SlideShare a Scribd company logo
1 of 15
Download to read offline
Un bellissimo giorno
da ricordare e onorare
I.C. COMO LAGO
Scuola primaria “Francesco Baracca” Como
a.s. 2013 / 2014
C’era una volta un paese chiamato
Italia
…ma non c’era
ancora
una Nazione
chiamata Italia
“Dire Nazione italiana è come dire con una parola sola tutti gli italiani.
E chi sono gli italiani?
Sono coloro che parlano l’italiano,
sono nati da genitori italiani,
si riconoscono nelle tradizioni italiane”
Gherardo Colombo “sei Stato tu?”
Il “problema” era proprio quello:
l’Italia non esisteva come Nazione, né come Stato:
per anni il territorio italiano è stato suddiviso
in Stati e staterelli governati da duchi, principi,
signori e signorotti …anche per conto di altri Stati….
“
“ Le monarchie sono nate tanti anni fa. Allora c’erano molti
contadini…un po’ di artigiani, sacerdoti, soldati e “nobili” cioè
persone proprietarie delle terre lavorate dai contadini….
le monarchie nascevano dagli accordi e dalle guerre
e le persone che abitavano i regni non potevano decidere nulla…”
Gherardo Colombo “sei Stato tu?”
Tutto cambia dopo anni di rivolte e rivoluzioni contro i governanti
che costringevano nella miseria e ignoranza il popolo e non concedevano
libertà…
Torino, 17 marzo 1861
Proclamazione del Regno d’Italia
“ Il Senato e la Camera dei Deputati hanno approvato; noi abbiamo sanzionato e promulghiamo
quanto segue:
Articolo unico: Il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e suoi Successori il titolo di Re d’Italia.
Ordiniamo che la presente, munita del Sigillo dello Stato, sia inserita nella raccolta degli atti del
Governo, mandando a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.
Da Torino addì 17 marzo 1861".
Nel 1865 l’Italia sposta la capitale da Torino a Firenze per avvicinarsi a Roma.
Nel 1871 Roma diventa la capitale del Regno d’Italia
Il nuovo Stato deve diventare una Nazione:
unificare le Leggi,
insegnare una lingua uguale per tutti,
creare lavoro, frenare l’emigrazione,
far frequentare le scuole,
imporre tasse per far crescere il Paese….
cadrega
seggia
scagna
poi… scoppiò una grande, terribile guerra
che coinvolse tanti Stati e dal 1815 al 1818 anche l’Italia.
Fu una guerra crudele, morirono moltissimi giovani, tanti rimasero mutilati,
non c’era lavoro, le famiglie non avevano di che vivere….
Benito Mussolini formò una associazione che coinvolse un numero sempre
maggiore di persone convinte che servisse più ordine, autorità e forza
per risollevare l’Italia dalla grande crisi.
Nel 1921 l’associazione diventò il Partito Nazionale Fascista.
Dal 1922 Mussolini prese sempre maggior potere, si nomino DUCE
(dal latino DUX cioè CAPO, GUIDA ) e impose al Paese la sua Legge:
cominciò il ventennio di dittatura fascista.
Non vi furono più libertà di espressione, di stampa, di associazione…
Trovavano e mantenevano il lavoro solo gli iscritti al suo partito…
Nelle scuole si insegnava cultura fascista….
Chi si opponeva veniva punito, picchiato, mandato al “confino” cioè lontano
dalla sua città e sorvegliato dalla Polizia…
Mussolini si alleò con Hitler, il dittatore al potere in Germania
e nel 1938 impose le Legge razziali: agli Ebrei non era più concesso
svolgere attività pubbliche come insegnare nè frequentare le scuole…
Gli Ebrei vennero emarginati, derisi, costretti a lasciare le proprie abitazioni,
moltissimi furono inviati nei campi di concentramento.
La stessa sorte toccò agli oppositori, agli zingari, agli slavi,
ai portatori di handicap, ai neri e a tutti coloro che, secondo i nazisti
e i fascisti, non appartenevano alla razza bianca ariana, considerata
superiore e pura.
e poi…un’altra guerra, la seconda guerra mondiale!
L’Italia alleata alla Germania e al Giappone fu coinvolta in lunghi anni di sofferenza:
I soldati combatterono in Albania, Grecia, Russia, in Africa, nel Mediterraneo….
Vi furono migliaia di prigionieri, di deportati, di feriti, di morti in battaglia
o per i bombardamenti, la fame….
centinaia di città, di strade, di ponti furono distrutti…
Per molti italiani non era più possibile accettare la dittatura
e la guerra.
In clandestinità, nascosti in città, sulle montagne, organizzarono
la Resistenza per riconquistare la libertà e la democrazia.
I Partigiani erano uomini, donne, ragazzi, soldati,
gente di diverse idee politiche o fede religiosa,
di diverse classi sociali che avevano deciso di impegnarsi
in prima persona anche rischiando la propria vita
per porre fine al fascismo e fondare in Italia una democrazia,
basata sul rispetto dei diritti umani, della libertà individuale,
senza distinzione di razza, di idee, di sesso e di religione.
Il 25 aprile 1945 i Partigiani con l'aiuto e
l'appoggio degli Alleati americani e inglesi
entrarono vittoriosi a Milano e nei giorni
che seguirono nelle principali città,
liberando l'Italia e gettando le basi
per la vera democrazia.
La Guerra terminò poco dopo,
con la sconfitta di Italia, Germania e Giappone.
Tanti morti, tanta devastazione, tanto da ricostruire….
Il 2 giugno 1946 i cittadini italiani
e per la prima volta anche le donne,
con un referendum scelsero di diventare una Repubblica
e scelsero chi dovesse scrivere la Costituzione Italiana.
“Si chiama Costituzione l’insieme delle regole più importanti
che stabiliscono come si convive in uno Stato”
Gherardo Colombo “sei Stato tu?” .
La Costituzione Italiana
è nata dalle idee di democrazia e di libertà
di quegli uomini e quelle donne
che avevano lottato contro il fascismo.
E’ cominciata così, quando
il 1°gennaio 1948 la Costituzione
è diventata Legge,
la nuova storia per l’Italia:
quella della democrazia.
La Costituzione
“Quanto sangue, quanto dolore per arrivare a questa Costituzione! Dietro ad ogni
articolo di questa Costituzione, o giovani, voi dovete vedere giovani come voi caduti
combattendo, fucilati, impiccati, torturati, morti di fame nei campi di concentramento,
morti in Russia, morti in Africa, morti per le strade di Milano, per le strade di Firenze,
giovani che hanno dato la vita perché la libertà e la giustizia potessero essere scritte
su questa carta.
Quindi, quando vi ho detto che questa è una carta morta, no, non è una carta morta,
questo è un testamento, un testamento di centomila morti.
Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione,
andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati,
nei campi dove furono impiccati, dovunque è morto un Italiano per riscattare la libertà e
la dignità, andate lí, o giovani, col pensiero perché lí è nata la nostra Costituzione “
Piero Calamandrei
“Discorso ai giovani” tenuto alla Società Umanitaria, Milano, 26 Gennaio 1955

