Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Video-educazione: nuovi scenari per lo sviluppo professionale degli insegnanti

1,197 views

Published on

Le slide della professoressa Rossella Santagata dell'University of California, Irvine USA che ha tenuto una lezione all'Indire lo scorso 15 marzo per illustrare le ricerche che sta conducendo sulla formazione degli insegnanti.

Published in: Education
  • Be the first to comment

Video-educazione: nuovi scenari per lo sviluppo professionale degli insegnanti

  1. 1. Video-educazione: nuovi scenari per lo sviluppo professionale degli insegnanti Rossella Santagata, University of California, Irvine, USA Center for Research on Teacher Development and Professional Practice http://faculty.sites.uci.edu/teacherresearchcenter/
  2. 2. Le mie radici Apprendimento Formazione insegnanti Insegnamento Universita` di Padova Laurea in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione Specializzazione in Difficolta` di Apprendimento University of California, Los Angeles Studi video Studi cross- culturali LessonLab Research Institute e University of California, Irvine Preparazione e formazione insegnanti attraverso il video
  3. 3. Insegnamento e Cultura Santagata, R. & Stigler, J. W. (2000). Teaching Mathematics: Italian Lessons from a Cross-Cultural Perspective. Mathematical Thinking and Learning, 2(3), 191-208. Santagata, R. (2004) “Are you Joking or Are You Sleeping?” Cultural Beliefs and Practices in Italian and U.S. Teachers’ Mistake-Handling Strategies. Linguistics and Education, 15(1-2), 141-164. Santagata, R. & Barbieri, A. (2005) Mathematics Teaching in Italy: A Cross-Cultural Video Analysis. Mathematical Thinking and Learning, 7(4), 291-312. Santagata, R. (2005) Practices and Beliefs in Mistake-Handling Activities: A Video Study of Italian and U.S. Mathematics Lessons. Teaching and Teacher Education, 21, 491-508.
  4. 4. Il contesto sociale, culturale, e storico e il carattere “situato” dell’insegnamento  Le pratiche di insegnamento riflettono credenze culturali sulle norme di socializzazione del pensiero dei bambini/alunni Le istituzioni, le richieste/esigenze della societa`, le norme, la prassi pongono limiti al lavoro dell’insegnante e alla competenza dell’ insegnante  Capire il contesto e` fondamentale per capire il lavoro degli insegnanti Gli insegnanti prendono decisioni in relazione ad altri e a problemi che nascono dalla pratica quotidiana
  5. 5. Nella formazione … Gli insegnanti sono stati studenti per molti anni; alcune credenze e pratiche sono a loro invisibili La formazione degli insegnanti e` un momento di socializzazione (practiche, modi di comunicare, norme, credenze …) – un “diventare” non solo un “apprendere” La formazione deve essere il piu` vicino possibile alla pratica Gli insegnanti devono imparare ad imparare dal proprio lavoro quotidiano  I formatori devono tenere in considerazione queste complessita` quando introducono innovazioni in classe
  6. 6. Programma di ricerca  Design and testing di esperienze per insegnanti in formazione e in servizio supportate da video :  Insegnanti in servizio di scuola secondaria; contesti urbani complessi.  Insegnanti di scuola secondaria; formazione iniziale (SSIS Lazio)  Insegnanti di scuola primaria; formazione iniziale (UCI)  https://www.researchgate.net/profile/Rossella_Santagata/contributions  http://faculty.sites.uci.edu/santagata/
  7. 7. Dalla ricerca su video e formazione … 1. Il video puo` essere utilizzato per una varieta` di obiettivi:  Migliorare le conoscenze degli insegnanti (conoscenze disciplinari, conoscenze pedagogiche specifiche alle discipline, etc.) (Borko et al.; Carpenter et al.; Kazemi et al.; Seago & Mumme; Santagata et al.)  Sviluppare abilita` di riflessione e di analisi (Sherin & van Es; Jacobs & Phillip; Star et al.)  Fornire modelli di pratiche d’insegnamento basate sulle piu` recenti innovazioni (Boaler & Humprhreys; Santagata)  Discutere pratiche che promovuono la partecipazione e l’apprendimento di tutti gli alunni (McDuffie et al., 2013)
  8. 8. Dalla ricerca su video e formazione … 2. Diversi tipi di video, diversi obiettivi  Seidel et al., 2009: video di se stessi o video di altri? Gli insegnanti mostrano un maggiore interesse e motivazione con i propri video; Video di altri favoriscono l’analisi critica  Sherin et al., 2009: quali caratteristiche devono avere le video clips per supportare la discussione del pensiero degli alunni?
