Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
IL LIBRO
DI
EDGAR MORIN:
I SETTE SAPERI NECESSARI
ALL’EDUCAZIONE DEL FUTURO
Marinella De Simone - CLM 2016
“I SETTE SAPERI”
1999
Marinella De Simone - CLM 2016
“I SETTE SAPERI”
LA TRILOGIA PEDAGOGICA
1999
1999
Marinella De Simone - CLM 2016
“I SETTE SAPERI”
EDGAR MORIN
(da WIKIPEDIA): Edgar Nahoum detto Edgar
Morin (Parigi, 8 lugl...
I 7 TEMI CHE DEVONO DIVENTARE
FONDAMENTALI NEI NOSTRI INSEGNAMENTI
Marinella De Simone - CLM 2016
“I SETTE SAPERI”
I SETTE...
Marinella De Simone - CLM 2016
“I SETTE SAPERI”
I SETTE PROBLEMI FONDAMENTALI
Permetteranno:
 di integrare le discipline
...
L’EDUCAZIONE
mira a comunicare conoscenza
Marinella De Simone - CLM 2016
“I SETTE SAPERI”
1. LE CECITA’ DELLA CONOSCENZA: ...
 Vi è una supremazia di una conoscenza
frammentata nelle diverse discipline
 Promuovere una conoscenza capace di coglier...
 L’unità complessa della natura umana è disintegrata
nelle discipline
 Cogliere il legame tra la propria identità e l’id...
 Insegnare la storia dell’era planetaria (dal XVI sec.) e
la mondializzazione (dalla fine del XX secolo)
 Comprendere il...
 Abbandonare le concezioni deterministe che
credevano di poter predire il futuro
 Insegnare le incertezze (nelle scienze...
 La comprensione intellettuale passa attraverso
l’intelligibilità e la spiegazione (relazione tra soggetto e
oggetto)
 L...
 Se sappiamo comprendere prima di condannare, saremo
sulla via dell’umanizzazione delle relazioni umane
 La comprensione...
 L’insegnamento deve produrre una «antropo-etica»
capace di riconoscere il carattere ternario della
condizione umana
Mari...
Marinella De Simone - CLM 2016
“I SETTE SAPERI”
DUE GRANDI FINALITA’ ETICO-POLITICHE DEL NUOVO MILLENNIO
«L’Umanità ha ces...
Marinella De Simone - CLM 2016
“I SETTE SAPERI”
LA SPERANZA
«Se è vero che il genere umano
possiede in sé risorse creative...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

"I sette saperi necessari all'educazione del futuro" di E. Morin - Al Complexity Literacy Meeting il libro presentato da Marinella De Simone

1,642 views

Published on

La presentazione di Marinella De Simone: "I sette saperi necessari all'educazione del futuro" di Edgar Morin

Published in: Education
  • Be the first to comment

"I sette saperi necessari all'educazione del futuro" di E. Morin - Al Complexity Literacy Meeting il libro presentato da Marinella De Simone