More Related Content

What's hot

15 sinistra crisi_fine_secolo
15 sinistra crisi_fine_secolo15 sinistra crisi_fine_secolo
15 sinistra crisi_fine_secoloAngelo Cappetta
 
Risorgimento 3 cavour 59
Risorgimento 3 cavour 59Risorgimento 3 cavour 59
Risorgimento 3 cavour 59pufforto italy
 
Mazzini: Giovine Italia e Europa!
Mazzini: Giovine Italia e Europa!Mazzini: Giovine Italia e Europa!
Mazzini: Giovine Italia e Europa!AsiaYoon
 
02 fifi lezione-quadro_e
02 fifi lezione-quadro_e02 fifi lezione-quadro_e
02 fifi lezione-quadro_eDidaSfera
 
Giuseppe Mazzini e il suo pensiero politico
Giuseppe Mazzini e il suo pensiero politicoGiuseppe Mazzini e il suo pensiero politico
Giuseppe Mazzini e il suo pensiero politicoElisa Farris
 
Risorgimento 4 garibaldi 61
Risorgimento 4 garibaldi 61Risorgimento 4 garibaldi 61
Risorgimento 4 garibaldi 61pufforto italy
 
05 politiche risorgimentali
05 politiche risorgimentali05 politiche risorgimentali
05 politiche risorgimentaliAngelo Cappetta
 
12 - Festa Della Liberazione - Aprile 25
12 - Festa Della Liberazione - Aprile 2512 - Festa Della Liberazione - Aprile 25
12 - Festa Della Liberazione - Aprile 25Istituto Comprensivo
 
150°unità d'italia
150°unità d'italia150°unità d'italia
150°unità d'italiamarylinca
 
Il Risorgimento e l'Unità d'Italia - Istituto Comprensivo di Cesiomaggiore
Il Risorgimento e l'Unità d'Italia - Istituto Comprensivo di CesiomaggioreIl Risorgimento e l'Unità d'Italia - Istituto Comprensivo di Cesiomaggiore
Il Risorgimento e l'Unità d'Italia - Istituto Comprensivo di CesiomaggioreAndrea Pozzobon
 
25 aprile liberazione d'italia.2 ppt
25 aprile liberazione d'italia.2 ppt25 aprile liberazione d'italia.2 ppt
25 aprile liberazione d'italia.2 pptesterbesusso
 
