Poriferi

7,968 views

Published on

Un'introduzione allo studio delle spugne.

Published in: Education, Technology, Business
1 Comment
5 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
7,968
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
956
Actions
Shares
0
Downloads
122
Comments
1
Likes
5
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Poriferi

  1. 1. Phylum Porifera<br />LE SPUGNE<br />
  2. 2.
  3. 3.
  4. 4. Phylum Porifera<br />Comprende circa 500 specie, la maggior parte marine.<br />Sessili, di forma e dimensioni variabili: da pochi cm sino a due2 metri.<br />Si nutrono filtrando l’acqua.<br />Presentano un livello di organizzazione intermedio tra le colonie cellulari e gli organismi pluricellulari.<br />
  5. 5. Phylum Porifera: ANATOMIA<br />Il corpo cavo, sacciforme, presenta una parete perforata, da qui il nome poriferi, per la presenza di pori inalanti e di una grossa apertura, l’osculo o poro esalante.<br />
  6. 6. Phylum Porifera: ANATOMIA<br />Osculo<br />Pori inalanti<br />La parete che delimita una cavità, lo spongocele, è doppia: <br />esternamente costituita dal foglio dermale (pinacoderma) e <br />internamente da quello gastrale (coanoderma). <br />Su quest&apos;ultimo sono inserite delle cellule munite di flagelli, i coanociti.<br />Spongocele o <br />cavità gastrale<br />
  7. 7. Phylum Porifera: <br />LE CELLULE<br />
  8. 8. Phylum Porifera<br />Le cellule: iCOANOCITI<br /><ul><li>Sono inserite nello strato interno
  9. 9. Caratteristiche del phylum Porifera
  10. 10. Presentano un lungo flagello circondato da un “collare” di microvilli </li></li></ul><li> Funzioni:<br />Il movimento del flagello crea corrente d’acqua che entra dai pori inalanti, attraversa la cavità<br />gastrica (spongocele) ed esce <br />dall&apos;osculo.<br />Il movimento dell&apos;acqua creato dai coanociti apporta:<br /> ossigeno, assicurando così lo scambio dei gas respiratori <br /> piccoli organismi , materiale organico che trattenuti e digeriti dagli stessi coanociti sono trasportati nei diversi distretti della cellula dagli amebociti.<br />
  11. 11. acqua<br />acqua<br />
  12. 12.
  13. 13. Phylum Porifera<br />Le cellule: i PINACOCITI<br /><ul><li>Occupano la superficieesternadellaspugna</li></ul>Funzioni:<br />Rivestimento<br />Alcunepossonoregolareilflussod’acqua per la presenzadifibrecontrattili (apertura/chiusuradeipori).<br />
  14. 14. Phylum Porifera<br />Le cellule: gli AMEBOCITI<br />Archeociti<br />Si trovano immersi in una matrice proteica (collagene) gelatinosa, interposta tra pinacoderma e coanoderma, la MESOGLEA.<br />Sono cellule totipotenti da essi originano tutti gli altri tipi cellulari.<br />Funzioni: <br />digestione per mezzo della fagocitosi.<br />Producono le spicole.<br />Riproduzione.<br />
  15. 15. Phylum Porifera<br />Le cellule: i POROCITI<br />Provviste di fibre contrattili <br />regolano il flusso d’acqua in entrata.<br />
  16. 16. Phylum Porifera<br />L’impalcatura delle spugne<br />
  17. 17. Phylum Porifera<br />L’impalcatura delle spugne<br />Tra foglio dermale e quello gastrale è presente una matrice proteica <br />(mesoglea).<br />Nella mesoglea è presente un&apos;impalcatura <br />scheletrica costituita da … <br />SPONGINA<br />SPICOLE<br />
  18. 18. Phylum Porifera<br />L’impalcatura delle spugne: la SPONGINA<br />Proteina fibrosa con funzioni strutturali.<br />
