SlideShare a Scribd company logo
1
Flipped Classroom
Lezione 1
Cos'è una Flipped Classroom?
by Crystal Kirk
Traduzione delle slide della lezione n°1
http://www.sophia.org/tutorials/what-is-the-flipped-classroom--3?pathway=flipped-classroom
2
Obiettivi della lezione di oggi:
● Introdurre le FC agli insegnanti che non hanno
familiarità con l'argomento ed educarli al nuovo
concetto didattico.
● Applicare la teoria delle FC nella pianificazione
e nella distribuzione.
● Creare una personale filosofia relativa alle FC.
● Scegliere una lezione da usare nella FC.
● Iniziare a creare una lezione usando la
piattaforma Sophia.org.
3
Definizione di FC
La FC è una lezione che usa video e podcast
come strumenti di apprendimento per veicolare
l'istruzione in differita dei concetti, così gli
studenti ricevono la maggior parte del supporto
dagli insegnanti e dai compagni, quando sono
in classe, nel momento in cui il carico cognitivo
è più pesante, risolvendo effettivamente
problemi e lavorando sulla comprensione/uso
del contenuto in direzione del lavoro autonomo.
Crystal Kirch
4
Concetti sulla FC
Creare una "Flipped Classroom" è un lavoro
costantemente in progresso.
Questa ideologia ha come obiettivo ultimo quello di
migliorare la comprensione e il possesso dei contenuti.
Questo lavoro potrebbe risultare un po' diverso nelle
classi, un po' diverso per ogni anno scolastico.
Dobbiamo costantemente sforzarci di trovare i modi per
supportare i nostri studenti nel loro apprendimento e
aiutarli a sviluppare riflessioni, responsabilità e
apprendimenti autodiretti!
Non esiste UNA FC, prendi spunto da tutto ciò che vedi e
sperimentalo nella classe insieme ai tuoi studenti.
5
Propositi per il Flipping
Studenti
Gli studenti lavorano a ritmi diversi
(lento, medio, veloce).
Gli studenti perdono pezzi
importanti della lezione nonostante
siano “presenti”.
Gli studenti assenti (malattia, sport,
ecc.) perdono lezioni importanti.
Gli studenti non completano a casa
i compiti o non sono corretti,
perché dimenticano cosa devono
fare (oppure copiano dai
compagni).
Insegnanti
Gli insegnanti spendono la maggior
parte del tempo in classe cercando
di supoerare i problemi e non
dando agli studenti tempo
sufficiente per la pratica o
abbastanza supporto.
Gli insegnanti spendono molte ore
per rispiegare agli studenti ciò che
non hanno capito in classe.
6
Obiettivi della FC
Creare un ambiente coinvolgente, interattivo,
centrato sullo studente.
Usare al meglio il tempo a disposizione della
lezione in presenza con gli studenti.
Fare pratica, applicare e lavorando con il
contenuto dato alla classe.
Focalizzare sul significato profondo e
connettere le conoscenze, non più
apprendimento meccanico e pratica di
memorizzazione.
7
Flipped vs. Tradizionale
Tradizionale
Gli insegnanti fanno lezione in
classe.
Gli studenti prendono appunti.
Gli studenti ricevono alcune guide
pratiche in classe.
Gli studenti vanno a casa e fanno
individualmente i compiti.
Flipped
Gli insegnanti fanno lezione a casa
degli studenti, normalmente con
video o podcast, ma può essere
fatte con letture di articoli, libri di
testo, immagini, modelli,
dimostrazioni, ecc.
Gli studenti vengono in classe
pronti per applicare, discutere e
fare connessione sui contenuti.
Gli studenti ricevono supporto,
aiuto e chiarificazione
dall'insegnante, secondo il
bisogno.
8
Vantaggi per l'insegnante e obiettivi
Differenziazione
Lavoro uno-a-uno con ciascun
studente della classe, quando c'è
necessità.
Lavoro individuale e a piccoli
gruppi.
Supporto agli studenti
Gli studenti, che non hanno
tecnologie o genitori che li
seguono, possono avere il
supporto dell'insegnante nella
classe.
Rivisitazione e
rimediazione
Rivisitare i concetti che gli studenti
non hanno capito in ambienti
differenziati.
Ambiente
d'apprendimento
Creare una classe coinvolta e
dinamica focalizzata
sull'interazione studente-studente.
9
Vantaggi per gli studenti e obiettivi
Non ti devi
preoccupare di...
Essere assente per malattia o altro
e perdere i contenuti. Puoi
accedere e recuperarli quando,
vuoi come vuoi.
Rivedere la lezione se è stata
insegnata troppo velocemente per
essere compresa.
Rimanere bloccato sui compiti a
casa e senza aiuto.
Essere annoiato per i contenuti
troppo facili.
Dimenticare materiale vecchio e
non averlo a disposizione.
Focalizzati su...
Essere uno studente responsabile
e attivo.
Lavoro e collaborazione con i
compagni per un apprendimento
più profondo.
Sentiti partecipe per il loro
apprendimento e successo.
Lavorando con i concetti si ha
maggior bisogno di supporto alla
comprensione.
Amministra bene il tempo per
raggiungere gli obiettivi dati.
10
Ti poni delle domande?
● Qual è il miglior utilizzo della mia presenza in
classe con gli studenti?
– Parlare loro in classe?
11
Pianificazione e distribuzione delle
lezioni
● I contenuti distribuiti devono essere chiari, concisi e
andare al punto focale.
– Non dimenticare di avere personalità.
● Presentare obiettivi e propositi chiari e per ogni lezione.
– Gli studenti hanno bisogno di una guida e delle aspettative chiare.
● Una lezione di 40' in classe può essere ridotta a 10' di
video.
– Focalizza gli aspetti principali, senza interruzioni.
● Nel video coinvolgi gli studenti nell'apprendimento:
– Prendere note durante la visione del video
– Sottoponi un questionario
– Sollecita con esempi personali
12
Come scegliere una lezione dalla
quale partire?
Scegli una lezione
con la quale potresti
spendere molto
tempo in presenza
distribuendo i
contenuti agli
studenti.
Scegli una lezione
nella quale vuoi un
alto grado di
discussione ed
interazione nella
classe.
13
La prossima lezione:
testi
Inizia ad usare la piattaforma Sophia.org e progettare la tua
prima lezione.
Questi sono 8 tipi di media che puoi caricare su Sophia.org
testi
cattura schermo
immagini
pdf audio
presentazioni
video
HTML

