Madrid,Barcellona, Siviglia

915 views
599 views

Published on

Realizzato da Martina Sala e Gabriele Rocchi della classe 2E.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
915
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Madrid,Barcellona, Siviglia

  1. 1. Madrid, Barcellona e Siviglia
  2. 2. Madrid• Madrid è la capitale della Spagna ed è anche una delle città più belle d’Europa. E famosa per i suoi monumenti e per la sua storia ma anche per la sua economia che è sempre in crescita.
  3. 3. Cosa bisogna visitare a Madrid?• Madrid possiede numerosi monumenti, ma i più visitati sono:• Il Palazzo reale, La Puerta del Sol, Plaza Mayor, el parque del Retiro, Museo del Prado e il museo Reina Sofia.Palazzo Reale Plaza Mayor Parco del Retiro
  4. 4. Economia• Negli ultimi anni, alle tradizionali attività amministrative e finanziarie si sono unite altre attività legate al turismo, alla cultura ed al divertimento; il culmine di questo processo si è avuto con la nomina di Madrid come capitale europea della cultura.
  5. 5. Da dove nasce il nome Madrid???Il nome registrato più antico della città è Magerit, che deriva dal nome di una fortezza costruita sul fiume Manzanarre, nel IX secolo, e significa "Luogo di abbondante acqua...". A partire da Filippo II, la storia di questa città è stata intimamente condizionata da una costante ricerca di riserve di acqua potabile. Fino ad allora, il sistema tradizionale di approvviggionamento consisteva nello scavo di pozzi per accedere allacqua contenuta nel sottosuolo e, successivamente, nello sfruttamento dei corsi dacqua prossimi a Madrid. A poco a poco, per via del notevole incremento della popolazione, si rese necessario scavare gallerie sotterranee, le cosiddette condutture dellacqua, per trasportare questa risorsa dalle falde acquifere ai pozzi della città. Fino alla metà del XVIII secolo, lapprovviggionamento di acqua alle case private era a carico dei proprietari o dei loro servitori. Solo alcuni palazzi e conventi avevano fonti o pozzi nel proprio terreno.
  6. 6. BarcellonaStoricamente leconomia Barcellonese si è basata sul commercio attraverso il suo porto, il settore industriale iniziò a prendere peso durante il XIX secolo a partire dalla rivoluzione industriale, specialmente il settore tessile per svilupparsi successivamente allindustria editoriale, chimica, farmaceutica, automobilistica, logistica ed elettronica, fino a trasformare la provincia di Barcellona nella principale zona industriale della Spagna.
  7. 7. LeconomiaLeconomia della città si specializzò così nel commercio, nella ristorazione e soprattutto nel turismo, che negli ultimi anni è cresciuto enormemente in città; il turismo è diventato per la città una delle principali fonti economiche.
  8. 8. Il porto di BarcellonaAncora oggi il porto di Barcellona è uno dei motori economici della città, si è trasformato negli ultimi anni in uno dei più grandi porti del Mediterraneo per tonnellaggio di mercanzie e numero di container permettendo di esportare la produzione industriale e importare i materiali primi o semilavorati. È anche il primo porto del Mediterraneo e il quinto nel mondo per numero di navi da crociera, dalle sue banchine passano fino a due milioni di passeggeri allanno.
  9. 9. Le nuove infrastrutture:la ferroviaNei primi mesi del 2008 è stata inaugurata anche la linea ferroviara ad alta velocità tra Madrid e Barcellona. La linea dellalta velocità sarà prolungata fino alla frontiera francese, dove potrà connettersi con lattuale rete ferroviara francese. Questa linea è costruita per permettere un uso misto, sia di treni passeggeri che di treni merci, permettendo così una connessione ferroviaria rapida ai passeggeri e una traffico mercantile con il resto dEuropa delle merci giunte nel porto.
  10. 10. La fiera di BarcellonaLa Fiera di Barcellona , organizza numerose esposizioni, saloni congressi e fiere per professionisti, alcune di queste sono tra le più importanti in Spagna e in Europa , con più di 3.5 milioni di visitatori annuali, che generano una grande giro daffari per il settore alberghiero e ristoratore.
  11. 11. Cosa bisogna visitare di Barcellona?Barcellona ha molte cose da vedere ma le più interessanti sono:Le ramblas,la Sagrada familia (di Antonio Gaudì),i museiDella Fundaciò Joan Mirò, il museo di Picasso e il museo nazionale dell’ arte catalana. Le ramblas Sagrada familia Museo Picasso
  12. 12. SivigliaSiviglia si trova nella regione di Andalusia, nel sud della Spagna. Sorge lungo il fiume Guadalquivir ed è anche essa una delle città più belle della Spagna insieme a Madrid e a Barcellona.
  13. 13. Arena della Real MaestranzaLArena dei Tori di Siviglia è uno dei luoghi più prestigiosi della tauromachia. Fu costruita nel XVIII secolo e restaurata verso la metà del XIX secolo. Dopo quella di Ronda, è la più antica del mondo e anche una delle più grandi con una capienza di 12.500 posti. Al suo interno è ospitato un museo che ripercorre la storia taurina di Siviglia che è antica e illustre, avendo la sua arena ospitato i più grandi toreri di tutti i tempi. Le corride iniziano durante le festività pasquali e durano fino al mese di ottobre.
  14. 14. Per cosa è famosa Siviglia?Siviglia possiede molti monumenti fatti costruire dagli Arabinel medioevo. Nella regione di Andalusia nacque e il flamenco. Torre dell’ oro
  15. 15. Cose che sono successe a Siviglia nel XVII secoloTre fatti importanti segnarono il XVII secolo quali la peste del 1649, che ridusse di metà la popolazione cittadina, lilluminazione delle zone più importanti della città con lampade ad olio e limpantanamento del Guadalquivir che dal 1680 non fu più navigabile, determinando il trasferimento della flotta delle Indie e della Casa de Contratación nel porto di Cadice agli inizi del XVIII secolo.
  16. 16. La Cattedrale di SivigliaLa Cattedrale di Siviglia è la più grande della Spagna e la terza del mondo cristiano dopo San Pietro a Roma e Saint Paul a Londra e ciò rispecchia bene lambizione e lentusiasmo di coloro che ne progettarono la costruzione verso la fine del XIV secolo quando la città era una delle più importanti dEuropa.
  17. 17. Qual è la specialità dell’ Andalusia?La specialità dell’ Andalusia è il GAZPACHO. Esso è a base di pomodori e viene mangiato freddo, perché in Andalusia fa molto caldo. E’ anche un piatto tipico di Siviglia. IL GAZPACHO
  18. 18. Lavoro realizzato da Gabriele Rocchi e Martina Sala II E

×