Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Condizioni Infiammatorie

3,550 views

Published on

Convegno sulle malattie infiammatorie croniche intestinali

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Condizioni Infiammatorie

  1. 1. 1 Febbraio 2013 Casa di Cura San Pio X - Milano
  2. 2. Dr. Antonio Canino U.O. Ostetricia e Ginecologia. A.O. Niguarda Cà Granda – Milano caninoantonio@iol.it MALATTIE INFIAMMATORIE E GRAVIDANZA
  3. 3. Malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI) Rettocolite Ulcerosa (CU) Colpisce la mucosa, partendo dal retto fino ad interessare tutto il colon, caratterizzata da lesioni essudativo-emorragiche superficiali
  4. 4. Malattie infiammatorie croniche intestinali Morbo di Crohn (MC) Interessa l’apparato digerente in maniera segmentale, dalla bocca all’ano, danneggia la parete del viscere a tutto spessore con lesioni granulomatoso - ascessuali
  5. 5. Malattie infiammatorie croniche intestinali • INCIDENZA / PREVALENZA in Italia 4/6 casi anno per 100.000 abitanti 60 casi ogni 100.000 abitanti • EZIOLOGIA sconosciuta (Morbillo, Mycobacterium avium , flora intestino) • PATOGENESI di tipo autoimmune stimolata da flora intestinale, squilibrio tra citochine pro e antinfiammatorie
  6. 6. Malattie infiammatorie croniche intestinali • ESORDIO Prevalente tra seconda e terza decade • DINAMICA Alternanza di fasi attive e di remissione • GENETICA predisposizione e familiarità presente
  7. 7. Malattie infiammatorie croniche intestinali FATTORI PREDISPONENTI • • • • • • Fumo di sigaretta attivo e passivo Sovrappeso, obesità Alimentazione ricca di grassi animali Scarso consumo di frutta e verdura Profilo psicologico
  8. 8. Malattie infiammatorie croniche intestinali FATTORI PREDISPONENTI • • • • Utilizzo eccessivo di antibiotici Tossinfezioni alimentari Infezioni da Salmonella ripetute Presenza di appendice
  9. 9. Malattie infiammatorie croniche intestinali SINTOMI E SEGNI • Diarrea mista a sangue e/o muco • Tenesmo rettale • Ragadi e ulcere anali • Fistole viscero-viscerali e viscero-cutanee
  10. 10. Malattie infiammatorie croniche intestinali SINTOMI E SEGNI • • • • • Nausea, vomito, dolori addominali Calo ponderale, febbre, anemia Anoressia, astenia Ritardo di crescita (infanzia) Esame endoscopico e istologia positivi
  11. 11. Malattie infiammatorie croniche intestinali • • • • • • • COMPLICANZE INTESTINALI CU Emorragia Perforazione Dilatazione Megacolon Tossico K colon Intervento chirurgico risulta risolutivo
  12. 12. Malattie infiammatorie croniche intestinali • • • • • • COMPLICANZE INTESTINALI MC Fistole Ascessi Stenosi K colon Chirurgia non risolutiva, recidive frequenti
  13. 13. Malattie infiammatorie croniche intestinali • COMPLICANZE EXTRAINTESTINALI • CUTANEE (Eritema Nodoso, Dermatosi Granulomatosa, Pioderma Gangrenoso) • EPATICHE (Colangite Sclerosante, Calcolosi, Cirrosi) • MUSCOLO-SCHELETRICHE (Artrite, Spondilite Anchilosante, Sacroileite, Artralgie) • OCULARI (Uveite, Cataratta, Glaucoma. Episclerite) • MUCOSE (Stomatite Aftosa)
  14. 14. MICI e Donna • MICI insorgono prevalentemente tra i 10 e i 35 anni • Non sono suscettibili di prevenzione • Interessano con frequenza donne in eta’ fertile
  15. 15. MICI e Donna • Maggior incidenza della malattia nella donna rispetto all’uomo • Frequenti stati di ansia, depressione, problemi di lavoro • Si pone il problema del concepimento e della gravidanza
