Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Storia della Pedagogia 03

9,837 views

Published on

Corso di Storia della Pedagogia

Published in: Education, Technology
  • Be the first to comment

Storia della Pedagogia 03

  1. 1. CORSO DI STORIA DELLA PEDAGOGIA Prof.ssa Eleonora Guglielman SSIS LAZIO 2007-2007 Indirizzi Tecnologico, Economico-Giuridico Pedagogia e Scienze dell’Educazione nella cultura contemporanea
  2. 2. 03. Le teorie del curricolo
  3. 3. Le teorie del curricolo <ul><li>Negli anni ’50 vengono condotti degli studi per definire un modello scolastico mirato al potenziamento dell’intelligenza tramite a una speciale attenzione alla costruzione dell’itinerario formativo o curricolo </li></ul>
  4. 4. Obiettivi delle teorie del curricolo <ul><li>innalzare il livello del successo formativo </li></ul><ul><li>superare le disuguaglianze iniziali fra gli allievi </li></ul><ul><li>migliorare le metodologie didattiche dal punto di vista sia dell’insegnamento sia dell’apprendimento </li></ul>
  5. 5. B.S. Bloom <ul><li>Il più noto sostenitore del Mastery Learning si occupa anche del curricolo in due direzioni: gli obiettivi e le prassi didattiche . </li></ul><ul><li>Nella definizione degli obiettivi si determinano in criteri di individuazione dei contenuti, delle procedure didattiche e delle prove di verifica. </li></ul>
  6. 6. Le variabili prese in considerazione <ul><li>caratteristiche dell’allievo </li></ul><ul><li>istruzione </li></ul><ul><li>risultati dell’apprendimento </li></ul><ul><li>cognitive </li></ul><ul><li>affettive </li></ul><ul><li>psicomotorie </li></ul><ul><li>apprendimento </li></ul><ul><li>qualità dell’istruzione </li></ul><ul><li>risultati </li></ul><ul><li>ritmi apprenditivi </li></ul>
  7. 7. Le tassonomie <ul><li>Nel 1956 Bloom elabora tre tassonomie (classificazioni) delle abilità e competenze. Le tassonomie riguardano tre dimensioni: affettiva, cognitiva e psicologica. </li></ul><ul><li>Le tassonomie nascono dall’analisi comportamentista dell’insegnamento. </li></ul>
  8. 8. I presupposti di una tassonomia: <ul><li>Ogni obiettivo deve riguardare esclusivamente lo sviluppo di una capacità specifica </li></ul><ul><li>Gli obiettivi sono disposti secondo una difficoltà crescente: la capacità precedente è propedeutica a quella successiva sul piano apprenditivo. </li></ul>
  9. 9. La tassonomia degli obiettivi cognitivi è quella che ha conosciuto maggiore successo tassonomie cognitiva affettiva psicologica
  10. 10. Le 6 dimensioni della tassonomia di Bloom <ul><li>Valutazione </li></ul><ul><li> Sintesi </li></ul><ul><li> Analisi </li></ul><ul><li> Applicazione </li></ul><ul><li>Comprensione </li></ul><ul><li>Conoscenza </li></ul>
  11. 11. CONOSCENZA <ul><li>Capacità di richiamare informazioni e dati precedentemente memorizzati a prescindere se l’allievo abbia o no compreso effettivamente il loro significato </li></ul><ul><li>Esempio: l’allievo conosce la data di un particolare evento </li></ul>
  12. 12. COMPRENSIONE <ul><li>Capacità di cogliere il significato di una conoscenza e saperla esprimere in una forma diversa da quella in cui è stata acquisita. </li></ul><ul><li>Esempio: saper tradurre l’enunciazione di un teorema dalla forma verbale a quella simbolica o viceversa. </li></ul>
  13. 13. APPLICAZIONE <ul><li>Capacità di impiegare nozioni e concetti conosciuti per risolvere problemi nuovi </li></ul>
  14. 14. ANALISI <ul><li>Capacità di scomporre in elementi un problema o un discorso, per evidenziarne le parti costitutive e per individuare le relazioni che intercorrono tra le parti </li></ul>
  15. 15. SINTESI <ul><li>Capacità di riunire elementi differenti di conoscenza per formare una nuova struttura unitaria organizzata. </li></ul><ul><li>Esempio: realizzazione di un elaborato scritto </li></ul>
  16. 16. VALUTAZIONE <ul><li>Capacità di formulare giudizi di valore esplicitando in base all’evidenza interna (es. giudicare un’opera d’arte basandoli sulle sue caratteristiche proprie osservabili) o in base a criteri esterni (es. il valore dell’opera d’arte è determinato dalla sua collocazione in una corrente artistica, in un periodo storico, ecc.). </li></ul>
  17. 17. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/deed.it

×