaborare con altri produttori del proprio settore (collaborazione endogena food to food) e il 90% con altre associazioni diverse dalla propria. • L’81% è disposto a collaborare attivamente con operatori turistici della zona (collaborazione esogena food to travel) • Il 57% è interessato a collaborare con associazioni di categoria. Questa propensione è migliorabile con nuove policy rispetto a quelle attuali. 95% 90% 81% 71% 57% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Altri produttori agroalimentare Altre associazioni Operatori turistici Realtà territori limitrofi Associazioni Categoria
  39. 39. Come far pesare la propria opinione per lo sviluppo della Maremma? © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 39 • Il 90% dele imprese è disposto a partecipare a indagini e incontri su temi sensibili per la Maremma. • Sempre il 90% (3^ coincidenza interessante ) vorrebbe entrare in contatto con esperti di settore. E’ un’aspettativa e una consapevolezza molto alta. • Il 57% delle imprese è interessato a intervenire su piattaforme web per esprimere la propria opinione. Questa propensione può essere migliorata anche se è già ottima considerato il settore agroalimentare nel suo insieme. 90% 90% 81% 57% 0% 20% 40% 60% 80% 100% Partecipando a indagini/incontri sulla Maremma Entrando in contatto diretto con esperti di settore Ricevendo newsletter e report di dati Intervenendo su piattaforme web di ascolto e confronto
  40. 40. ANALISI STRATEGICA (FATTORI E PRIORITA’ PER CRESCERE) © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 40
  41. 41. Attori e fattori di performance © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 41 • Le imprese più in salute sono state selezionate in base all’andamento di fatturato negli ultimi 3 anni • Le imprese più web oriented sono state selezionate in base all’esperienza e alla propensione web based • Le imprese più Food&Travel oriented sono state selezionate in base al maggior interesse dimostrato per il progetto Imprese Prodotti Classe di fatturato Pratiche di export Expertise Food&Travel Le 3 imprese più in salute Aristotele Cooperativa Sociale Miele e derivati < 500.000 € Low Export (Francia, Irlanda, Belgio) Nessuna Frantoio Franci S.n.c. Olio < 2.000.000 € Low Export (molti paesi) Cobranding insieme con alberghi Azienda Agricola Biologica Il Bosco Felice Salumi e vino < 500.000 € No Export Menbro Consorzio turistico "Parco Regionale della Maremma" Le 3 imprese più web oriented Ol.Ma. Società Cooperativa Olio Oltre 2.000.000 € High Export (Giappone, Regno Unito, USA) Punto vendita al Porto di Civitavecchia per navi da crociera Il Boschetto Srl Olio, aceto e spezie Oltre 2.000.000 € High Export (USA, Paesi Bassi, Svizzera) Nessuna Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano Vino Oltre 2.000.000 € Low Export (USA, Canada, Polonia) Nessuna Le 3 imprese più Food&Travel oriented Azienda Agricola La Poderina Toscana Olio e vino < 500.000 € High Export (Giappone, Nord Europa, Australia) Degustazione dei prodotti in ristoranti e alberghi Consorzio Tutela Vini Maremma Toscana Vino < 500.000 € No Export Promozione dei prodotti tipici maremmani in strutture ricettive Consorzio del Pecorino Toscano Dop Formaggio < 500.000 € Low Export (Germania, USA, Regno Unito) Incoming di stampa estera per promuovere il proprio territorio
  42. 42. Analisi SWOT dai casi d’impresa © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 42 Punti di forza • Varietà e tipologia prodotti • Presenza sul web • Social network per ascoltare • Sorpresi e soddisfatti dell’esperienza e-commerce • Esperienza export • Radicamento sociale • Esperienza Food & Travel positiva Opportunità • Valori di riferimento (Competenza e conoscenza | Creatività e innovazione | Collaborare, fare rete) • Inserimento giovani • Aspettativa crescente per il web • Aspettativa crescente di offerta formativa per il web • Ottima disponibilità a collaborare food-to-food e food-to-travel • Aspettativa crescente per progetti Food & Travel • Buona disponibilità a impegnarsi nel territorio Punti di debolezza • Dimensioni (classe fatturato e classe addetti) • Presenza sul web passiva • Presenza sul web senza piano strategico • Imprese familiari (1/3) no export • Aspettative associative poco soddisfatte • Percezione prospettiva economica molto negativa • Aspettative finanziarie molto insoddisfatte Minacce • Poca fiducia nel futuro • Visione di futuro giudicata poco importante • Responsabili di impresa in età avanzata • Assetto e tenuta organizzativa interna • Distonia tra dichiarazioni (a collaborare) e comportamenti operativi (congruenti) • Credibilità istituzioni insufficiente
  43. 43. 7 priorità di lavoro © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 43 1. Clima e orientamento generale  una visione di futuro, esplicitata e condivisa 2. Disponibilità a collaborare  un approccio di progetto trasparente e partecipato 3. Aumentare le dimensioni  nuove aggregazioni e cultura di management per farle 4. Forzare l’export  essere/diventare imprese online attive per ingaggiare nuovi clienti sul web 5. Sentirsi parte  voglia e gusto delle sfide fatte di coraggio e visione, e di una sola squadra 6. Qualità di prodotto Food & Travel  stile, classe, zero scorciatoie, essere più bravi di tutti 7. Risorse aggiuntive per il progetto e per le imprese  una Fondazione di Partecipazione grossetana, pubblica e privata, per fund raising e call comunitarie in sinergia con Made in Italy e Made in Tuscany
  44. 44. © Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione 44 Grazie dell’attenzione TEAM DI LAVORO Capo progetto Giuseppe Giaccardi Collaborazione tecnica per i rapporti con le imprese Francesco Gentili Progetto questionario e interviste Marco Antonioli Valentina Zanon Data entry, elaborazione e rapporto di ricerca Marco Antonioli Questo elaborato è un prodotto originale dello Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione © All Rights Reserved, Ravenna 03 marzo 2015 www.giaccardiassociati.it

×