Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Come sviluppare una strategia social per la promozione
della propria struttura
www.claudiazarabara.it
Dicembre 2015
Utenti Internet nel mondo
Utenti Internet in Europa
Utenti Internet in Italia
Utenti Social nel mondo
Tempo speso, al giorno, nei
social
Utenti attivi nei vari social,
nel mondo
Utenti attivi nei vari social,
in Italia
I tre siti più visti al mondo
e in Italia (Alexa)
1. Google
2. Facebook
3. YouTube
Dal Web 1.0 al Web 2.0
“Col termine Web 2.0 generalmente ci si riferisce ad una seconda generazione
di servizi disponibili...
L’evoluzione
dell’informazione
• Web 1.0: sono pagine create
“istituzionalmente” per fornire
informazioni
• Web 2.0: forni...
Un modo nuovo di ragionare
• Il Social Media Marketing permette di dare voce al
consumatore. Questo significa:
– ascoltarl...
Quindi?
• Nel Social Network bisogna
esserci
• Occorre scegliere quelli giusti
• Occorre gestire la comunicazione
guidando...
Il segreto dei
Social Network
Cosa dire?
Creiamo una strategia
• Definiamo i nostri obiettivi  ci servirà a definire il piano editoriale
– Vogliamo informare?
– R...
Perché raccontarsi sui
Social?
Per generare il passaparola!
1. Creando una storia
2. Raccontandola
3. Generando coinvolgim...
In che modo, con che
tempi?
• Ad ogni spazio il messaggio giusto
• Troppi messaggi e messaggi troppo
commerciali portano l...
Cosa comunicare
In concreto, cosa
scriviamo?
Partiamo dal nostro prodotto!
Il prodotto turistico significa:
- Territorio
- Emozione
- Pass...
Quando e quanto scrivere
• La sintesi prima di tutto!
– Eventuali link di approfondimento (sceglie l’utente)
– Una o più f...
Le foto: dove, come
e perché
• Sono fondamentali per la comunicazione social.
• Ne esistono vari tipi
– Quelle comprate (e...
Come aumentare fan,
follower etc.
• Divulghiamo gli indirizzi social su:
– Sito web aziendale
– Newsletter
– Carta stampat...
Quanto costano i social
network
• Al momento l’apertura di account personali o
aziendali è gratuita ma…meglio non buttarsi...
Come si misurano i risultati
sui social?
• Occhio ai numeri! Non fermatevi a fan e follower…
Identificate:
– I fan/followe...
Monitora l’ambiente
• Attraverso le Insight (sistema
di statistiche interne ai social)
– target corretto?
– che tipo di in...
Una sola redazione per
gestire “il sistema”
Facebook
Linkedin
Sito istituzionale
Youtube
Redazione
Fondamentale: questi am...
Fonti e bibliografia
• SlideShare.net
• YouTube.com
• Wikipedia
• Il marketing nel Social Web – di T. Weinmberg (TecnicheN...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Progettare una strategia social per una struttura turistica

1,380 views

Published on

Come progettare una strategia social per una struttura turistica? Come promuovere il territorio e la destinazione sui social network?

