6. Il Web come piattaforma

2,725 views

Published on

Slides dal corso di Design dell'Interazione del prof.R.Polillo, Università degli Studi di Milano Bicocca, A.A.2010-11

Published in: Education, Technology, Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,725
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
122
Actions
Shares
0
Downloads
89
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

6. Il Web come piattaforma

  1. 1. Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Corso di Design dell’Interazione Il Web come piattaforma Roberto Polillo Nuova edizione 2010-11
  2. 2. Queste slides R.Polillo - Ottobre 2010 2 Queste slides fanno parte del corso “Design dell’interazione: Interazione col Web”. Il sito del corso, con il materiale completo, si trova in www.corsow.wordpress.com . Data la rapida evoluzione della rete, il corso viene aggiornato ogni anno. Questa è la terza edizione. Su slideshare viene lasciato solo il materiale dell’edizione corrente e precedente. Il presente materiale è pubblicato con licenza Creative Commons “Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 Italia”: NOTA: Al materiale hanno contribuito in molti, studenti, amici e la rete. Ove possibile ne ho indicato la fonte; segnalatemi eventuali dimenticanze, sarò lieto di correggerle appena possibile. La prima edizione era basata su un corso tenuto da Carlo Vaccari all’Università di Camerino nel 2007. Ora probabilmente se ne sono perse le tracce. Il logo del corso è di Lara Ciccarelli
  3. 3. 4 Il Web come piattaforma Piattaforma di elaborazione (computing platform): infrastruttura hardware e software di base che permette di eseguire applicazioni software R.Polillo - Ottobre 2010
  4. 4. 5 internet Un grande cambio di paradigma La piattaforma elaborativa si sposta da qui… … a qui dalla rete come insieme di pagine web interconnesse (ipertesto) … alla rete come insieme di applicazioni [intercon dai “fat client” … … ai “thin client” dal software come prodotto … al software come servizio dalle software release… … al miglioramento continuo (perpetual beta) dall’architettura proprietaria… … all’architettura aperta dal lavoro individuale… … al lavoro cooperativo dalle risorse private… … alle risorse condivise dall’era della Microsoft… … all’era di Google R.Polillo - Ottobre 2010
  5. 5. 6 Computing paradigms Mainframe computing 1 computer / molti utenti 1965 R.Polillo - Ottobre 2010 Client-server computing molti computer / molti utenti 1985 “The network is the computer” (John Gage, Sun Microsystems, 1984) Internet Cloud computing internet / tutti gli utenti 2005+ “The cloud is the computer”
  6. 6. 7 Cloud computing  The cloud (la nuvola) è una metafora per Internet  Nel cloud computing le capacità di elaborazione e di storage vengono fornite da fornitori specializzati, attraverso internet, a una moltitudine di utenti  “Cloud computing è un paradigma di elaborazione in cui risorse dinamicamente scalabili e spesso virtualizzate vengono fornite come servizio attraverso la rete. Non è necessario che gli utenti abbiano conoscenza o competenze sulla infrastruttura tecnologica che li supporta.” (Wikipedia)  http://en.wikipedia.org/wiki/Cloud_service R.Polillo - Ottobre 2010
  7. 7. Cloud computing: i livelli 8 Infrastructur e (IaaS) Storage Platform (PaaS) Piattaforma di elaborazion e Servizi applicativi Application (SaaS) Web services Client Esempi: Amazon Web Services (2006+) IBM Blue Cloud (2008+) Google App Engine (2008+) Microsoft Windows Azure (2009+) Esempi: Amazon, eBay, Facebook, Youtube, Skype, Google Apps, Salesforce, Dropbox, … web services utilizzabili via API Idealmente, solo sw di accesso, navigazione e gestione dell’interfaccia con l’utente (thin client, mobile client) R.Polillo - Ottobre 2010
  8. 8. Una situazione molto complessa… 9 R.Polillo - Ottobre 2010
  9. 9. 11 Virtualizzazione Acquisto il servizio da un singolo fornitore, ma le risorse che utilizzo possono provenire da una moltitudine di fornitori / infrastrutture diversi, a me non noti R.Polillo - Ottobre 2010
  10. 10. 12 Terminologia  Utility computing: quando si forniscono risorse “a consumo”, come nelle public utilities (termine generico)  Platform as a Service (PaaS): quando si fornisce una piattaforma di elaborazione utilizzabile attraverso la rete (termine più specifico)  Software as a Service (SaaS): quando si erogano servizi applicativi attraverso la rete  Grid computing: quando si utilizzano risorse di calcolo distribuite, utilizzando cicli di CPU inutilizzati Caveat: La terminologia non è ancora stabilizzata, si usano molti termini il cui significato può variare da autore ad autore e nel tempo Rem tene, verba sequentur… R.Polillo - Ottobre 2010
