SlideShare a Scribd company logo
Relatore: Alessandro FAORLIN
alessandro.faorlin@auxiell.com
Martedì 24 settembre 2013
Ore 18.00
Centro Produttività Veneto - Fondazione Giacomo Rumor
Area Gruppi di Studio
GRUPPO DI STUDIO ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE
GRUPPO DI STUDIO MANAGEMENT
Guidare il cambiamento con passione
Semplici tecniche per migliorare l’ambiente lavorativo
2Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
• Contestualizzazione
– Il flusso del valore
– Il sistema di management moderno
• auxiell lean system
• Tecniche di coinvolgimento per innescare il
cambiamento
• Strategy deployment per guidare e sostenere il
cambiamento
• Management moderno vs lean management
Agenda
3Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il flusso del valore è
l’insieme di tutte le azioni
(a valore aggiunto e non a
valore aggiunto) che al
momento attuale sono
necessarie per trasformare
risorse in input in un
output.
Il flusso del valoreContestualizzazione
Definizione
4Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il flusso del valore
Sequenza di attività per la
creazione di unità di lavoro
da inviare al cliente
Si assume che l’azienda stia
producendo qualcosa per cui il
cliente è disposto a pagare
Il flusso del valoreContestualizzazione
significato
5Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il sistema di management modernoContestualizzazione
desiderano autorità per agire in base all'organigramma
lavorano per risultati
danno risposte ai loro diretti subordinati sulle soluzioni
si affidano alla formazione scolastica
assegnano il miglioramento dei processi allo staff
prendono decisioni da lontano analizzando dati
I manager moderni...
orientano l'attenzione VERTICALMENTE
nell'organizzazione…
tratto da: Gemba Walks, Jim Womack - 2011
6Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il sistema di management modernoContestualizzazione
D.G.
VENDITE
Agenzia
Venditore
Tecnico
Commerciale
Order entry
R&D
Progettazione
Progettista
OP
Acquisti
Acquisitore
Logistica in
entrata
Magazzino
Carrellista
Produzione
Caporeparto
Capoturno
Operatore
AQ
CQ
Collaudatore
Logistica in
uscita
Spedizioni
Carrellista
AMM
Fatturazione
Recupero
crediti
ordine
di
vendita
offerta
ordine
di
acquisto
disegno
distinta
specifica
produzione
entrata
merce
uscita
prodotto
finito
test incassofattura
…al fine di ottimizzare il comando...
7Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il sistema di management modernoContestualizzazione
D.G.
VENDITE
Agenzia
Venditore
Tecnico
Commerciale
Order entry
R&D
Progettazione
Progettista
OP
Acquisti
Acquisitore
Logistica in
entrata
Magazzino
Carrellista
Produzione
Caporeparto
Capoturno
Operatore
AQ
CQ
Collaudatore
Logistica in
uscita
Spedizioni
Carrellista
AMM
Fatturazione
e incasso
Recupero
crediti
ordine
di
vendita
offerta
ordine
di
acquisto
disegno
distinta
specifica
produzione
entrata
merce
uscita
prodotto
finito
verifica incassofattura
...misurato attraverso strumenti di controllo
Efficienza % scartiFatturato Proj/anno Prezzo € x MDI € x MDI % incassoGg delay
8Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il sistema di management modernoContestualizzazione
D.G.
VENDITE
Agenzia
Venditore
Tecnico
Commerciale
Order entry
R&D
Progettazione
Progettista
OP
Acquisti
Acquisitore
Logistica in
entrata
Magazzino
Carrellista
Produzione
Caporeparto
Capoturno
Operatore
AQ
CQ
Collaudatore
Logistica in
uscita
Spedizioni
Carrellista
AMM
Fatturazione
Recupero
crediti
Flusso
del
Valore?
9Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il flusso di generazione del valoreContestualizzazione
D.G.
VENDITE
Agenzia
Venditore
Tecnico
Commerciale
Order entry
R&D
Progettazione
Progettista
OP
Acquisti
Acquisitore
Logistica in
entrata
Magazzino
Carrellista
Produzione
Caporeparto
Capoturno
Operatore
AQ
CQ
Collaudatore
Logistica in
uscita
Spedizioni
Carrellista
AMM
Fatturazione
Recupero
crediti
ordine
di
vendita
offerta
ordine
di
acquisto
disegno
distinta
specifica
Ordine
di
lavoro
Entrata
merce
Uscita
merce
Verifica IncassoFattura
Il flusso del Valore è ORIZZONTALE..
10Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il flusso di generazione del valoreContestualizzazione
D.G.
VENDITE
Agenzia
Venditore
Tecnico
Commerciale
Order entry
R&D
Progettazione
Progettista
OP
Acquisti
Acquisitore
Logistica in
entrata
Magazzino
Carrellista
Produzione
Caporeparto
Capoturno
Operatore
AQ
CQ
Collaudatore
Logistica in
uscita
Spedizioni
Carrellista
AMM
Fatturazione
Recupero
crediti
ordine
di
vendita
offerta
ordine
di
acquisto
disegno
distinta
specifica
ordine
di
lavoro
entrata
merce
uscita
PF
verifica incassofattura
.. e scorre nel gemba !
11Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Management moderno vs Flusso del valoreContestualizzazione
Manager
Risorse trasformanti
INPUT
Output
(Cliente)
Il management
moderno è un
OSTACOLO allo
scorrimento del
flusso del valore
12Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
AwarenessContestualizzazione
Impatto del management moderno su processi e persone
Sprechi
attese, difetti, processi non corretti,
scorte non necessarie, movimenti
inutili, trasporti inutili
Demotivazione
l'entusiasmo iniziale lascia il posto a
conflitti, malumori, vittimismo e
immobilismo
13Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
awarenessContestualizzazione
QUINDI ?
47%
33%
16%
4%
Indifferenti Arrabbiati Propositivi Innovatori
non vedono
sprechi e
opportunità
vedono sprechi
ma non
opportunità
vedono sprechi e
saprebbero
cogliere
opportunità
vedono sprechi e
raccolgono
opportunità
Conseguenze impatto del management moderno su persone
Fonte: audit 2005 azienda metalmeccanica 380 dip. NE
DATO NON STATISTICO
14Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
AwarenessContestualizzazione
Quindi ?
15Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Awarenessauxiellleansystem™
Le modalità operative a
supporto dei metodi e delle
tecniche
L’applicazione dei princìpi al
contesto di riferimento
Le “linee guida” concettuali
su cui poggia l’intero sistema
lean
Lean system
16Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
auxiell lean system
MIGLIORAMENTO
CONTINUO
PDCA/SDCAchart
FMEAtools
Indicediflusso
OEE
Metricheditempo(tt,pt,LT,…)
Metrichediproduttività/efficienza
Metrichedistock(IR,cop,…)
Metrichediqualità
Metrichedisicurezza
PDCA/SDCA
FMEA
KPIs
Princìpi
Tecniche e
Metodi
Strumenti
VALORE
PER IL CLIENTE
TRE FLUSSI
MappadelValoreQCTperl’enduser
MappadelValoreQCTpergliintermediari
MappadelValoreQCTperl’organizzazione
MappadelValoreQCTperifornitori
Fishbone
CurrentStateMap
Spaghettichart
FutureStateMap
SMEDtools
Redarea
Dailychecklist
Auditeauto-auditcheklist
Poka-yokediprodotto
Leaninnovationtools
VRProadmap&tools
AlgoritmidiG.T.
Matricedellerelazioni
Diagrammidiintensitàdeiflussi
Roadmaptoleanlayout
TPMTools
Poka-yokediprocesso
Andonsignal
Andonboard
Toolvalutazionequalitativa
Toolvalutazionequantitativa
COLLEGAMENTO
ALLA DOMANDA
TPMtoolsHeijunkaboard&tools
Synchrotools
PFEP
Milkrun
Sequencedpull
Kanbancard
Kanbanboard&tools
FIFOlane
Livellamentodella
domanda/produzione
External&internalpull
Synchro
Identificazionedeglistakeholders
edelvalore(ValueMapping)
DesignforX
Leaninnovation
VRP
5S
Jidoka
Valutazioneinvestim.industriale
Grouptechnology
ValueStreamMapping
Leanlayout
SMED
TPM
ELIMINAZIONE
DEGLI SPRECHI
5G
5W2H
4M+E
A3
Brainstorming
Mudaanalysischart
Actionplan
5whys
VA/NVAchart
Leanofficetools
Problemsolving
Mudaanalysis
VA/NVAanalysis
Leanoffice
COINVOLGIMENTO
DI TUTTI
Controlroom
Newsletter
Leantour
Visualmanagement
Scrum
Catchball
SkillMap
Trainingmaterials(hard&soft)
Leangames
Coachingtools
Teamwork&empowerment
Formazione
Comunicazione
Focus
di oggi
17Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Approfondimenti 6° princìpio xlsCoinvolgimentoditutti
Il processo di coinvolgimento
Tecnica 1: motivare all'azione
Tecnica 2: vendere le proprie idee
Tecnica 3: la comunicazione efficace
Tecnica 4: team e team building
Tecnica 5: ruoli e compiti in un team
18Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Top e bottomCoinvolgimentoditutti
Il processo di coinvolgimento
Top-down Bottom-
up
• Committment
• Visione
• Mission
• Ownership
• ..
• Formazione
• Coaching
• Empowerment
• Supporto
• Risultati
• ..
• Proattività
• Responsabiliz
zazione
• Iniziativa
• ..
19Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Top e bottomCoinvolgimentoditutti
Il processo di coinvolgimento
Top-down Bottom-
up
• Committment
• Visione
• Mission
• Ownership
• ..
• Formazione
• Coaching
• Empowerment
• Supporto
• Risultati
• ..
• Proattività
• Responsabiliz
zazione
• Iniziativa
• ..
Come?
TECNICHE
20Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 1: motivare all'azioneTecnichedicoinvolgimento
Relazione tra motivazione e comportamento
La motivazione si innesca generando la mancanza
di un “oggetto” che si desidera;
In questo modo le persone orientano i
comportamenti per raggiungerlo.
A. Maslow, 1954
21Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 1: motivare all'azioneTecnichedicoinvolgimento
Maslow e la scala dei bisogni
.
.
.
.
Autostima
A. Maslow, 1954
Fisiologia
Sicurezza
Appartenenza
Stima
22Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 1: motivare all'azioneTecnichedicoinvolgimento
Il processo satisfaction-progression
Un bisogno diventa motivante quando le esigenze di livello
inferiore sono soddisfatte
Un bisogno soddisfatto non è più una mancanza motivante
23Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento
Profili caratteriali e tecniche di relazione
stile di
comportamento
Per valutare in maniera corretta il profilo del
nostro interlocutore occorre osservare il suo
al fine di ricavare rapidamente delle
informazioni per un approccio efficace
24Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento
Due dimensioni per valutare lo stile dell’interlocutore
Espansività nel rapporto instaurato con gli altri
Persona calda
Persona emozionata
Persona fredda
Persona controllata
25Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento
Due dimensioni per valutare lo stile dell’interlocutore
Dominanza su processi, eventi e persone
Persona attiva
Persona decisionista
Persona passiva
Persona che chiede
26Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento
Stili prevalenti di comportamento – punti di forza e debolezza
ALTA ESPANSIVITÀ
ALTA
DOMINANZA
BASSA
DOMINANZA
Promotore o P-TYPE
+ Ambizioso, Stimolante, Entusiasta,
Amichevole, Enfatico, Comunicativo,
Influenza gli altri
- Manipolatore, Indisciplinato, Reattivo,
Dinamico
Facilitatore o F-TYPE
+ Collaborativo, Rispettoso, Fidato,
Simpatico, Ascoltatore, Paziente
- Insicuro, Arrendevole, Dipende dagli
altri
Controllore o C-TYPE
+ Forza di volontà, Indipendente, Pratico,
Deciso, Efficiente
- Invadente, Severo, Inflessibile, Duro,
Autoritario
Analitico o A-TYPE
+ Perseverante, Serio, Esigente,
Ordinato, Logico, Attento, Sistematico
- Critico, Indeciso, Conservatore,
Perfezionista, Distaccato
BASSA ESPANSIVITÀ
27Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento
Due aspetti per gestione efficace di una relazione
Conoscere se stessi, l’impressione che si trasmette,
il proprio stile di comportamento e capacità di
gestione dell’ansia
Valutare correttamente lo stile dell’interlocutore per
instaurare un rapporto di fiducia ed evitare conflitti
28Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento
Relazione tra stili dell’interlocutore e motivazione
BASSA ESPANSIVITÀ
P-TYPE ALTA ESPANSIVITÀ
ALTA
DOMINANZA
BASSA
DOMINANZA
C-TYPE
F-TYPEA-TYPE
Desidera RICONOSCIMENTI
Si Deve:
• Evidenziarne gli aspetti
innovativi
• Assicurare la soddisfazione
degli utilizzatori
• Evidenziarne l’esclusività
Desidera ACCETTAZIONE
Si Deve:
• Assicurare la non rischiosità
della scelta
• Assicurare dei vantaggi
• Garantire il supporto e il
sostegno nel tempo
Desidera RISULTATI
Si Deve:
• Enfatizzare l’efficacia dell’idea
• Evidenziarne l’efficienza della
soluzione
• Evidenziare gli impatti positivi
sul business
Desidera SICUREZZA
Si Deve:
• Evidenziarne gli aspetti di
sicurezza dell’idea
• Portare dei dati che garantiscano
risultati
29Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 3: la comunicazione efficaceTecnichedicoinvolgimento
Stili di comunicazione
ATTIVA
AGGRESSIVA
ASSERTIVA
PASSIVA
REMISSIVA
L’assertività è la capacità di un individuo di dire ciò
che pensa anche se conscio che l’interlocutore la
pensa in modo diverso
30Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 3: la comunicazione efficaceTecnichedicoinvolgimento
Responsabilità della comunicazione
trasmittente
La responsabilità della comunicazione è
sempre del trasmittente
Il trasmittente può dire di aver concluso la
comunicazione quando il ricevente ha dato
segnali certi di comprensione
ricevente
31Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Imparare a osservareEsercizio
32Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Imparare a osservareEsercizio
Contestualizzazione
Trama: a seguito di un
atterraggio di
emergenza e dopo
alcuni giorni senza
contatti con i
soccorritori, alcuni
superstiti discutono
della possibilità di
costruire un aereo
minimale con alcune
parti del relitto;
non tutti sono
d’accordo…
• DopoguerraQuando
• Deserto SaharaDove
• Volo per compagnia
petrolifera Arabco Oil
Cosa
• Vecchio aereo
militare da trasporto
Come
33Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Imparare a osservareEsercizio
Contestualizzazione
Chi
Cap. Towns
Pilota dell’aereo
Sig. Dorfmann
Progettista aerodinamico
Serg. Moran
Attendente e navigatore
Dott. Renaud
Medico
34Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Imparare a osservareEsercizio
Diagnostico
Nome : _________________________
Data: ___________________________
Assertività
Capacità di ascolto
Approccio scientifico P-D-C-A
Approccio al teamwork
Gestione delle emozioni
Dominanza
Espansività
Punti di forza
_
_
_
_
_
_
_
_
_
_
_
_
Aree di miglioramento
_
_
_
_
_
_
_
_
_
_
_
_
Esercitazione: 6° Principio - Coinvolgimento di tutti
Legenda: 1-Pessimo 2-Insufficiente 3-Adeguato 4-Buono 5-Eccellente
1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5
1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5
1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5
1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5
1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5
1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5
1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5
• Osservare il
videoclip (6’)
• Individuare
profili
• Condividere le
osservazioni
(10’)
35Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Imparare a osservareEsercizio
Buona visione!
36Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 4: team e team buildingTecnichedicoinvolgimento
Da insieme di individui a team
Gruppo
Squadra
37Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 4: team e team buildingTecnichedicoinvolgimento
I team vanno costruiti
• In azienda si lavora in gruppoSituazione
• Non tutti desiderano il meglio per il gruppo:
sindrome del "perché dovrei?"Problema
• Obiettivi non raggiunti
• Sbilanciamento carichi lavoro
• Sprechi di risorse per parlare del problema
Implicazione
• Prendersi del tempo, al di là del compito, per
definire il miglior metodo di lavoroSoluzione
38Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 4: team e team buildingTecnichedicoinvolgimento
I team vanno costruiti
• In azienda si lavora in gruppoSituazione
• Non tutti desiderano il meglio per il gruppo:
sindrome del "perché dovrei?"Problema
• Obiettivi non raggiunti
• Sbilanciamento carichi lavoro
• Sprechi di risorse per parlare del problema
Implicazione
• Prendersi del tempo, al di là del compito, per
definire il miglior metodo di lavoroSoluzione
Come?
Con tecniche di team building
39Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 4: team e team buildingTecnichedicoinvolgimento
La costruzione di un team
OBIETTIVI
Formazione Team game
Team
experience
Team
wellbeing
TECNICHE E METODI
Ascolto Relazioni
Creatività Integrazione
Conoscenza
reciproca
CoesioneCollaborazione
40Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento
Team leader – owner – member
Azione
Ciclo PDCA
Progetto Team
Leader
Owner
Member Member
Owner
Member
41Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento
Team leader – owner – member
Il team leader ha il compito di gestire un
progetto di in ottica 5W2H e PDCA
Il member collabora all’esecuzione della specifica fase
di ‘DO’ di una singola attività di miglioramento
L’owner è il responsabile dell’esecuzione di una
singola attività di miglioramento in ottica PDCA
42Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento
Il team leader
Definisce obiettivi con lo sponsor del progetto
Individua e condivide i KPI
Pianifica con il team attività, scadenze e owner
Monitora e garantisce il rispetto della pianificazione
Aggiorna tutti su avanzamento progetto
43Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento
Il team leader non deve:
evitare di delegare le attività ai
membri del team per portarle
avanti tutte in prima persona
trascurare di gestire le eventuali
conflittualità all’interno del
team
44Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento
L’owner
Analizza l’attività in ottica PDCA
Definisce le risorse necessarie in ottica 4M+E
Ottenere consenso con sessioni di brainstorming
Assegna l’esecuzione ai membri del team
Aggiorna il team leader su avanzamento attività
45Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento
L’owner non deve:
essere necessariamente colui che
risolve il problema
non coordinare le fase di do
46Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento
Il member
È proattivo durante il brainstorming
È tecnicamente preparato all’attività da svolgere
Rispetta le scadenze temporali pianificate
Opera rispettando gli standard definiti
47Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento
Il member non deve:
evitare di chiedere aiuto e
supporto in caso di bisogno
dedicare tempo e risorse ad
attività diverse da quelle
pianificate
48Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il coinvolgimento e il sistema strategicoTecnichedicoinvolgimento
Evoluzione del miglioramento
Miglioramento
puntuale
Miglioramento
lineare
Miglioramento
sistemico
Miglioramento
allineato
49Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Il coinvolgimento e il sistema strategicoTecnichedicoinvolgimento
Evoluzione del miglioramento
Miglioramento
puntuale
Miglioramento
lineare
Miglioramento
sistemico
Miglioramento
allineato
Come realizzare questa
transizione?
50Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Guidare il miglioramento con strategiaTecnichedicoinvolgimento
Hoshin kanri
L'hoshin kanri è un metodo per definire e
consolidare obiettivi strategici o intuizioni e
svilupparli, portandoli alla reale
implementazione
È quindi una metodologia di
pianificazione/gestione strategica
51Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
Evoluzione del managementVision
fanno accadere le cose senza l'autorità per farlo
lavorano per aumentare il valore generato dai processi
fanno domande per stimolare il problem solving
si circondano di conoscenze+capacità+qualità personali
partecipano al miglioramento dei processi con il team
trasferiscono il potere decisionale al giusto livello
I lean manager ...
Agiscono come punti e pensano come linee
tratto da: Gemba Walks, Jim Womack - 2011
52Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013
APPASSIONATEVI !