  16. 16. MICI e Donna Problemi • Possibilità e desiderio di concepimento • Conseguenze della malattia verso la gravidanza • Conseguenze della gravidanza verso la malattia
  17. 17. MICI e Donna Problemi • • • • Interazione dei farmaci in gravidanza Interazione dei farmaci in allattamento Contraccezione Trasmissibilità Genetica
  18. 18. MICI e Concepimento • Colite ulcerosa non modifica la fertilità • Morbo di Crohn in fase attiva diminuisce la fertilità (salpingite, malnutrizione, stress) • Il 25% delle donne affette concepisce dopo diagnosi di MICi
  19. 19. MICI e Concepimento nel maschio • Nel maschio teratozospermia, oligospermia, ipocinesia da farmaci (Salazopirina, Metotrexato) • Crohn in fase attiva altera la spermatogenesi • Le alterazioni spermatiche sono dose-dipendenti e reversibili • Metotrexato teratogenico, deve essere cessata assunzione 4 mesi prima del concepimento • Gli interventi chirurgici sul colon possono portare a disfunzione erettile (5% dei casi)
  20. 20. MICI e Contraccezione • La pillola non influisce sull’insorgenza della malattia. • In fase acuta possibile alterato assorbimento del farmaco • Possibile interazione con farmaci •
  21. 21. MICI e Genetica • Prevalenza ( CU 0.03 - 0.2% MC 0.08%) • Trasmissione multigenica, più frequente nel MC • Bambino con genitore malato ha il 6.3% di incidenza, con entrambi genitori il 34% • Circa il 30% dei malati affetti da MICI, ha una storia familiare di malattia
  22. 22. MICI e gravidanza • Concepimento e Gravidanza devono essere preventivati possibilmente in fase di malattia non attiva • Se avviene una riacutizzazione effettuare terapia farmacologica anche in gravidanza • CU in fase attiva non incide su decorso della gravidanza
  23. 23. MICI e gravidanza • Donne portatrici di CU recidivano in gravidanza, in prevalenza nel I Trimestre • MC in fase attiva complica la gravidanza (aborto, iposviluppo, parto pretermine, corio-amnionite) • Non segnalato aumento di malformazioni o patologie cromosomiche • Meno interventi chirurgici dopo gravidanza
  24. 24. Gravidanza e MICI • • • • La gravidanza non influisce sulla malattia Rare le riattivazioni in gravidanza Eccezionale l’esordio in gravidanza In alcune pazienti diminuzioni delle recidive dopo gravidanza
  25. 25. MICI e modalità di parto • L’espletamento del parto può avvenire per via naturale • Nel MC bisogna valutare la situazione dei tessuti in regione perianali • Presenza di fase attiva, fistole perirettali o rettovaginali e pregressi interventi possono consigliare un TC
  26. 26. MICI e allattamento al seno • Le MICI non ostacolano un eventuale allattamento al seno • Bisogna incoraggiare l’allattamento al seno • Se assunzione farmaci è necessario valutare il rischio/beneficio • Collaborazione ostetrico-neonatologo
  27. 27. Diagnostica in gravidanza • • • • COLONSCOPIA PIU’ BIOPSIA RX SENZA MDC (MEGACOLON) RISONANZA MAGNETICA ULTRASUONI
  28. 28. Terapia Farmacologica e gravidanza • CLASSIFICAZIONE FARMACI E GRAVIDANZA IN CATEGORIE DI RISCHIO (FDA) • • • • • Classe A Classe B Classe C Classe D Classe X Assolutamente sicuri Sicuri Sufficientemente sicuri Benefici che superano i rischi provati Da non utilizzare per rischio fetale dimostrato