More Related Content

What's hot

Flipped classroom pnsd pon
Flipped classroom pnsd ponFlipped classroom pnsd pon
Flipped classroom pnsd pon
Alessandra Rucci
 
Slide fc
Slide fcSlide fc
Slide fc
mauro_sabella
 
Enrica Ena - "Classe in giù, testa in su": presentazione
Enrica Ena - "Classe in giù, testa in su": presentazioneEnrica Ena - "Classe in giù, testa in su": presentazione
Enrica Ena - "Classe in giù, testa in su": presentazione
Enrica Ena
 
Flipped Classroom: le ragioni di un cambiamento
Flipped Classroom: le ragioni di un cambiamentoFlipped Classroom: le ragioni di un cambiamento
Flipped Classroom: le ragioni di un cambiamento
Professoressa Ida
 
Modi per differenziare
Modi per differenziareModi per differenziare
Modi per differenziare
Agostino Perna
 
Scrittura collaborativa e costruzione del sapere
Scrittura collaborativa e costruzione del sapereScrittura collaborativa e costruzione del sapere
Scrittura collaborativa e costruzione del sapere
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
La flipped classroom
La flipped classroomLa flipped classroom
La flipped classroom
bonifai franca
 
Progettazione e Applicazioni - Momento Operatorio di un EAS
Progettazione e Applicazioni - Momento Operatorio di un EASProgettazione e Applicazioni - Momento Operatorio di un EAS
Progettazione e Applicazioni - Momento Operatorio di un EAS
Laura Antichi
 
Dalla Flipped Classroom agli EAS
Dalla Flipped Classroom agli EAS Dalla Flipped Classroom agli EAS
Dalla Flipped Classroom agli EAS
Laura Antichi
 