More Related Content

What's hot

L'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto
L'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svoltoL'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto
L'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto
extrategy
 
Startup by AGIS.CO
Startup by AGIS.COStartup by AGIS.CO
Startup by AGIS.CO
Marco Zamboni
 
Forum Retail - Low cost - High value: la Supply Chain efficiente, reattiva e ...
Forum Retail - Low cost - High value: la Supply Chain efficiente, reattiva e ...Forum Retail - Low cost - High value: la Supply Chain efficiente, reattiva e ...
Forum Retail - Low cost - High value: la Supply Chain efficiente, reattiva e ...
Fondazione CUOA
 
Running a Lean Startup, # Startup Weekend Verona 2013 #swverona
Running a Lean Startup, # Startup Weekend Verona 2013  #swveronaRunning a Lean Startup, # Startup Weekend Verona 2013  #swverona
Running a Lean Startup, # Startup Weekend Verona 2013 #swverona
Andrea De Muri
 
Tesina - Startup e Junior Aziende
Tesina - Startup e Junior AziendeTesina - Startup e Junior Aziende
Tesina - Startup e Junior Aziende
Dan Valenciano
 
Davide Zane - Il metodo Gellify per disegnare nuove offerte di prodotti e ser...
Davide Zane - Il metodo Gellify per disegnare nuove offerte di prodotti e ser...Davide Zane - Il metodo Gellify per disegnare nuove offerte di prodotti e ser...
Davide Zane - Il metodo Gellify per disegnare nuove offerte di prodotti e ser...
Livia Francesca Caruso
 
Quello Che Nessuno Dice Sul Web Marketing e Sul Social Media Marketing
Quello Che Nessuno Dice Sul Web Marketing e Sul Social Media MarketingQuello Che Nessuno Dice Sul Web Marketing e Sul Social Media Marketing
Quello Che Nessuno Dice Sul Web Marketing e Sul Social Media Marketing
Luca Leonardini
 
Oltre l'Open Innovation
Oltre l'Open InnovationOltre l'Open Innovation
Oltre l'Open Innovation
Nicola Mattina
 
Come quando e perché automatizzare i processi di magazzino
Come quando e perché automatizzare i processi di magazzinoCome quando e perché automatizzare i processi di magazzino
Come quando e perché automatizzare i processi di magazzino
Simco Consulting
 
Imparare a gestire il cambiamento con il Lean Canvas - Andrea De Muri, 25/06/...
Imparare a gestire il cambiamento con il Lean Canvas - Andrea De Muri, 25/06/...Imparare a gestire il cambiamento con il Lean Canvas - Andrea De Muri, 25/06/...
Imparare a gestire il cambiamento con il Lean Canvas - Andrea De Muri, 25/06/...
Progetto Imprenderò
 
Alle buone idee servono gambe eccellenti, slide di Corrado Squarzon - 30 otto...
Alle buone idee servono gambe eccellenti, slide di Corrado Squarzon - 30 otto...Alle buone idee servono gambe eccellenti, slide di Corrado Squarzon - 30 otto...
Alle buone idee servono gambe eccellenti, slide di Corrado Squarzon - 30 otto...
Progetto Imprenderò
 
