Conferenza HPH 2011 Programma Avanzato

1,087 views

Published on

Programma della 14° Conferenza Nazionale degli Health Promoting Hospitals, Levico Terme (TN), 30 novembre-2 dicembre 2011

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,087
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Conferenza HPH 2011 Programma Avanzato

  1. 1. OSPEDALI E SERVIZI SANITARI PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE RETE TRENTINA - PROGRAMMA PRELIMINARE - 1 agosto 2011 XIV Conferenza nazionale HPH Rete degli ospedali e dei servizi sanitari per la promozione della salute (Health Promoting Hospitals and Health Services – HPH) «Costruire reti ospedaliere e territoriali per la promozione della salute» Per orientare i servizi sanitari e sociosanitari alle persone e creare valore nei processi assistenziali 30 novembre 2011 - workshop pre-conference 1 e 2 dicembre 2011 - Conferenza Levico Terme (Trento) PRESENTAZIONE E TEMA PRINCIPALE DELLA CONFERENZAL’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha favorito la costituzione della Rete internazionaledegli ospedali e dei servizi sanitari per la promozione della salute con l’intento di diffondere negliospedali e negli altri servizi sanitari i principi, gli approcci e i metodi di promozione della salute,intesa come «processo che consente alle persone di esercitare un maggior controllo sulla propriasalute e di migliorarla» (Carta di Ottawa, 1986).Nello schema di Piano sanitario nazionale 2011-2013 si afferma: «[…] Accanto alle attivitàistituzionali è necessario che ogni operatore sia consapevole che è un proprio impegno lo sviluppodella partecipazione e dell’empowerment dei cittadini, agendo anche nell’ambito della rete HPH,(Health Promoting Hospitals and Health Services)».La Conferenza nazionale HPH rappresenta, pertanto, un importante appuntamento annuale dicondivisione di esperienze, conoscenza e apprendimento per tutte le strutture, i professionisti e isoggetti sociali che si impegnano a realizzare strategie, programmi e buone pratiche diempowerment dei pazienti, del personale e della comunità.L’approccio HPH è fondato su modelli operativi in rete e consente di migliorare la qualità delle retidel sistema sanitario, supportando la crescita di competenza, autonomia e responsabilità deiprofessionisti, nel proprio ruolo di promotori di empowerment e «co-produttori» di salute.La XIV Conferenza nazionale HPH affronterà, dal punto di vista teorico e pratico, il temamultidimensionale e polivalente dell’attivazione e dello sviluppo delle reti nei setting diprevenzione, cura e riabilitazione, quale soluzione-obiettivo funzionale per incrementare ilguadagno di salute prodotto dai servizi sanitari e sociosanitari.
  2. 2. TEMI DELLE SESSIONI PARALLELE ed esempi di contenutiCONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DEGLI STILI DI VITAE ALLO SVILUPPO DI COMPORTAMENTI SALUTARIPromozione del benessere psicologico e relazionale della persona, empowerment nei percorsi divita di gruppi di popolazione a rischio, salute riproduttiva, benessere psicorelazionale, interventirivolti ai pazienti e alla comunità su tabacco, alcol, alimentazione e attività fisica.PROMOZIONE DI UN POSTO DI LAVORO SANOValutazione partecipata dei rischi lavorativi, uso dei dispositivi di protezione individuale,coinvolgimento del personale nei processi decisionali e gestionali, prevenzione e controllo deifattori di rischio comportamentali, conciliazione casa lavoro, benessere psichico, attenzione abisogni di particolari gruppi di lavoratori.CONTINUITÀ DELLE CURE TRA OSPEDALE E TERRITORIOPercorsi integrati di cura, dimissioni protette verso assistenza domiciliare, cure palliative eresidenze sanitarie assistenziali, cure intermedie, percorso nascita, counselling delle persone conproblemi alcolcorrelati, modelli per la presa in carico nella comunità di pazienti con disagio psichicoo dipendenze patologiche.HPH NELLA GOVERNANCE DELLE STRUTTURE SANITARIEPromozione della salute nei piani d’azione e negli strumenti di governo delle organizzazioni,applicazione di standard HPH, leadership «diffusa», coinvolgimento attivo dei pazienti nellagestione del rischio clinico, condivisione di best practice, strumenti e modelli di gestione dellaqualità e dell’innovazione centrati sugli utenti, responsabilità sociale.ACCOGLIENZA NELLE STRUTTURE SANITARIE E TUTELA DELL’AMBIENTEInformazione logistica e organizzativa, comfort dei