Il colonialismo italiano by mengoni e guerri.
Il colonialismo italiano by mengoni e guerri.Il colonialismo italiano by mengoni e guerri.
Il colonialismo italiano by mengoni e guerri.Luca Mengoni
 
Importanti festività italiane
Importanti festività italianeImportanti festività italiane
Importanti festività italianeSimona Martini
 
Il risorgimento e L'italia dal 1825 al 1848
Il risorgimento e L'italia dal 1825 al 1848Il risorgimento e L'italia dal 1825 al 1848
Il risorgimento e L'italia dal 1825 al 1848Vincenzo Carrino
 
Risorgimento 2 patrioti 48
Risorgimento 2 patrioti 48Risorgimento 2 patrioti 48
Risorgimento 2 patrioti 48pufforto italy
 

What's hot (20)

15 sinistra crisi_fine_secolo
15 sinistra crisi_fine_secolo15 sinistra crisi_fine_secolo
15 sinistra crisi_fine_secolo
 
L'Italia unita, 1861-1890
L'Italia unita, 1861-1890L'Italia unita, 1861-1890
L'Italia unita, 1861-1890
 
Risorgimento 3 cavour 59
Risorgimento 3 cavour 59Risorgimento 3 cavour 59
Risorgimento 3 cavour 59
 
Mazzini: Giovine Italia e Europa!
Mazzini: Giovine Italia e Europa!Mazzini: Giovine Italia e Europa!
Mazzini: Giovine Italia e Europa!
 
02 fifi lezione-quadro_e
02 fifi lezione-quadro_e02 fifi lezione-quadro_e
02 fifi lezione-quadro_e
 
Colonialismo
ColonialismoColonialismo
Colonialismo
 
Giuseppe Mazzini e il suo pensiero politico
Giuseppe Mazzini e il suo pensiero politicoGiuseppe Mazzini e il suo pensiero politico
Giuseppe Mazzini e il suo pensiero politico
 
Risorgimento 4 garibaldi 61
Risorgimento 4 garibaldi 61Risorgimento 4 garibaldi 61
Risorgimento 4 garibaldi 61
 
05 politiche risorgimentali
05 politiche risorgimentali05 politiche risorgimentali
05 politiche risorgimentali
 
Il Risorgimento
Il RisorgimentoIl Risorgimento
Il Risorgimento
 
Destra e Sinistra storica
Destra e Sinistra storicaDestra e Sinistra storica
Destra e Sinistra storica
 
12 - Festa Della Liberazione - Aprile 25
12 - Festa Della Liberazione - Aprile 2512 - Festa Della Liberazione - Aprile 25
12 - Festa Della Liberazione - Aprile 25
 
150°unità d'italia
150°unità d'italia150°unità d'italia
150°unità d'italia
 
Il Risorgimento e l'Unità d'Italia - Istituto Comprensivo di Cesiomaggiore
Il Risorgimento e l'Unità d'Italia - Istituto Comprensivo di CesiomaggioreIl Risorgimento e l'Unità d'Italia - Istituto Comprensivo di Cesiomaggiore
Il Risorgimento e l'Unità d'Italia - Istituto Comprensivo di Cesiomaggiore
 
25 aprile liberazione d'italia.2 ppt
25 aprile liberazione d'italia.2 ppt25 aprile liberazione d'italia.2 ppt
25 aprile liberazione d'italia.2 ppt
 
Il colonialismo italiano by mengoni e guerri.
Il colonialismo italiano by mengoni e guerri.Il colonialismo italiano by mengoni e guerri.
Il colonialismo italiano by mengoni e guerri.
 
Importanti festività italiane
Importanti festività italianeImportanti festività italiane
Importanti festività italiane
 
Destra e sinistra storica
Destra e sinistra storicaDestra e sinistra storica
Destra e sinistra storica
 
Il risorgimento e L'italia dal 1825 al 1848
Il risorgimento e L'italia dal 1825 al 1848Il risorgimento e L'italia dal 1825 al 1848
Il risorgimento e L'italia dal 1825 al 1848
 
Risorgimento 2 patrioti 48
Risorgimento 2 patrioti 48Risorgimento 2 patrioti 48
Risorgimento 2 patrioti 48
 

Viewers also liked

Presentazione-Cristina-Pagetti
Presentazione-Cristina-PagettiPresentazione-Cristina-Pagetti
Presentazione-Cristina-PagettiCristina Pagetti
 
Easiest Keyword Research Method Explained!
Easiest Keyword Research Method Explained!Easiest Keyword Research Method Explained!
Easiest Keyword Research Method Explained!Nasir Uddin Shamim
 
Lien en luca(appaloosa)
Lien en luca(appaloosa)Lien en luca(appaloosa)
Lien en luca(appaloosa)leerling5
 