Workshop_Migliorare senza investire 21 novembre 2013 Global Logistics Lazise
Workshop_Migliorare senza investire 21 novembre 2013 Global Logistics LaziseWorkshop_Migliorare senza investire 21 novembre 2013 Global Logistics Lazise
Workshop_Migliorare senza investire 21 novembre 2013 Global Logistics Lazise
Simco Consulting
 
Il fattore umano nello sviluppo Agile delle Macchine
Il fattore umano nello sviluppo Agile delle MacchineIl fattore umano nello sviluppo Agile delle Macchine
Il fattore umano nello sviluppo Agile delle Macchine
Claudio Saurin
 
Strategia Lean nelle PMI
Strategia Lean nelle PMIStrategia Lean nelle PMI
Strategia Lean nelle PMI
Luca Leonardini
 
Migliorare senza investire
Migliorare senza investireMigliorare senza investire
Migliorare senza investire
Simco Consulting
 
Migliorare senza investire 13 novembre_2014_global-logistics
Migliorare senza investire 13 novembre_2014_global-logisticsMigliorare senza investire 13 novembre_2014_global-logistics
Migliorare senza investire 13 novembre_2014_global-logistics
Concordia Srl
 
Innovare o fallire
Innovare o fallireInnovare o fallire
Innovare o fallire
Raimondo Bruschi
 

What's hot (17)

L'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto
L'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svoltoL'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto
L'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto
 
Startup by AGIS.CO
Startup by AGIS.COStartup by AGIS.CO
Startup by AGIS.CO
 
Forum Retail - Low cost - High value: la Supply Chain efficiente, reattiva e ...
Forum Retail - Low cost - High value: la Supply Chain efficiente, reattiva e ...Forum Retail - Low cost - High value: la Supply Chain efficiente, reattiva e ...
Forum Retail - Low cost - High value: la Supply Chain efficiente, reattiva e ...
 
Running a Lean Startup, # Startup Weekend Verona 2013 #swverona
Running a Lean Startup, # Startup Weekend Verona 2013  #swveronaRunning a Lean Startup, # Startup Weekend Verona 2013  #swverona
Running a Lean Startup, # Startup Weekend Verona 2013 #swverona
 
Tesina - Startup e Junior Aziende
Tesina - Startup e Junior AziendeTesina - Startup e Junior Aziende
Tesina - Startup e Junior Aziende
 
Davide Zane - Il metodo Gellify per disegnare nuove offerte di prodotti e ser...
Davide Zane - Il metodo Gellify per disegnare nuove offerte di prodotti e ser...Davide Zane - Il metodo Gellify per disegnare nuove offerte di prodotti e ser...
Davide Zane - Il metodo Gellify per disegnare nuove offerte di prodotti e ser...
 
Quello Che Nessuno Dice Sul Web Marketing e Sul Social Media Marketing
Quello Che Nessuno Dice Sul Web Marketing e Sul Social Media MarketingQuello Che Nessuno Dice Sul Web Marketing e Sul Social Media Marketing
Quello Che Nessuno Dice Sul Web Marketing e Sul Social Media Marketing
 
Oltre l'Open Innovation
Oltre l'Open InnovationOltre l'Open Innovation
Oltre l'Open Innovation
 
Come quando e perché automatizzare i processi di magazzino
Come quando e perché automatizzare i processi di magazzinoCome quando e perché automatizzare i processi di magazzino
Come quando e perché automatizzare i processi di magazzino
 
Imparare a gestire il cambiamento con il Lean Canvas - Andrea De Muri, 25/06/...
Imparare a gestire il cambiamento con il Lean Canvas - Andrea De Muri, 25/06/...Imparare a gestire il cambiamento con il Lean Canvas - Andrea De Muri, 25/06/...
Imparare a gestire il cambiamento con il Lean Canvas - Andrea De Muri, 25/06/...
 
Alle buone idee servono gambe eccellenti, slide di Corrado Squarzon - 30 otto...
Alle buone idee servono gambe eccellenti, slide di Corrado Squarzon - 30 otto...Alle buone idee servono gambe eccellenti, slide di Corrado Squarzon - 30 otto...
Alle buone idee servono gambe eccellenti, slide di Corrado Squarzon - 30 otto...
 
Workshop_Migliorare senza investire 21 novembre 2013 Global Logistics Lazise
Workshop_Migliorare senza investire 21 novembre 2013 Global Logistics LaziseWorkshop_Migliorare senza investire 21 novembre 2013 Global Logistics Lazise
Workshop_Migliorare senza investire 21 novembre 2013 Global Logistics Lazise
 
Il fattore umano nello sviluppo Agile delle Macchine
Il fattore umano nello sviluppo Agile delle MacchineIl fattore umano nello sviluppo Agile delle Macchine
Il fattore umano nello sviluppo Agile delle Macchine
 
Strategia Lean nelle PMI
Strategia Lean nelle PMIStrategia Lean nelle PMI
Strategia Lean nelle PMI
 
Migliorare senza investire
Migliorare senza investireMigliorare senza investire
Migliorare senza investire
 
Migliorare senza investire 13 novembre_2014_global-logistics
Migliorare senza investire 13 novembre_2014_global-logisticsMigliorare senza investire 13 novembre_2014_global-logistics
Migliorare senza investire 13 novembre_2014_global-logistics
 
Innovare o fallire
Innovare o fallireInnovare o fallire
Innovare o fallire
 

Similar to Guidare il cambiamento con passione slides Faorlin

Dal Design Thinking allo Sprint di Google
Dal Design Thinking allo Sprint di GoogleDal Design Thinking allo Sprint di Google
Dal Design Thinking allo Sprint di Google
AIMB2B
 
Soluzioni software per la Lean Management
Soluzioni software per la Lean ManagementSoluzioni software per la Lean Management
Soluzioni software per la Lean Management
TeamSystem
 
Consulenza aziendale. In che consiste
Consulenza aziendale. In che consisteConsulenza aziendale. In che consiste
Consulenza aziendale. In che consiste
TeresaAngelino1
 
Creatività Risorsa Strategica - Prima Parte: Valorizzare il Cliente
Creatività Risorsa Strategica - Prima Parte: Valorizzare il ClienteCreatività Risorsa Strategica - Prima Parte: Valorizzare il Cliente
Creatività Risorsa Strategica - Prima Parte: Valorizzare il Cliente
Luca Leonardini
 
Migliorare senza investire 21 novembre 2013 global logistics lazise_1
Migliorare senza investire 21 novembre 2013 global logistics lazise_1Migliorare senza investire 21 novembre 2013 global logistics lazise_1
Migliorare senza investire 21 novembre 2013 global logistics lazise_1
marco sandrone
 
White Paper - Opera Labori - Consulenza strategica, industriale, normativa
White Paper - Opera Labori - Consulenza strategica, industriale, normativaWhite Paper - Opera Labori - Consulenza strategica, industriale, normativa
White Paper - Opera Labori - Consulenza strategica, industriale, normativa
operalabori
 
Trasformazioni Agili - Agile Transformation - Business Agility
Trasformazioni Agili - Agile Transformation - Business AgilityTrasformazioni Agili - Agile Transformation - Business Agility
Trasformazioni Agili - Agile Transformation - Business Agility
Emiliano Soldi
 
SYNECO Prestazioni Innovazione
SYNECO Prestazioni InnovazioneSYNECO Prestazioni Innovazione
SYNECO Prestazioni Innovazione
SYNECO
 
La Formazione, Leva del Cambiamento Organizzativo
La Formazione, Leva del Cambiamento OrganizzativoLa Formazione, Leva del Cambiamento Organizzativo
La Formazione, Leva del Cambiamento Organizzativo
Nicola Mezzetti
 
Agile in Azienda
Agile in AziendaAgile in Azienda
Agile in Azienda
Riccardo Milani
 
