0
Linguine con pesce spada e gamberi monsù  Tina  by  Aflo
Per due o tre persone procuriamo una fetta di ventresca di pesce spada certamente nostrano come questo di Ischia.Si ricono...
Una manciata di gamberi di nassa,ovviamente anche essi freschissimi-noi li procuriamo aspettando il rientro della  ciancio...
Procuriamo anche circa 100 gr di olive bianche di Gaeta
Immancabili circa 400 gr di pomodorini del Vesuvio, ne profittiamo per evidenziarvi il colore del pesce spada nostrano.Ric...
Con un coltello affilato eliminiamo lo strato esterno- la pelle-
Eliminiamo anche la parte cartilaginea centrale,l’equivalente delle nostre vertebre
Con un coltello per sfilettare tagliamo il nostro spada
Prima a listarelle e poi a cubetti
Sgusciamo le code dei gamberi
Tagliamo i nostri pomodorini del Vesuvio
Teniamo pronti i gamberi sgusciati
E lo spada tagliato a cubetti
Mettiamo un filo di olio ev di oliva in una capace padella antiaderente e lasciamo imbiondire uno spicchio di aglio con un...
Una volta imbiondito l’aglio,metiamolo da parte e versiamo in padella lo spada a pezzetti
Lasciamoli rosolare
Una volta rosolati aggiungiamo un mezzo bicchiere di  vino bianco  secco
Lasciamolo evaporare completamente
Aggiungiamo i pomodorini tagliati
Solo ora possima aggiungere un pochino di sale
Lasciamo cuocere a fuoco medio per circa 15-20 minuti
Snoccioliamo una decina di olive di Gaeta
Aggiungiamole al sugo e …
… facciamo cuocere per 4-5 minuti
Agiungiamo anche i gamberi sgusciati
Bastano un paio di minuti
Trascorso il tempo leviamo i gamberi dal sugo-diventerebbero duri-io in genere li aggiungo crudi a fine cottura ma a non t...
“ aunnammul’ ‘e petrusino” – inondiamolo di prezzemolo
L’acqua bolle, caliamo le linguine,solita raccomandazione,la linguina è una pasta esigente,vuole 1 litro di acqua ogni 100...
Le linguine sono poco più che scottate,devono risultare immangiabili al momento
Senza scolarle trasferiamole nella padella col sugo
Adesso completeremo la cottura
Rimestando continuamente
La pasta è quasi pronta
Se necessario aggiungiamo un po’ di acqua di cottura
Oramai il piatto è pronto
Cominciamo a preparare i piatti
La responsabilità di fare le porzioni in questi casi è davvero impegnativa
Questo intruso è di Annamaria,mia cognata che ha sentito da casa il profumo diffondersi e si è presentata con un piatto
Guarniamo il piatto con i gamberi che avevamo messo da parte
Un momentino per ammirare lo splendido quadro appena terminato
Cominciamo ad avvolgere la prima forchettata
Facciamoci coraggio e cominciamo a distruggere il nostro capolavoro degno di un posto di onore alla Biennale di Venezia
Buona fame a tutti i nostri amici d’’o mmusc’ magnà  e gli altri non li menzioniamo altrimenti si blocca l’appetito  che è...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Linguine Con Spada E Gamberi

10,627

Published on

Maccheroni Pesce Spada Gamberi Pomodori Ulive Prezzemolo che aktro si può volere dalla vita?