MAPA CONCEPTUAL GERENCIA DE PROYECTOS
MAPA CONCEPTUAL  GERENCIA  DE PROYECTOSMAPA CONCEPTUAL  GERENCIA  DE PROYECTOS
MAPA CONCEPTUAL GERENCIA DE PROYECTOSJuan Carlos Sosa
 
Timeline of photography (2)
Timeline of photography (2)Timeline of photography (2)
Timeline of photography (2)sholawelch
 
demo powerpoint presentation
demo powerpoint presentationdemo powerpoint presentation
demo powerpoint presentationShruthiRaghuraman
 
Administración de la publicidad diapositivas
Administración de la publicidad   diapositivasAdministración de la publicidad   diapositivas
Administración de la publicidad diapositivasJacqueline Mogollon
 
Its nothing..just cars and bikes
Its nothing..just cars and bikesIts nothing..just cars and bikes
Its nothing..just cars and bikesEzam Chadwick
 
Our solar system
Our solar systemOur solar system
Our solar systemschoe1ts
 
Universal design
Universal designUniversal design
Universal designsummerbloom
 
ScambioCasa.com: Press conference in MILANO, 9 of APRIL 2015
ScambioCasa.com: Press conference in MILANO, 9 of APRIL 2015ScambioCasa.com: Press conference in MILANO, 9 of APRIL 2015
ScambioCasa.com: Press conference in MILANO, 9 of APRIL 2015Cristina Pagetti
 
University of illinois institute of government and public affairs six simpl...
University of illinois institute of government and public affairs   six simpl...University of illinois institute of government and public affairs   six simpl...
University of illinois institute of government and public affairs six simpl...Cook County Commissioner Bridget Gainer
 

Viewers also liked (20)

Presentazione-Cristina-Pagetti
Presentazione-Cristina-PagettiPresentazione-Cristina-Pagetti
Presentazione-Cristina-Pagetti
 
Easiest Keyword Research Method Explained!
Easiest Keyword Research Method Explained!Easiest Keyword Research Method Explained!
Easiest Keyword Research Method Explained!
 
Fotosintesis
FotosintesisFotosintesis
Fotosintesis
 
Lien en luca(appaloosa)
Lien en luca(appaloosa)Lien en luca(appaloosa)
Lien en luca(appaloosa)
 
Cam
CamCam
Cam
 
Benford's Law - Example - EDF
Benford's Law - Example - EDFBenford's Law - Example - EDF
Benford's Law - Example - EDF
 
MAPA CONCEPTUAL GERENCIA DE PROYECTOS
MAPA CONCEPTUAL  GERENCIA  DE PROYECTOSMAPA CONCEPTUAL  GERENCIA  DE PROYECTOS
MAPA CONCEPTUAL GERENCIA DE PROYECTOS
 
Timeline of photography (2)
Timeline of photography (2)Timeline of photography (2)
Timeline of photography (2)
 
demo powerpoint presentation
demo powerpoint presentationdemo powerpoint presentation
demo powerpoint presentation
 
Gokhan butunler portfolio
Gokhan butunler portfolioGokhan butunler portfolio
Gokhan butunler portfolio
 
Administración de la publicidad diapositivas
Administración de la publicidad   diapositivasAdministración de la publicidad   diapositivas
Administración de la publicidad diapositivas
 
PIU' VELOCI DELLA LUCE
PIU' VELOCI DELLA LUCEPIU' VELOCI DELLA LUCE
PIU' VELOCI DELLA LUCE
 
Its nothing..just cars and bikes
Its nothing..just cars and bikesIts nothing..just cars and bikes
Its nothing..just cars and bikes
 
National Fraud Initiative using IDEA
National Fraud Initiative using IDEANational Fraud Initiative using IDEA
National Fraud Initiative using IDEA
 
Our solar system
Our solar systemOur solar system
Our solar system
 
Universal design
Universal designUniversal design
Universal design
 
Web semantica
 Web semantica Web semantica
Web semantica
 
ScambioCasa.com: Press conference in MILANO, 9 of APRIL 2015
ScambioCasa.com: Press conference in MILANO, 9 of APRIL 2015ScambioCasa.com: Press conference in MILANO, 9 of APRIL 2015
ScambioCasa.com: Press conference in MILANO, 9 of APRIL 2015
 
Vitamnin k
Vitamnin kVitamnin k
Vitamnin k
 
University of illinois institute of government and public affairs six simpl...
University of illinois institute of government and public affairs   six simpl...University of illinois institute of government and public affairs   six simpl...
University of illinois institute of government and public affairs six simpl...
 