La metodologia Six Sigma come strumento di innovazione
La metodologia Six Sigma come strumento di innovazioneLa metodologia Six Sigma come strumento di innovazione
La metodologia Six Sigma come strumento di innovazione
Advance Operations Management School srl
 
agile people and machines - persone e macchine agili - saurin-breton-cuoa
agile people and machines - persone e macchine agili - saurin-breton-cuoaagile people and machines - persone e macchine agili - saurin-breton-cuoa
agile people and machines - persone e macchine agili - saurin-breton-cuoa
Claudio Saurin
 
Change - Percorsi formativi 2018
Change - Percorsi formativi 2018Change - Percorsi formativi 2018
Change - Percorsi formativi 2018
Fondazione Aldini Valeriani
 
La trasformazione digitale delle organizzazioni
La trasformazione digitale delle organizzazioniLa trasformazione digitale delle organizzazioni
La trasformazione digitale delle organizzazioni
Nicola Mezzetti
 
Smau Bari 2013 Fabrizio Baldassarre
Smau Bari 2013 Fabrizio BaldassarreSmau Bari 2013 Fabrizio Baldassarre
Smau Bari 2013 Fabrizio Baldassarre
SMAU
 
Creatività Risorsa Strategica - Seconda Parte: Come Creare Innovazione di Valore
Creatività Risorsa Strategica - Seconda Parte: Come Creare Innovazione di ValoreCreatività Risorsa Strategica - Seconda Parte: Come Creare Innovazione di Valore
Creatività Risorsa Strategica - Seconda Parte: Come Creare Innovazione di Valore
Luca Leonardini
 
Growth hacking e product management
Growth hacking e product managementGrowth hacking e product management
Growth hacking e product management
Amodiovalerio Verde
 
Dall’internet delle cose all'industria 4.0
Dall’internet delle cose all'industria 4.0Dall’internet delle cose all'industria 4.0
Dall’internet delle cose all'industria 4.0
Alvaro Busetti
 
Agile Mindset e Tool per il mondo delle costruzioni
Agile Mindset e Tool per il mondo delle costruzioniAgile Mindset e Tool per il mondo delle costruzioni
Agile Mindset e Tool per il mondo delle costruzioni
Daniela D. Rinaldi
 
Una Sfida Decisiva: Valorizzare il Cliente - Parte 1
Una Sfida Decisiva: Valorizzare il Cliente - Parte 1Una Sfida Decisiva: Valorizzare il Cliente - Parte 1
Una Sfida Decisiva: Valorizzare il Cliente - Parte 1
Luca Leonardini
 

Similar to Guidare il cambiamento con passione slides Faorlin (20)

Dal Design Thinking allo Sprint di Google
Dal Design Thinking allo Sprint di GoogleDal Design Thinking allo Sprint di Google
Dal Design Thinking allo Sprint di Google
 
Soluzioni software per la Lean Management
Soluzioni software per la Lean ManagementSoluzioni software per la Lean Management
Soluzioni software per la Lean Management
 
Consulenza aziendale. In che consiste
Consulenza aziendale. In che consisteConsulenza aziendale. In che consiste
Consulenza aziendale. In che consiste
 
Creatività Risorsa Strategica - Prima Parte: Valorizzare il Cliente
Creatività Risorsa Strategica - Prima Parte: Valorizzare il ClienteCreatività Risorsa Strategica - Prima Parte: Valorizzare il Cliente
Creatività Risorsa Strategica - Prima Parte: Valorizzare il Cliente
 
Migliorare senza investire 21 novembre 2013 global logistics lazise_1
Migliorare senza investire 21 novembre 2013 global logistics lazise_1Migliorare senza investire 21 novembre 2013 global logistics lazise_1
Migliorare senza investire 21 novembre 2013 global logistics lazise_1
 
White Paper - Opera Labori - Consulenza strategica, industriale, normativa
White Paper - Opera Labori - Consulenza strategica, industriale, normativaWhite Paper - Opera Labori - Consulenza strategica, industriale, normativa
White Paper - Opera Labori - Consulenza strategica, industriale, normativa
 
Trasformazioni Agili - Agile Transformation - Business Agility
Trasformazioni Agili - Agile Transformation - Business AgilityTrasformazioni Agili - Agile Transformation - Business Agility
Trasformazioni Agili - Agile Transformation - Business Agility
 
SYNECO Prestazioni Innovazione
SYNECO Prestazioni InnovazioneSYNECO Prestazioni Innovazione
SYNECO Prestazioni Innovazione
 
La Formazione, Leva del Cambiamento Organizzativo
La Formazione, Leva del Cambiamento OrganizzativoLa Formazione, Leva del Cambiamento Organizzativo
La Formazione, Leva del Cambiamento Organizzativo
 
Agile in Azienda
Agile in AziendaAgile in Azienda
Agile in Azienda
 
La metodologia Six Sigma come strumento di innovazione
La metodologia Six Sigma come strumento di innovazioneLa metodologia Six Sigma come strumento di innovazione
La metodologia Six Sigma come strumento di innovazione
 
agile people and machines - persone e macchine agili - saurin-breton-cuoa
agile people and machines - persone e macchine agili - saurin-breton-cuoaagile people and machines - persone e macchine agili - saurin-breton-cuoa
agile people and machines - persone e macchine agili - saurin-breton-cuoa
 
Change - Percorsi formativi 2018
Change - Percorsi formativi 2018Change - Percorsi formativi 2018
Change - Percorsi formativi 2018
 
La trasformazione digitale delle organizzazioni
La trasformazione digitale delle organizzazioniLa trasformazione digitale delle organizzazioni
La trasformazione digitale delle organizzazioni
 
Smau Bari 2013 Fabrizio Baldassarre
Smau Bari 2013 Fabrizio BaldassarreSmau Bari 2013 Fabrizio Baldassarre
Smau Bari 2013 Fabrizio Baldassarre
 
Creatività Risorsa Strategica - Seconda Parte: Come Creare Innovazione di Valore
Creatività Risorsa Strategica - Seconda Parte: Come Creare Innovazione di ValoreCreatività Risorsa Strategica - Seconda Parte: Come Creare Innovazione di Valore
Creatività Risorsa Strategica - Seconda Parte: Come Creare Innovazione di Valore
 
Growth hacking e product management
Growth hacking e product managementGrowth hacking e product management
Growth hacking e product management
 
Dall’internet delle cose all'industria 4.0
Dall’internet delle cose all'industria 4.0Dall’internet delle cose all'industria 4.0
Dall’internet delle cose all'industria 4.0
 
Agile Mindset e Tool per il mondo delle costruzioni
Agile Mindset e Tool per il mondo delle costruzioniAgile Mindset e Tool per il mondo delle costruzioni
Agile Mindset e Tool per il mondo delle costruzioni
 
Una Sfida Decisiva: Valorizzare il Cliente - Parte 1
Una Sfida Decisiva: Valorizzare il Cliente - Parte 1Una Sfida Decisiva: Valorizzare il Cliente - Parte 1
Una Sfida Decisiva: Valorizzare il Cliente - Parte 1
 

More from Roberta Agnoli

Affidabilità questa sconosciuta ing-marin
Affidabilità questa sconosciuta ing-marinAffidabilità questa sconosciuta ing-marin
Affidabilità questa sconosciuta ing-marin
Roberta Agnoli
 
Modulistica, aspetti operativi e ripercussioni in termini di iter e tempistic...
Modulistica, aspetti operativi e ripercussioni in termini di iter e tempistic...Modulistica, aspetti operativi e ripercussioni in termini di iter e tempistic...
Modulistica, aspetti operativi e ripercussioni in termini di iter e tempistic...
Roberta Agnoli
 
LA NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DPR 59/2013
LA NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DPR 59/2013LA NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DPR 59/2013
LA NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DPR 59/2013
Roberta Agnoli
 