  29. 29. Terapia Farmacologica e gravidanza FARMACI SICURI • Sulfasalazina (classe B) • Mesalazina (classe B, non sopra i 3 gr/die) • Salazopirina (classe B) • Corticosteroidi (classe B – labiopalatoschisi)
  30. 30. Terapia Farmacologica e gravidanza FARMACI PROBABILMENTE SICURI (II e III Trimestre) • Azatioprina(classe D – parto prematuro) • Ciprofloxacina (classe C) • Metronidazolo (classe C) • Ciclosporina (classe C – parto prematuro) • Loperamide (classe C)
  31. 31. Terapia Farmacologica e gravidanza FARMACI NON SICURI • Metotrexato (Classe X – aborti, anomalie congenite) • Talidomide (Classe X – aborti, malformazioni)
  32. 32. Terapia Farmacologica e gravidanza • TERAPIA BIOLOGICA • Si basa su somministrazione di anticorpi monoclonali che bloccano il TNF-alfa, citochina proinfiammatoria, facilitante la produzione dell’acido arachidonico attraverso ciclo-ossigenasi • Gli anticorpi sono della classe delle IgG • Utilizzati da anni nella terapia dell’ artrite reumatoide, psoriasi, spondilite anchilosante, artrite psoriasica
  33. 33. Terapia Farmacologica e gravidanza • TERAPIA BIOLOGICA • Terapia recente con complicanze epatiche e sistemiche (riattivazione TBC) • Non sperimentazioni sufficienti in gravidanza • Sospetta alterazione del sistema immunitario fetale • Le IgG passano attraverso la placenta nel III Trimestre • Da prescrivere solo se strettamente necessaria
  34. 34. Terapia biologica Farmaci principali • INFLIXIMAB (Remicade) endovenoso (B) • ADALIMUMAB (Humira) sottocutaneo (B) • CERTOLIZUMAB PEGOL (Cimzia) (B) sottocutaneo
  35. 35. Terapia Farmacologica e allattamento • FARMACI SICURI Cortisone Mesalazina Sulfasalazina Azatioprina (controversa)
  36. 36. Terapia Farmacologica e allattamento • FARMACI SCONSIGLIATI Ciprofloxacina Metronidazolo Ciclosporina Metotrexato
  37. 37. Terapia Farmacologica in gravidanza - riflessioni • Trattamento farmacologico è sicuro • Individuati i farmaci da non utilizzare • Trattamento in fase attiva presenta vantaggi superiori rispetto effetti collaterali dei farmaci utilizzabili • Preferibile pianificazione della gravidanza in fase quiescente
  38. 38. Terapia Farmacologica in gravidanza - riflessioni • Gravidanza non influenza decorso delle MICI • Maggiori complicanze gravidiche in fase attiva • Fase attiva necessita terapia «aggressiva» anche durante gravidanza • Gravidanza in MICI non scoraggiata ma monitorizzata multidisciplinarmente (Ginecologo, Mmg, Psicologo, Gastroenterologo)
  39. 39. Terapia Chirurgica e gravidanza • TERAPIA CHIRURGICA (colectomia, ileostomia) • In caso di Colite Fulminante non responsiva, Megacolon Tossico, Perforazione, Emorragia irrefrenabile, Occlusione • Se la malattia necessita di intervento chirurgico il rischio di mortalità fetale aumenta (20-40% di morti fetali) • Nelle donne stomizzate in precedenza la gravidanza non presenta rischio aumentato • Donne già operate presentano fertilità ridotta
  40. 40. CONCLUSIONI • Il controllo dell’attività di malattia prima del concepimento e durante la gravidanza è il momento chiave per la salute materno-fetale • Malattia attiva al momento del concepimento o insorta per la prima volta in gravidanza è associata a prognosi peggiore • MICI non è collegata a gestosi o complicanze particolari • Il parto spontaneo non è controindicato
  41. 41. GRAZIE PER L’ATTENZIONE !!!

×