Your SlideShare is downloading. ×
Nuove Tecnologie E Nuovi Servizi Nelle Biblioteche Per
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Nuove Tecnologie E Nuovi Servizi Nelle Biblioteche Per

1,256
views

Published on

Brescia, 20 novembre 2009

Brescia, 20 novembre 2009

Published in: Education

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,256
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
16
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Come cambiano i servizi bibliotecari per ragazzi Valeria Baudo Brescia, 20 novembre 2009
  • 2. Nativi/ immigranti digitali
  • 3. Cresciuti immersi nelle tecnologie
  • 4. Naturalmente “smanettoni”
  • 5. Sempre connessi (Always on)
  • 6. Sono visivi
    • Sviluppano strutture e connessioni cerebrali differenti
  • 7. Momento di bibliocreatività:
    • Spazi fisici
    • Spazi virtuali
    • Servizi
    • (opac, reference, prestito)
    • […]
  • 8. Il lato oscuro del nativo
    • Popolazione e non generazione
    • Effetto San Matteo
    • Gap di genere
    • Identità digitali
    • Ruolo immigranti
  • 9. È una tendenza ineluttabile?
  • 10.  
  • 11. Il ruolo delle biblioteche
    • Slow reading
    • Strumenti e servizi di orientamento
    • Collezioni
    • ma...parlare il linguaggio che usano e essere dove loro sono
  • 12. I nostri problemi:
  • 13. Siamo davvero così?
  • 14. I rischi che corriamo:
  • 15. E il ruolo delle biblioteche?
    • Saranno ancora le biblioteche come oggi le conosciamo, cambieranno nome e forma?
    • Avranno ancora importanza nella vita dei giovani?
  • 16. I bisogni informativi
  • 17. Cosa si è inceppato
    • Ragazzi
    • Bisogni informativi
    • Google
    • Biblioteche
    Comunicazione
  • 18. L’OPAC: mediazione e rappresentazione
    • Catalografico (metadati, dizionari controllati, espressioni di semanticità)
    • Interfaccia (design in base alle caratteristiche dell’utente, tipologia di ricerca)
  • 19. Partire dall’utente:
    • Il pubblico non è omogeneo (0-18 anni?)
    • Le abilità sono profondamente diverse
    • Serve a tutti un opac “per ragazzi”?
    • L’OPAC deve essere:
    • Un facilitatore e non un deterrente
    • Il nostro biglietto da visita
  • 20. Da tenere presente:
    • Abilità funzionali (Lettura, digitazione…)
    • Sintassi (Booleani, linguaggio naturale, stemming)
    • Conoscenza e Sviluppo intellettivo e emotivo del bambino
  • 21. Problemi tecnici
    • Abilità motorie
    • Difficile il doppio click (tasto dx, sin)
    • Difficile il trascinamento
    • Icone grandi (64 pixel )
    • Leggono poco e a centro schermo
    • Meglio touch screen
    • Domande dinamiche con preview dei risultati
  • 22. Come cercano sul catalogo?
    • Linguaggio naturale
    • Non usano logiche complesse di ricerca
    • Keywords o browsing?
    • Difficoltà nell’astrazione
    • Punti di accesso differenti dagli adulti
  • 23. Aspetti semantici
    • Come viene inserito il contenuto che si vuole rappresentare?
    • Chi sceglie i campi ricercabili?
    • Un Opac per bambini deve incoraggiare la lettura e favorire l’accesso al libro: non può essere muto
  • 24. Catalogo come trampolino
    • Il catalogo non è interessante se è solo una lista di cose che la biblioteca possiede, ma lo diventa se è una porta su materiali digitali (vs information overload)
    “ We must be willing to leave our comfort zone to envision the Opac as a “knowledge access system” whereby the catalog is both a finding and an access tool” (Jane E Huges, Access, access, access!The new opac mantra, American Libraries,2001 )
  • 25. Catalog Manifesto
    • The library catalog is not ours.
    • MARC records are not books.
    • Catalogs must speak the user’s language
    • The library catalog is ours.
  • 26. Le fasi del catalogo:
    • Catalogo tradizionale (utente può solo interrogare)
    • Catalogo arricchito
    • Opac avanzato o SOPAC: “opac arricchito di particolari strumenti di socializzazione e di condivisione”
    • .
    Marchitelli, Andrea, Tessa Piazzini. "OPAC, SOPAC e social networking: cataloghi di biblioteca 2.0?" Biblioteche Oggi 36, n. 2 (Marzo 2008): 82-92
  • 27. L’Opac per ragazzi
  • 28. Il servizio di reference
    • Si tratta di una transazione informativa
    • Può essere:
    • - Tradizionale o in presenza
    • - Virtuale, digitale o a distanza
    • Sincrono (chat, VOIP…)
    • Asincrono (mail, form on line…)
    • Individuale o di gruppo
  • 29. Il Gaming
  • 30. Per provare:
    • Introdurre i giochi come materiale (circolazione e fruizione in loco)
    • Evento di gaming (costo zero o meno)
    • Rete con altre biblioteche
    • Liste di videogiochi consigliati
  • 31. Il booktrailer
    • Un breve video multimediale, realizzato sul modello dei trailer cinematografici, il cui scopo è quello di evocare attraverso forme, musica e parole, i temi e le atmosfere di un libro, accendendo l'interesse dello spettatore e lasciandogli la curiosità di saperne di più
    • FRANCESCA VANNUCCHI, Libro e internet, Milano, Bibliografica, 2008, p.63
  • 32. Uso in biblioteca
    • Promozione della lettura tra i digitali nativi (naturalmente visivi)
    • Progetto Digital Booktalk
  • 33. Il futuro: tecnologie mobili
    • La biblioteca sempre in tasca
  • 34.  
  • 35.
    • [email_address]
    • Grazie!