VISITA DI STUDIO AL CENTRO RICERCA ELETTRONICA INDUSTRIALE VENETO
VISITA DI STUDIO AL CENTRO RICERCA ELETTRONICA INDUSTRIALE VENETOVISITA DI STUDIO AL CENTRO RICERCA ELETTRONICA INDUSTRIALE VENETO
VISITA DI STUDIO AL CENTRO RICERCA ELETTRONICA INDUSTRIALE VENETO
Roberta Agnoli
 
Presentazione rfx 20-05-2013
Presentazione rfx 20-05-2013Presentazione rfx 20-05-2013
Presentazione rfx 20-05-2013
Roberta Agnoli
 
Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del...
Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del...Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del...
Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del...
Roberta Agnoli
 
riconoscimento reciproco della certificazione delle imprese e del personale
riconoscimento reciproco della certificazione delle imprese e del personalericonoscimento reciproco della certificazione delle imprese e del personale
riconoscimento reciproco della certificazione delle imprese e del personale
Roberta Agnoli
 
i requisiti minimi e le condizioni per il riconoscimento reciproco della cert...
i requisiti minimi e le condizioni per il riconoscimento reciproco della cert...i requisiti minimi e le condizioni per il riconoscimento reciproco della cert...
i requisiti minimi e le condizioni per il riconoscimento reciproco della cert...
Roberta Agnoli
 
Sanzioni secondo il Dm 26 2013
 Sanzioni secondo il Dm 26 2013 Sanzioni secondo il Dm 26 2013
Sanzioni secondo il Dm 26 2013
Roberta Agnoli
 
Icim presentazione DEL DOTT. CROCI DEL
Icim presentazione DEL DOTT. CROCI DEL Icim presentazione DEL DOTT. CROCI DEL
Icim presentazione DEL DOTT. CROCI DEL
Roberta Agnoli
 

More from Roberta Agnoli (11)

Affidabilità questa sconosciuta ing-marin
Affidabilità questa sconosciuta ing-marinAffidabilità questa sconosciuta ing-marin
Affidabilità questa sconosciuta ing-marin
 
Modulistica, aspetti operativi e ripercussioni in termini di iter e tempistic...
Modulistica, aspetti operativi e ripercussioni in termini di iter e tempistic...Modulistica, aspetti operativi e ripercussioni in termini di iter e tempistic...
Modulistica, aspetti operativi e ripercussioni in termini di iter e tempistic...
 
LA NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DPR 59/2013
LA NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DPR 59/2013LA NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DPR 59/2013
LA NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DPR 59/2013
 
VISITA DI STUDIO AL CENTRO RICERCA ELETTRONICA INDUSTRIALE VENETO
VISITA DI STUDIO AL CENTRO RICERCA ELETTRONICA INDUSTRIALE VENETOVISITA DI STUDIO AL CENTRO RICERCA ELETTRONICA INDUSTRIALE VENETO
VISITA DI STUDIO AL CENTRO RICERCA ELETTRONICA INDUSTRIALE VENETO
 
Presentazione rfx 20-05-2013
Presentazione rfx 20-05-2013Presentazione rfx 20-05-2013
Presentazione rfx 20-05-2013
 
Rt 29 rev-01.mg
Rt 29 rev-01.mgRt 29 rev-01.mg
Rt 29 rev-01.mg
 
Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del...
Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del...Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del...
Prescrizioni per l’accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del...
 
riconoscimento reciproco della certificazione delle imprese e del personale
riconoscimento reciproco della certificazione delle imprese e del personalericonoscimento reciproco della certificazione delle imprese e del personale
riconoscimento reciproco della certificazione delle imprese e del personale
 
i requisiti minimi e le condizioni per il riconoscimento reciproco della cert...
i requisiti minimi e le condizioni per il riconoscimento reciproco della cert...i requisiti minimi e le condizioni per il riconoscimento reciproco della cert...
i requisiti minimi e le condizioni per il riconoscimento reciproco della cert...
 
Sanzioni secondo il Dm 26 2013
 Sanzioni secondo il Dm 26 2013 Sanzioni secondo il Dm 26 2013
Sanzioni secondo il Dm 26 2013
 
Icim presentazione DEL DOTT. CROCI DEL
Icim presentazione DEL DOTT. CROCI DEL Icim presentazione DEL DOTT. CROCI DEL
Icim presentazione DEL DOTT. CROCI DEL
 

