Storia della Pedagogia 09

5,442 views
5,304 views

Published on

Corso di Storia della Pedagogia

Published in: Education, Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
5,442
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
298
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Storia della Pedagogia 09

  1. 1. CORSO DI STORIA DELLA PEDAGOGIA Prof.ssa Eleonora Guglielman SSIS LAZIO 2007-2007 Indirizzi Tecnologico, Economico-Giuridico Pedagogia e Scienze dell’Educazione nella cultura contemporanea
  2. 2. <ul><li>09. Valutare le competenze </li></ul>
  3. 3. Il Memorandum su istruzione e formazione permanente : messaggio chiave n. 4 <ul><ul><ul><li>Nuove competenze di base per tutti </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Maggiori investimenti nelle risorse umane </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Innovazione delle tecniche d’insegnamento e apprendimento </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Valutazione dei risultati dell’apprendimento </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Ripensare l’orientamento </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Un apprendimento sempre più vicino a casa </li></ul></ul></ul>
  4. 4. Il quadro di sfondo Alcune trasformazioni dei processi di apprendimento e insegnamento nel sistema scolastico Scolarizzazione di massa Offerta aperta e flessibile, non più statica e tradizionale Promozione del successo formativo e riduzione dei dropout
  5. 5. Il nuovo ruolo della valutazione Sistema scolastico Valutazione Verifica della qualità del sistema Verifica degli apprendimenti La pratica della valutazione investe l’intero sistema scolastico
  6. 6. Un sistema di certificazione permette il miglioramento continuo <ul><li>Motivazione alla </li></ul><ul><li>formazione </li></ul><ul><li>Accreditamento delle </li></ul><ul><li>esperienze precedenti </li></ul><ul><li> Risposta alla domanda di </li></ul><ul><li> manodopera qualificata </li></ul><ul><li>Valorizzazione delle </li></ul><ul><li>risorse umane </li></ul>
  7. 7. Cresce la domanda di riconoscimento della formazione acquisita Richiesta di manodopera qualificata Datori di lavoro Mercato del lavoro Intensificazione della concorrenza per la ricerca di un lavoro Necessità di un sistema di certificazione e riconoscimento delle qualifiche
  8. 8. Il ruolo della valutazione nelle politiche europee <ul><li>E’ necessario garantire il riconoscimento della formazione acquisita tramite un sistema trasparente di certificazione, che renda possibile la trasferibilità di conoscenze, competenze e qualifiche da uno Stato membro all’altro </li></ul>
  9. 9. Certificare qualsiasi forma di apprendimento formale non formale informale Si svolge negli istituti di istruzione e consente di ottenere certificazioni riconosciute Si svolge al di fuori delle strutture di istruzione e formazione e solitamente non porta a certificati ufficiali È quello che sperimentiamo nelle nostra quotidianità: non è necessariamente intenzionale e spesso ne siamo inconsapevoli
  10. 10. L’importanza dell’apprendimento informale e non formale Lifelong learning Apprendere sempre Lifewide learning Apprendere in ogni aspetto della vita: integrazione della tre dimensioni dell’apprendimento formale non formale informale
  11. 11. Il riconoscimento dei saperi informali e non formali I parametri di certificazione devono rispettare standard nazionali ed europei; nella certificazione devono essere coinvolti tutti i soggetti che erogano percorsi formativi ai vari livelli e nelle tre dimensioni formale, informale e non formale. La visibilità delle esperienze che hanno permesso l’acquisizione e lo sviluppo delle competenze è alla base della trasparenza dei saperi.
  12. 12. <ul><li>Gli apprendimenti acquisiti nelle esperienze di lavoro sono ufficialmente equiparati a quelli acquisiti nei percorsi formativi e danno diritto a crediti spendibili per ottenere un titolo di studio </li></ul>Il caso della Francia: la validation des acquis de l’expérience Per ottenere la validation il lavoratore deve possedere un’esperienza lavorativa di almeno 3 anni Esperienza acquisita crediti Percorso formativo
  13. 13. Sistemi per la convalida dell’esperienza acquisita precedentemente Riconoscimento delle competenze, dell’esperienza e dei saperi acquisiti nel corso del tempo in diversi contesti, anche nel quadro della formazione informale o non formale Richiedono la partecipazione attiva del candidato, che in tal modo rinforza la fiducia in se stesso e l’autostima Bilancio delle competenze
  14. 14. Il modello Isfol di competenze Competenze di base Competenze tecnico-professionali Competenze trasversali Requisiti minimi per l’occupabilità e la cittadinanza attiva; costituiscono il prerequisito per l’accesso alla formazione e per lo sviluppo professionale Saperi e tecniche operative proprie delle attività di determinati processi lavorativi; sono le più soggette a obsolescenza Abilità relative al saper mettere in atto strategie efficaci per utilizzare al meglio le proprie risorse con le esigenze del compito; sono fondamentali per una prestazione lavorativa efficace
  15. 15. Il ruolo chiave delle competenze <ul><li>Nel quadro del sistema integrato dell’istruzione e formazione il concetto di competenza acquista un significato sempre più importante: </li></ul>competenza formazione professionale scuola Percorsi IFTS essa, infatti, rappresenta un sapere composito e concreto, situato in contesti concreti per la soluzione di problemi e fatti reali.
  16. 16. Definire le competenze Una definizione di competenza: L’insieme delle conoscenze teoriche e pratiche, delle abilità e delle capacità che consentono a un individuo un adeguato orientamento in uno specifico campo d’azione. sapere saper fare + Nella competenza emerge la dimensione operativa della conoscenza
  17. 17. Le competenze trasversali Nel modello Isfol le competenze trasversali si articolano in tre dimensioni: Diagnosticare le caratteristiche dell’ambiente, del compito e del ruolo assegnato Mettersi in relazione con l’ambiente fisico, tecnico e sociale Affrontare e gestire operativamente l’ambiente, il compito e il ruolo
  18. 18. La certificazione delle competenze Il credito formativo è l’insieme di conoscenze, capacità, competenze e abilità acquisite nell’intero percorso o in UFC; i crediti vengono riconosciuti all’interno dei corsi IFTS, all’esterno dei corsi e dalle Università come crediti universitari per diplomi o lauree triennali. La Regione può rilasciare un attestato di qualifica professionale di II livello; chi non conclude il corso può ottenere una dichiarazione di percorso.
  19. 19. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/deed.it

×