servizi alberghieri, design salutare,semplificazione dei percorsi amministrativi, responsabilità ambientale, acquisti verdi, riciclaggio eriduzione dei rifiuti, risparmio energetico.ORIENTAMENTO DEI SETTING DI ASSISTENZIA AGLI UTENTIIniziative per promuovere il benessere bio psicosociale, specifici programmi e interventi diorientamento al genere, ai bambini e agli adolescenti, agli anziani, ai pazienti con bisogni clinicispeciali, alle persone con sofferenza psichica.INTEGRAZIONE E PARTNERSHIP PER LA COPRODUZIONE DEI SERVIZI SOCIOSANITARITriage sociosanitario, organizzazione punti unici di accesso, attuazione di procedure comuni econdivise, scambi informativi tra strutture sanitarie e sociali, gestione partecipata delle risorseterritoriali, valutazione della qualità dei servizi e dei programmi di integrazione.FORMAZIONE, COMPETENZE E TECNOLOGIE «EMPOWERIZZANTI»Health literacy, formazione per la promozione della salute rivolta a particolari gruppi di cittadini odecisori, processi formativi a supporto dei progetti HPH, modalità di formazione attiva e partecipatadei professionisti, counselling «empowerment oriented», piani di sviluppo professionalepersonalizzati, valorizzazione della conoscenza esperienziale, strumenti informativi per lacircolazione di informazioni e sulla salute.
  3. 3. MULTIDIMENSIONALITÀ NELLA VALUTAZIONE DEI BISOGNIE NELLA PRESA IN CARICO DELLA CRONICITÀConsenso informato, contrasto del dolore, valutazione globale dei bisogni clinici esocioassistenziali, partecipazione attiva dei pazienti nei processi decisionali connessi all’assistenzae all’erogazione dei servizi, percorsi clinico assistenziali, modelli di risposta ai bisogni di gruppi piùvulnerabili, valutazione complessiva e integrata degli esiti dell’assistenza.EDUCAZIONE DEL PAZIENTE NELLA GESTIONE DELLA MALATTIAInterventi su pazienti ipertesi, cardiopatici, diabetici, broncopneumopatici, reumatici, nefropatici,con pregresso ictus, con disturbi intestinali, con patologie osteoarticolari, neoplastici, trapiantati,affetti da malattie rare, che si sottopongono a procedure particolari, che devono usare farmaci edispositivi.EQUITÀ DI ACCESSO E FRUIZIONE DEI SERVIZI SANITARIVerifica impatto delle disuguaglianze socioeconomiche sulla salute, mediazione culturale,superamento barriere linguistiche e culturali, tutela della diversità culturale, fisica e sociale, digenere tra individui e gruppi di pazienti o popolazione.COMUNICAZIONE PER LA SALUTE E MARKETING SOCIALEComunicazione organizzativa nelle strutture sanitarie, informazione a disposizione dei cittadinisulla salute, campagne di sensibilizzazione tematiche, dialogo con gli utenti su buone pratiche einterventi di gestione rischio clinico, comunicazione della responsabilità sociale, verificadell’efficacia dei programmi comunicativi. NOTA METODOLOGICALa conferenza approfondirà il tema multidimensionale e polivalente della Rete, un riferimentoculturale oggi indispensabile per chi opera nel sistema-salute e intimamente legato a filosofia elogiche operative HPH.Principi e approccio HPH si configurano, di fatto, sia come causa sia come conseguenza dellosviluppo di «reti per la salute» nel sistema sanitario, fondate su: valori condivisi e visione strategica per la salute; valutazione globale e risposta integrata ai bisogni di salute delle persone, in tutti i luoghi di assistenza; esplicita adozione di pratiche di empowerment individuale, organizzativo e comunitario; funzionamento mediante scambio e sostegno reciproco tra i componenti sul piano materiale e informativo; complementarietà, sinergia, fertilizzazione crociata e innovazione degli assetti organizzativi e delle modalità operative; intersettorialità delle iniziative realizzate per rafforzare le capacità personali e comunitarie e per modificare in senso favorevole gli ambienti, i processi e i fattori che determinano la salute; continuità e cooperazione fra strutture sanitarie (ospedaliere e territoriali); orientamento dei servizi erogati a incrementare il guadagno di salute delle persone e ad assicurare equità di accesso ai servizi e dei livelli di salute; solidità culturale, organizzativa, professionale e scientifica degli interventi realizzati.Le due sessioni plenarie forniranno elementi di sistematizzazione teorica e applicativa, utili adaffrontare e comprendere il tema della Rete e il suo rapporto con i concetti di orientamento allapersona e di valore in sanità.