  9. 9. Dalla ricerca su video e formazione … 3. La visione deve essere guidata  Senza guida ciascun insegnante si focalizzara` su aspetti diversi del processo insegnamento-apprendimento (Erickson, 2007).  Gli insegnanti novizi tendono a focalizzarsi su aspetti superficiali (Santagata et al., 2007; Star & Stickland, 2010).  Il livello di guida dipende da:  Gli obiettivi di apprendimento  La concezione che i formatori hanno dell’apprendimento dell’insegnante
  10. 10. Dalla ricerca su video e formazione … 4. Il video puo` essere utlizzato per esaminare l’apprendimento e le competenze degli insegnanti  Trascritti di discussioni supportate da video che vengono analizzate per come cambiano nel tempo (Borko et al., 2008; Stockero, 2008; van Es, 2010)  Interviste che utilizzano video come stimoli (Sherin & van Es, 2009)  Questionari supportati da video distribuiti online (Kersting, 2010; Seidel et al., 2009; numeri speciali recenti in ZDM e International Journal of Math and Science Education)
  11. 11. Learning to Learn from Mathematics Teaching Project  Progetto finanziato dalla National Science Foundation (5 anni)  Formazione di futuri insegnanti focalizzata sull’insegnamento concettuale e sull’imparare ad imparare dalla pratica quotidiana  Design e studio di un corso di 20 settimane sull’insegnamento della matematica  Studio longitudinale di 3 anni dopo il diploma
  12. 12. Quadro concettuale del corso Setting e Impedimenti Esperienze dell’infanzia Corsi universitari tirocinio Credenze e pratiche culturali Pressioni Tempo Biases Obiettivi Consapevolezza culturale Competenze per imparare dall’insegnamento Collaborazione Attivita` e Strumenti Analisi di video Programmazione, insegnamento, riflessione Attivita` di gruppo Tirocinio a coppie Video Lesson Analysis Framework Ricerca sull’insegnamento e apprendimento
  13. 13. Strumenti Matematica Analisi Pratica didattica Lesson Analysis Framework
  14. 14. Uguale attenzione alle tre componenti dell’insegnamento INSEGNAME NTO RIFLESSIONE e ANALISI PROGRAMM AZIONE Pensiero degli alunni
  15. 15. Programmazione ed insegnamento  Anticipare le soluzioni degli alunni  Rendere visibile il pensiero degli alunni  Creare un record del pensiero degli alunni  Utilizzare dati sul pensiero degli alunni nella programmazione di lezioni successive
  16. 16. Analisi (Hiebert et al. 2007; Santagata, et al., 2007; Santagata & Angelici, 2010; Santagata & Guarino, 2011; Santagata & Yeh, 2013; Yeh & Santagata, 2014) Lesson Analysis Identificazione degli obiettivi d'apprendimento Analisi dell'apprendimento degli alunni Costruzione di ipotesi riguardo agli effetti dell'insegnamento sull'apprendimento Utilizzo del prodotto dell'analisi per proporre strategie didattiche alternative
  17. 17. Ipotesi Analisi della pratica didattica Competenze per imparare dall’insegnamento Conoscenze situate •Considerazione del contenuto matematico •Attenzione al pensiero degli alunni •Suggerimenti per il miglioramento •Interpretazione al di la` di aspetti superficiali Credenze (alunni al centro) Pratiche didattiche centrate sugli alunni Riflessione centrata sull’evidenza Insegnanti che apprendono Analyzing Teaching Obiettivi Evidenza Successi ed insuccessi Passi successivi
  18. 18. Quand’e` che l’insegnamento favorisce l’apprendimento? Programmazione - Pensata e ragionata - Include opportunita` per rendere visibile il pensiero degli alunni - Include domande sul pensiero degli alunni - Include domande sull’insegnamento Pratica didattica - Pensata - Aperta verso le idee degli alunni - Risponde alle idee degli alunni Riflessione - Considera sia i successi che gli insuccessi - Si basa sull’evidenza dell’apprendimento e delle difficolta` degli alunni - Include un’analisi attenta dei passi successivi Kersting, N., Givvin, K., Thompson, B., Santagata, R., & Stigler, J. (2012). Measuring usable knowledge: Teachers’ analyses of mathematics classroom videos predict teaching quality and student learning.
  19. 19. Problemi e Possibili Soluzioni (5-6 anni) 2 bambini dividono 3 pancakes. Quanto pancake ricevera` ciascun bambino se i pancakes sono divisi in modo tale che ogni bambino riceva la stessa quantita` e che tutti i pancakes vengano utilizzati? (2;3) (4;6) (4;7)  Ogni bambino ricevera` un pancake e mezzo  Ogni bambino ricevera` tre meta` di pancake
  20. 20. Creare un record delle soluzioni degli alunni
  21. 21. Rendere visibile il pensiero degli alunni
  22. 22. Riflettere sulla programmazione e l’insegnamento
  23. 23. Domande di Ricerca 1. Durante la formazione iniziale gli insegnanti sviluppano competenze che permettono di continuare a migliorare nel tempo? 2. Qual e` il valore aggiunto di esperienze sistematiche focalizzate su queste competenze rispetto a: 1. Conoscenze situate per l’insegnamento della matematica? 2. Credenze? 3. Pratiche didattiche? 4. Riflessione sulle proprie practiche?
