SlideShare a Scribd company logo
Gianni Clocchiatti
Intelligenza Artificiale
Machine learning e Formazione
Coach e formatore
AI
apprendimento automatico, generativo,
conversazionale: per la prima volta
possiamo dialogare con qualcosa che
non è umano*.
* Nota: ciò che diciamo rischia di essere superato mentre lo diciamo
Nell’ambito della formazione aziendale l’AI può essere
utilizzata per personalizzare l’apprendimento, fornire feedback
automatizzati, analizzare grandi quantità di dati per
identificare modelli di apprendimento e migliorare la
pianificazione e la gestione dei corsi di formazione aziendali.
Risulta efficace nell’assimilazione di conoscenze e competenze
che richiedono una dedizione costante (best practices interne,
know how tecnico, Academy aziendali).
1.Utilizzo del linguaggio naturale
2.Accelerazione delle competenze
3.Identificazione e creazione di contenuti personalizzati
4.Laboratori virtuali
5.Creazione di survey, test e verifiche dinamiche e interattive
6. Implementazione di nuove tecniche di formazione
7. Implementazione di People analytics
I vantaggi dell’AI nella formazione aziendale
Fonte: G. Clocchiatti, Come si diventa formatori? - Franco Angeli 2024
Le competenze non cognitive indicano le abilità umane e sociali non legate
alla cognizione, ma necessarie allo sviluppo (capacità di gestione dello stress,
empatia, problem solving, motivazione, proattività), sono abilità
psicologiche che consentono di sviluppare un approccio positivo e funzionale
nella vita quotidiana. Sono così raggruppate:
1. Il carattere e la personalità: apertura mentale, consapevolezza,
coscienziosità che possono essere migliorate attraverso interventi educativi.
2. L’atteggiamento: ottimistico e funzionale allo sviluppo di comportamenti
positivi che possono essere allenati con la formazione in gruppo.
3. La motivazione: la capacità di sapersi motivare sulle sfide quotidiane,
l’essere in grado di trovare la motivazione dentro di sé e non solo attraverso
premi o punizioni, che può consolidarsi attraverso percorsi di sviluppo
personale.
Area coperta
anche dall’AI
Fonte: G. Clocchiatti, Come si diventa formatori? - Franco Angeli 2024
Area coperta
anche dall’AI
Fonte: G. Clocchiatti, Come si diventa formatori? - Franco Angeli 2024
Area coperta
anche dall’AI
Fonte: G. Clocchiatti, Come si diventa formatori? - Franco Angeli 2024
Le qualità umane di un formatore
• la passione
• l’aver cura dell’altro
• il senso di responsabilità
• la dimensione etica
Le dieci soft skills per il futuro
• Sense making
• Intelligenza sociale
• Pensiero innovativo
• Competenze interculturali
• Pensiero “computazionale”
• Alfabetizzazione sui nuovi media
• Interdisciplinarietà
• Approccio “design”
• Gestione del carico cognitivo
• Collaborazione virtuale
Fonte: Institute for the future
L’apprendimento ibrido
Mentre l'AI e il machine learning offrono strumenti per una
personalizzazione e un supporto scalabili ed efficienti, il formatore
porta altri contributi irrinunciabili (empatia, supporto,
comprensione, guida personale).
L'apprendimento ibrido si avvale della sinergia tra questi due
contributi, sfruttando le potenzialità della tecnologia per
amplificare l'impatto dell’attività umana, senza sostituirla,
mantenendo un equilibrio che valorizza sia l'innovazione
tecnologica sia l'insostituibile contributo umano.
Il contributo dell'AI e del machine learning
- Personalizzazione basata sui dati: Le tecnologie basate sull'AI
possono analizzare grandi volumi di dati personalizzando
l'apprendimento in base alle performance e alle preferenze degli
allievi, cosa che può essere difficile fare da parte dei formatori.
- Disponibilità e assistenza h24: Forniscono supporto e risorse
didattiche accessibili in qualsiasi momento, superando i limiti fisici
e temporali che caratterizzano l'insegnamento tradizionale.
- Feedback obiettivo e continuo: L'AI può offrire valutazioni e
feedback immediati basati sul rendimento degli allievi facilitando
un apprendimento iterativo e continuo.
Il contributo del Formatore
- Empatia e connessione personale: I formatori possono stabilire un
legame emotivo, comprendendo e rispondendo alle esigenze
individuali degli allievi.
- Adattabilità al contesto: Sono capaci di adattare l'insegnamento in
tempo reale basandosi su feedback non verbali, sulla complessità
delle interazioni e delle dinamiche di gruppo, cose che le macchine
faticano a cogliere.
- Guida e mentorship: Offrono orientamento, supporto morale e
mentorship basati sull'esperienza che vanno oltre la semplice
trasmissione di conoscenze, e affrontano aspetti più ampi dello
sviluppo personale e professionale degli allievi.
In conclusione, la corretta impostazione di un progetto di
formazione con l’utilizzo dell’AI richiede una pianificazione attenta e
non comune rispetto al tradizionale lavoro, considerando gli obiettivi
specifici, la gestione dei dati e della privacy, il costante aggiornamento
tecnologico, la progettazione dell’interfaccia utente, la valutazione
dell’adeguatezza ed il supporto agli utenti. L’efficacia dell’AI dipende
infine da quante persone la utilizzano effettivamente.
L’AI non sostituirà del tutto i formatori, non garantirà
l’automazione dei processi, non sarà la soluzione
magica che risolve i problemi della formazione.
«Io ne ho viste cose che voi umani non
potreste immaginarvi: navi da combattimento
in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e ho
visto i raggi B balenare nel buio vicino alle
porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti
andranno perduti nel tempo, come lacrime
nella pioggia. È tempo di morire».
Roy Batty, Blade runner di Ridley Scott, 1982 (Do Androids Dream of Electric
Sheep? di Philip K. Dick).
GRAZIE