Flipped Classroom ed EAS
Flipped Classroom ed EASFlipped Classroom ed EAS
Flipped Classroom ed EAS
attilio68
 
PAS, Laboratorio 1 Episodi di Apprendimento Situati
PAS, Laboratorio 1 Episodi di Apprendimento SituatiPAS, Laboratorio 1 Episodi di Apprendimento Situati
PAS, Laboratorio 1 Episodi di Apprendimento Situati
Laura Antichi
 
Ridisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative Design
Ridisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative DesignRidisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative Design
Ridisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative Design
Cristiana Pivetta
 
Apprendere con l'Innovative Design: un'esperienza di classe capovolta
Apprendere con l'Innovative Design: un'esperienza di classe capovoltaApprendere con l'Innovative Design: un'esperienza di classe capovolta
Apprendere con l'Innovative Design: un'esperienza di classe capovolta
Cristiana Pivetta
 
Flipped
FlippedFlipped
La Classe Capovolta - Come capovolgere la classe e perché - Conferenza Bosso...
La Classe Capovolta -  Come capovolgere la classe e perché - Conferenza Bosso...La Classe Capovolta -  Come capovolgere la classe e perché - Conferenza Bosso...
La Classe Capovolta - Come capovolgere la classe e perché - Conferenza Bosso...
Fabio Biscaro
 
Eas Presentatione lantichi
Eas  Presentatione lantichiEas  Presentatione lantichi
Eas Presentatione lantichi
Laura Antichi
 
La Classe Capovolta - Come e perché capovolgo la didattica
La Classe Capovolta - Come e perché capovolgo la didatticaLa Classe Capovolta - Come e perché capovolgo la didattica
La Classe Capovolta - Come e perché capovolgo la didattica
Fabio Biscaro
 

What's hot (18)

Flipped classroom pnsd pon
Flipped classroom pnsd ponFlipped classroom pnsd pon
Flipped classroom pnsd pon
 
Flipped classroom
Flipped classroomFlipped classroom
Flipped classroom
 
Slide fc
Slide fcSlide fc
Slide fc
 
Enrica Ena - "Classe in giù, testa in su": presentazione
Enrica Ena - "Classe in giù, testa in su": presentazioneEnrica Ena - "Classe in giù, testa in su": presentazione
Enrica Ena - "Classe in giù, testa in su": presentazione
 
Flipped Classroom: le ragioni di un cambiamento
Flipped Classroom: le ragioni di un cambiamentoFlipped Classroom: le ragioni di un cambiamento
Flipped Classroom: le ragioni di un cambiamento
 
Modi per differenziare
Modi per differenziareModi per differenziare
Modi per differenziare
 
Scrittura collaborativa e costruzione del sapere
Scrittura collaborativa e costruzione del sapereScrittura collaborativa e costruzione del sapere
Scrittura collaborativa e costruzione del sapere
 
La flipped classroom
La flipped classroomLa flipped classroom
La flipped classroom
 
Progettazione e Applicazioni - Momento Operatorio di un EAS
Progettazione e Applicazioni - Momento Operatorio di un EASProgettazione e Applicazioni - Momento Operatorio di un EAS
Progettazione e Applicazioni - Momento Operatorio di un EAS
 
Dalla Flipped Classroom agli EAS
Dalla Flipped Classroom agli EAS Dalla Flipped Classroom agli EAS
Dalla Flipped Classroom agli EAS
 
Flipped Classroom ed EAS
Flipped Classroom ed EASFlipped Classroom ed EAS
Flipped Classroom ed EAS
 
PAS, Laboratorio 1 Episodi di Apprendimento Situati
PAS, Laboratorio 1 Episodi di Apprendimento SituatiPAS, Laboratorio 1 Episodi di Apprendimento Situati
PAS, Laboratorio 1 Episodi di Apprendimento Situati
 
Ridisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative Design
Ridisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative DesignRidisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative Design
Ridisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative Design
 
Apprendere con l'Innovative Design: un'esperienza di classe capovolta
Apprendere con l'Innovative Design: un'esperienza di classe capovoltaApprendere con l'Innovative Design: un'esperienza di classe capovolta
Apprendere con l'Innovative Design: un'esperienza di classe capovolta
 
Flipped
FlippedFlipped
Flipped
 
La Classe Capovolta - Come capovolgere la classe e perché - Conferenza Bosso...
La Classe Capovolta -  Come capovolgere la classe e perché - Conferenza Bosso...La Classe Capovolta -  Come capovolgere la classe e perché - Conferenza Bosso...
La Classe Capovolta - Come capovolgere la classe e perché - Conferenza Bosso...
 
