Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
3TENDENZE
DICONSUMO
Squadrati
PERIL2017
2
Siamo una società di ricerche e tendenze di mercato
che osserva e analizza il mondo che cambia.
3
SOCIETÀ
Osserviamo le evoluzioni
sociali, economiche e
politiche, perché sono
queste macroforze che
fanno da cornice all...
4
Le tendenze che analizziamo sono fenomeni emergenti che sono
cool oggi, ma diventeranno mainstream domani.
5
Per il 2016/17 abbiamo individuato 4 macroforze sociali che incorniciano
8 tendenze di consumo comuni a diversi settori ...
6
Localismo
Overload
cognitivo
Mobile
cocooning
Emergenza
ambientale
Localismo
Mobile
cocooning
Sovraccarico
cognitivo
Eme...
7
In questo estratto mostriamo alcune tendenze che abbiamo
raccontato su Mark Up, rivista di retail e consumi.
8
Localismo
Overload
cognitivo
Mobile
cocooning
Emergenza
ambientale
Localismo
Mobile
cocooning
Sovraccarico
cognitivo
Eme...
9
Life curator
Per limitare l'overload cognitivo, i consumatori cercano curatori
della conoscenza e dei consumi che selezi...
10
Segnali sociali
Life curator
Mobile cocooning
A causa del mobile, che portiamo sempre con noi siamo sempre
connessi, si...
11
Segnali di consumo
Curatori della conoscenza
Ritorna uno strumento che sembrava preistoria del web:
le newsletter (es. ...
12
Segnali di consumo
Box subscription
All'interno del mega trend della subscription
economy si affermano servizi di abbon...
13
Segnali di consumo
Concept essenziali
I ristoranti e i negozi di moda oggi hanno una ristretta
selezione "curatoriale" ...
14
Target
È un profilo di consumatore avanzato dal punto
di vista tecnologico e del consumo mediatico:
confida nella tecno...
15
Survival
Si afferma la consapevolezza del carattere finito delle risorse (e
della loro scarsità) che dà vita a un ambie...
16
Survival
Rischi ambientali in prima pagina
Nel 2015-16 i temi ambientali sono tornati in primissima pagina.
Dalle rivel...
17
Survival
Segnali di consumo
Impronta ambientale
Si afferma uno stile di consumo alimentare definito
Climatarian e basat...
18
Survival
Segnali di consumo
No waste / Zero sprechi
Il concept di cucina per il 2025 immaginato da Ikea è
di soli scaff...
19
Survival
Target
Ambientalista rassegnato all’incapacità degli stati
nel fronteggiare il riscaldamento globale, crede
ne...
20
La lentezza è il nuovo lusso. Si afferma uno stile di vita basato su
unplugging, slow living e sulla ridefinizione dell...
21
Il tempo e lo spazio come nuova moneta
La sharing economy ci ha insegnato che il possesso degli oggetti
non è necessari...
22
Qualified self
Segnali di consumo
Isole di lentezza
Il ritorno alla vita di quartiere e la rivalutazione delle
periferi...
23
Segnali di consumo
Unplugging
Paradossalmente l'esigenza di disconnessione
si realizza spesso attraverso lo strumento c...
24
Qualified self
Segnali di consumo
Tempo libero = qualità della vita
Luxottica ha trasformato il premio di produzione in...
25
Target
Un individuo spesso cittadino/metropolitano
che è stanco dei ritmi frenetici imposti dalla
società e cerca "isol...
26
Questo era un assaggio delle tendenze per il 2016/17.
Speriamo ti sia piaciuto.
Se vuoi conoscere gli altri trend, cono...
27
Lavoriamo e abbiamo lavorato per:
28
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Tre tendenze per il 2017 - Squadrati

8,776 views

Published on

Un estratto dal nostro report sulle 8 tendenze di consumo per il 2017. Nell'estratto raccontiamo 3 trend e stili di vita: life curator, survival e qualified self.