  4. 4. Accanto alle sessioni plenarie, particolarmente rilevanti saranno le sessioni tematiche. LaConferenza è stata impostata, infatti, per dare largo spazio ai contributi delle reti regionali HPH ealle esperienze realizzate dalle strutture e dai professionisti, in modo da permettere a ciascunpartecipante di approfondire, in coerenza con il filo conduttore delle plenarie, la tematicamaggiormente rispondente alle proprie esigenze formative e professionali.Gli argomenti delle sessioni tematiche sono stati individuati ed enunciati in modo da comprendereentro alcune macroaree principali, correlate e interdipendenti, i principali ambiti di sviluppo deiprogrammi, delle attività e delle best practice HPH.All’interno delle sessioni tematiche saranno inquadrati, esemplificati e discussi, le dimensioni e glielementi qualificanti la progettazione e lo sviluppo di Reti per la promozione della salute nelsistema sanitario. Alcuni contenuti significativi di arricchimento collettivo, relativi al rapporto fra Retie HPH emersi nel corso delle sessioni tematiche, saranno evidenziati e rielaborati criticamentenella plenaria conclusiva (durante la discussione guidata).WORKSHOP PRE-CONFERENCE Mercoledì, 30 novembre 2011 Centro Congressi PalaLevico13.00 – 13.30 REGISTRAZIONE WORKSHOP PRE-CONFERENCE13.30 – 17.30 1° workshop: HPH e programmi di accreditamento: quale valore aggiunto? Conduce: Silvio Brusaferro - Professore Ordinario di Igiene, Università degli Studi di Udine13.30 – 17.30 2° workshop: Approccio integrato alla salute e al benessere organizzativo del personale: dimensioni ed esempi applicativi Conducono: Franco Debiasi - Direttore amministrativo e Paola Maccani - Direttore per l’integrazione socio-sanitaria, Azienda provinciale per i servizi sanitari, Trento17.30 – 19.00 MEETING PRE-CONFERENCE: riunione coordinatori regionali reti HPH (su invito)
  5. 5. XIV CONFERENZA NAZIONALE HPH Giovedì, 1 dicembre 2011 Centro Congressi PalaLevico09.00 – 13.00 SESSIONE PLENARIAPresidente:Livia Ferrario – Dirigente generale del Dipartimento politiche sanitarie, Assessorato alla salute e allepolitiche sociali, Provincia autonoma di TrentoModeratore:Mariella Martini – Direttore generale, della Direzione generale sanità e politiche sociali, Regione Emilia-Romagna08.00 – 09.00 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI09.00 – 09.30 APERTURA DELLA CONFERENZA Benvenuto dei partecipanti – Saluto delle autorità Luciano Flor – Direttore generale, Azienda provinciale per i servizi sanitari, Trento09.30 – 09.50 PRESENTAZIONE DELLA XIV CONFERENZA NAZIONALE HPH Luciano Flor – Direttore generale, Azienda provinciale per i servizi sanitari, Trento09.40 – 09.50 INQUADRAMENTO METODOLOGICO DELLA CONFERENZA Emanuele Torri – Coordinatore Rete HPH trentina09.50 – 10.30 RETI DI SANITÀ PUBBLICA E PREVENZIONE PER GUADAGNARE SALUTE Walter Ricciardi – Direttore dell’Istituto di igiene, Università cattolica del Sacro Cuore, Roma10.30 – 11.00 HPH E QUALITÀ DELLE RETI CLINICHE E SOCIOASSISTENZIALI Paolo De Pieri – Collaboratore Rete HPH veneta11.00 – 11.30 COFFEE BREAK11.30 – 12.10 STRATEGIE INNOVATIVE, RETI E BEST PRACTICE: L’ESPERIENZA DI TAIWAN Ciou Shu-Ti – Coordinatore delle Rete HPH di Taiwan12.10 – 13.00 DISCUSSIONEPAUSA PRANZO14.00 – 14.30 SESSIONE VALUTAZIONE POSTER Commissione poster14.30 – 18.30 SESSIONI PARALLELE (assegnazione della sala in relazione al numero degli iscritti alla sessione)14.30 – 18.30 CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DEGLI STILI DI VITA E ALLO SVILUPPO DI COMPORTAMENTI SALUTARI14.30 – 18.30 PROMOZIONE DI UN POSTO DI LAVORO SANO14.30 – 18.30 CONTINUITÀ DELLE CURE TRA OSPEDALE E TERRITORIO14.30 – 18.30 HPH NELLA GOVERNANCE DELLE STRUTTURE SANITARIE14.30 – 18.30 CAPACITÀ DI ACCOGLIENZA E TUTELA DELL’AMBIENTE NELLE STRUTTURE SANITARIE14.30 – 18.30 ORIENTAMENTO DEI SETTING ASSISTENZIALI AGLI UTENTIVISITA ALLE TERME DI LEVICO (partecipazione gratuita) ore 19.30 – 20.30CENA SOCIALE ore 21.00
