Citizens & journalism

  • 528 views
Uploaded on

Workshop «Cronaca dell'emergenza e giornalismo partecipativo», 26 aprile 2012 - Extended Version -

Workshop «Cronaca dell'emergenza e giornalismo partecipativo», 26 aprile 2012 - Extended Version -

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
528
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
3

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Il mondo accade perche’ lo si comunica. Umberto Galimberti «Citizens & Journalism» From Social Media to Social Resilience ELENA RAPISARDI FESTIVAL DEL GIORNALISMO | PERUGIA | 26 APRILE 2012
  • 2. Testo I RISCHI CAMBIANO
  • 3. IL WEB CAMBIA LA COMUNICAZIONE http://www.flickr.com/photos/photodavid/
  • 4. IL WEB CAMBIA L’EMERGENZAAulla, 28/10/2011 | photo elena rapisardi
  • 5. L’ERA DEI CITTADINI SENSORI
  • 6. Flusso Allerta [livello medio] Centri di DATI Monitoraggio PC PC Provinciale Regionale PC Cittadini Media Locale
  • 7. Flusso Allerta [livello alto] Centri di DATI Monitoraggio PC PC Provinciale Regionale PC Locale Cittadini a rischio Media
  • 8. «with advances intechnology, the gapbetween professionals andamateurs has narrowed,paving the way forcompanies to takeadvantage of the talent ofthe public.» Darren Gilbert <p>The Crowd</p>
  • 9. Appartenenze sociali Strutture del Cittadini Soccorso Imprese Protezione Civile (coordinamento) Centri Monitoraggio Media Comunità Volontariato Scientifica
  • 10. Richard Stacy | www.richardstacy.com 100% Controllato da stakeholders/customersGLI ASSETS DEL MONDO POST-GUTEMBERG Community Conversation Content 100% controllato da te/istituzione/organizzazione/....
  • 11. Il mondo Web 2.0The wealth of networks:how social productiontransforms markets andfreedom. Yochai Benkler. The post-Gutemberg revolution is «The end of institutionalised mediation models». Richard Stacy
  • 12. Web 2.0 Key Words #share #collaborate #communicate #cooperate #support #include - e.g. #diversity
  • 13. SWOT: Web 2.0 and Risks Punti di Forza Punti di debolezza «Web Divide» Vincoli Sociali Locali Approccio CondivisoOpportunità Global Social Networks Technology Innovation Domanda di consocenza sui Rischi Open Source & Free SW Bassa Alfabetizzazione Scientifica Coinvolgimento dei Volontari Low Budget Web 2.0 Community Free web 2.0 platforms Modelli Istituzionalizzati dei Dati Bassa Alfabetizzazione al Web Modelli di dati dal basso Past DependenciesMinacce Crowdsourcing - Cittadinanza Attiva Collaborazione Scarsa o Assente Affidabilità e Validità Resistenza al Cambiamento Domanda di Conoscenza Scientifica Spettacolarizzazione Élites Scientifiche e di Esperti Errata percezione del rischio
  • 14. L’ESPERIENZA SUL CAMPO
  • 15. Twitter Stream 11/06/2011Cittadini
  • 16. Crowdmap 11/06/2011Cittadini
  • 17. Azioni | CrowdsourcingComunità Scientifica | Soccorso LAT & LONG GPS - Tablet Mappa Foto Condivisa GPS - Tablet
  • 18. Azioni | Crisis mappingProtezione civile | COCMappa manuale [Antonio Campus COI Bassa Val di Cecina]
  • 19. Azioni | CrowdsourcingComunità Scientifica | Media | Cittadini
  • 20. Katsushika Hokusai 1831iRESILIENCE
  • 21. ResilienzaCollaboration Preparedness #parolechiave
  • 22. fenomeno naturalerischioemergenza
  • 23. fenomeno naturalerischioemergenza
  • 24. Ambiguità Semantica sciata galattica a #marilleva! una #neve da paura! #firenze #neve rischio imminente area mugello.