  1. 1. IL LIBRO DI EDGAR MORIN: I SETTE SAPERI NECESSARI ALL’EDUCAZIONE DEL FUTURO Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI”
  2. 2. 1999 Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” LA TRILOGIA PEDAGOGICA 1999 1999
  3. 3. Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” EDGAR MORIN (da WIKIPEDIA): Edgar Nahoum detto Edgar Morin (Parigi, 8 luglio 1921) è un filosofo e sociologo francese. È noto per l'approccio transdisciplinare con il quale ha trattato un'ampia gamma di argomenti, fra cui l'epistemologia. Edgar Morin ha dedicato gran parte della sua opera ai problemi di una "riforma del pensiero", affrontando le questioni alla base delle sue riflessioni sull'umanità e sul mondo: la necessità di una nuova conoscenza che superi la separazione dei saperi presente nella nostra epoca e che sia capace di educare gli educatori a un pensiero della complessità.
  4. 4. I 7 TEMI CHE DEVONO DIVENTARE FONDAMENTALI NEI NOSTRI INSEGNAMENTI Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” I SETTE PROBLEMI FONDAMENTALI  LE CECITA’ DELLA CONOSCENZA: L’ERRORE E L’ILLUSIONE  I PRINCIPI DI UNA CONOSCENZA PERTINENTE  INSEGNARE LA CONDIZIONE UMANA  INSEGNARE L’IDENTITA’ TERRESTRE  AFFRONTARE LE INCERTEZZE  INSEGNARE LA COMPRENSIONE  L’ETICA DEL GENERE UMANO
  5. 5. Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” I SETTE PROBLEMI FONDAMENTALI Permetteranno:  di integrare le discipline esistenti  di stimolare gli sviluppi di una conoscenza atta a raccogliere le sfide della nostra vita individuale, culturale e sociale E’ necessario insegnarli perché ora sono totalmente ignorati o dimenticati
  6. 6. L’EDUCAZIONE mira a comunicare conoscenza Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” 1. LE CECITA’ DELLA CONOSCENZA: L’ERRORE E L’ILLUSIONE MA:  È cieca su ciò che è la conoscenza umana  Non si preoccupa di far conoscere che cosa è conoscere (la conoscenza non è un attrezzo pronto all’uso) La conoscenza della conoscenza deve apparire una necessità primaria per affrontare i rischi d’errore e d’illusione «La conoscenza non è uno specchio delle cose o del mondo esterno»
  7. 7.  Vi è una supremazia di una conoscenza frammentata nelle diverse discipline  Promuovere una conoscenza capace di cogliere i problemi globali e fondamentali per inscrivere in essi le conoscenze parziali e locali  Sviluppare l’attitudine naturale della mente umana a situare tutte le informazioni in un contesto e in un insieme Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” 2. I PRINCIPI DI UNA CONOSCENZA PERTINENTE Insegnare i metodi che permettano di cogliere le mutue relazioni e le influenze reciproche tra le parti e il tutto in un mondo complesso «La parcellizzazione e la compartimentazione dei saperi rendono incapaci di percepire «ciò che è tessuto insieme» (il contesto, il globale, il multidimensionale, il complesso)
  8. 8.  L’unità complessa della natura umana è disintegrata nelle discipline  Cogliere il legame tra la propria identità e l’identità in comune con tutti gli esseri umani Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” 3. INSEGNARE LA CONDIZIONE UMANA La condizione umana deve essere oggetto essenziale di ogni insegnamento «Ogni conoscenza deve contestualizzare il suo oggetto per essere pertinente. Interrogare la condizione umana è interrogare in primo luogo la nostra situazione nel mondo»
  9. 9.  Insegnare la storia dell’era planetaria (dal XVI sec.) e la mondializzazione (dalla fine del XX secolo)  Comprendere il destino planetario del genere umano Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” 4. INSEGNARE L’IDENTITA’ TERRESTRE Siamo una stessa comunità di destino «La mondializzazione è certamente unificatrice, ma è anche conflittuale nella sua essenza. L’unificazione mondializzante è sempre più accompagnata dal proprio negativo, che essa produce come controeffetto: la balcanizzazione»
  10. 10.  Abbandonare le concezioni deterministe che credevano di poter predire il futuro  Insegnare le incertezze (nelle scienze fisiche, scienze dell’evoluzione biologica, scienze storiche)  Insegnare principi di strategia che permettano di affrontare i rischi, l’incerto, l’inatteso e di modificarne l’evoluzione grazie alle informazioni acquisite nel corso dell’azione Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” 5. AFFRONTARE LE INCERTEZZE E’ necessario che tutti coloro che hanno il compito di insegnare si portino negli avamposti dell’incertezza del nostro tempo «Non è mai certo che un’azione operi nel senso dell’intenzione da cui è nata. L’ecologia dell’azione ci invita tuttavia non all’inazione ma alla scommessa che riconosce i rischi e alla strategia che permette di modificare se non di annullare l’azione intrapresa»
  11. 11.  La comprensione intellettuale passa attraverso l’intelligibilità e la spiegazione (relazione tra soggetto e oggetto)  La comprensione umana è sempre intersoggettiva (relazione tra soggetto e soggetto)  Lo sviluppo della comprensione richiede di riformare le mentalità: cosa che richiede una riforma dell’educazione  E’ necessario studiare l’incomprensione nelle sue radici, modalità ed effetti Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” 6. INSEGNARE LA COMPRENSIONE La comprensione è sia il mezzo che il fine della comunicazione umana «Si ritrova qui la missione propriamente spirituale dell’educazione: insegnare la comprensione fra gli umani è la condizione e la garanzia della solidarietà intellettuale e morale dell’umanità»
  12. 12.  Se sappiamo comprendere prima di condannare, saremo sulla via dell’umanizzazione delle relazioni umane  La comprensione degli altri richiede la coscienza della complessità umana  La comprensione umana è una delle basi più sicure per l’educazione alla pace Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” 6. INSEGNARE LA COMPRENSIONE: L’ETICA DELLA COMPRENSIONE Dobbiamo connettere l’etica della comprensione fra persone con l’etica dell’era planetaria, che richiede di mondializzare la comprensione «L’etica della comprensione è un’arte di vivere che richiede di comprendere in modo disinteressato. Richiede un grande sforzo, perché non può aspettarsi reciprocità alcuna. L’etica della comprensione richiede di comprendere l’incomprensione»
  13. 13.  L’insegnamento deve produrre una «antropo-etica» capace di riconoscere il carattere ternario della condizione umana Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” 7. L’ETICA DEL GENERE UMANO Richiede la democrazia (reciproco controllo) Richiede un’etica di solidarietà terrestre «Ogni sviluppo umano deve comportare il potenziamento congiunto delle autonomie individuali, delle partecipazioni comunitarie e della coscienza di appartenere alla specie umana»
  14. 14. Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” DUE GRANDI FINALITA’ ETICO-POLITICHE DEL NUOVO MILLENNIO «L’Umanità ha cessato di essere una nozione solamente ideale, è divenuta una comunità di destino, e solo la coscienza di questa comunità può condurla a una comunità di vita; l’Umanità è ormai soprattutto una nozione etica: è ciò che deve essere realizzato, da tutti e in tutti e in ciascuno.»  Stabilire una relazione di reciproco controllo fra la società e le persone attraverso la democrazia  Portare a compimento l’umanità come comunità planetaria Contribuire non solo a una presa di coscienza della nostra Terra-Patria, ma anche permettere che questa coscienza si traduca in volontà di realizzare la cittadinanza terrestre
  15. 15. Marinella De Simone - CLM 2016 “I SETTE SAPERI” LA SPERANZA «Se è vero che il genere umano possiede in sé risorse creative inesauribili, allora possiamo intravedere per il terzo millennio la possibilità di una nuova creazione, della quale il XX secolo ha portato i germi e gli embrioni: quella di una cittadinanza terrestre. E l’educazione, che è nel contempo trasmissione del passato e apertura della mente per accogliere il nuovo, è al centro di questa nuova missione.» GRAZIE! Marinella De Simone Complexity Institute www.complexityinstitute.it marinelladesimone@gmail.com

×