Guidare il cambiamento con passione slides Faorlin

  • 1. Relatore: Alessandro FAORLIN alessandro.faorlin@auxiell.com Martedì 24 settembre 2013 Ore 18.00 Centro Produttività Veneto - Fondazione Giacomo Rumor Area Gruppi di Studio GRUPPO DI STUDIO ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE GRUPPO DI STUDIO MANAGEMENT Guidare il cambiamento con passione Semplici tecniche per migliorare l’ambiente lavorativo
  • 2. 2Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 • Contestualizzazione – Il flusso del valore – Il sistema di management moderno • auxiell lean system • Tecniche di coinvolgimento per innescare il cambiamento • Strategy deployment per guidare e sostenere il cambiamento • Management moderno vs lean management Agenda
  • 3. 3Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il flusso del valore è l’insieme di tutte le azioni (a valore aggiunto e non a valore aggiunto) che al momento attuale sono necessarie per trasformare risorse in input in un output. Il flusso del valoreContestualizzazione Definizione
  • 4. 4Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il flusso del valore Sequenza di attività per la creazione di unità di lavoro da inviare al cliente Si assume che l’azienda stia producendo qualcosa per cui il cliente è disposto a pagare Il flusso del valoreContestualizzazione significato
  • 5. 5Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il sistema di management modernoContestualizzazione desiderano autorità per agire in base all'organigramma lavorano per risultati danno risposte ai loro diretti subordinati sulle soluzioni si affidano alla formazione scolastica assegnano il miglioramento dei processi allo staff prendono decisioni da lontano analizzando dati I manager moderni... orientano l'attenzione VERTICALMENTE nell'organizzazione… tratto da: Gemba Walks, Jim Womack - 2011
  • 6. 6Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il sistema di management modernoContestualizzazione D.G. VENDITE Agenzia Venditore Tecnico Commerciale Order entry R&D Progettazione Progettista OP Acquisti Acquisitore Logistica in entrata Magazzino Carrellista Produzione Caporeparto Capoturno Operatore AQ CQ Collaudatore Logistica in uscita Spedizioni Carrellista AMM Fatturazione Recupero crediti ordine di vendita offerta ordine di acquisto disegno distinta specifica produzione entrata merce uscita prodotto finito test incassofattura …al fine di ottimizzare il comando...
  • 7. 7Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il sistema di management modernoContestualizzazione D.G. VENDITE Agenzia Venditore Tecnico Commerciale Order entry R&D Progettazione Progettista OP Acquisti Acquisitore Logistica in entrata Magazzino Carrellista Produzione Caporeparto Capoturno Operatore AQ CQ Collaudatore Logistica in uscita Spedizioni Carrellista AMM Fatturazione e incasso Recupero crediti ordine di vendita offerta ordine di acquisto disegno distinta specifica produzione entrata merce uscita prodotto finito verifica incassofattura ...misurato attraverso strumenti di controllo Efficienza % scartiFatturato Proj/anno Prezzo € x MDI € x MDI % incassoGg delay
  • 8. 8Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il sistema di management modernoContestualizzazione D.G. VENDITE Agenzia Venditore Tecnico Commerciale Order entry R&D Progettazione Progettista OP Acquisti Acquisitore Logistica in entrata Magazzino Carrellista Produzione Caporeparto Capoturno Operatore AQ CQ Collaudatore Logistica in uscita Spedizioni Carrellista AMM Fatturazione Recupero crediti Flusso del Valore?
  • 9. 9Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il flusso di generazione del valoreContestualizzazione D.G. VENDITE Agenzia Venditore Tecnico Commerciale Order entry R&D Progettazione Progettista OP Acquisti Acquisitore Logistica in entrata Magazzino Carrellista Produzione Caporeparto Capoturno Operatore AQ CQ Collaudatore Logistica in uscita Spedizioni Carrellista AMM Fatturazione Recupero crediti ordine di vendita offerta ordine di acquisto disegno distinta specifica Ordine di lavoro Entrata merce Uscita merce Verifica IncassoFattura Il flusso del Valore è ORIZZONTALE..
  • 10. 10Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il flusso di generazione del valoreContestualizzazione D.G. VENDITE Agenzia Venditore Tecnico Commerciale Order entry R&D Progettazione Progettista OP Acquisti Acquisitore Logistica in entrata Magazzino Carrellista Produzione Caporeparto Capoturno Operatore AQ CQ Collaudatore Logistica in uscita Spedizioni Carrellista AMM Fatturazione Recupero crediti ordine di vendita offerta ordine di acquisto disegno distinta specifica ordine di lavoro entrata merce uscita PF verifica incassofattura .. e scorre nel gemba !
  • 11. 11Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Management moderno vs Flusso del valoreContestualizzazione Manager Risorse trasformanti INPUT Output (Cliente) Il management moderno è un OSTACOLO allo scorrimento del flusso del valore
  • 12. 12Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 AwarenessContestualizzazione Impatto del management moderno su processi e persone Sprechi attese, difetti, processi non corretti, scorte non necessarie, movimenti inutili, trasporti inutili Demotivazione l'entusiasmo iniziale lascia il posto a conflitti, malumori, vittimismo e immobilismo
  • 13. 13Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 awarenessContestualizzazione QUINDI ? 47% 33% 16% 4% Indifferenti Arrabbiati Propositivi Innovatori non vedono sprechi e opportunità vedono sprechi ma non opportunità vedono sprechi e saprebbero cogliere opportunità vedono sprechi e raccolgono opportunità Conseguenze impatto del management moderno su persone Fonte: audit 2005 azienda metalmeccanica 380 dip. NE DATO NON STATISTICO
  • 14. 14Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 AwarenessContestualizzazione Quindi ?
  • 15. 15Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Awarenessauxiellleansystem™ Le modalità operative a supporto dei metodi e delle tecniche L’applicazione dei princìpi al contesto di riferimento Le “linee guida” concettuali su cui poggia l’intero sistema lean Lean system
  • 16. 16Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 auxiell lean system MIGLIORAMENTO CONTINUO PDCA/SDCAchart FMEAtools Indicediflusso OEE Metricheditempo(tt,pt,LT,…) Metrichediproduttività/efficienza Metrichedistock(IR,cop,…) Metrichediqualità Metrichedisicurezza PDCA/SDCA FMEA KPIs Princìpi Tecniche e Metodi Strumenti VALORE PER IL CLIENTE TRE FLUSSI MappadelValoreQCTperl’enduser MappadelValoreQCTpergliintermediari MappadelValoreQCTperl’organizzazione MappadelValoreQCTperifornitori Fishbone CurrentStateMap Spaghettichart FutureStateMap SMEDtools Redarea Dailychecklist Auditeauto-auditcheklist Poka-yokediprodotto Leaninnovationtools VRProadmap&tools AlgoritmidiG.T. Matricedellerelazioni Diagrammidiintensitàdeiflussi Roadmaptoleanlayout TPMTools Poka-yokediprocesso Andonsignal Andonboard Toolvalutazionequalitativa Toolvalutazionequantitativa COLLEGAMENTO ALLA DOMANDA TPMtoolsHeijunkaboard&tools Synchrotools PFEP Milkrun Sequencedpull Kanbancard Kanbanboard&tools FIFOlane Livellamentodella domanda/produzione External&internalpull Synchro Identificazionedeglistakeholders edelvalore(ValueMapping) DesignforX Leaninnovation VRP 5S Jidoka Valutazioneinvestim.industriale Grouptechnology ValueStreamMapping Leanlayout SMED TPM ELIMINAZIONE DEGLI SPRECHI 5G 5W2H 4M+E A3 Brainstorming Mudaanalysischart Actionplan 5whys VA/NVAchart Leanofficetools Problemsolving Mudaanalysis VA/NVAanalysis Leanoffice COINVOLGIMENTO DI TUTTI Controlroom Newsletter Leantour Visualmanagement Scrum Catchball SkillMap Trainingmaterials(hard&soft) Leangames Coachingtools Teamwork&empowerment Formazione Comunicazione Focus di oggi
  • 17. 17Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Approfondimenti 6° princìpio xlsCoinvolgimentoditutti Il processo di coinvolgimento Tecnica 1: motivare all'azione Tecnica 2: vendere le proprie idee Tecnica 3: la comunicazione efficace Tecnica 4: team e team building Tecnica 5: ruoli e compiti in un team
  • 18. 18Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Top e bottomCoinvolgimentoditutti Il processo di coinvolgimento Top-down Bottom- up • Committment • Visione • Mission • Ownership • .. • Formazione • Coaching • Empowerment • Supporto • Risultati • .. • Proattività • Responsabiliz zazione • Iniziativa • ..
  • 19. 19Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Top e bottomCoinvolgimentoditutti Il processo di coinvolgimento Top-down Bottom- up • Committment • Visione • Mission • Ownership • .. • Formazione • Coaching • Empowerment • Supporto • Risultati • .. • Proattività • Responsabiliz zazione • Iniziativa • .. Come? TECNICHE
  • 20. 20Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 1: motivare all'azioneTecnichedicoinvolgimento Relazione tra motivazione e comportamento La motivazione si innesca generando la mancanza di un “oggetto” che si desidera; In questo modo le persone orientano i comportamenti per raggiungerlo. A. Maslow, 1954
  • 21. 21Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 1: motivare all'azioneTecnichedicoinvolgimento Maslow e la scala dei bisogni . . . . Autostima A. Maslow, 1954 Fisiologia Sicurezza Appartenenza Stima
  • 22. 22Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 1: motivare all'azioneTecnichedicoinvolgimento Il processo satisfaction-progression Un bisogno diventa motivante quando le esigenze di livello inferiore sono soddisfatte Un bisogno soddisfatto non è più una mancanza motivante
  • 23. 23Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento Profili caratteriali e tecniche di relazione stile di comportamento Per valutare in maniera corretta il profilo del nostro interlocutore occorre osservare il suo al fine di ricavare rapidamente delle informazioni per un approccio efficace
