• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Rivoluzione Americana
 

Rivoluzione Americana

on

  • 30,717 views

sintesi della rivoluzione americana con i principali eventi, problemi, federalismo/confederazione, personaggi, cronologia, costituzione,

sintesi della rivoluzione americana con i principali eventi, problemi, federalismo/confederazione, personaggi, cronologia, costituzione,

Statistics

Views

Total Views
30,717
Views on SlideShare
30,455
Embed Views
262

Actions

Likes
4
Downloads
266
Comments
0

2 Embeds 262

http://aula.forumfree.it 133
http://www.slideshare.net 129

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial LicenseCC Attribution-NonCommercial License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Rivoluzione Americana Rivoluzione Americana Presentation Transcript

    • La rivoluzione americana
    • CronologiaGuerra Francia – Inghilterra: 1754 - 1763Sugar Act: 1764, dazi su prodotti di importazione (Zucchero, caffè, tessuti, ecc.)Stamp Act: 1765, bollo su atti pubbliciBoston Tea Party: 1773 rivolto contro compagnia delle IndieBoicottaggio merci inglesi: 1774, congresso Philadelphia,Esercito liberazione: 1775, congresso PhiladelphiaScoppio guerra: 1775Dichiarazione Indipendenza: 4 luglio 1776 3° C. Philadelphia1^ Costituzione: 1781, confederaleCongresso Versailles: 1783, pace, Inghilterra riconosce Usa2^ Costituzione: 1787: Filadelfia, costituzione federalistaPresidenti: 1789, Washington; 1780 Jefferson
    • Schema Gran Bretagna Pressione Fiscale Mercantilismo 13 Colonie No taxation without rapresentationBoicotaggio merci inglesi Guerra indipendenza Dichiarazione indipendenza Dalla confederazione Alla federazione
    • Origini Colonie
    • Le 13 colonie• Nel ’700 le 13 colonie inglesi del Nord america sono in espansione demografica.• Restano molto diversificate come origini della popolazione, religione, economia ed organizzazione politica.• L’amministrazione: è in mano ad assemblee elettive. Il controllo inglese, molto blando, è affidata a un governatore quasi sempre di nomina regia.
    • Le colonieColonie del nord: Massachussetts, Rhode Island, Connecticut, New Hampshire• Abitate da inglesi, di tradizioni religiose puritane• Piccola proprietà terriera, cantieristicaColonie centrali: New York, Pennsylvania, Delaware, New Jersey• Popolazione di immigrati mista (inglesi, olandesi, tedeschi, svedesi).• Diverse religioni• Urbanizzazione (Philadelphia, New York)Colonie del sud: Virginia, Nort e South Carolina, Georgia, Maryland• Abitate da inglesi, di religione anglicana.• Latifondismo (tabacco, cotone) e schiavitù
    • Rapporti economici• In teoria l’economia delle colonie doveva essere asservita a quella della madrepatria:  Le colonie potevano commerciare solo con l’Inghilterra;  non potevano avviare attività manifatturiere.• Nei fatti il governo inglese tollerava il contrabbando degli americani con le vicine colonie francesi e olandesi
    • Bilancia Commerciale• Colonie: fonte materie priome e mercato per le merci inglesi• Esportazioni colonie in Gran Bretagna:  1747: 700.000 Sterline  1765: 1.500.000 di Sterline• Importazioni colonie dalla Gran Bretagna:  1747: 900.000 Sterline  1765: 2.000.000 Sterline• Deficit commerciale delle colonie
    • Le origini del contrasto• Nel 1760 diviene re, l’autoritario Giorgio III di Hannover (†1820)• Dopo la vittoria sui francesi nella guerra dei sette anni (1763) l’Inghilterra vuol far pagare ai coloni i costi della loro difesa:  Debito inglese: 137 MLN di Sterline su un bilancio dello stato di 8 MLN annui  Costo controllo militare territorio: 400.000 steline all’anno  E’ impedita l’espansione nei territori a Ovest degli Appalachi ceduti dalla Francia.  Si introducono nuove tasse: (sullo Zucchero, bollo sulle stampe)
    • Tasse e rappresentanza Principio Chiave: No Taxation, Whitout Rapresentazion• I coloni organizzano la protesta. Oltre alle singole tasse si contesta il diritto del Parlamento inglese (che loro non eleggono) a legiferare sulle colonie.• Il parlamento abolisce le tasse sgradite, ma ribadisce il suo diritto ad emetterle.• Nel 1773 concede alla Compagnia delle Indie il monopolio del commercio del tè.
    • 16/12/1763: “Boston tea party”.I “Figli della libertà” distruggonoun carico di tè inglese nel porto diBoston.
    • I Congressi continentali• Londra risponde con severe restrizioni (“intollerable acts”).• I rappresentanti dei coloni si radunano nei “Congressi Continentali” a Filadelfia (dal 1774):  Si verificano scontri armati con gli inglesi: i coloni affidano a Giorgio Washington l’organizzazione di un esercito.  I Coloni tentano la trattativa, ma Giorgio III li accusa di ribellione.