  11. 11. Computing: la quinta utility  Acqua  Gas  Elettricità  Telefono  Computing R.Polillo - Ottobre 2010 13
  12. 12. 14 PaaS (Platform as a Service): esempio Amazon Web Services (AWS) Un insieme di servizi remoti per gli sviluppatori, di tipo vario, “a consumo”, offerti sulla rete da Amazon.com, che utilizza la gigantesca infrastruttura hw e sw di Amazon: • Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2): scalable computer capacity (dal 2006) “Amazon EC2 provides a truly elastic computing environment. Amazon EC2 enables you to increase or decrease capacity within minutes, not hours or days.” • Amazon S3 (Simple Storage Service): online storage web service (da 2006) • …. http://en.wikipedia.org/wiki/Amazon_Web_Services R.Polillo - Ottobre 2010
  13. 13. SaaS (Software as a Service) In nuce già nel Web 1.0…  Ricerca Altavista, …  Portali (servizi interattivi)Yahoo!, …  E-commerce Amazon, …  Aste online eBay, … Ora una enorme quantità di servizi di ogni tipo:  Di tipo personale (mercato consumer)  Per le aziende (mercato corporate) R.Polillo - Ottobre 2010 15
  14. 14. SaaS: alcuni esempi  Online storage & backup services  Online office suites (“Office 2.0”)  Mapping, geolocalizzazione, virtual tour  Social media sites  Online blog, site and social network builders  Personal tools  Intranet & corporate applications  … R.Polillo - Ottobre 2010 16
  15. 15. 17 Online storage & backup: esempi  www.dropbox.com  Servizio on-line di storage (da fine 2008)  Semplice interfaccia a folder: privati, pubblici, condivisi  Si deve installare un client (più piattaforme)  Freemium  Usa Amazon S3  Video: https://www.getdropbox.com/screencast  Altri servizi di storage:  http://mozy.com/ (backup services)  http://www.box.net/  http://www.wuala.com/ (tecnologia “grid”)  http://rapidshare.com (trasferimento di files)  - … R.Polillo - Ottobre 2010
  16. 16. 18 Office suites: possibilità DATA APP OFFLINE Es. MS OFFICE R.Polillo - Ottobre 2010 DATAAPPIBRIDA Es. MS OFFICE LIVE WORKSPACE Fat client downloa d DATA APP ONLINE Es. GOOGLE DOCS, zoho, … INTERNET Thin client downloa d
  17. 17. 21 Google Docs  WP, spreadsheet e presentation gratuiti, web based, utilizzabili dal proprio browser  Nessun sw da installare sul client; per default i documenti vengono salvati sui server Google  Supporto al lavoro cooperativo in rete (condivisione, accesso, editing contemporaneo)  I documenti possono essere pubblicati in rete (permalink) e embedded in altri siti (viewer)  Servizio “premium” a pagamento (per aziende)  Basic info: http://docs.google.com/support/bin/answer.py?answer=49008&topic=8613  Per usarlo: http://docs.google.com/?hl=en&pli=1#all R.Polillo - Ottobre 2010
  18. 18. 23 Microsoft Office Live Workspace  Accesso dai pacchetti di Office a workspace remoto gestito da Microsoft  Possibilità di condivisione di documenti e lavoro cooperativo  Possibilità di visione (e alcune funzioni) da browser  Da 2008: versione beta, gratuita  http://en.wikipedia.org/wiki/Microsoft_Office_Live  http://workspace.officelive.com/ R.Polillo - Ottobre 2010
  19. 19. www.zoho.com  Dal 2005, basata in India  Funzioni base gratuite, premium services  Molte applicazioni  http://en.wikipedia.org/wiki/Zoho_Office_Suite R.Polillo - Ottobre 2010 24 R.Polillo - Ottobre 2010 (settembre 2010)
  20. 20. Mapping, geolocalizzazione, virtual tour  Google Map www.maps.google.com  Google Earth www.earth.google.com http://earth.google.it/userguide/v5/  Google Street view http://maps.google.com/help/maps/streetview/ R.Polillo - Ottobre 2010 25
  21. 21. 26 http://maps.google.it/ R.Polillo - Ottobre 2010
  22. 22. 27 27 Google Earth R.Polillo - Ottobre 2010
  23. 23. R.Polillo - Ottobre 201028
  24. 24. R.Polillo - Ottobre 201029
  25. 25. Google Streetview R.Polillo - Ottobre 2010 30
  26. 26. 31 Google car R.Polillo - Ottobre 2010
  27. 27. Online site & social network builders  Costruzione e pubblicazione di siti e social networks interamente online  Nessun software da scaricare, servizio di hosting [e registrazione dominio] inclusi  Non richiedono capacità di programmazione  Spesso funzioni di base gratuite + servizi premium R.Polillo - Ottobre 2010 32