  • 25. The SMEM ManifestoProposta di un modello di comunicazione social peri rischi e le emergenze. SMEMessage mette in relazione SMEMessage risponde alle domande «Perché, Cosa, Dove e Quando» SMEMessages sono i segnali emessi dai «sensori» di emergenza e rischio. SMEMessage è resilienza http://www.socialmediaemergencymanager.com/the-smem-manifesto-1-1/
  • 26. The SMEMessages classe di messaggi sociali in caso di rischio e emergenza usabili & espliciti semanticamente affidabili geo-accurate resilienti
  • 27. L’emergenza è o fa #notizia? informazione cronaca divulgazione documento conoscenza tempo tempodi emergenza ordinario sensazionalismo edutainment giudizio/allarmismo apprendimento spettacolarizzazione
  • 28. L’emergenza è o fa #notizia? informazione cronaca divulgazione documento conoscenza tempo tempodi emergenza ordinario sensazionalismo edutainment giudizio/allarmismo apprendimento spettacolarizzazione
  • 29. Informazione Resiliente? #IGNAZ #Hannibal Lucia e non Lucy, Ignaz e non Hannibal - La depressione chiamata Lucy da molti giornalisti e televisioni fu denominata dallUniversità di Berlino“Lucia”, allo stesso modo lalta pressione denominata da diversi mass media “Hannibal”, in realtà è stata denominata dallateneo tedesco “Ignaz”.
  • 30. Informazione Resiliente? #IGNAZ #Hannibal Lucia e non Lucy, Ignaz e non Hannibal - La depressione chiamata Lucy da molti giornalisti e televisioni fu denominata dallUniversità di Berlino“Lucia”, allo stesso modo lalta pressione denominata da diversi mass media “Hannibal”, in realtà è stata denominata dallateneo tedesco “Ignaz”.
  • 31. Social Resilience = Commons #ignaz SMEMessages collaboration open data Climascopio [Lamma - Ibimet]
  • 32. E ORA?
  • 33. Il Disastro è un ciclo THE DISASTER CYCLE
  • 34. Ecosistema* Risk & Emergency 2.0? web/mobile Istituzioni Communications Volontari web/mobile web/mobile Ma ss ne na red gem pa RISKS ent Pre Relief Media Cittadini web/mobile* cfr. Maurizio Napolitano, Elena Rapisardi
  • 35. La sfida: Citizens as Sensors PersoneUtentiCitadiniVolontari.....partecipazione «emozionale» collaborazione proattiva
  • 36. FrameHyogo Framework for ActionGlobal Platform for DisasterReductionGlobal Risk Forum, DAVOSCitizens as Sensors[Goodchild]“Disaster Relief 2.0”, UNFoundation, VodaphoneFoundation, HarvardHumanitarian Initiative, OCHAOnegeologyInternational Conference onEarly Warning
  • 37. Attori comunità scientifica web 2.0 = enablercontinuum esperti istituzioni media cittadini [sensori]
  • 38. Building Blocks Geoscienze Emergency Management Mapping Comunicazione
  • 39. Ecosistema* Informazione Communications geolocalization crowdsourcing s Ma es dn na are ge ep me Risk Pr nt Relief tag & taxonomy open data* cfr. Maurizio Napolitano, Elena Rapisardi
  • 40. Rethinking the Framework Istituzioni Volontari Modellli Organizzativi Processi & Procedure SKA & Ruoli Media Cittadini
  • 41. StrumentiConoscenzaPlain LanguageCollaborationOpen DataMapping and NeogeographyAlfabetizzazione WebEmergency Information ManagementTeam MultiskillingNetworking
  • 42. Flusso Informazione 2.0 Strutture Cittadini del Sensori Soccorso Imprese Protezione Civile (coordinamento) OPEN Data/Info Centri Monitoraggio Media Comunità Volontariato Scientifica
  • 43. Do you«Resilience»?
  • 44. elena rapisardi e.rapisardi@gmail.com @erapisardi Università di Torino Department of Earth Sciences