Similar to Venticinque Aprile Un bellissimo giorno da ricordare e onorare

Il giovane giurista di via reno
Il giovane giurista di via renoIl giovane giurista di via reno
Il giovane giurista di via renowebmaster-giulio
 
La figura della donna dal Risorgimento ai nostri giorni
La figura della donna dal Risorgimento ai nostri giorniLa figura della donna dal Risorgimento ai nostri giorni
La figura della donna dal Risorgimento ai nostri giorniNewMediARTscuola
 
Il 68 "rivoluzionario" nelle scuole legnanesi - di G. Marazzini
Il 68 "rivoluzionario" nelle scuole legnanesi - di G. MarazziniIl 68 "rivoluzionario" nelle scuole legnanesi - di G. Marazzini
Il 68 "rivoluzionario" nelle scuole legnanesi - di G. MarazziniDiario Legnanese
 
Fascismo Paper
Fascismo PaperFascismo Paper
Fascismo Papersimonardi
 
Ero diverso: ufficiale ed ebreo (di Silvio Ortona)
Ero diverso: ufficiale ed ebreo (di Silvio Ortona)Ero diverso: ufficiale ed ebreo (di Silvio Ortona)
Ero diverso: ufficiale ed ebreo (di Silvio Ortona)INSMLI
 
La nascita e lo spirito della Costituzione Italiana
La nascita e lo spirito della Costituzione ItalianaLa nascita e lo spirito della Costituzione Italiana
La nascita e lo spirito della Costituzione ItalianaCristinaGalizia
 
Presentazione anni di piombo
Presentazione anni di piomboPresentazione anni di piombo
Presentazione anni di piomboMaddalena Pinato
 
La costituzione.ppt 2
La costituzione.ppt 2La costituzione.ppt 2
La costituzione.ppt 2sara1668
 
Il fascismo di confine
Il fascismo di confineIl fascismo di confine
Il fascismo di confineINSMLI
 
Italia presentazione
Italia presentazioneItalia presentazione
Italia presentazioneVieni Dapaj
 
Storia Europea E Regionale
Storia Europea E  RegionaleStoria Europea E  Regionale
Storia Europea E Regionalemaria.cammarella
 
CARLO LEVI INCONTRA MURILLO
CARLO LEVI INCONTRA MURILLOCARLO LEVI INCONTRA MURILLO
CARLO LEVI INCONTRA MURILLOamichemie
 

Similar to Venticinque Aprile Un bellissimo giorno da ricordare e onorare (20)

Il giovane giurista di via reno
Il giovane giurista di via renoIl giovane giurista di via reno
Il giovane giurista di via reno
 
Il primo voto non si scorda mai
Il primo voto non si scorda maiIl primo voto non si scorda mai
Il primo voto non si scorda mai
 
La figura della donna dal Risorgimento ai nostri giorni
La figura della donna dal Risorgimento ai nostri giorniLa figura della donna dal Risorgimento ai nostri giorni
La figura della donna dal Risorgimento ai nostri giorni
 
Il 68 "rivoluzionario" nelle scuole legnanesi - di G. Marazzini
Il 68 "rivoluzionario" nelle scuole legnanesi - di G. MarazziniIl 68 "rivoluzionario" nelle scuole legnanesi - di G. Marazzini
Il 68 "rivoluzionario" nelle scuole legnanesi - di G. Marazzini
 
Fascismo Paper
Fascismo PaperFascismo Paper
Fascismo Paper
 
Ero diverso: ufficiale ed ebreo (di Silvio Ortona)
Ero diverso: ufficiale ed ebreo (di Silvio Ortona)Ero diverso: ufficiale ed ebreo (di Silvio Ortona)
Ero diverso: ufficiale ed ebreo (di Silvio Ortona)
 
La nascita e lo spirito della Costituzione Italiana
La nascita e lo spirito della Costituzione ItalianaLa nascita e lo spirito della Costituzione Italiana
La nascita e lo spirito della Costituzione Italiana
 
Presentazione anni di piombo
Presentazione anni di piomboPresentazione anni di piombo
Presentazione anni di piombo
 
20 avvento fascismo
20 avvento fascismo20 avvento fascismo
20 avvento fascismo
 
La costituzione.ppt 2
La costituzione.ppt 2La costituzione.ppt 2
La costituzione.ppt 2
 
educazione civica.pptx
educazione civica.pptxeducazione civica.pptx
educazione civica.pptx
 
Il voto è donna
Il voto è donnaIl voto è donna
Il voto è donna
 
Il fascismo di confine
Il fascismo di confineIl fascismo di confine
Il fascismo di confine
 
Fascismo (1)
Fascismo (1)Fascismo (1)
Fascismo (1)
 
Italia presentazione
Italia presentazioneItalia presentazione
Italia presentazione
 
150esimo Unità d'Italia
150esimo Unità d'Italia150esimo Unità d'Italia
150esimo Unità d'Italia
 
Storia Europea E Regionale
Storia Europea E  RegionaleStoria Europea E  Regionale
Storia Europea E Regionale
 