  28. 28. Esempi Online site builder:  www.wordpress.com Gratuito  www.webs.com Applicazione base gratuita; servizi premium  www.weebly.com Applicazione base gratuita, servizi premium Online social network builders:  www.ning.com Solo servizi premium  www.socialgo.com Applicazione base gratuita; servizi premium 33 R.Polillo - Ottobre 2010 R.Polillo - Ottobre 2010
  29. 29. www.webs.com  Dal 2001, ora più di 20 milioni di siti, molto facile da usare  Hosting versione base gratuita (spazio e banda limitati, non ad-free), servizi premium (da 5 a 20 USD al mese circa)  Molte funzioni:  Blog  Forum  Members (semplice social network)  Upload di files, foto, video, …  E-commerce (shopping cart, pagamento via Paypal)  Site statistics  Vari widgets  Molti temi predefiniti  Esempio (da studenti di TTC): www.casadiemma.webs.com 34 R.Polillo - Ottobre 2010 R.Polillo - Ottobre 2010
  30. 30. Esempio 35 R.Polillo - Ottobre 2010
  31. 31. Esempio: un tema 36 R.Polillo - Ottobre 2010 R.Polillo - Ottobre 2010
  32. 32. www.weebly.com  Facilissimo da usare, interfaccia drag&drop (RIA)  Da fine 2006, ora più di un milione di utenti  Per siti semplici (es. non esiste differenziazione dei ruoli per il backoffice)  È possibile editare il codice HTML e i CSS del sito  Anche funzioni di blog, e-commerce, adsense  Esempio (da studenti di TTC): www.comproj.weebly.com  Mia prova: http://robertop.weebly.com  http://en.wikipedia.org/wiki/Weebly 37 R.Polillo - Ottobre 2010 R.Polillo - Ottobre 2010
  33. 33. 38 www.ning.com  Permette di costruire social network “private”  Nessun software da scaricare: costruzione e accesso vengono fatti online, nessuna esperienza di programmazione necessaria  Da agosto 2010 non più gratuito  Oltre mezzo milione di social networks attive  Esempio: la sn di questo corso: http://sncorso.ning.com/ (ning mini, ~20$ anno) R.Polillo - Ottobre 2010
  34. 34. 39 Esempio: www.37signals.com  Backpack: http://backpackit.com/ Semplice intranet per lavoro cooperativo  Basecamp: http://backpackit.com/ Semplice project management  Highrise: http://highrisehq.com Semplic contact management R.Polillo - Ottobre 2010
  35. 35. Cloud computing: pro e contro Dipendono dagli obbiettivi e dal punto di vista:  Corporate / consumer  Grande / media / piccola azienda  Internet startup  Paese sviluppato / in via di sviluppo  … 40
  36. 36. 41 Cloud computing: vantaggi  Eliminazione / riduzione delle infrastruttura di calcolo / data center  Riduzione / eliminazione dei costi fissi  Costi “a consumo”  Rapida scalabilità (“elasticità”) R.Polillo - Ottobre 2010
  37. 37. 42 Cloud computing: “sfide” e obbiettivi Sfide:  Sicurezza  Interoperabilità di dati e applicazioni  Portabilità di dati e applicazioni  Governance e gestione  Misure e controllo Obbiettivi:  Scelta  Flessibilità  Velocità e agilità  Competenza Da: http://www.opencloudmanifesto. org/ (discussione aperta, in corso, su “open cloud”) R.Polillo - Ottobre 2010
  38. 38. Un punto di vista diverso “Personalmente non credo che il cloud computing sia un male assoluto, ma allo stesso tempo non mi sento di affermare che si tratti di un bene. Purtroppo alcuni modi di usare la Rete e le risorse informatiche in generale non sono corretti, perché impoveriscono la nostra libertà. Fondamentalmente con il cloud computing fai qualcosa che potresti benissimo fare sul tuo stesso computer, con lo svantaggio che invii i tuoi dati su un sistema che non ti appartiene, dando la possibilità a sconosciuti di sapere esattamente quello che tu stai cercando di fare. Insomma, dico solo che il cloud computing limita, e non poco, la nostra libertà, soprattutto in termini di sicurezza e privacy.” Richard Stallman http://www.linux-magazine.it/Richard-Stallman-l-ultimo-degli-hacker.htm Vedi anche http://www.guardian.co.uk/technology/2008/sep/29/cloud.computing.richard.stallman R.Polillo - Ottobre 2010 44
  39. 39. Il Web come piattaforma: LAVORO INDIVIDUALE 45 OBBLIGATORIO: Prendi familiarità con:  www.dropbox.com (o altro strumento analogo) e provarlo per backup personale, pubblicazione e condivisione di files  Google Docs, che dovrà essere usato nei progetti di gruppo  Google Earth e Map  Leggi l’Open Cloud Manifesto http://www.opencloudmanifesto.org/ SUGGERITO:  Dà un’occhiata a Google Streetview  Sperimenta rapidamente le funzioni di creazione siti utilizzando www.webs.com oppure www.weebly.com R.Polillo - Ottobre 2010

×