Lucia Soffici - 8° Congresso Nazionale GastroCare

836 views

Published on

Gestione del paziente in terapia biologica

Published in: Health & Medicine
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
836
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • In base ai referti dei vari esami detti in precedenza viene deciso il percorso terapeutico
  • Può essere caratterizzata dalla necessità della somm.ne di terapia steroidea albumina e reidratante nel caso sia necessaria la somm.ne di terapia marziale o di supporto ip deve richiedere il posizionamento di picc o se infermiere impiantatore posizionarlo in seguito programmazione della gestione
  • Lucia Soffici - 8° Congresso Nazionale GastroCare

    1. 1. GESTIONE DEL PAZIENTEGESTIONE DEL PAZIENTE CON IBDCON IBD IN TERAPIA BIOLOGICAIN TERAPIA BIOLOGICA INFERMIERA LUCIA SOFFICIINFERMIERA LUCIA SOFFICI DIPARTIMENTO SPECIALITA’ MEDICO-CHIRURGICHEDIPARTIMENTO SPECIALITA’ MEDICO-CHIRURGICHE SOD GASTROENTEROLOGIA 1-2SOD GASTROENTEROLOGIA 1-2 AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CAREGGIAZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CAREGGI FIRENZEFIRENZE
    2. 2. PERCORSO ASSISTENZIALEPERCORSO ASSISTENZIALE  GESTIONE DEL PAZIENTE AMBULATORIALE • Counseling infermieristico • Helpline  GESTIONE DEL PAZIENTE IN DH • Percorso diagnostico • Percorso terapeutico
    3. 3. GESTIONE DEL PAZIENTE IN DHGESTIONE DEL PAZIENTE IN DH PERCORSO DIAGNOSTICO  Accettazione amministrativa  Compilazione cartella infermieristica  Prelievi ematici  Programmazione esami strumentali  Recupero dei referti  Programmazione successivi accessi in DH
    4. 4. GESTIONE DEL PAZIENTE IN DHGESTIONE DEL PAZIENTE IN DH PERCORSO TERAPEUTICO  Terapia infusionale  Terapia biologica
    5. 5. PERCORSO TERAPEUTICOPERCORSO TERAPEUTICO TERAPIA INFUSIONALE  Terapia steroidea e/o di supporto nutrizionale  Terapia marziale e/o integrazione elettrolitica • Posizionamento PICC • Gestione del catetere venoso
    6. 6. PERCORSO TERAPEUTICOPERCORSO TERAPEUTICO TERAPIA BIOLOGICA  Gestione del paziente nello screening pre-trattamento  Gestione del paziente durante l’infusione della terapia biologica
    7. 7. TERAPIA BIOLOGICATERAPIA BIOLOGICA SCREENING PRE-TRATTAMENTO  Esami ematici • Completamento esami di routine • Markers Virali • Autoanticorpi • Quantiferon  ECG  Rx torace
    8. 8. TERAPIA BIOLOGICATERAPIA BIOLOGICA GESTIONE DEL PAZIENTE DURANTE LA TERAPIA  Infliximab • Proteina chimerica • Somministrazione e.v.  Adalimumab • Anticorpo monoclonale • Somministrazione s.c.
    9. 9. TERAPIA INFLIXIMAB  Personale sanitarioPersonale sanitario  Ambiente ospedalieroAmbiente ospedaliero  Conservato tra 2°c – 8°cConservato tra 2°c – 8°c  Una volta ricostituito deve essereUna volta ricostituito deve essere somministrato entro 3 oresomministrato entro 3 ore CONSERVAZIONE DEL FARMACO
    10. 10. TERAPIA INFLIXIMAB PREPARAZIONE DEL PAZIENTE  Digiuno  Posizionamento di 2 accessi venosi  Parametri vitali  Controllo prescrizione e dosaggio  Ricostituzione del farmaco
    11. 11. TERAPIA INFLIXIMAB RICOSTITUZIONE DEL FARMACO  Condizioni asettiche  Non usare il flacone se non è sottovuoto  Ricostituire con 10 ml di acqua per preparazioni iniettabili  Usare ago 21 G, garza e alcol al 70%
    12. 12. TERAPIA INFLIXIMAB RICOSTITUZIONE DEL FARMACO  Dirigere il flusso di acqua per preparazioni iniettabile verso la parete del flaconcino  Non agitare e /o scuotere  Se compare la formazione di schiuma lasciare riposare per 5 minuti  Valutare le caratteristiche della soluzione