Eas Presentatione lantichi
Eas  Presentatione lantichiEas  Presentatione lantichi
Eas Presentatione lantichi
 
La Classe Capovolta - Come e perché capovolgo la didattica
La Classe Capovolta - Come e perché capovolgo la didatticaLa Classe Capovolta - Come e perché capovolgo la didattica
La Classe Capovolta - Come e perché capovolgo la didattica
 

Similar to Flipped class lezione 01

Progetto i parte fondamenti teorici e utilizzo di facebook
Progetto i parte fondamenti teorici  e utilizzo di facebookProgetto i parte fondamenti teorici  e utilizzo di facebook
Progetto i parte fondamenti teorici e utilizzo di facebook
patrizia de caterina
 
Progetto i parte fondamenti teorici e utilizzo di facebook
Progetto i parte fondamenti teorici  e utilizzo di facebookProgetto i parte fondamenti teorici  e utilizzo di facebook
Progetto i parte fondamenti teorici e utilizzo di facebook
patrizia de caterina
 
Problem Based Learning nella Didattica Digitale Integrata
Problem Based Learning nella Didattica Digitale IntegrataProblem Based Learning nella Didattica Digitale Integrata
Problem Based Learning nella Didattica Digitale Integrata
Laura Antichi
 
Gli EAS
Gli EASGli EAS
Gli EAS
lorenzoaresi
 
Opuscolo sul metodo di studio
Opuscolo sul metodo di studioOpuscolo sul metodo di studio
Opuscolo sul metodo di studio
liceoscientificofabriano
 
La flipped classroom
La flipped classroomLa flipped classroom
La flipped classroom
luciaesposito10
 
Assessment for learning Lars Helle
Assessment for learning   Lars Helle Assessment for learning   Lars Helle
Assessment for learning Lars Helle
vittovolte
 
Insegnare Un Metodo Di Studio
Insegnare Un Metodo Di StudioInsegnare Un Metodo Di Studio
Insegnare Un Metodo Di Studio
Ivan
 
La didattica digitale ii parte
La didattica digitale ii parteLa didattica digitale ii parte
La didattica digitale ii parte
patrizia de caterina
 
Pbl nella dad
Pbl nella dadPbl nella dad
Pbl nella dad
Laura Antichi
 
Momento preparatorio project
Momento preparatorio  projectMomento preparatorio  project
Momento preparatorio project
Laura Antichi
 
Nuovi scenari
Nuovi scenariNuovi scenari
Nuovi scenari
icdelpo
 
Lezione 1 - Modelli di apprendimento e metodologia didattica
Lezione 1 - Modelli di apprendimento e metodologia didatticaLezione 1 - Modelli di apprendimento e metodologia didattica
Lezione 1 - Modelli di apprendimento e metodologia didattica
Carlo Mariani
 
Cooperative learning in mabito scolastico
Cooperative learning in mabito scolasticoCooperative learning in mabito scolastico
Cooperative learning in mabito scolastico
Università degli Studi di Milano-Bicocca
 
Cooperative learning in ambito educativo
Cooperative learning in ambito educativoCooperative learning in ambito educativo
Cooperative learning in ambito educativo
Università degli Studi di Milano-Bicocca
 
Strumenti e strategie per le attività in classe
Strumenti e strategie per le attività in classeStrumenti e strategie per le attività in classe
Strumenti e strategie per le attività in classe
Cristiana Pivetta
 
Bergamo, 6 aprile 2013
Bergamo, 6 aprile 2013Bergamo, 6 aprile 2013
Bergamo, 6 aprile 2013
Flavia Giannoli
 