    • Dichiarazione di indipendenza 4 luglio 1776• Redatta da Thomas Jefferson• Fondata sulla teoria contrattualistica dello stato di Locke• Tutti gli uomini sono creati uguali e sono dotati di diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità• Compito dei governi: garantire a a tutti il pieno esercizio di questi diritti• Quando un governo opera in contrasto con questi fini, è diritto del popolo abolirlo
    • La Dichiarazione di Indipendenza (4 luglio 1776)Quando nel corso di eventi umani, sorge la necessità che un popolo sciolga i legami politiciche lo hanno stretto ad un altro popolo ed assuma tra le potenze della terra lo stato dipotenza separata ed uguale a cui le Leggi della Natura e del Dio della Natura gli dannodiritto, un conveniente riguardo alle opinioni dellumanità richiede che quel popolo dichiarile ragioni per cui è costretto alla secessione.Noi riteniamo che sono per se stesse evidenti queste verità: che tutti gli uominisono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabilidiritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e la ricerca della Felicità cheper garantire questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi chederivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogniqualvolta una qualsiasi forma di governo tende a negare questi fini, il popolo hadiritto di mutarla o abolirla e di istituire un nuovo governo fondato sutali principi e di organizzarne i poteri nella forma che sembri al popolo meglio atta aprocurare la sua Sicurezza e la sua Felicità.
    • Thomas Jefferson Dichiarazione Indipendenza: testo originale e immagine evento
    • La guerra di Indipendenza• Pur motivati e conoscitori del terreno, i coloni sono militarmente inferiori agli inglesi, ben organizzati ed equipaggiati.• La causa americana trova però simpatie: dall’estero giungono volontari e dal 1778 intervengono Francia e Spagna.• Di fronte all’allargarsi della guerra e alla sconfitta di Yorktown (1781) gli inglesi cedono.
    • Battaglia di YorktownLa resa del generale inglese Lord Cornwallis alle forze francesi e aericane il 19 ottobre1781 dopo la battaglia di Yorktown. Fu l’ultima battaglia della rivoluzione americana econtribuì alal definitiva vittoria contro gli inglesi
    • ImmaginiGeorge Washington Filatrici Filadelfia consegnano la bandiera con 13 stelle a Washington
    • Gli Stati Uniti• I coloni ottengono l’indipendenza e i territori dell’Ovest (Versailles, 1783).• Venuto meno il nemico, sorgono dissensi tra le ex- colonie, divenute stati, sul modo di realizzare la federazione.• La Convenzione di Filadelfia (1787):  crea la nuova Repubblica Federale Presidenziale.  i nuovi territori i divisi in zone che diverranno stati, con pari dignità, rispetto ai 13 originari, una volta raggiunti i 60.000 abitanti.
    • Federazione/ Confederazione• Confederazione:  Associazione di stati sovrani che detengono la maggior parte del potere;  Una parte dei poteri è ceduta ad organi confederali che non esercitano direttamente la sovranità sui cittadini  Stati confederati mantengono la propria sovranità, confederazione soggetto politica estera  Quindi: prevale autonomia/indipendenza singoli stati• Federazione:  Stato unitario, cittadini soggetti sia a poteri federali che dei singoli stati;  Sovranità singoli stati limitata, prevalgono poteri stato federale  Solo stato centrale (federale) è soggetto diritto internazionale e esercita la politica estera  Quindi: prevale sovranità stato federale su autonomia singoli stati
    • Conflitto Politico – Le Cause• Divisione Nord – Sud:  Stati Nord: commercio, industria, urbanizzazione;  Necessità di uno stato centrale forte e protezionismo; Sud:  piantagione schiavista e commercio;  Necessità liberismo per favorire esportazione cotone e tabacco;• Divisione est/ovest  Linea divisoria monti Allegheny- Appalachi  Coloni: conquista west, individualismo, anarchismo;  Grandi gruppi est: finanziamento e controllo colonizzazione e sfruttamento nuove risorse• Federalismo: stati centro-nord e est• Confederali: stati sud, ovest
    • La costituzione degli USA Principio fondamentale: divisione dei poteri• Esecutivo: Presidente eletto dal popolo:  Sistema grandi elettori;  4 anni Legislativo: Congresso composto di:  Camera dei rappresentanti: eletta in proporzione alla popolazione  Senato: ogni stato ha 2 senatori• Giudiziario: Corte suprema, 9 membri di nomina presidenziale.• Competenze federali: difesa, moneta, fisco, commercio, immigrazione.• Emendamenti del 1791: nuovi articoli che garantiscono i diritti fondamentali degli individui (libertà di culto, stampa, parola, iniziativa economica).
    • Lo sterminio dei pellirosse LA DIMINUZIONE DEGLI INDIANI PELLIROSSE.5.000.0004.000.0003.000.0002.000.0001.000.000 0 1830 1900 indiani