Trippa Alla Ligure

8,941 views

Published on

Può essere un primo,un secondo o un piatto unico cucinato come si usa a Genova.Ottimo
Aflo

Published in: Self Improvement
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
8,941
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
16
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Trippa Alla Ligure

  1. 1. “ Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà” Trippa alla Ligure in umido monsù Elena by Aflo
  2. 2. Per 4 persone procuriamo circa 1 Kg di trippa
  3. 3. Tagliamone i pezzi più piccoli
  4. 4. A striscioline o pezzettini
  5. 5. Dovrà essere più o meno così
  6. 6. Laviamola nuovamente in acqua corrente
  7. 7. Non dimentichiamo che la trippa è intestino di vitella e maiale
  8. 8. Prepariamo le verdure che occorreranno per il soffritto : abbondante sedano,due carote piccole,un rametto di rosmarino fresco ,una foglia di alloro una cipolla medio-grande e prezzemolo
  9. 9. Tagliamo il sedano a dadini
  10. 10. Facciamo lo stesso con le carote
  11. 11. Con una piccola mezzaluna tritiamo il rametto di rosmarino
  12. 12. Tagliamo a fettine sottili la cipolla
  13. 13. Mettiamo il tutto in una capace casseruola piuttosto alta con un filo di olio ev di oliva e facciamone un soffritto
  14. 14. Peliamo le patate e tagliamo anche esse a pezzettoni
  15. 15. Il soffritto è pronto,non deve essere proprio consumato dovrà cuocere ancora
  16. 16. Mettiamo nella casseruola la trippa tagliata a pezzi
  17. 17. Rimestiamo e lasciamola rosolare un pochino
  18. 18. Aggiungiamo un’abbondante bicchiere di vino bianco secco
  19. 19. Lasciamolo evaporare
  20. 20. Aggiungiamo le patate tagliate a cubettoni
  21. 21. Non manca quasi nulla continuiamo la cottura
  22. 22. Proseguiamo la cottura a fuoco medio rimestando spesso
  23. 23. Stranamente le verdure hanno bisogno di una cottura più prolungata delle carni o dei pesci
  24. 24. È il momento di aggiungere un pochino di sale
  25. 25. Ed anche abbondante peperoncino tritato
  26. 26. Cominciamo ad aggiungere un poco di passata di pomodoro fatta in casa(questa è di pomodori Sammarzano sconosciuti in Liguria
  27. 27. C’è un po’ di colore ma per me troppo poco
  28. 28. Rimestiamo continuando la cottura a fuoco medio
  29. 29. Anche mia cognata Ligure si convince e aggiunge tutta la bottiglia di passata di pomodori Sammarzano
  30. 30. Adesso si comincia a ragionare
  31. 31. La trippa in brodetto si comincia a intravedere
  32. 32. Ora proseguiamo la cottura a fuoco lento
  33. 33. Deve sobollire
  34. 34. Lentamente si va stringendo il brodetto
  35. 35. A questo punto è pronta,pure essendo precotta abbiamo impiegato più di un’ora
  36. 36. Cominciamo a preparare i piatti
  37. 37. Il “coppino” (mestolo) è fondamentale
  38. 38. Al piatto aggiungiamo abbondante parmigiano grattuggiato
  39. 39. Esageriamo pure
  40. 40. Il piatto ne guadagna tantissimo
  41. 41. Ecco la prima forchettata, ma vi ho detto che il piatto contiene pochissime calorie?
  42. 42. A questo punto non mi resta che augurare a tutti voi il consueto Buona Fame by Aflo [email_address]

×