  6. 6. Venerdì, 2 dicembre 2011 Centro Congressi PalaLevico09.00 – 13.00 SESSIONI PARALLELE (assegnazione della sala in relazione al numero degli iscritti alla sessione)09.00 – 13.00 INTEGRAZIONE E PARTNERSHIP PER LA CO-PRODUZIONE DEI SERVIZI SOCIOSANITARI09.00 – 13.00 FORMAZIONE, COMPETENZE, MODELLI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGIE “EMPOWERIZZANTI”09.00 – 13.00 MULTIDIMENSIONALITÀ NELLA VALUTAZIONE DEI BISOGNI E NELLA PRESA IN CARICO09.00 – 13.00 EDUCAZIONE DEL PAZIENTE NELLA GESTIONE DELLA MALATTIA09.00 – 13.00 EQUITÀ DI ACCESSO E FRUIZIONE DEI SERVIZI SANITARI09.00 – 13.00 COMUNICAZIONE PER LA SALUTE E MARKETING SOCIALEPAUSA PRANZO14.00 – 14.30 SESSIONE VALUTAZIONE POSTER Commissione poster14.00 – 14.30 SESSIONE PLENARIAPresidente:Luciano Flor – Direttore generale, Azienda provinciale per i servizi sanitari, TrentoModeratore:Eugenio Gabardi – Direttore sanitario, Azienda provinciale per i servizi sanitari, Trento14.30 – 15.00 VALORE AGGIUNTO DI UNA STRATEGIA DI PROMOZIONE DELLA SALUTE E DEL SUO IMPATTO A LIVELLO DI SVILUPPO LOCALE E REGIONALE Erio Ziglio – Direttore Ufficio Europeo per gli Investimenti per la Salute e lo Sviluppo, Organizzazione Mondiale della Sanità15.00 – 15.30 RETI DI CONDIVISIONE DELLA CONOSCENZA Carlo Favaretti – Coordinatore nazionale, Reti regionali HPH15.30 – 16.50 DISCUSSIONE GUIDATA SUL TEMA DELLE RETI Interverranno rappresentanti delle sessioni tematiche16.50 – 17.10 PREMIAZIONE DEI POSTER17.10 – 17.30 CONCLUSIONI E CHIUSURA DELLA CONFERENZA Luciano Flor – Direttore generale, Azienda provinciale per i servizi sanitari, Trento
  7. 7. ORGANIZZAZIONE SESSIONI PARALLELE Il numero delle sessioni parallele (eventualmente unificando tematiche affini) e degli interventi preordinati (eventualmente prevedendone anche più d’uno per sessione) del programma definitivo potrà essere rimodulato in relazione a esigenze organizzative. Presidenti, moderatori e relatori delle sessioni tematiche sono in corso di individuazione. Giovedì, 1 dicembre 2011 Presidente: Moderatore:14.30 – 14.45 INQUADRAMENTO CONCETTUALE E METODOLOGICO14.45 – 15.15 RELAZIONE PREORDINATA15.15 – 15.30 Presentazione orale15.30 – 15.45 Presentazione orale15.45 – 16.00 Presentazione orale16.00 – 16.15 Presentazione orale16.15 – 16.30 Domande16.30 – 17.00 Coffee break17.00 – 17.15 Presentazione orale17.15 – 17.30 Presentazione orale17.30 – 17.45 Presentazione orale17.45 – 18.00 Presentazione orale18.00 – 18.30 Domande e sintesi conclusiva Venerdì, 2 dicembre 2011 Presidente: Moderatore:09.00 – 09.15 INQUADRAMENTO CONCETTUALE E METODOLOGICO09.15 – 09.45 RELAZIONE PREORDINATA09.45 – 10.00 Presentazione orale10.00 – 10.15 Presentazione orale10.15 – 10.30 Presentazione orale10.30 – 10.45 Presentazione orale10.45 – 11.00 Domande11.00 – 11.30 Coffee break11.30 – 11.45 Presentazione orale11.45 – 12.00 Presentazione orale12.00 – 12.15 Presentazione orale12.15 – 12.30 Presentazione orale12.30 – 13.00 Domande e sintesi conclusiva
