Linguine con ricciola e olive di gaeta

1,586 views

Published on

Visto che si preferisce mangiare bene... obbedisco. Aflo

Published in: Entertainment & Humor
5 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Ευχαριστούμε για την υπέροχη και νόστιμη συνταγή, φίλε μου!!!! Χαιρετίσματα από Ελλάδα και καλή εβδομάδα. Νίκος
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Grazie per i vostri aprezzamenti. Abbracci da Napoli
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • At this moment when I write my comment, I see that you had 31 viewers.
    CAN YOU IMAGINE THAT 31 PEOPLE HAD WATER ON THE MOUND AT ALL 71 IMAGES AND THAT AT THE END, ALL HOPED THAT YOUR SPOON FULL WITH LINGUINE WILL PENETRATE THE SCREEN AND THAT WILL EAT DIRECTLY?!?
    WELL, nice done!
    You are our specialist!
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Does look good, maybe I need to try
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • It looks delicious. I love linguine. Thanks. I usually make it with white clam sauce. That's what I make today. Regards,
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
1,586
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
5
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Linguine con ricciola e olive di gaeta

  1. 1. Chef Tina, fotografie ed elaborazioni originali di Antonio Florino
  2. 2. Per 4 persone occorrono un bel trancio di ricciola fresca di circa 1 kg , 700gr di pomodorini ciliegino , uno spicchio di aglio, un filo di olio ev di oliva ,peperoncino tritato , sale , linguine n° 7 circa 400 gr , 200 gr di olive di Gaetae abbondante prezzemolo tritato
  3. 3. Riduciamo il nostro trancio di ricciola-questo è della coda- a filetti
  4. 4. Ed eliminiamone la pelle
  5. 5. Facciamo a tocchetti di circa 1 e ½ cm i nostri filetti
  6. 6. La stessa operazione la effettuiamo con i pomodorini lavati
  7. 7. In una padella antiaderente mettiamo uno spicchio di aglio ed un filo di olioev di oliva
  8. 8. Aggiungiamo anche del peperoncino tritato
  9. 9. Non appena l’aglio è imbiondito aggiungiamo i dadini di ricciola
  10. 10. A fuoco vivace rosoliamo il nostro pesce
  11. 11. Una volta rosolato il pesce aggiungiamo la dadolata di pomodori
  12. 12. Aggiungiamo un pizzico di sale
  13. 13. Lasciamo cuocere inizialmente senza coperchio
  14. 14. Dopo 5 minuti copriamo la padella
  15. 15. Mentre i pomodori ed il pesce cuociono snoccioliamo le olive di Gaeta
  16. 16. Il nostro sugo è quasi pronto
  17. 17. Possiamo aggiungere le olive sgusciate
  18. 18. Proseguiamo la cottura del sugo oramai completo
  19. 19. Nel frattempo l’acqua bolle , è già un pochino salata
  20. 20. Caliamo le linguine – vi raccomando sempre, almeno 1 lt di acqua per 100gr di pasta
  21. 21. Quando la pasta è molto ma molto al dente trasferiamola senza scolarenella padella
  22. 22. Trasferito il tutto in padella
  23. 23. Rimestiamo continuamente
  24. 24. Il piatto è oramai finito
  25. 25. Manca solo il prezzemolo tritato al momento
  26. 26. Rigiriamo ancora il tutto
  27. 27. Se non abbiamo calcolato bene i tempi terminiamo il rimescolamentosenza il fuoco per non rischiare di scuocere le nostre linguine
  28. 28. Se servisse aggiustate di sale
  29. 29. Portiamo in tavola e prepariamo i piatti
  30. 30. Il piatto capolavoro è ad un passo dalla degustazione
  31. 31. Perdonatemi qualche immagine superflua , ma mi piacciono davverotanto
  32. 32. E’ tutto in perfetto equilibrio : olfatto, vista e coreografia complessivadavvero valida; passiamo a valutarne il gusto ma già conosciamo le verearmonie della cucina mediterranea dell’Italia del Sud quindi è dato perscontato un voto molto alto. Buona fame a tutti da antonio.florino@gmail.comMonsù Tina e Antonio

×