Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
CHI E’ L’ALUNNO FURGONCINO ?

CHI E’ L’ALUNNO CARRARMATO?

E COME SI GENERANO?
DOMINIO DEI CAMBIAMENTI DISTRUTTIVI
E’ dato...
Chi sono?
Gli alunni furgoncino
!
Soggetti gregari
(non riescono a
distinguere la
differenza tra
solidarietà col gruppo
e ...
Qual è oggi lo stato generale?
 
• <<L’individualismo ideologico moderno [… ] è virulento e
intollerante>>  
• <<Poiché la...
INTANTO SALVAGUARDARE

STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE
!
STRUTTURA ORGANIZZAZIONE
Linguaggio, Ragione
Motilità
Percezione, Emoz...


LA STRUTTURA PREVENTIVA

ASSUME

!
LA NORMATIVA COME PURA FORMA
L’AUTORITA’ “ GARANTE DELLO STATUS-QUO
FONTI BIBL. LEG. ...


LA STRUTTURA ENATTIVA 

ASSUME

!
LA NORMATIVA COME RICERCA D I SENSO
L’AUTORITA’ SI AUTODETERMINA NEL
CONFRONTO
COLLEGI...
Come rendere possibile l’accesso alla
struttura enattiva nell’educazione?
Anche nelle istituzioni formative, che si occupa...
UN ESEMPIO
!
• LA CICALA E LE FORMICHE

  In una giornata d'inverno le formiche stavano

facendo seccare il loro grano che...
DOVE E COME SI MANIFESTA LA
STRUTTURA ENATTIVA?

UN ESEMPIO
LA CICALA E LE FORMICHE
IN QUALE DEI DUE ATTEGGIAMENTI TI
RICO...
Come dare fondamento scientifico al
lavoro interpretativo a scuola
LA LEZIONE A BASSA E AD ALTA INTENSITA’ SINAPTICA
!
EVENTI
NEUTRI
EVENTI A
RILEVANTE
CONNOTAZIO-NE
EMOTIVA
ELABORAZIONE
AD...
Quale strumento viene suggerito dalla
STRUTTURA ENATTIVA?
Un paradigma
!
Ogni conoscenza e’ azione e
ogni azione è conosce...
LE RIDESCRIZIONI RAPPRESENTAZIONALI
RR
DOMINIO SPECIFICO
DOMINIO CENTRALE
14
Quale coscienza per i nostri tempi?
• COSCIENZA NUCLEARE
!
• COSCIENZA ESTESA
(Damasio)
COSCIENZA RAZIONALE
COSCIENZA ETIC...
L'alunno furgoncino e l'alunno carrarmato. Una didattica enattiva per ridurre gli errori in educazione - Al Complexity Lit...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

L'alunno furgoncino e l'alunno carrarmato. Una didattica enattiva per ridurre gli errori in educazione - Al Complexity Literacy Meeting Fortunato Aprile presenta il suo libro

539 views

Published on

Rivolto ai professionisti dell’educazione, questo studio parte da un’analisi dei percorsi formativi esistenti, fino ad arrivare alla proposta di una didattica enattiva, genuina, naive, eticamente fondata sui processi della persona, volta a mediare le forme estreme del disciplinarismo nozionistico e del velleitarismo avventuristico.

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

L'alunno furgoncino e l'alunno carrarmato. Una didattica enattiva per ridurre gli errori in educazione - Al Complexity Literacy Meeting Fortunato Aprile presenta il suo libro