Published in: Marketing

Tre tendenze per il 2017 - Squadrati

  1. 1. 3TENDENZE DICONSUMO Squadrati PERIL2017
  2. 2. 2 Siamo una società di ricerche e tendenze di mercato che osserva e analizza il mondo che cambia.
  3. 3. 3 SOCIETÀ Osserviamo le evoluzioni sociali, economiche e politiche, perché sono queste macroforze che fanno da cornice alla nascita delle tendenze. CULTURA Monitoriamo festival, mostre ed eventi, ma anche manifestazioni dal basso, per comprendere l'evoluzione della cultura e delle sottoculture. CONSUMI Analizziamo nuovi concept, brand, prodotti, comunicazioni e pubblicità, per cogliere le tendenze di consumo in atto.
  4. 4. 4 Le tendenze che analizziamo sono fenomeni emergenti che sono cool oggi, ma diventeranno mainstream domani.
  5. 5. 5 Per il 2016/17 abbiamo individuato 4 macroforze sociali che incorniciano 8 tendenze di consumo comuni a diversi settori merceologici.
  6. 6. 6 Localismo Overload cognitivo Mobile cocooning Emergenza ambientale Localismo Mobile cocooning Sovraccarico cognitivo Emergenza ambientale In-tertainment Longevità Qualified self Non-industrialità Life curator Survival Serendipity Fast&Premium
  7. 7. 7 In questo estratto mostriamo alcune tendenze che abbiamo raccontato su Mark Up, rivista di retail e consumi.
  8. 8. 8 Localismo Overload cognitivo Mobile cocooning Emergenza ambientale Localismo Mobile cocooning Sovraccarico cognitivo Emergenza ambientale In-tertainment Longevità Qualified self Non-industrialità Life curator Survival Serendipity Fast&Premium
  9. 9. 9 Life curator Per limitare l'overload cognitivo, i consumatori cercano curatori della conoscenza e dei consumi che selezionino cosa è meglio per loro: dalle tecnologie predittive, alle app che filtrano le informazioni, fino ai brand con gamme di prodotto ristrette ed essenziali. Perché in un mondo semplice si vive meglio.
  10. 10. 10 Segnali sociali Life curator Mobile cocooning A causa del mobile, che portiamo sempre con noi siamo sempre connessi, si moltiplica la dipendenza da smartphone mentre i confini tra lavoro e piacere si assottigliano. Sovraccarico informativo Anche noto come infobesity o infoxication è quella sovrastimolazione di informazioni che riceviamo perché siamo sempre connessi (e perché la comunicazione è gratuita). La conseguenza è un sovraccarico cognitivo che causa percezione velocizzata del tempo, bassi livelli di attenzione, ansia e stress.
  11. 11. 11 Segnali di consumo Curatori della conoscenza Ritorna uno strumento che sembrava preistoria del web: le newsletter (es. Ann Friedmann e Laura Olin). Nasce Good Morning Italia un'operazione curatoriale che offre tutti i giorni dell'anno, volendo a vita, un condensato di notizie attendibili, da leggere in pochi minuti o da approfondire con una serie di link. Una selezione su misura che in base ai nostri like e follow ci propone una playlist di 30 pezzi da ascoltare ogni settimana. È Discover weekly di Spotify. Life curator
  12. 12. 12 Segnali di consumo Box subscription All'interno del mega trend della subscription economy si affermano servizi di abbonamento che ogni settimana/mese ci inviano box di prodotti: ingredienti per cucinare (Blue Apron, Hellofresh, Quomi), alcolici (Shaken), cosmetica (Yuzen) ecc. C'è un curatore per ogni aspetto della nostra vita pronto a farci vivere il fascino della scoperta senza l'onere della ricerca. Life curator
  13. 13. 13 Segnali di consumo Concept essenziali I ristoranti e i negozi di moda oggi hanno una ristretta selezione "curatoriale" che evita l'effetto confusione. Linee di prodotto essenziali hanno più successo. Es. +10% sperimentato da Head & Shoulder tagliando le proprie referenze da 26 a 15. La comunicazione punta sull'essenzialità. Es. one brand strategy di Coca-Cola per tutti i suoi brand (rossa, Light, Zero, Life) per creare un solo semplice messaggio diretto a un consumatore sempre più sovrastimolato. Life curator
  14. 14. 14 Target È un profilo di consumatore avanzato dal punto di vista tecnologico e del consumo mediatico: confida nella tecnologia e tenersi aggiornato è una delle priorità, cosa che porta a subire un overload informativo e cognitivo. Ama fare scelte di consumo ragionate ma deve convivere con l'impossibilità di poter dedicare tanto tempo ad ogni singolo processo decisionale. Life curator
  15. 15. 15 Survival Si afferma la consapevolezza del carattere finito delle risorse (e della loro scarsità) che dà vita a un ambientalismo di emergenza: prodotti scelti sulla base dell'impatto ambientale, no-waste e auto- produzione casalinga rientrano in questo trend.