  24. 24. Confronto Sperimentale Corso Learning from Teaching (LMT) Analisi sistematica Pedagogia Numeri interi, frazioni, e decimali Corso Didattica della Matematica (MMC) Altri contenuti matematici Pedagogia Numeri interi, frazioni, e decimali Entrambi i gruppi sono stati assegnati casualmente ad insegnanti mentori per il
  25. 25. Raccolta dati durante la formazione iniziale 1 anno: 60 partecipanti 2 anno: 45 partecipanti
  26. 26. Studio Longitudinale (3 anni) N=24 (LMT 12; MMC 12) 9 case studies
  27. 27. Scegliere Misure di Ricerca  I risultati dipendono da cio` che misuriamo  Catturare la complessita` dell’insegnamento e la natura situata delle conoscenze  Moltiplicita` di punti di vista:  osservazioni  Video  questionari  Interviste
  28. 28. Study Measures  Classroom Video Analysis (CVA: 10 video clips, α = .89 - .93; inter-scorer reliability = 82.9% - 99%) (Kersting et al., 2010)  Performance Assessment for California Teachers (PACT: 5 tasks (planning, instruction, assessment, reflection, and academic language); 1-4 point rubrics)  Integrating Mathematics and Pedagogy survey (IMAP Belief Survey: 9 segments, 4 rubrics, inter-scorer reliability = 80% - 98%) (Ambrose et al., 2004)
  29. 29. CVA: Conoscenze situate 0 5 10 15 20 25 30 35 PRE POST AverageScore Entrambi i gruppi migliorano nel tempo; il gruppo LMT supera il gruppo MMC al post test LMT MMC Scale 0-80; p<.01; ηp²=.11
  30. 30. CVA: Analisi dell’apprendimento degli alunni 0 2 4 6 8 10 12 Pre Post AverageScore Solo il gruppo LMT migliora nel tempo; differenze significative al post-test LMT MMC Scale 0 – 20; p < .01, ηp²=.11
  31. 31. CVA: Suggerimenti per migliorare 0 2 4 6 8 10 12 Pre Post AverageScore Entrambi i gruppi migliorano nel tempo; differenze significative al post-test LMT MMC Scale 0 – 20; p < .01; ηp²=.13
  32. 32. Credenze sull’apprendimento della matematica 0 1 2 3 LMT MMC Strengthofbelief Gli alunni devono essere incoraggiati a ragionare il piu` possibile Pre Post 0 0,5 1 1,5 2 2,5 3 3,5 4 LMT MMC Strengthofbelief I bambini hanno delle idee sulla risoluzione dei problemi prima della spiegazione Pre Post
  33. 33. Video di una lezione: attenzione al pensiero degli alunni 1 2 3 AverageScore LMT MMC Scale 1 - 3; p = .070 Punteggi 1 = insegnante al centro 2 = le idee degli alunni sono rese visibili 3 = l’insegnante utilizza le idee degli alunni durante la lezione
  34. 34. Riflessione sul proprio insegnamento: lezione efficace? Specificita` Matematica Connessioni agli obiettivi di apprendimento 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 LMT MMC Students Self 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 LMT MMC Math No Math 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 LMT MMC Connected Not Connected p = .011 p = .062 p = .038 Focus
  35. 35. Studio longitudinale
  36. 36. Due o tre anni di insegnamento DOMANDE: L’attenzione sugli alunni viene mantenuta nel tempo? Il contesto scuola cambia quello su cui si focalizzano gli insegnanti?
  37. 37. Questionari – Attenzione sul pensiero degli alunni Numero di insegnanti che si focalizzano sul pensiero degli alunni 8 4 LMT (n=12) Si No Questionario 3 9 MMC (n=12) Si No - Se pensi all’anno passato e all’insegnamento della matematica, che cosa ti sentivi ben preparato a fare? - Che cosa ti sentivi meno preparato a fare? - Come hai programmato le lezioni da un giorno al giorno successivo?
  38. 38. Il contesto scuola cambia quello su cui si focalizzano gli insegnanti? 0 0,1 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1 Focused on Students Focused on Self/Resources Percentuale di insegnanti con poco(1-2), medio (3), e molto) supporto Low Medium High Su una scala a 5 punti: - Fino a che punto ti sei sentito benvenuto? - Fino a che punto ti sei sentito sostenuto?
  39. 39. Il pensiero degli alunni e` centrale allo sviluppo delle competenze Santagata & Yeh, ZDM 2015 Auto-confrontazione
  40. 40. Idee Chiave Il lavoro degli insegnanti si puo` capire solo nel suo contesto socio-culturale, e storico  Cambiamenti nell’insegnamento e nelle conoscenze possono essere impediti da norme e pratiche esistenti Il video non e` un obiettivo; e` solo un mezzo L’attenzione al pensiero degli alunni puo` funzionare come fulcro per il cambiamento
  41. 41. Ringraziamenti e Email  Partecipanti alla ricerca  Jody Guarino, Valerie Henry, & Jeanne Stone – Istruttori  Assistenti di ricerca  Janette Jovel – manager del laboratorio di ricerca  Cathery Yeh, Janet Mercado, Jennifer Sun, & Karen Taylor - dottorandi  Sonja Mohr, visiting scholar Email: r.santagata@uci.edu

×