L'idea indipendentista
L'idea indipendentistaL'idea indipendentista
L'idea indipendentista
 
CARLO LEVI INCONTRA MURILLO
CARLO LEVI INCONTRA MURILLOCARLO LEVI INCONTRA MURILLO
CARLO LEVI INCONTRA MURILLO
 
N.5) iii b foibe esodo
N.5) iii b   foibe esodoN.5) iii b   foibe esodo
N.5) iii b foibe esodo
 

More from Laura Franchini

Il tour virtuale della scuola secondaria Prandoni di Torno (CO)
Il tour virtuale della scuola secondaria Prandoni di Torno (CO)Il tour virtuale della scuola secondaria Prandoni di Torno (CO)
Il tour virtuale della scuola secondaria Prandoni di Torno (CO)Laura Franchini
 
Giornata Mondiale della Terra
Giornata Mondiale della TerraGiornata Mondiale della Terra
Giornata Mondiale della TerraLaura Franchini
 
Linee guida per l'accoglienza e l' integrazione degli alunni stranieri
Linee guida  per l'accoglienza e l' integrazione degli alunni stranieri Linee guida  per l'accoglienza e l' integrazione degli alunni stranieri
Linee guida per l'accoglienza e l' integrazione degli alunni stranieri Laura Franchini
 
il 17 marzo alla scuola primaria Baracca
il 17 marzo alla scuola primaria Baraccail 17 marzo alla scuola primaria Baracca
il 17 marzo alla scuola primaria BaraccaLaura Franchini
 

More from Laura Franchini (11)

Scuola Primaria Brunate
Scuola Primaria BrunateScuola Primaria Brunate
Scuola Primaria Brunate
 
W VERDI! alla Leopardi!
W VERDI! alla Leopardi!W VERDI! alla Leopardi!
W VERDI! alla Leopardi!
 
2 giugno (1)
2 giugno (1)2 giugno (1)
2 giugno (1)
 
Pubb 3 (1)
Pubb 3 (1)Pubb 3 (1)
Pubb 3 (1)
 
Autovalutazione
AutovalutazioneAutovalutazione
Autovalutazione
 
Feleghèè
FeleghèèFeleghèè
Feleghèè
 
Il tour virtuale della scuola secondaria Prandoni di Torno (CO)
Il tour virtuale della scuola secondaria Prandoni di Torno (CO)Il tour virtuale della scuola secondaria Prandoni di Torno (CO)
Il tour virtuale della scuola secondaria Prandoni di Torno (CO)
 
Giornata Mondiale della Terra
Giornata Mondiale della TerraGiornata Mondiale della Terra
Giornata Mondiale della Terra
 
Linee guida per l'accoglienza e l' integrazione degli alunni stranieri
Linee guida  per l'accoglienza e l' integrazione degli alunni stranieri Linee guida  per l'accoglienza e l' integrazione degli alunni stranieri
Linee guida per l'accoglienza e l' integrazione degli alunni stranieri
 
il 17 marzo alla scuola primaria Baracca
il 17 marzo alla scuola primaria Baraccail 17 marzo alla scuola primaria Baracca
il 17 marzo alla scuola primaria Baracca
 
L’eutanasia
L’eutanasiaL’eutanasia
L’eutanasia
 

Recently uploaded

biblioverifica ijf24 Festival Internazionale del Giornalismo 2024
biblioverifica ijf24 Festival Internazionale del Giornalismo 2024biblioverifica ijf24 Festival Internazionale del Giornalismo 2024
biblioverifica ijf24 Festival Internazionale del Giornalismo 2024Damiano Orru
 
La produzione e la gestione degli Open Data
La produzione e la gestione degli Open DataLa produzione e la gestione degli Open Data
La produzione e la gestione degli Open DataGianluigi Cogo
 
DIGNITAS INFINITA – DIGNITÀ UMANA - Dichiarazione del dicastero per la Dottri...
DIGNITAS INFINITA – DIGNITÀ UMANA - Dichiarazione del dicastero per la Dottri...DIGNITAS INFINITA – DIGNITÀ UMANA - Dichiarazione del dicastero per la Dottri...
DIGNITAS INFINITA – DIGNITÀ UMANA - Dichiarazione del dicastero per la Dottri...Martin M Flynn
 
Terza cultura w la scienza Italo Calvino.pdf
Terza cultura w la scienza Italo Calvino.pdfTerza cultura w la scienza Italo Calvino.pdf
Terza cultura w la scienza Italo Calvino.pdfPierLuigi Albini
 
Parole inclusive: le parole cambiano il mondo o il mondo cambia le parole?
Parole inclusive: le parole cambiano il mondo o il mondo cambia le parole?Parole inclusive: le parole cambiano il mondo o il mondo cambia le parole?
Parole inclusive: le parole cambiano il mondo o il mondo cambia le parole?Nicola Rabbi
 