Published in: Social Media
  • Be the first to comment

Progettare una strategia social per una struttura turistica

  1. 1. Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura www.claudiazarabara.it Dicembre 2015
  2. 2. Utenti Internet nel mondo
  3. 3. Utenti Internet in Europa
  4. 4. Utenti Internet in Italia
  5. 5. Utenti Social nel mondo
  6. 6. Tempo speso, al giorno, nei social
  7. 7. Utenti attivi nei vari social, nel mondo
  8. 8. Utenti attivi nei vari social, in Italia
  9. 9. I tre siti più visti al mondo e in Italia (Alexa) 1. Google 2. Facebook 3. YouTube
  10. 10. Dal Web 1.0 al Web 2.0 “Col termine Web 2.0 generalmente ci si riferisce ad una seconda generazione di servizi disponibili sul WWW che consentono di collaborare e condividere informazioni online” tratto daWikipedia.com WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO IN RETE WEB 2.0 SIAMO LA RETE
  11. 11. L’evoluzione dell’informazione • Web 1.0: sono pagine create “istituzionalmente” per fornire informazioni • Web 2.0: fornisce le informazioni in modo tale che gli utenti le possano prendere e modificare. L’informazione viaggia in modo destrutturato. • User generated data: le informazioni sono create, rimaneggiate, condivise, distribuite dagli utenti.
  12. 12. Un modo nuovo di ragionare • Il Social Media Marketing permette di dare voce al consumatore. Questo significa: – ascoltarlo – dare delle risposte – monitorarlo (controllarlo è impossibile, occorre accettare il rischio!) • Il consumatore apprezza trasparenza, chiarezza e, in generale, delle risposte (magari in tempi utili)! • Occorre partecipare in modo nuovo: “Partecipare è marketing” (C.Heuer) “Se tentate di vendere qualcosa alla community, e questa è la ragione per cui siete qui, questo sarà chiaro a tutti e non otterrete il successo sperato. Se invece partecipate perché volete veramente dare un contributo alla community, perché volete condividere ciò che sapete, perché volete veramente essere a servizio della community e dei suoi membri riuscirete a vendere alle persone giuste GRAZIE alla vostra sincerità ed onestà” • E’ rischioso! Cosa dicono gli altri di noi? Come gestire le critiche? Come controllare il messaggio?
  13. 13. Quindi? • Nel Social Network bisogna esserci • Occorre scegliere quelli giusti • Occorre gestire la comunicazione guidando e valorizzando l’utente • Occorre sentirsi parte del network e partecipare • Bisogna gestire i contenuti ottimizzando anche per i motori di ricerca • Occorre saper gestire la critica! • Occorre monitore ciò che si dice di noi (e-reputation). La rete offre strumenti ad hoc anche per questo!
  14. 14. Il segreto dei Social Network
  15. 15. Cosa dire?
  16. 16. Creiamo una strategia • Definiamo i nostri obiettivi  ci servirà a definire il piano editoriale – Vogliamo informare? – Raccogliere contatti – Potenziare il brand – Vendere – Fidelizzare • Definiamo il nostro target  ci servirà a scegliere i social giusti – Business o Consumer? – Età? – Territorio? • Definiamo un progetto editoriale  raccontiamo una storia – Cosa scrivere – Cosa non scrivere  Ricorda! Un progetto social funziona bene, solo se: – Ha l’appoggio della direzione – È condiviso da tutta l’azienda in modo trasversale – E’ gestito dall’interno attraverso un gruppo di lavoro – E’ continuo
  17. 17. Perché raccontarsi sui Social? Per generare il passaparola! 1. Creando una storia 2. Raccontandola 3. Generando coinvolgimento La rete enfatizza e valorizza le relazioni, quelle nascoste e quelle visibili!
  18. 18. In che modo, con che tempi? • Ad ogni spazio il messaggio giusto • Troppi messaggi e messaggi troppo commerciali portano l’utente ad abbandonare le pagine • Cosa vuole l’utente ? – Aggiornamenti – Contenuti – Anche pubblicità, ma poca! – Risposte – Dialogo – Chiarezza • Cosa piace all’utente • Vedere e farsi vedere  foto (occhio alla privacy) • Conoscere le persone con le quali parla in azienda • ??? Qualcuno deve presidiare in maniera continuativa gli ambienti social. Attivate le notifiche dalle pagine alle vostre email.
  19. 19. Cosa comunicare
  20. 20. In concreto, cosa scriviamo? Partiamo dal nostro prodotto! Il prodotto turistico significa: - Territorio - Emozione - Passione - Ricordi - … La “vacanza” diventa facilmente: - Video - Immagini - Racconti - Esperienza I nostri contenuti - Il territorio - La stagionalità - L'eno gastronomia - Gli appuntamenti - Le persone - Le tradizioni - La storia FOTO FOTO FOTO FOTO FOTO
  21. 21. Quando e quanto scrivere • La sintesi prima di tutto! – Eventuali link di approfondimento (sceglie l’utente) – Una o più foto di commento • Per ogni social: – Orari giusti – Linguaggio adeguato  # quali scegliere e come? – Giusta quantità e giusta frequenza • Facebook: un post al giorno, generalmente verso le 13/14 o 21/22 • Twitter, Instagram: non ci sono regole… • Linkedin: poco e di alto livello
  22. 22. Le foto: dove, come e perché • Sono fondamentali per la comunicazione social. • Ne esistono vari tipi – Quelle comprate (es. Fotolia). Sconsigliate per i social, troppo asettiche – Quelle che si trovano in rete. Si possono prendere? Normalmente no… – Quelle fatte fare da un fotografo. Sono importantissime! – Quelle del quotidiano. Sono fatte al volo con uno smartphone e sono f o n d a m e n t a l i!
  23. 23. Come aumentare fan, follower etc. • Divulghiamo gli indirizzi social su: – Sito web aziendale – Newsletter – Carta stampata (brochure, cataloghi etc.) – Biglietti da visita – Vetrofanie e vele nelle zone accessibili ai clienti – Vele o altro in occasione di eventi e fiere – Materiale ad hoc (es. segnalibri e gadget) – Advertising a pagamento
  24. 24. Quanto costano i social network • Al momento l’apertura di account personali o aziendali è gratuita ma…meglio non buttarsi su mille spazi perché i costi ci sono. Si tratta di: – Risorse umane – Tempo – Advertising Meglio scegliere pochi spazi e gestirli bene piuttosto che essere presenti in tanti spazi in modo non corretto né continuativo
  25. 25. Come si misurano i risultati sui social? • Occhio ai numeri! Non fermatevi a fan e follower… Identificate: – I fan/follower coinvolti – Il numero di condivisione dei vostri tweet/post – I mi piace/retweet – I messaggi privati ricevuti – Le vendite se avete veicolato codici di acquisto – I click sui link che avete divulgato
  26. 26. Monitora l’ambiente • Attraverso le Insight (sistema di statistiche interne ai social) – target corretto? – che tipo di interazione? – quali messaggi hanno generato migliore interazione? – come aumentano i fan/follower? – perché i fan/follower hanno abbandonato la mia pagina? • Ad oggi esistono le Insight per – Twitter – Linkedin – Facebook – …
  27. 27. Una sola redazione per gestire “il sistema” Facebook Linkedin Sito istituzionale Youtube Redazione Fondamentale: questi ambienti DEVONO essere gestiti da chi conosce a fondo il prodotto da vendere! Non delegate all’esterno il Social Media Marketing!
  28. 28. Fonti e bibliografia • SlideShare.net • YouTube.com • Wikipedia • Il marketing nel Social Web – di T. Weinmberg (TecnicheNuove) • Ma sempre e soprattutto:

×