    13. 13. TERAPIA INFLIXIMAB DILUIZIONE DEL FARMACO  Il volume totale della soluzione ricostituita deve essere 250 ml utilizzando S.F. 0.9%  Dirigere il flusso del farmaco verso la parete del flacone o sacca  Usare set per infusione con filtro in linea a bassa capacità legante, sterile e con regolatore di flusso
    14. 14. TERAPIA INFLIXIMAB PREMEDICAZIONE  Idrocortisone 200 mg e.v.  Anti-istaminici e.v. o i.m. trenta minuti prima NON USARE ALCUN FARMACO NELLA STESSA VIA DI SOMMINISTRAZIONE DELL’INFLIXIMAB
    15. 15. TERAPIA INFLIXIMAB TEMPI DI SOMMINISTRAZIONE  Durata complessiva non meno di 2h, non più di 3h  Velocità di infusione: • Nei primi 15’ 20/30 ml/h • Nei successivi 30’ 40/50 ml/h • Fino al termine 100 ml/h
    16. 16. TERAPIA INFLIXIMAB EFFETTI INDESIDERATI  Lievi  Moderati Severi
    17. 17. TERAPIA INFLIXIMAB EFFETTI INDESIDERATI LIEVI RIDURRE LA VELOCITA’ DI INFUSIONE: 10 ml/h per 15’ 20 ml/h per 15’ 40 ml/h per 15’ 100 ml/h fino al termine Nausea, mal di testa, prurito e febbricola
    18. 18. TERAPIA INFLIXIMAB EFFETTI INDESIDERATI MODERATI SOSPENDERE INFUSIONE CHIAMARE IL MEDICO Orticaria, dispnea, dolore toracico, ipo/ipertensione e febbre
    19. 19. TERAPIA INFLIXIMAB EFFETTI INDESIDERATI GRAVI SOSPENDERE INFUSIONE CHIAMARE IL MEDICO OSSIGENO TERAPIA FARMACI D’URGENZA MANOVRE DI RIANIMAZIONE Dispnea grave, ipo/ipertensione, edema della glottide, iperpiressia, shock anafilattico
    20. 20. TERAPIA INFLIXIMAB EVENTI AVVERSI LA SEGNALAZIONE DELLE REAZIONI AVVERSE E’ UN OBBLIGO DI LEGGE FARMACO SOTTOPOSTO A MONITORAGGIO INTENSIVO
    21. 21. TERAPIA INFLIXIMAB PROGRAMMAZIONE TRATTAMENTI SUCCESSIVI  1° trattamento: settimana 0  2° trattamento: dopo 2 settimane dal 1° trattamento  3° trattamento: dopo 6 settimane dal 1° trattamento  Ulteriori trattamenti: ogni 8 settimane in base al decorso clinico
    22. 22. TERAPIA ADALIMUMAB  Somministrazione s.c. con siringhe o penne pre-riempite  Dosaggio 40 mg  Conservazione in frigo tra 2°C - 8°C
    23. 23. TERAPIA ADALIMUMAB  Parte superiore della coscia  Addome superiore  Evitare la zona periombelicale ZONE DI SOMMINISTRAZIONE
    24. 24. TERAPIA ADALIMUMAB EDUCAZIONE ALL’AUTOSOMMINISTRAZIONE DELLA TERAPIA BIOLOGICA S.C OBIETTIVO IL PAZIENTE DEVE ACQUISIRE LA COMPLETA AUTONOMIA NELL’AUTOSOMMINISTRAZIONE DEL FARMACO S.C
    25. 25. TERAPIA ADALIMUMAB AUTONOMIA DEL PAZIENTE  Anamnesi infermieristica  Valutare potenziali difficoltà del paziente  Dare risposte chiare e rassicuranti alle domande poste  Migliorare la qualità e lo stile di vita
    26. 26. MODALITA’ SOMMINISTRAZIONE ADALIMUMAB  I° somministrazione tempo 0 160 mg  II° somministrazione dopo due settimane 80 mg  La terapia prosegue in regime domiciliare con 40 mg di norma ogni due settimane  Il medico consegna il piano terapeutico per il ritiro del farmaco  L’infermiere programma follow-up ambulatoriale
    27. 27. TERAPIA ADALIMUMAB EFFETTI INDESIDERATI Lievi e moderati Anche fino a quattro mesi dall’ultima somministrazione Reazioni cutanee nella sede dell’iniezione o eczema cutaneo Gravi Psoriasi anche “de novo”, più spesso atipiche (palmo-plantari) Richiedono un trattamento specifico
    28. 28. GRAZIE PER LA VOSTRAGRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONEATTENZIONE … E UNA FELICE SERATA A TUTTI

    ×