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
10,627
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
26
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Linguine Con Spada E Gamberi"

  1. 1. Linguine con pesce spada e gamberi monsù Tina by Aflo
  2. 2. Per due o tre persone procuriamo una fetta di ventresca di pesce spada certamente nostrano come questo di Ischia.Si riconoscono prima di tutto per le dimensioni,al massimo 20-25 kg fino ad arrivare ai cosiddetti “pulcinella” che non superano i 3 Kg di peso
  3. 3. Una manciata di gamberi di nassa,ovviamente anche essi freschissimi-noi li procuriamo aspettando il rientro della cianciola-non dimentichiamo che abitiamo a Mergellina
  4. 4. Procuriamo anche circa 100 gr di olive bianche di Gaeta
  5. 5. Immancabili circa 400 gr di pomodorini del Vesuvio, ne profittiamo per evidenziarvi il colore del pesce spada nostrano.Ricordate,le dimensioni sono fondamentali.Gli spada della Grecia ad esempio pesano circa 150 kg e vi assicuro,non è la stessa cosa
  6. 6. Con un coltello affilato eliminiamo lo strato esterno- la pelle-
  7. 7. Eliminiamo anche la parte cartilaginea centrale,l’equivalente delle nostre vertebre
  8. 8. Con un coltello per sfilettare tagliamo il nostro spada
  9. 9. Prima a listarelle e poi a cubetti
  10. 10. Sgusciamo le code dei gamberi
  11. 11. Tagliamo i nostri pomodorini del Vesuvio
  12. 12. Teniamo pronti i gamberi sgusciati
  13. 13. E lo spada tagliato a cubetti
  14. 14. Mettiamo un filo di olio ev di oliva in una capace padella antiaderente e lasciamo imbiondire uno spicchio di aglio con una spruzzata di peperoncino di Soverato tritato
  15. 15. Una volta imbiondito l’aglio,metiamolo da parte e versiamo in padella lo spada a pezzetti
  16. 16. Lasciamoli rosolare
  17. 17. Una volta rosolati aggiungiamo un mezzo bicchiere di vino bianco secco
  18. 18. Lasciamolo evaporare completamente
  19. 19. Aggiungiamo i pomodorini tagliati
  20. 20. Solo ora possima aggiungere un pochino di sale
  21. 21. Lasciamo cuocere a fuoco medio per circa 15-20 minuti
  22. 22. Snoccioliamo una decina di olive di Gaeta
  23. 23. Aggiungiamole al sugo e …
  24. 24. … facciamo cuocere per 4-5 minuti
  25. 25. Agiungiamo anche i gamberi sgusciati
  26. 26. Bastano un paio di minuti
  27. 27. Trascorso il tempo leviamo i gamberi dal sugo-diventerebbero duri-io in genere li aggiungo crudi a fine cottura ma a non tutti è gradito
  28. 28. “ aunnammul’ ‘e petrusino” – inondiamolo di prezzemolo
  29. 29. L’acqua bolle, caliamo le linguine,solita raccomandazione,la linguina è una pasta esigente,vuole 1 litro di acqua ogni 100 gr di pasta qui sono solo 300 gr ma noi abbondiamo
  30. 30. Le linguine sono poco più che scottate,devono risultare immangiabili al momento
  31. 31. Senza scolarle trasferiamole nella padella col sugo
  32. 32. Adesso completeremo la cottura
  33. 33. Rimestando continuamente
  34. 34. La pasta è quasi pronta
  35. 35. Se necessario aggiungiamo un po’ di acqua di cottura
  36. 36. Oramai il piatto è pronto
  37. 37. Cominciamo a preparare i piatti
  38. 38. La responsabilità di fare le porzioni in questi casi è davvero impegnativa
  39. 39. Questo intruso è di Annamaria,mia cognata che ha sentito da casa il profumo diffondersi e si è presentata con un piatto
  40. 40. Guarniamo il piatto con i gamberi che avevamo messo da parte
  41. 41. Un momentino per ammirare lo splendido quadro appena terminato
  42. 42. Cominciamo ad avvolgere la prima forchettata
  43. 43. Facciamoci coraggio e cominciamo a distruggere il nostro capolavoro degno di un posto di onore alla Biennale di Venezia
  44. 44. Buona fame a tutti i nostri amici d’’o mmusc’ magnà e gli altri non li menzioniamo altrimenti si blocca l’appetito che è ampiamente aumentato negli ultimi minuti.Alla prossima monsù Tina by Aflo [email_address]
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×