  16. 16. 16 Survival Rischi ambientali in prima pagina Nel 2015-16 i temi ambientali sono tornati in primissima pagina. Dalle rivelazioni sulla condotta irrispettosa dell’ambiente da parte di Volkswagen, all'interesse per la Conferenza di Parigi, fino al caso italiano degli altissimi livelli di polveri sottili (PM10). Contro gli sprechi: una nuova etica del cibo L'Urban Policy Pact stipulato a Milano sancisce l’impegno di più di 120 città del mondo a migliorare la sostenibilità delle proprie food policies: frigoriferi condivisi, cassette per single, recupero delle eccedenze alimentari delle scuole, distribuzione più ecologica. Segnali sociali
  17. 17. 17 Survival Segnali di consumo Impronta ambientale Si afferma uno stile di consumo alimentare definito Climatarian e basato non solo sul salutismo (ciò che fa per bene per me) ma sull'impatto ambientale (ciò che fa bene anche agli altri). Vengono boicottate produzioni ritenute inquinanti (carne, olio di palma), e preferiti cibi a km0 che non prevedono un costo energetico elevato per essere trasportati. Una delle metriche emergenti dell'impatto ambientale è il carbon footprint, conteggiato dai display del supermercato del futuro ideato da Coop (Expo 2015)
  18. 18. 18 Survival Segnali di consumo No waste / Zero sprechi Il concept di cucina per il 2025 immaginato da Ikea è di soli scaffali vista, ricicla le acque e ha un liofilizzatore, per conservare a lungo i cibi. Non ha un frigorifero. Silo 39 è il primo ristorante no waste in UK. Cibo a km0 e avanzi trasformati in compost e restituiti agli agricoltori/fornitori. Instock ad Amsterdam usa solo cibi "brutti ma buoni" scartati dalla GDO. Food fight è il sistema di ICA, GDO svedese che una volta passata la carta fedeltà memorizza i prodotti acquistati e via app notifica cosa sta per scadere.
  19. 19. 19 Survival Target Ambientalista rassegnato all’incapacità degli stati nel fronteggiare il riscaldamento globale, crede nelle capacità dell’individuo di mettere in salvo almeno il pezzetto di mondo in cui vive. Il suo è un ambientalismo dell’emergenza che lo porta a organizzarsi per tendere verso il minimo impatto ambientale: auto-produzione, preferenza per prodotti con imballaggi ridotti o assenti, ma anche tecniche di conservazione alimentare (essiccazione, fermentazione ecc.) Lisa Casali, blogger di Ecocucina
  20. 20. 20 La lentezza è il nuovo lusso. Si afferma uno stile di vita basato su unplugging, slow living e sulla ridefinizione delle proprie priorità in nome della qualità della vita. E il tempo libero diventa il metro di misura della propria realizzazione e felicità. Qualified self 3
  21. 21. 21 Il tempo e lo spazio come nuova moneta La sharing economy ci ha insegnato che il possesso degli oggetti non è necessario: tutto può essere condiviso facendo circolare beni e benessere. Si delinea una società meno materialista in cui la nuova moneta di scambio non è il denaro ma tempo e spazio. Downshifting e part time Il fenomeno del downshifting indica la decisione di lavorare meno o lasciare il lavoro per godere del tempo libero. Coniato negli anni 90 il termine sta tornando di moda. E intanto in Svezia si afferma il modello lavorativo delle sei ore al giorno. Qualified self Segnali sociali
  22. 22. 22 Qualified self Segnali di consumo Isole di lentezza Il ritorno alla vita di quartiere e la rivalutazione delle periferie, l'emergere degli acquisti di prossimità (tramite gas, Alveare che dice sì) dove si acquistano prodotti a km0. La bici come mezzo di trasporto. L'emergere del turismo di prossimità e la riscoperta delle cascine e del verde fuori porta. La crescita di questi fenomeni mostra come fasce sempre più ampie di società scelgano di vivere una vita slow.
  23. 23. 23 Segnali di consumo Unplugging Paradossalmente l'esigenza di disconnessione si realizza spesso attraverso lo strumento che più di tutti cui tiene connessi: lo smartphone. Si moltiplicano le app che disconnettono lo smartphone dalla rete a un dato orario suggerendoci di dedicarci a noi stessi (Unplug & Reconnect, Freedom) o che ci aiutano a rilassarci se siamo stressati (Pause). Qualified self
  24. 24. 24 Qualified self Segnali di consumo Tempo libero = qualità della vita Luxottica ha trasformato il premio di produzione in banca ore. I dipendenti se vogliono possono decidere se convertire tutto o una percentuale del loro premio in tempo libero. Non solo. I lavoratori potranno anche donare le loro ferie o le ore di riposo ai colleghi che ne hanno bisogno.
  25. 25. 25 Target Un individuo spesso cittadino/metropolitano che è stanco dei ritmi frenetici imposti dalla società e cerca "isole di lentezza". Dà valore al tempo e al concetto di quality time. Molto aperto alla sharing economy, non è materialista né consumista. Qualified self Mr. Money Mustache, blogger sul tema del downshifting
  26. 26. 26 Questo era un assaggio delle tendenze per il 2016/17. Speriamo ti sia piaciuto. Se vuoi conoscere gli altri trend, conoscere i trend del tuo mercato o dare vita a un workshop scrivici a: squadrati@squadrati.com
  27. 27. 27 Lavoriamo e abbiamo lavorato per:
  28. 28. 28

×