  • 24. 24Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento Due dimensioni per valutare lo stile dell’interlocutore Espansività nel rapporto instaurato con gli altri Persona calda Persona emozionata Persona fredda Persona controllata
  • 25. 25Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento Due dimensioni per valutare lo stile dell’interlocutore Dominanza su processi, eventi e persone Persona attiva Persona decisionista Persona passiva Persona che chiede
  • 26. 26Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento Stili prevalenti di comportamento – punti di forza e debolezza ALTA ESPANSIVITÀ ALTA DOMINANZA BASSA DOMINANZA Promotore o P-TYPE + Ambizioso, Stimolante, Entusiasta, Amichevole, Enfatico, Comunicativo, Influenza gli altri - Manipolatore, Indisciplinato, Reattivo, Dinamico Facilitatore o F-TYPE + Collaborativo, Rispettoso, Fidato, Simpatico, Ascoltatore, Paziente - Insicuro, Arrendevole, Dipende dagli altri Controllore o C-TYPE + Forza di volontà, Indipendente, Pratico, Deciso, Efficiente - Invadente, Severo, Inflessibile, Duro, Autoritario Analitico o A-TYPE + Perseverante, Serio, Esigente, Ordinato, Logico, Attento, Sistematico - Critico, Indeciso, Conservatore, Perfezionista, Distaccato BASSA ESPANSIVITÀ
  • 27. 27Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento Due aspetti per gestione efficace di una relazione Conoscere se stessi, l’impressione che si trasmette, il proprio stile di comportamento e capacità di gestione dell’ansia Valutare correttamente lo stile dell’interlocutore per instaurare un rapporto di fiducia ed evitare conflitti
  • 28. 28Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 2: vendere le proprie ideeTecnichedicoinvolgimento Relazione tra stili dell’interlocutore e motivazione BASSA ESPANSIVITÀ P-TYPE ALTA ESPANSIVITÀ ALTA DOMINANZA BASSA DOMINANZA C-TYPE F-TYPEA-TYPE Desidera RICONOSCIMENTI Si Deve: • Evidenziarne gli aspetti innovativi • Assicurare la soddisfazione degli utilizzatori • Evidenziarne l’esclusività Desidera ACCETTAZIONE Si Deve: • Assicurare la non rischiosità della scelta • Assicurare dei vantaggi • Garantire il supporto e il sostegno nel tempo Desidera RISULTATI Si Deve: • Enfatizzare l’efficacia dell’idea • Evidenziarne l’efficienza della soluzione • Evidenziare gli impatti positivi sul business Desidera SICUREZZA Si Deve: • Evidenziarne gli aspetti di sicurezza dell’idea • Portare dei dati che garantiscano risultati
  • 29. 29Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 3: la comunicazione efficaceTecnichedicoinvolgimento Stili di comunicazione ATTIVA AGGRESSIVA ASSERTIVA PASSIVA REMISSIVA L’assertività è la capacità di un individuo di dire ciò che pensa anche se conscio che l’interlocutore la pensa in modo diverso
  • 30. 30Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 3: la comunicazione efficaceTecnichedicoinvolgimento Responsabilità della comunicazione trasmittente La responsabilità della comunicazione è sempre del trasmittente Il trasmittente può dire di aver concluso la comunicazione quando il ricevente ha dato segnali certi di comprensione ricevente
  • 31. 31Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Imparare a osservareEsercizio
  • 32. 32Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Imparare a osservareEsercizio Contestualizzazione Trama: a seguito di un atterraggio di emergenza e dopo alcuni giorni senza contatti con i soccorritori, alcuni superstiti discutono della possibilità di costruire un aereo minimale con alcune parti del relitto; non tutti sono d’accordo… • DopoguerraQuando • Deserto SaharaDove • Volo per compagnia petrolifera Arabco Oil Cosa • Vecchio aereo militare da trasporto Come
  • 33. 33Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Imparare a osservareEsercizio Contestualizzazione Chi Cap. Towns Pilota dell’aereo Sig. Dorfmann Progettista aerodinamico Serg. Moran Attendente e navigatore Dott. Renaud Medico
  • 34. 34Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Imparare a osservareEsercizio Diagnostico Nome : _________________________ Data: ___________________________ Assertività Capacità di ascolto Approccio scientifico P-D-C-A Approccio al teamwork Gestione delle emozioni Dominanza Espansività Punti di forza _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Aree di miglioramento _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Esercitazione: 6° Principio - Coinvolgimento di tutti Legenda: 1-Pessimo 2-Insufficiente 3-Adeguato 4-Buono 5-Eccellente 1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 5 1 2 3 4 51 2 3 4 5 1 2 3 4 5 • Osservare il videoclip (6’) • Individuare profili • Condividere le osservazioni (10’)
  • 35. 35Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Imparare a osservareEsercizio Buona visione!
  • 36. 36Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 4: team e team buildingTecnichedicoinvolgimento Da insieme di individui a team Gruppo Squadra
  • 37. 37Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 4: team e team buildingTecnichedicoinvolgimento I team vanno costruiti • In azienda si lavora in gruppoSituazione • Non tutti desiderano il meglio per il gruppo: sindrome del "perché dovrei?"Problema • Obiettivi non raggiunti • Sbilanciamento carichi lavoro • Sprechi di risorse per parlare del problema Implicazione • Prendersi del tempo, al di là del compito, per definire il miglior metodo di lavoroSoluzione
  • 38. 38Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 4: team e team buildingTecnichedicoinvolgimento I team vanno costruiti • In azienda si lavora in gruppoSituazione • Non tutti desiderano il meglio per il gruppo: sindrome del "perché dovrei?"Problema • Obiettivi non raggiunti • Sbilanciamento carichi lavoro • Sprechi di risorse per parlare del problema Implicazione • Prendersi del tempo, al di là del compito, per definire il miglior metodo di lavoroSoluzione Come? Con tecniche di team building
  • 39. 39Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 4: team e team buildingTecnichedicoinvolgimento La costruzione di un team OBIETTIVI Formazione Team game Team experience Team wellbeing TECNICHE E METODI Ascolto Relazioni Creatività Integrazione Conoscenza reciproca CoesioneCollaborazione
  • 40. 40Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento Team leader – owner – member Azione Ciclo PDCA Progetto Team Leader Owner Member Member Owner Member
  • 41. 41Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento Team leader – owner – member Il team leader ha il compito di gestire un progetto di in ottica 5W2H e PDCA Il member collabora all’esecuzione della specifica fase di ‘DO’ di una singola attività di miglioramento L’owner è il responsabile dell’esecuzione di una singola attività di miglioramento in ottica PDCA
  • 42. 42Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento Il team leader Definisce obiettivi con lo sponsor del progetto Individua e condivide i KPI Pianifica con il team attività, scadenze e owner Monitora e garantisce il rispetto della pianificazione Aggiorna tutti su avanzamento progetto
  • 43. 43Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento Il team leader non deve: evitare di delegare le attività ai membri del team per portarle avanti tutte in prima persona trascurare di gestire le eventuali conflittualità all’interno del team
  • 44. 44Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento L’owner Analizza l’attività in ottica PDCA Definisce le risorse necessarie in ottica 4M+E Ottenere consenso con sessioni di brainstorming Assegna l’esecuzione ai membri del team Aggiorna il team leader su avanzamento attività
  • 45. 45Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento L’owner non deve: essere necessariamente colui che risolve il problema non coordinare le fase di do
  • 46. 46Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento Il member È proattivo durante il brainstorming È tecnicamente preparato all’attività da svolgere Rispetta le scadenze temporali pianificate Opera rispettando gli standard definiti
  • 47. 47Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Tecnica 5: ruoli e compiti in un teamTecnichedicoinvolgimento Il member non deve: evitare di chiedere aiuto e supporto in caso di bisogno dedicare tempo e risorse ad attività diverse da quelle pianificate
  • 48. 48Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il coinvolgimento e il sistema strategicoTecnichedicoinvolgimento Evoluzione del miglioramento Miglioramento puntuale Miglioramento lineare Miglioramento sistemico Miglioramento allineato
  • 49. 49Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Il coinvolgimento e il sistema strategicoTecnichedicoinvolgimento Evoluzione del miglioramento Miglioramento puntuale Miglioramento lineare Miglioramento sistemico Miglioramento allineato Come realizzare questa transizione?
  • 50. 50Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Guidare il miglioramento con strategiaTecnichedicoinvolgimento Hoshin kanri L'hoshin kanri è un metodo per definire e consolidare obiettivi strategici o intuizioni e svilupparli, portandoli alla reale implementazione È quindi una metodologia di pianificazione/gestione strategica
  • 51. 51Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 Evoluzione del managementVision fanno accadere le cose senza l'autorità per farlo lavorano per aumentare il valore generato dai processi fanno domande per stimolare il problem solving si circondano di conoscenze+capacità+qualità personali partecipano al miglioramento dei processi con il team trasferiscono il potere decisionale al giusto livello I lean manager ... Agiscono come punti e pensano come linee tratto da: Gemba Walks, Jim Womack - 2011
  • 52. 52Alessandro Faorlin, Vicenza, 24 Settembre 2013 APPASSIONATEVI !