  19. 19. Phylum Porifera<br />L’impalcatura delle spugne: le SPICOLE<br />Piccole formazioni di natura calcarea o silicea.<br />Costituiscono un elemento utile per la classificazione tassonomica delle spugne.<br />
  20. 20. Visione d’insieme degli elementi cellulari e delle strutture di sostegno presenti nei Poriferi.<br />
  21. 21. Phylum Porifera<br />MORFOLOGIA delle spugne <br />Si riconosconotreformefondamentali.<br />In base allaprogressivacomplessitadeicanaliche<br />consentonoilpassaggiodiacqua.<br />
  22. 22. Phylum Porifera<br />Alimentazione e digestione<br />Le spugne sono prive di sistema digerente.<br />Si nutrono di particelle organiche e microrganismi.<br />La particelle alimentari sono assunte dai coanociti.<br />Dai coanociti i nutrienti sono trasferiti agli amebociti dove si completa la digestione.<br />
  23. 23. Phylum Porifera<br />Circolazione, scambi gassosi ed escrezione<br />Funzione svolte grazie alla circolazione dell’acqua all’interno del corpo delle spugne.<br />Digestione  intracellulare<br />Scambi gassosi  diffusione<br />Escrezione  diffusione<br />
  24. 24. Phylum Porifera<br />La riproduzione<br />
  25. 25. Phylum Porifera<br />Riproduzione asessuata<br />Avviene mediante produzione di gemme capaci di sopravvivere anche a condizioni sfavorevoli.<br />gemmula<br />
  26. 26. Phylum Porifera<br />Riproduzione sessuata<br />I gameti maschili e femminili sono generalmente prodotti da uno stesso individuo, anche se in momenti differenti per evitare l&apos;autofecondazione (ermafroditismo insufficiente).<br />Gli spermi sono espulsi dalla spugna e trasportati da correnti d&apos;acqua verso un&apos;altra spugna: qui vengono fagocitati dai coanociti che si fondono alle cellule uovo trasferendo ad esse lo spermio. <br />Dall’uovo fecondato si sviluppa una larva munita di flagelli che nuotando liberamente si fissa al substrato.<br />Larva: parenchimula<br />
  27. 27.
  28. 28. Phylum Porifera<br />Ecologia<br /><ul><li>Sono comuni nei mari costieri, molte specie tropicali prosperano sulle scogliere coralline (~5000 species) . Esistono specie di acqua dolce ( ~150).
  29. 29. Forniscono l’habitat per un’ampia varietà di altri organismi animali.
  30. 30. Hanno pochi predatori in quanto possono produrre tossine.
  31. 31. Frequenti le simbiosi fra alghe unicellulari e spugne.</li></ul>Tra le tossine ricordiamo:<br />Suberitina azione neurotossica ed emolitica.<br />Latrunculina A e B  primo antibiotico macrolide scoperto negli organismi marini.<br />
  32. 32. Tra le tossine ricordiamo:<br />Suberitina azione neurotossica ed emolitica.<br />Latrunculina A e B  primo antibiotico macrolide scoperto negli organismi marini.<br />Latrunculia magnifica<br />
  33. 33. Phylum Porifera<br />Utilizzo delle spugne da parte dell’uomo.<br />La spongina <br />conferisce alle spugne una notevole elasticità rendendole ideali <br />per un utilizzo nella cosmesi come spugne da bagno.<br />
  34. 34. Classificazione dei Poriferi<br />
  35. 35.
  36. 36. Presentano spicole calcaree<br />Classe<br />CALCIOSPONGIAE<br />
  37. 37. Presentano spicole silicee<br />spugne vitree<br />Classe<br />HYALOSPONGIAE<br />
  38. 38. Classe<br />DEMOSPONGIAE<br />Presentano un endoscheletro di spongina.<br />
  39. 39. Presentano spicole miste<br />spugne coralline<br />Classe<br />SCLEROSPONGIAE<br />

×