Media tools e significati simbolici 14 marzo 2014 Orient@ti
Media tools e significati simbolici 14 marzo 2014 Orient@tiMedia tools e significati simbolici 14 marzo 2014 Orient@ti
Media tools e significati simbolici 14 marzo 2014 Orient@ti
Università degli Studi di Milano-Bicocca
 
Input output c
Input output cInput output c
Input output c
imartini
 
Convegno Handimatica
Convegno HandimaticaConvegno Handimatica
Convegno Handimatica
gioacolo
 

Similar to Flipped class lezione 01 (20)

Progetto i parte fondamenti teorici e utilizzo di facebook
Progetto i parte fondamenti teorici  e utilizzo di facebookProgetto i parte fondamenti teorici  e utilizzo di facebook
Progetto i parte fondamenti teorici e utilizzo di facebook
 
Progetto i parte fondamenti teorici e utilizzo di facebook
Progetto i parte fondamenti teorici  e utilizzo di facebookProgetto i parte fondamenti teorici  e utilizzo di facebook
Progetto i parte fondamenti teorici e utilizzo di facebook
 
Problem Based Learning nella Didattica Digitale Integrata
Problem Based Learning nella Didattica Digitale IntegrataProblem Based Learning nella Didattica Digitale Integrata
Problem Based Learning nella Didattica Digitale Integrata
 
Gli EAS
Gli EASGli EAS
Gli EAS
 
Opuscolo sul metodo di studio
Opuscolo sul metodo di studioOpuscolo sul metodo di studio
Opuscolo sul metodo di studio
 
La flipped classroom
La flipped classroomLa flipped classroom
La flipped classroom
 
Assessment for learning Lars Helle
Assessment for learning   Lars Helle Assessment for learning   Lars Helle
Assessment for learning Lars Helle
 
Insegnare Un Metodo Di Studio
Insegnare Un Metodo Di StudioInsegnare Un Metodo Di Studio
Insegnare Un Metodo Di Studio
 
La didattica digitale ii parte
La didattica digitale ii parteLa didattica digitale ii parte
La didattica digitale ii parte
 
Pbl nella dad
Pbl nella dadPbl nella dad
Pbl nella dad
 
Momento preparatorio project
Momento preparatorio  projectMomento preparatorio  project
Momento preparatorio project
 
Nuovi scenari
Nuovi scenariNuovi scenari
Nuovi scenari
 
Lezione 1 - Modelli di apprendimento e metodologia didattica
Lezione 1 - Modelli di apprendimento e metodologia didatticaLezione 1 - Modelli di apprendimento e metodologia didattica
Lezione 1 - Modelli di apprendimento e metodologia didattica
 
Cooperative learning in mabito scolastico
Cooperative learning in mabito scolasticoCooperative learning in mabito scolastico
Cooperative learning in mabito scolastico
 
Cooperative learning in ambito educativo
Cooperative learning in ambito educativoCooperative learning in ambito educativo
Cooperative learning in ambito educativo
 
Strumenti e strategie per le attività in classe
Strumenti e strategie per le attività in classeStrumenti e strategie per le attività in classe
Strumenti e strategie per le attività in classe
 
Bergamo, 6 aprile 2013
Bergamo, 6 aprile 2013Bergamo, 6 aprile 2013
Bergamo, 6 aprile 2013
 
Media tools e significati simbolici 14 marzo 2014 Orient@ti
Media tools e significati simbolici 14 marzo 2014 Orient@tiMedia tools e significati simbolici 14 marzo 2014 Orient@ti
Media tools e significati simbolici 14 marzo 2014 Orient@ti
 
Input output c
Input output cInput output c
Input output c
 
Convegno Handimatica
Convegno HandimaticaConvegno Handimatica
Convegno Handimatica
 

