Frittura Di Calamari , Gamberi Rossi E Fragagli Di Triglie

2,139 views
2,024 views

Published on

Ciao amici,non vuole essere una ricetta,troppo semplice,ma solo una dimostrazione e forseper alcuni fare cono scere il novellame di triglie,rarissimo da trovare e solo qualche giorno all'anno.
Aflo

Published in: Self Improvement, Technology
12 Comments
1 Like
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
2,139
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
12
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
12
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Frittura Di Calamari , Gamberi Rossi E Fragagli Di Triglie

  1. 1. “ Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà” Frittura di calamari , gamberi rossi e per fortuna fragagli di triglia monsù Tina by Aflo
  2. 2. Per questa presentazione non occorre descrizione,un po’ di farina 00 calamari e gamberi rossi freschissimi,ovviamente i calamari saranno stati puliti dal nostro pescivendolo Giovanni
  3. 5. Infariniamo i calamari a pezzi
  4. 6. Occorre solo al momento di friggere usare olio ev di oliva in abbondanza
  5. 10. Quando saranno ben dorati
  6. 13. Poniamoli su un panno carta per assorbire l’eccesso di olio
  7. 18. Fortunatissimi,oggi abbiamo trovato anche dei fragagli di triglie,considerate che questi pescetti si alterano in poche ore
  8. 19. Giusto un filino di acqua
  9. 20. Una rapida passata nella farina
  10. 21. … subito nella padella
  11. 22. Leviamoli delicatamente
  12. 23. Come sempre poggiamoli su un pannocarta per eliminare l’olio in eccesso
  13. 24. Portiamoli in tavola
  14. 25. Sono una vera prelibatezza
  15. 26. Finiti i calamari e i fragagli proseguiamo con i gamberi rossi i
  16. 27. Appena passarli rapidamente sotto l’acqua corrente
  17. 29. Il procedimento sarà uguale
  18. 30. Infarinarli
  19. 32. Friggerli nell’olio ev di oliva bollente
  20. 36. Pochi secondi e possiamo toglierli
  21. 37. Per unirli ai calamari in attesa
  22. 38. Finito
  23. 39. Certo potete provare in un buon Ristorante…ma siete sicuri? Buona fame a tutti gli amanti della Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà. Attenzione a non imbattervi in un Vissani ,Veronesi o Alfonso Iaccarino,sarebbero capaci di rovinare anche un piatto così semplice… monsù Tina by Aflo [email_address]

×