  1. 1. CHI E’ L’ALUNNO FURGONCINO ?
 CHI E’ L’ALUNNO CARRARMATO?
 E COME SI GENERANO? DOMINIO DEI CAMBIAMENTI DISTRUTTIVI E’ dato da tutti quei cambiamenti strutturali per cui l’unità perde la sua organizzazione e, pertanto scompare come unità di una certa classe (Maturana e Varela, L’albero della conoscenza, 1992, p. 95) DOMINIO DEI CAMBIAMENTI D I STATO E’ dato da tutti quei cambiamenti strutturali che un’unità è in grado di sopportare senza che la sua organizzazione cambi, mantenendo la sua classe di identità. (Maturana e Varela, L’albero della conoscenza, 1992, p. 95)
  2. 2. Chi sono? Gli alunni furgoncino ! Soggetti gregari (non riescono a distinguere la differenza tra solidarietà col gruppo e cedimento alle pressioni)
  3. 3. Qual è oggi lo stato generale?   • <<L’individualismo ideologico moderno [… ] è virulento e intollerante>>   • <<Poiché la scuola rappresenta il veicolo privilegiato di trasmissione dei valori di una comunità, sorgerebbe spontaneo rispondere che tale istituzione debba essere preposta ad arginare la deriva individualistica della società contemporanea.   In realtà la scuola si trova oggi ad affrontare quella che è stata definita come un’emergenza educativa>> .  <<Le istituzioni scolastiche non hanno, infatti, saputo sinora fronteggiare l’invasione del narcisismo edonistico tipico della post modernità e del degrado etico che ne discende e hanno continuato a portare avanti una programmazione che non riesce, evidentemente, a educare alla responsabilità sociale>>.  • (Manuela Guardiani, Università Roma tre, in Orientamenti Pedagogici, vol. 63,n.3, 2016)
  4. 4. INTANTO SALVAGUARDARE
 STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE ! STRUTTURA ORGANIZZAZIONE Linguaggio, Ragione Motilità Percezione, Emozione PROCESSI D I MANTENIMENTO Dominio dei cambiamenti di stato ! COSTRUTTI NUCLEARI (Kelly 2004) COSTRUTTI D I RUOLO versus DOMINIO DEI CAMBIAMENTI DISTRUTTIVI (Maturana e Varela 1992)
  5. 5. 
 LA STRUTTURA PREVENTIVA
 ASSUME
 ! LA NORMATIVA COME PURA FORMA L’AUTORITA’ “ GARANTE DELLO STATUS-QUO FONTI BIBL. LEG. “ TRASMISSIONE DELLE NOZIONI LA FAMIGLIA “ GARANZIA DELL’ESECUZIONE DEI COMPITI UGUALI X TUTTI L’ALUNNO “ CONTENITORE D I CONTENUTI I PARI ALUNNI “ <CIASCUNO LAVORI X PROPRIO CONTO> L’INSEGNANTE “ OSSERVATORE NEUTRALE E ATTUATORE D I DIRETTIVE LOCALI I PARI DOCENTI “ <CIASCUNO LAVORI IN PROPRIO>
  6. 6. 
 LA STRUTTURA ENATTIVA 
 ASSUME
 ! LA NORMATIVA COME RICERCA D I SENSO L’AUTORITA’ SI AUTODETERMINA NEL CONFRONTO COLLEGIALE FONTI BIBL. LEG. “ UNA DELLE TANTE FONTI L’ALUNNO “ CO-COSTRUTTORE DELLA CONOSCENZA CO-COSTRUITA LA FAMIGLIA “ UNA FONTE D I CONFRONTI I PARI ALUNNI “ CO-COSTRUTTORI FONDAMENTALI L’INSEGNANTE “ OSSERVATORE PARTECIPANTE I PARI DOCENTI “ CO-COSTRUTTORI LA LEZIONE “ BREVE FRONTALITA’, ESTESE FASI LABORATORIALI (RR)
  7. 7. Come rendere possibile l’accesso alla struttura enattiva nell’educazione? Anche nelle istituzioni formative, che si occupano –in specifiche forme- delle scienze della cognizione <<è necessario che quelle tradizioni umane che si sono concentrate sull’analisi, la comprensione e la possibilità di trasformazione della vita comune siano presentate in un contesto che le renda accessibili alla scienza>> (Varela et al. La via di mezzo della conoscenza, Milano, Feltrinelli, 1992,p. 15) Consideriamo il caso dell’uso della favolistica con i cui messaggi si pensa di determinare una <<trasformazione della vita>>, ovvero trasformazioni nel modo di pensare e di agire delle persone.
  8. 8. UN ESEMPIO ! • LA CICALA E LE FORMICHE
   In una giornata d'inverno le formiche stavano
 facendo seccare il loro grano che si era bagnato.
 Una cicala affamata venne a chiedere un po' di cibo.
 Le formiche le chiesero:
 << Perché non hai fatto provviste anche tu, durante l'estate ? >>
 << Non avevo tempo,
      dovevo cantare le mie melodiose canzoni. >>
 Ma le formiche risposero ridendo:
 << E allora balla, adesso che è inverno. >> 

  9. 9. DOVE E COME SI MANIFESTA LA STRUTTURA ENATTIVA?
 UN ESEMPIO LA CICALA E LE FORMICHE IN QUALE DEI DUE ATTEGGIAMENTI TI RICONOSCI MEGLIO? ! • IN QUELLO DELLA CICALA • IN QUELLO DELLE FORMICHE • NE’ NELL’UNO NE’ NELL’ALTRO ! SULLA BASE DELLE SCELTE INDIVIDUALI, SI APRE IL CONFRONTO DELLE INTERPRETAZIONI TRA PARI. SPIEGA PERCHE’’
  10. 10. Come dare fondamento scientifico al lavoro interpretativo a scuola
  11. 11. LA LEZIONE A BASSA E AD ALTA INTENSITA’ SINAPTICA ! EVENTI NEUTRI EVENTI A RILEVANTE CONNOTAZIO-NE EMOTIVA ELABORAZIONE ADEGUATA ELABORAZIONE NON ADEGUATA APPRENDIMENTO E MEMORIA RITENZIONE A BREVE TERMINE ADRENALINA RITENZIONE COMPORTAMENTO A LUNGO TERMINE 12
  12. 12. Quale strumento viene suggerito dalla STRUTTURA ENATTIVA? Un paradigma ! Ogni conoscenza e’ azione e ogni azione è conoscenza Dunque la conoscenza si fa mentre si fa MA NELLA NEUROFENOMENOLOGIA DI VARELA L’AZIONE E’ PERCETTIVAMENTE GUIDATA DALL’ETICA
  13. 13. LE RIDESCRIZIONI RAPPRESENTAZIONALI RR DOMINIO SPECIFICO DOMINIO CENTRALE 14
  14. 14. Quale coscienza per i nostri tempi? • COSCIENZA NUCLEARE ! • COSCIENZA ESTESA (Damasio) COSCIENZA RAZIONALE COSCIENZA ETICA (Varela e Morin)

×