More from Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola

Ambienti di apprendimento
Ambienti di apprendimentoAmbienti di apprendimento
OER e autoproduzione dei contenuti didattici
OER e autoproduzione dei contenuti didatticiOER e autoproduzione dei contenuti didattici
OER e autoproduzione dei contenuti didattici
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
School and students with special needs
School and students with special needsSchool and students with special needs
School and students with special needs
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
Erasmus+ Sharing tools: e-portfolio, e-book
Erasmus+ Sharing tools: e-portfolio, e-bookErasmus+ Sharing tools: e-portfolio, e-book
Erasmus+ Sharing tools: e-portfolio, e-book
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
Zibordi–ebook_BO
Zibordi–ebook_BOZibordi–ebook_BO
Critical thinking 3 valutare gli argomenti- tecnica
Critical thinking   3 valutare gli argomenti- tecnicaCritical thinking   3 valutare gli argomenti- tecnica
Critical thinking 3 valutare gli argomenti- tecnica
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
Critical thinking - 2 valutazione delle prove: credibilità e rilevanza
Critical thinking -  2 valutazione delle prove: credibilità e rilevanzaCritical thinking -  2 valutazione delle prove: credibilità e rilevanza
Critical thinking - 2 valutazione delle prove: credibilità e rilevanza
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
Critical Thinking - 1 concetti essenziali
Critical Thinking - 1 concetti essenzialiCritical Thinking - 1 concetti essenziali
Critical Thinking - 1 concetti essenziali
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
Adotta un quadro di Vermeer
Adotta un quadro di VermeerAdotta un quadro di Vermeer
Alfabeto delle emozioni e dei sentimenti
Alfabeto delle emozioni e dei sentimentiAlfabeto delle emozioni e dei sentimenti
Alfabeto delle emozioni e dei sentimenti
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
Siamo in rete - Giornalismo sportivo
Siamo in rete - Giornalismo sportivoSiamo in rete - Giornalismo sportivo
Siamo in rete - Giornalismo sportivo
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 
Web Marketing - Sport
Web Marketing - SportWeb Marketing - Sport
Sushi e pizza nach der schule
Sushi e pizza nach der schuleSushi e pizza nach der schule
CIC project - sperimentazione
CIC project - sperimentazioneCIC project - sperimentazione
Questionario progetto CIC
Questionario progetto CICQuestionario progetto CIC
Our journal's passion
Our journal's passionOur journal's passion
Giovani fotoreporter
Giovani fotoreporterGiovani fotoreporter
4 esperienze didattiche all'IIS "G.Luosi" Mirandola - MO
4 esperienze didattiche all'IIS "G.Luosi" Mirandola - MO4 esperienze didattiche all'IIS "G.Luosi" Mirandola - MO
4 esperienze didattiche all'IIS "G.Luosi" Mirandola - MO
Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola
 

More from Istituto di Istruzione Superiore "G.Luosi" Mirandola (20)

Ambienti di apprendimento
Ambienti di apprendimentoAmbienti di apprendimento
Ambienti di apprendimento
 
OER e autoproduzione dei contenuti didattici
OER e autoproduzione dei contenuti didatticiOER e autoproduzione dei contenuti didattici
OER e autoproduzione dei contenuti didattici
 
School and students with special needs
School and students with special needsSchool and students with special needs
School and students with special needs
 
Erasmus+ Sharing tools: e-portfolio, e-book
Erasmus+ Sharing tools: e-portfolio, e-bookErasmus+ Sharing tools: e-portfolio, e-book
Erasmus+ Sharing tools: e-portfolio, e-book
 
Zibordi–ebook_BO
Zibordi–ebook_BOZibordi–ebook_BO
Zibordi–ebook_BO
 
Critical thinking 3 valutare gli argomenti- tecnica
Critical thinking   3 valutare gli argomenti- tecnicaCritical thinking   3 valutare gli argomenti- tecnica
Critical thinking 3 valutare gli argomenti- tecnica
 
Critical thinking - 2 valutazione delle prove: credibilità e rilevanza
Critical thinking -  2 valutazione delle prove: credibilità e rilevanzaCritical thinking -  2 valutazione delle prove: credibilità e rilevanza
Critical thinking - 2 valutazione delle prove: credibilità e rilevanza
 
Critical Thinking - 1 concetti essenziali
Critical Thinking - 1 concetti essenzialiCritical Thinking - 1 concetti essenziali
Critical Thinking - 1 concetti essenziali
 
