Your SlideShare is downloading. ×
0
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Trattati 1919
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Trattati 1919

3,601

Published on

I trattati di pace dopo la prima guerra mondiale

I trattati di pace dopo la prima guerra mondiale

Published in: Education
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
3,601
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
49
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. A cura di Maicol Trevisanato I trattati di pace dopo la Prima Guerra Mondiale
  • 2. Che cos’è il trattato di Versailles? <ul><li>Il trattato di Versailles è un patto che venne sancito dalle quattro grandi potenze vincitrici della Prima Guerra Mondiale, (Stati Uniti, Francia, Inghilterra e Italia), tra il 1919 e il 1920; servì a “completare” la conferenza di Parigi del 28 giugno 1919, e venne firmato da 44 stati. </li></ul>In questo scritto vengono sancite ufficialmente le sanzioni e le colpe attribuite alla Germania, dopo la Grande Guerra. In questo ambito furono molto importanti tre personaggi: il primo ministro inglese David Lloyd George, il presidente del consiglio francese Georges Clemenceau e il presidente degli Stati Uniti d’America Thomas Woodrow Wilson. Questo trattato sancì inoltre la nascita della Società delle Nazioni, organo internazionale che doveva mediare le questioni tra i vari stati prima che si giungesse a qualsiasi tipo di conflitto
  • 3. La “vendetta” francese Georges Clemenceau, “le Tigre”
  • 4. Il timore inglese David Lloyd George
  • 5. La volontà americana Thomas Woodrow Wilson
  • 6. Le sanzioni
  • 7. Articoli particolari del trattato <ul><li>Articolo 227 : l’ex imperatore Guglielmo II viene accusato di fronte ad un Tribunale Internazionale “per offesa suprema alla morale internazionale </li></ul><ul><li>Articolo 231 : “la Germania riconosce che lei e i suoi alleati sono responsabili, per averli causati, di tutti i danni subiti dai Governi Alleati ed associati e dai loro cittadini a seguito della guerra, che a loro è stata imposta dall’aggressione della Germania e dei suoi alleati </li></ul>
  • 8. Territori ceduti dalla Germania <ul><li>L’Alsazia e la Lorena, restituite alla Francia. </li></ul><ul><li>La regione dello Schleswig settentrionale alla Danimarca, in seguito ad un plebiscito. </li></ul><ul><li>Parte della Posnania, della Prussia occidentale e della Slesia, alla Polonia. </li></ul><ul><li>La città di Danzica venne resa Città libera di Danzica. </li></ul><ul><li>La regione delo Shandong in Cina, al Giappone (per questa cessione i cinesi protestarono con il “movimento del quattro maggio”. </li></ul>Seguiranno una serie di cartine geografiche dettagliate, delle concessioni tedesche.
  • 9. Regione dell’Alsazia e della Lorena; zona demilitarizzata della Renania. (fonte: http://cronologia.leonardo.it/patto2.htm)
  • 10. Indipendenza della città di Danzica (fonte: http://cronologia.leonardo.it/patto2.htm)
  • 11. Schleswig settentrionale (fonte: http://cronologia.leonardo.it/patto2.htm)
  • 12. Ingrandimento della Polonia, grazie ai territori acquisiti (fonte: http://cronologia.leonardo.it/patto2.htm)
  • 13. Smembramento dell’Austria (fonte: http://cronologia.leonardo.it/patto2.htm)
  • 14. La nuova Germania, dopo i trattati di pace (fonte: http://cronologia.leonardo.it/patto2.htm)
  • 15. Situazione europea dopo Versailles (fonte: http://cronologia.leonardo.it/patto2.htm)
  • 16. Conclusioni

×