Esame finale - riunione genitori 2024.pptx
Esame finale - riunione genitori 2024.pptxEsame finale - riunione genitori 2024.pptx
Esame finale - riunione genitori 2024.pptxfedericodellacosta2
 
Storia dell’Inghilterra nell’Età Moderna.pptx
Storia dell’Inghilterra nell’Età Moderna.pptxStoria dell’Inghilterra nell’Età Moderna.pptx
Storia dell’Inghilterra nell’Età Moderna.pptxOrianaOcchino
 

Recently uploaded (7)

biblioverifica ijf24 Festival Internazionale del Giornalismo 2024
biblioverifica ijf24 Festival Internazionale del Giornalismo 2024biblioverifica ijf24 Festival Internazionale del Giornalismo 2024
biblioverifica ijf24 Festival Internazionale del Giornalismo 2024
 
La produzione e la gestione degli Open Data
La produzione e la gestione degli Open DataLa produzione e la gestione degli Open Data
La produzione e la gestione degli Open Data
 
DIGNITAS INFINITA – DIGNITÀ UMANA - Dichiarazione del dicastero per la Dottri...
DIGNITAS INFINITA – DIGNITÀ UMANA - Dichiarazione del dicastero per la Dottri...DIGNITAS INFINITA – DIGNITÀ UMANA - Dichiarazione del dicastero per la Dottri...
DIGNITAS INFINITA – DIGNITÀ UMANA - Dichiarazione del dicastero per la Dottri...
 
Terza cultura w la scienza Italo Calvino.pdf
Terza cultura w la scienza Italo Calvino.pdfTerza cultura w la scienza Italo Calvino.pdf
Terza cultura w la scienza Italo Calvino.pdf
 
Parole inclusive: le parole cambiano il mondo o il mondo cambia le parole?
Parole inclusive: le parole cambiano il mondo o il mondo cambia le parole?Parole inclusive: le parole cambiano il mondo o il mondo cambia le parole?
Parole inclusive: le parole cambiano il mondo o il mondo cambia le parole?
 
Esame finale - riunione genitori 2024.pptx
Esame finale - riunione genitori 2024.pptxEsame finale - riunione genitori 2024.pptx
Esame finale - riunione genitori 2024.pptx
 
Storia dell’Inghilterra nell’Età Moderna.pptx
Storia dell’Inghilterra nell’Età Moderna.pptxStoria dell’Inghilterra nell’Età Moderna.pptx
Storia dell’Inghilterra nell’Età Moderna.pptx
 