Adotta un quadro di Vermeer
Adotta un quadro di VermeerAdotta un quadro di Vermeer
Adotta un quadro di Vermeer
 
Alfabeto delle emozioni e dei sentimenti
Alfabeto delle emozioni e dei sentimentiAlfabeto delle emozioni e dei sentimenti
Alfabeto delle emozioni e dei sentimenti
 
Simone & Andrea
Simone & AndreaSimone & Andrea
Simone & Andrea
 
Siamo in rete - Giornalismo sportivo
Siamo in rete - Giornalismo sportivoSiamo in rete - Giornalismo sportivo
Siamo in rete - Giornalismo sportivo
 
Web Marketing - Sport
Web Marketing - SportWeb Marketing - Sport
Web Marketing - Sport
 
Sushi e pizza nach der schule
Sushi e pizza nach der schuleSushi e pizza nach der schule
Sushi e pizza nach der schule
 
CIC project - sperimentazione
CIC project - sperimentazioneCIC project - sperimentazione
CIC project - sperimentazione
 
Questionario progetto CIC
Questionario progetto CICQuestionario progetto CIC
Questionario progetto CIC
 
Our journal's passion
Our journal's passionOur journal's passion
Our journal's passion
 
Giovani fotoreporter
Giovani fotoreporterGiovani fotoreporter
Giovani fotoreporter
 
Relazionemelamoodlemoot07
Relazionemelamoodlemoot07Relazionemelamoodlemoot07
Relazionemelamoodlemoot07
 
4 esperienze didattiche all'IIS "G.Luosi" Mirandola - MO
4 esperienze didattiche all'IIS "G.Luosi" Mirandola - MO4 esperienze didattiche all'IIS "G.Luosi" Mirandola - MO
4 esperienze didattiche all'IIS "G.Luosi" Mirandola - MO
 

