Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Badge digitali per la certificazione di competenze

3,063 views

Published on

In questa presentazione illustriamo cosa sono i badge, come funzionano e quali ricadute possono avere, ricorrendo anche ad alcuni esempi degli Stati Uniti.

Published in: Education

Badge digitali per la certificazione di competenze

  1. 1. BADGE, CERTIFICARE IL LIFELONG LEARNING Un portfolio digitale delle proprie competenze
  2. 2. Cosa sono i Badge? I Badge sono degli attestati digitali che certificano competenze, capacità, obiettivi raggiunti e/o corsi seguiti. Al logo grafico vengono associati dei metadati descrittivi e, eventualmente, link ai prodotti realizzati o a siti internet di approfondimento.
  3. 3. I metadati: un esempio I metadati associati ad un Badge: Focus sui criteri di assegnazione:
  4. 4. Come funzionano i Badge? Un ente riconosce la capacità di una persona in una determinata attività didattica o professionale, testimonia che ha raggiunto un obiettivo e le attribuisce un Badge. La persona sceglie se accettare il Badge e se renderlo pubblico online.
  5. 5. Il Backpack Mozilla Mozilla Foundation è la società che ha ideato gli OpenBadges. Ha creato uno standard che permette di riconoscere i Badge a livello internazionale e ha costruito un’infrastruttura tecnologica per archiviarli: il Backpack. Il Backpack è un portfolio online personale in cui si possono creare collezioni di Badge da condividere sui principali Social Network (Facebook, Twitter, Google + e LinkedIn), su blog e siti internet.
  6. 6. Il Backpack: un esempio Una collezione di Badge:
  7. 7. Condividere Badge: esempi Facebook Twitter LinkedIn
  8. 8. Perché i Badge? I Badge catturano tutto il percorso formativo di una persona, dando ampio spazio alle esperienze informali. Sottolineano capacità ed esperienze mettendole in relazione con opportunità, aumentano e reinventano qualifiche già acquisite certificandole con prove concrete. Possono quindi offrire nuove opportunità di lavoro e di istruzione.
  9. 9. A chi si rivolgono i Badge? I Badge si rivolgono a tre categorie di persone: 1) “Issuer”: enti e associazioni dediti all’insegnamento o all’erogazione di esperienze e attività che possono essere certificate dai Badge 2) “Earner”: utenti che collezionano Badge relativi all’apprendimento e alla formazione acquisiti nelle proprie esperienze di vita 3) “User”: datori di lavoro o addetti alla formazione che valutano le persone anche attraverso i Badge conseguiti
  10. 10. Ecosistema Secondo il professor Paolo Paolini (direttore scientifico di HOC-LAB, Politecnico di Milano) è importante creare un “ecosistema Badge” per studenti, giovani e insegnanti. Un ecosistema permette di mantenere lo spirito di flessibilità e dinamicità tipico dei Badge, offrendo però garanzie sulla qualità dell’esperienza didattica o formativa certificata. In questo modo sia chi riceve il Badge che chi lo valuta visionando il Backpack è sicuro della rilevanza del documento, mentre chi lo emette si assicura di essere associato a enti validi.
  11. 11. Badge per gli studenti Gli studenti possono trarre benefici dai Badge per il riconoscimento di attività curricolari o extracurricolari che sfuggono al titolo formale. Ad esempio, lo studente conseguirà la maturità scientifica ma potrebbe ricevere un Badge che certifichi le capacità di programmazione, l’attività di gestione del blog di classe o l’aver scritto nel giornale scolastico. Allo stesso modo attività di volontariato, stage o corsi di formazione extrascolastici possono essere certificati dai Badge e riconosciuti dalla scuola nel curriculum dello studente.
  12. 12. Badge per gli insegnanti Istituire un sistema di Badge per insegnanti della scuola italiana significa dare visibilità e riconoscimento alle attività di formazione e progettazione svolte dai docenti. Offrirebbe la necessaria gratificazione agli insegnanti più attivi, porre le basi per un riconoscimento del merito di ognuno, incoraggiando i colleghi ad essere protagonisti della propria carriera professionale. HOC-LAB ha già iniziato a erogare Badge agli insegnanti che partecipano ai progetti di formazione PoliScuola.
  13. 13. Negli USA: esempio NASA La NASA assegna Badge legati al superamento di giochi online. Organizza inoltre sfide di progettazione tra teenager, tutor del progetto sono studenti universitari di ingegneria. I ragazzi vengono formati online, familiarizzano con software professionali e un team di esperti è a loro disposizione per domande in sessioni di chat. La squadra vincente si aggiudica tour guidati dei centri NASA, presenta il progetto agli ingegneri NASA, il team-leader ottiene una lettera di segnalazione che ha un certo valore per la carriera universitaria.
  14. 14. USA: National Design Museum Questo museo di Harlem, che fa parte dello Smithsonian, rilascia Badge a studenti che hanno completato un’attività: un wokshop, un prodotto di design, una descrizione di qualcosa che ispiri. Dei mentori valutano attività e prodotti prima di assegnare i Badge, che sono quindi molto seri e personalizzati. I risultati sono l’accesso a stage con Associazioni professionali di Design e persino l’ammissione al College attraverso la visione del Backpack.
  15. 15. Alcuni link interessanti Sito ufficiale: http://openbadges.org/ Intervista a Erin Knight, Mozilla Foundation (sottotitoli in italiano): http://www.youtube.com/watch?v=6-EUY6vUO0g Video sugli OpenBadges di Mozilla (in inglese): http://www.youtube.com/watch?v=Xc4xDgNbl6Y Giornata di studio sui Badge, Politecnico di Milano: http://www.poliscuola.it/evento.htm I Badge di HOC-LAB: http://hoc.elet.polimi.it/hoc/

×