  8. 8. Comitato promotore della XIV Conferenza nazionale HPHAssessorato alla salute e alle politiche sociali della Provincia autonoma di TrentoLivia Ferrario – Dirigente generale del Dipartimento politiche sanitarieAzienda provinciale per i servizi sanitari della Provincia autonoma di TrentoLuciano Flor – Direttore generaleFranco Debiasi – Direttore amministrativoEugenio Gabardi – Direttore sanitarioPaola Maccani – Direttore per l’integrazione sociosanitariaComitato scientifico nazionale HPHCostituito da coordinatori e collaboratori delle reti regionali HPH italianeCarlo Favaretti – Coordinatore nazionale, Reti regionali HPHCristina Aguzzoli, Marco Bertoli, Luisa Giacomini (Friuli-Venezia Giulia)Angelo Penna, Luigi Resegotti (Piemonte)Simone Tasso, Paolo De Pieri (Veneto)Emanuele Torri, Rosanna Tabarelli (Trentino)Giancarlo Fontana, Lucia Scrabbi (Lombardia)Giorgio Galli, Anna Castiglion (Valle d’Aosta)Mariella Martini, Antonio Chiarenza (Emilia-Romagna)Tommaso Langiano, Maria José Caldés Pinilla (Toscana)Roberto Predonzani (Liguria)Salvatore Russo, Giampiero Seroni (Sicilia)Sara Diamare (Campania)Caterina Azzarito, Giacomino Brancati (Calabria)Segreteria della XIV Conferenza nazionale HPH (scientifica e organizzativa)Assessorato alla salute e alle politiche sociali della Provincia autonoma di TrentoEmanuele Torri – Dipartimento politiche sanitarieAzienda provinciale per i servizi sanitari della Provincia autonoma di TrentoEmanuela Zandonà – Direttore tecnostruttura Sistemi di governanceAnnamaria Guarnier – Responsabile Servizio governance processi assistenzialiRosanna Tabarelli, Mariangela Soverini – Servizio governance processi assistenzialiAmelia Marzano – Responsabile Servizio formazioneCristina Moletta, Eleonora Angeli – Servizio formazioneVeronica Maroni – Servizio coordinamento e verifica procedure amministrativeSandra Chighizola – Responsabile Servizio relazioni interne ed esterneMarino Migazzi – Direttore Dipartimento di prevenzione
  9. 9. INFORMAZIONI Recapito telefonico 0461 904159: è sempre attiva la segreteria telefonica sulla quale è possibile lasciare un messaggio. La risposta è prevista entro 48 ore. Invio abstract online dall’ 1 agosto al 5 ottobre 2011. Iscrizione online a partire dal 5 settembre 2011. Sito della conferenza: http://www.retehphitalia.it Email: XIVconferenzanazionaleHPH@apss.tn.it. La risposta è prevista entro 48 ore. Sede della conferenza: Centro congressi PalaLevico in Valsugana, Viale Lido 4 – 38056 Levico Terme, Trento (www.palalevico.com)Come raggiungere la sede della conferenzaAUTOSTRADAA22 Brennero-Modena  Uscita Trento NordStatale n. 47 (Superstrada della Valsugana)Indicazioni per Padova – VeneziaUscita Levico Terme (ca. 20 km da Trento)FERROVIAFerrovia Bologna – BrenneroStazione di TrentoFerrovia della ValsuganaStazione di Levico TermeOrario treni: www.trenitalia.comPRENOTAZIONI ALBERGHIERELe strutture alberghiere convenzionate del comune di Levico Terme (Trento) sono: Hotel Du Lac(http://www.trentinowellnesshotel.it) e Hotel Sorriso (http://www.hotelsorriso.it). La prenotazione dovràessere gestita direttamente dal partecipante. Contattare gli hotel convenzionati, specificando che laprenotazione è relativa alla XIV Conferenza nazionale HPH. Le convenzioni sono scaricabili dal sito dellaConferenza (http://www.retehphitalia.it).Per altre soluzioni alberghiere è possibile visitare il sito http://www.visittrentino.it, portale dedicato ai turisticon informazioni e servizi per chi viaggia o soggiorna in Trentino.

×