"9 gesti per la buona accoglienza, fin dal tuo sito web" Cassetta degli attrezzi - BTO 2012

4,298 views

Published on

Nove buone pratiche e caratteristiche per i siti di hotel, alberghi, bed and breakfast e strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere. Dall'uso delle foto, alla SEO per i motori di ricerca alla compatibilità per la navigazione da dispositivi mobile. Per presentare al meglio la propria struttura e aumentare le prenotazioni, verso la disintermediazione.

Published in: Education
2 Comments
16 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
4,298
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2,012
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
2
Likes
16
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

"9 gesti per la buona accoglienza, fin dal tuo sito web" Cassetta degli attrezzi - BTO 2012

  1. 1. “9 gesti per la buona accoglienza, fin dal tuo sito web”
  2. 2. * Dato 2011Fonte: Elaborazione ISNART su dati UnionCamere; Cinzia Fiore a “Lezione di turismo BTO Educational” - Venezia, 30 ottobre 2012Scopri di più: http://www.slideshare.net/BTOEducational/isnart-ricerca-30-ottobre-2012-turismi-bto-educational#btnNext
  3. 3. • Canale di comunicazione diretta• “Accolgo” (anche) a casa mia e non al ristorante/al centro commerciale/a casa d’altri• Se non ci sono, qualcun altro parlerà per me e mi racconterà• Disintermediazione!
  4. 4. A doppia cifra (Dato Phocuswright)
  5. 5. • Identificare il “cliente tipo”: manager in viaggio di lavoro, famiglia con figli piccoli, coppia giovane, ecc• Descriverne il profilo e le abitudini, in un identikit (personas): sono persone vere! • età, sesso, professione • aspettative, abitudini di viaggio • cosa fa online? Che siti/blog/forum/social frequenta? Naviga da casa o dall’ufficio? Usa uno smartphone?• Ogni azione di web marketing si concentra su due/tre personas al massimo
  6. 6. Marina, 35 anni• Vive a Roma• E’ avvocato civilista• Single, viva da sola• Naviga dall’ufficio, soprattutto per motivi di lavoro• Ha un profilo Facebook e si collega la sera, da casa• Nel fine settimana legge i principali quotidiani sull’iPad• Cerca un hotel con centro benessere, per un fine settimana con un’amica
  7. 7. • Ogni pagina può essere la home page• Dove sono e dove posso andare• Etichette autoesplicative• C’è tutto e solo quello che serve, per livelli di priorità
  8. 8. • Fare un elenco di tutte le informazioni, i contenuti e le funzionalità che vogliamo inserire sul sito• Metterle in ordine di importanza d’uso per il viaggiatore “tipo” (livello 1, livello 2, livello 3, ecc)• Disegnare (su carta o in digitale) l’albero del sito• Tratteggiare i collegamenti principali tra le diverse voci• Cerchiare gli elementi che dovranno essere presenti in ogni pagina (es. motore di prenotazione, box di iscrizione alla newsletter)
  9. 9. Il tempo che un utente in media impiega per decidere se rimanere su un sito o uscireFonte: http://www.useit.com/alertbox/page-abandonment-time.html
  10. 10. L’”impatto grafico” è uno degli aspetti principali in questadecisione• Distribuzione ordinata degli spazi• Scelta del font, colori, leggibilità• Look&feel in linea con lo stile della struttura• Accuratezza e qualità negli elementi decorativi (frecce, punti elenco, icone)
  11. 11. www.villacrespi.it
  12. 12. • Realistiche• Risoluzione• Dimensioni• Peso• Luci• Inquadrature• Zoom in• Gallery
  13. 13. • Realistici• “La storia”• Qualità• Video 360°• Musica/suoni• Durata• Distribuzione
  14. 14. Il sito da mobile si naviga negli elementi/funzionalitàprincipali?• NO: attenzione a Flash• Sì, bene  • La navigazione è agevole? • Posso scorrere le immagini? • Posso prenotare? • Posso chiamare direttamente il numero di telefono? • Posso consultare la mappa?
  15. 15. • Dove siamo: indirizzo completo, presente in pagina dedicata ma anche in header/footer• La mappa: bella grande, no immagine statica• Indicazioni per raggiungerci: chiare, complete, semplici; prevedere le modalità più diffuse• Prevedere un pdf da scaricare e stampare
  16. 16. • Strategia integrata• Sul sito presento/nei social network diffondo• Le due “città” comunicano: • Linko gli account social dal sito • Inserisco i bottoni di share nei social nelle pagine cruciali (promozioni, blog, ecc)• Dai social network linko al sito ufficiale
  17. 17. • Per le parole chiave di destinazione i grandi portali hanno di gran lunga la meglio nei posizionamenti • Più pagine • Più link • Strategia SEO continua• Per il nome dell’hotel negli annunci sponsorizzati compaiono spesso le OTA
  18. 18. • La singola struttura non può mancare per: • Nome hotel • Nome hotel + destinazione• La cura di title e description aumentano il CTR• La presenza di buoni Sitelinks moltiplica il CTR• La presenza sulle mappe fa parte della SEO
  19. 19. • Tecnica• Contenuti (e tag per i motori)• Storicità e autorevolezza• Link• New! Relazioni (social signals)
  20. 20. • Voce “Contatti” e “Prenotazioni” ben visibili• Box di prenotazione/richiesta disponibilità presente in tutte le pagine (o comunque ben distribuito)• Numero di telefono e indirizzo nel footer/header, in ogni pagina• Box di iscrizione alla newsletter sempre presente (se la newsletter è inviata regolarmente)• Altri strumenti di contatto: Skype, chat, numero verde ben visibili (se ben gestiti)N.b. Importante rispondere in tempi brevi (mai oltre la giornata)
  21. 21. Grazie!www.miriambertoli.commiriam@miriambertoli.com@miriambertolimiriam.bertoli

×