Flipped class lezione 01

  • 1. 1 Flipped Classroom Lezione 1 Cos'è una Flipped Classroom? by Crystal Kirk Traduzione delle slide della lezione n°1 http://www.sophia.org/tutorials/what-is-the-flipped-classroom--3?pathway=flipped-classroom
  • 2. 2 Obiettivi della lezione di oggi: ● Introdurre le FC agli insegnanti che non hanno familiarità con l'argomento ed educarli al nuovo concetto didattico. ● Applicare la teoria delle FC nella pianificazione e nella distribuzione. ● Creare una personale filosofia relativa alle FC. ● Scegliere una lezione da usare nella FC. ● Iniziare a creare una lezione usando la piattaforma Sophia.org.
  • 3. 3 Definizione di FC La FC è una lezione che usa video e podcast come strumenti di apprendimento per veicolare l'istruzione in differita dei concetti, così gli studenti ricevono la maggior parte del supporto dagli insegnanti e dai compagni, quando sono in classe, nel momento in cui il carico cognitivo è più pesante, risolvendo effettivamente problemi e lavorando sulla comprensione/uso del contenuto in direzione del lavoro autonomo. Crystal Kirch
  • 4. 4 Concetti sulla FC Creare una "Flipped Classroom" è un lavoro costantemente in progresso. Questa ideologia ha come obiettivo ultimo quello di migliorare la comprensione e il possesso dei contenuti. Questo lavoro potrebbe risultare un po' diverso nelle classi, un po' diverso per ogni anno scolastico. Dobbiamo costantemente sforzarci di trovare i modi per supportare i nostri studenti nel loro apprendimento e aiutarli a sviluppare riflessioni, responsabilità e apprendimenti autodiretti! Non esiste UNA FC, prendi spunto da tutto ciò che vedi e sperimentalo nella classe insieme ai tuoi studenti.
  • 5. 5 Propositi per il Flipping Studenti Gli studenti lavorano a ritmi diversi (lento, medio, veloce). Gli studenti perdono pezzi importanti della lezione nonostante siano “presenti”. Gli studenti assenti (malattia, sport, ecc.) perdono lezioni importanti. Gli studenti non completano a casa i compiti o non sono corretti, perché dimenticano cosa devono fare (oppure copiano dai compagni). Insegnanti Gli insegnanti spendono la maggior parte del tempo in classe cercando di supoerare i problemi e non dando agli studenti tempo sufficiente per la pratica o abbastanza supporto. Gli insegnanti spendono molte ore per rispiegare agli studenti ciò che non hanno capito in classe.
  • 6. 6 Obiettivi della FC Creare un ambiente coinvolgente, interattivo, centrato sullo studente. Usare al meglio il tempo a disposizione della lezione in presenza con gli studenti. Fare pratica, applicare e lavorando con il contenuto dato alla classe. Focalizzare sul significato profondo e connettere le conoscenze, non più apprendimento meccanico e pratica di memorizzazione.
  • 7. 7 Flipped vs. Tradizionale Tradizionale Gli insegnanti fanno lezione in classe. Gli studenti prendono appunti. Gli studenti ricevono alcune guide pratiche in classe. Gli studenti vanno a casa e fanno individualmente i compiti. Flipped Gli insegnanti fanno lezione a casa degli studenti, normalmente con video o podcast, ma può essere fatte con letture di articoli, libri di testo, immagini, modelli, dimostrazioni, ecc. Gli studenti vengono in classe pronti per applicare, discutere e fare connessione sui contenuti. Gli studenti ricevono supporto, aiuto e chiarificazione dall'insegnante, secondo il bisogno.
  • 8. 8 Vantaggi per l'insegnante e obiettivi Differenziazione Lavoro uno-a-uno con ciascun studente della classe, quando c'è necessità. Lavoro individuale e a piccoli gruppi. Supporto agli studenti Gli studenti, che non hanno tecnologie o genitori che li seguono, possono avere il supporto dell'insegnante nella classe. Rivisitazione e rimediazione Rivisitare i concetti che gli studenti non hanno capito in ambienti differenziati. Ambiente d'apprendimento Creare una classe coinvolta e dinamica focalizzata sull'interazione studente-studente.
  • 9. 9 Vantaggi per gli studenti e obiettivi Non ti devi preoccupare di... Essere assente per malattia o altro e perdere i contenuti. Puoi accedere e recuperarli quando, vuoi come vuoi. Rivedere la lezione se è stata insegnata troppo velocemente per essere compresa. Rimanere bloccato sui compiti a casa e senza aiuto. Essere annoiato per i contenuti troppo facili. Dimenticare materiale vecchio e non averlo a disposizione. Focalizzati su... Essere uno studente responsabile e attivo. Lavoro e collaborazione con i compagni per un apprendimento più profondo. Sentiti partecipe per il loro apprendimento e successo. Lavorando con i concetti si ha maggior bisogno di supporto alla comprensione. Amministra bene il tempo per raggiungere gli obiettivi dati.
  • 10. 10 Ti poni delle domande? ● Qual è il miglior utilizzo della mia presenza in classe con gli studenti? – Parlare loro in classe?
  • 11. 11 Pianificazione e distribuzione delle lezioni ● I contenuti distribuiti devono essere chiari, concisi e andare al punto focale. – Non dimenticare di avere personalità. ● Presentare obiettivi e propositi chiari e per ogni lezione. – Gli studenti hanno bisogno di una guida e delle aspettative chiare. ● Una lezione di 40' in classe può essere ridotta a 10' di video. – Focalizza gli aspetti principali, senza interruzioni. ● Nel video coinvolgi gli studenti nell'apprendimento: – Prendere note durante la visione del video – Sottoponi un questionario – Sollecita con esempi personali
  • 12. 12 Come scegliere una lezione dalla quale partire? Scegli una lezione con la quale potresti spendere molto tempo in presenza distribuendo i contenuti agli studenti. Scegli una lezione nella quale vuoi un alto grado di discussione ed interazione nella classe.
  • 13. 13 La prossima lezione: testi Inizia ad usare la piattaforma Sophia.org e progettare la tua prima lezione. Questi sono 8 tipi di media che puoi caricare su Sophia.org testi cattura schermo immagini pdf audio presentazioni video HTML