Venticinque Aprile Un bellissimo giorno da ricordare e onorare

  • 1. Un bellissimo giorno da ricordare e onorare I.C. COMO LAGO Scuola primaria “Francesco Baracca” Como a.s. 2013 / 2014
  • 2. C’era una volta un paese chiamato Italia …ma non c’era ancora una Nazione chiamata Italia
  • 3. “Dire Nazione italiana è come dire con una parola sola tutti gli italiani. E chi sono gli italiani? Sono coloro che parlano l’italiano, sono nati da genitori italiani, si riconoscono nelle tradizioni italiane” Gherardo Colombo “sei Stato tu?” Il “problema” era proprio quello: l’Italia non esisteva come Nazione, né come Stato: per anni il territorio italiano è stato suddiviso in Stati e staterelli governati da duchi, principi, signori e signorotti …anche per conto di altri Stati…. “
  • 4. “ Le monarchie sono nate tanti anni fa. Allora c’erano molti contadini…un po’ di artigiani, sacerdoti, soldati e “nobili” cioè persone proprietarie delle terre lavorate dai contadini…. le monarchie nascevano dagli accordi e dalle guerre e le persone che abitavano i regni non potevano decidere nulla…” Gherardo Colombo “sei Stato tu?” Tutto cambia dopo anni di rivolte e rivoluzioni contro i governanti che costringevano nella miseria e ignoranza il popolo e non concedevano libertà…
  • 5. Torino, 17 marzo 1861 Proclamazione del Regno d’Italia “ Il Senato e la Camera dei Deputati hanno approvato; noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue: Articolo unico: Il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e suoi Successori il titolo di Re d’Italia. Ordiniamo che la presente, munita del Sigillo dello Stato, sia inserita nella raccolta degli atti del Governo, mandando a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato. Da Torino addì 17 marzo 1861". Nel 1865 l’Italia sposta la capitale da Torino a Firenze per avvicinarsi a Roma. Nel 1871 Roma diventa la capitale del Regno d’Italia
  • 6. Il nuovo Stato deve diventare una Nazione: unificare le Leggi, insegnare una lingua uguale per tutti, creare lavoro, frenare l’emigrazione, far frequentare le scuole, imporre tasse per far crescere il Paese…. cadrega seggia scagna
  • 7. poi… scoppiò una grande, terribile guerra che coinvolse tanti Stati e dal 1815 al 1818 anche l’Italia. Fu una guerra crudele, morirono moltissimi giovani, tanti rimasero mutilati, non c’era lavoro, le famiglie non avevano di che vivere….
  • 8. Benito Mussolini formò una associazione che coinvolse un numero sempre maggiore di persone convinte che servisse più ordine, autorità e forza per risollevare l’Italia dalla grande crisi. Nel 1921 l’associazione diventò il Partito Nazionale Fascista. Dal 1922 Mussolini prese sempre maggior potere, si nomino DUCE (dal latino DUX cioè CAPO, GUIDA ) e impose al Paese la sua Legge: cominciò il ventennio di dittatura fascista. Non vi furono più libertà di espressione, di stampa, di associazione… Trovavano e mantenevano il lavoro solo gli iscritti al suo partito… Nelle scuole si insegnava cultura fascista…. Chi si opponeva veniva punito, picchiato, mandato al “confino” cioè lontano dalla sua città e sorvegliato dalla Polizia…
  • 9. Mussolini si alleò con Hitler, il dittatore al potere in Germania e nel 1938 impose le Legge razziali: agli Ebrei non era più concesso svolgere attività pubbliche come insegnare nè frequentare le scuole… Gli Ebrei vennero emarginati, derisi, costretti a lasciare le proprie abitazioni, moltissimi furono inviati nei campi di concentramento. La stessa sorte toccò agli oppositori, agli zingari, agli slavi, ai portatori di handicap, ai neri e a tutti coloro che, secondo i nazisti e i fascisti, non appartenevano alla razza bianca ariana, considerata superiore e pura.
  • 10. e poi…un’altra guerra, la seconda guerra mondiale! L’Italia alleata alla Germania e al Giappone fu coinvolta in lunghi anni di sofferenza: I soldati combatterono in Albania, Grecia, Russia, in Africa, nel Mediterraneo…. Vi furono migliaia di prigionieri, di deportati, di feriti, di morti in battaglia o per i bombardamenti, la fame…. centinaia di città, di strade, di ponti furono distrutti…
  • 11. Per molti italiani non era più possibile accettare la dittatura e la guerra. In clandestinità, nascosti in città, sulle montagne, organizzarono la Resistenza per riconquistare la libertà e la democrazia. I Partigiani erano uomini, donne, ragazzi, soldati, gente di diverse idee politiche o fede religiosa, di diverse classi sociali che avevano deciso di impegnarsi in prima persona anche rischiando la propria vita per porre fine al fascismo e fondare in Italia una democrazia, basata sul rispetto dei diritti umani, della libertà individuale, senza distinzione di razza, di idee, di sesso e di religione.
  • 12. Il 25 aprile 1945 i Partigiani con l'aiuto e l'appoggio degli Alleati americani e inglesi entrarono vittoriosi a Milano e nei giorni che seguirono nelle principali città, liberando l'Italia e gettando le basi per la vera democrazia.
  • 13. La Guerra terminò poco dopo, con la sconfitta di Italia, Germania e Giappone. Tanti morti, tanta devastazione, tanto da ricostruire…. Il 2 giugno 1946 i cittadini italiani e per la prima volta anche le donne, con un referendum scelsero di diventare una Repubblica e scelsero chi dovesse scrivere la Costituzione Italiana. “Si chiama Costituzione l’insieme delle regole più importanti che stabiliscono come si convive in uno Stato” Gherardo Colombo “sei Stato tu?” .
  • 14. La Costituzione Italiana è nata dalle idee di democrazia e di libertà di quegli uomini e quelle donne che avevano lottato contro il fascismo. E’ cominciata così, quando il 1°gennaio 1948 la Costituzione è diventata Legge, la nuova storia per l’Italia: quella della democrazia.
  • 15. La Costituzione “Quanto sangue, quanto dolore per arrivare a questa Costituzione! Dietro ad ogni articolo di questa Costituzione, o giovani, voi dovete vedere giovani come voi caduti combattendo, fucilati, impiccati, torturati, morti di fame nei campi di concentramento, morti in Russia, morti in Africa, morti per le strade di Milano, per le strade di Firenze, giovani che hanno dato la vita perché la libertà e la giustizia potessero essere scritte su questa carta. Quindi, quando vi ho detto che questa è una carta morta, no, non è una carta morta, questo è un testamento, un testamento di centomila morti. Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati, dovunque è morto un Italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lí, o giovani, col pensiero perché lí è nata la nostra Costituzione “ Piero Calamandrei “Discorso ai giovani” tenuto alla Società Umanitaria, Milano, 26 Gennaio 1955