More Related Content

Similar to Gianni Clocchiatti, Consulente per l’innovazione e la creatività d’impresa, Formatore, Coach e Scrittore – “AI e machine learning nella formazione aziendale”

L@mpedusa Digitale
L@mpedusa Digitale L@mpedusa Digitale
L@mpedusa Digitale
MIUR
 
PROSPER - Module 3 - Unit 4 - Approcci creativi per una migliore inclusività ...
PROSPER - Module 3 - Unit 4 - Approcci creativi per una migliore inclusività ...PROSPER - Module 3 - Unit 4 - Approcci creativi per una migliore inclusività ...
PROSPER - Module 3 - Unit 4 - Approcci creativi per una migliore inclusività ...
caniceconsulting
 

Similar to Gianni Clocchiatti, Consulente per l’innovazione e la creatività d’impresa, Formatore, Coach e Scrittore – “AI e machine learning nella formazione aziendale” (20)

Competenze per la società della conoscenza e nuove tecnologie di rete
Competenze per la società della conoscenza e nuove tecnologie di reteCompetenze per la società della conoscenza e nuove tecnologie di rete
Competenze per la società della conoscenza e nuove tecnologie di rete
 
Competenze per la società della conoscenza e nuove tecnologie di rete
Competenze per la società della conoscenza e nuove tecnologie di reteCompetenze per la società della conoscenza e nuove tecnologie di rete
Competenze per la società della conoscenza e nuove tecnologie di rete
 
L@mpedusa Digitale
L@mpedusa Digitale L@mpedusa Digitale
L@mpedusa Digitale
 
Ambienti di apprendimento
Ambienti di apprendimentoAmbienti di apprendimento
Ambienti di apprendimento
 
Lido del faro competenze 2015
Lido del faro competenze 2015Lido del faro competenze 2015
Lido del faro competenze 2015
 
Presentazione AD Mind 2012
Presentazione AD Mind 2012Presentazione AD Mind 2012
Presentazione AD Mind 2012
 
Competenze e crosscurricular
Competenze e crosscurricularCompetenze e crosscurricular
Competenze e crosscurricular
 
Traccia pubblicazione intervista Aif Emanuel Benedetti
Traccia pubblicazione intervista Aif Emanuel BenedettiTraccia pubblicazione intervista Aif Emanuel Benedetti
Traccia pubblicazione intervista Aif Emanuel Benedetti
 
Il Piano Nazionale Scuola Digitale
Il Piano Nazionale Scuola DigitaleIl Piano Nazionale Scuola Digitale
Il Piano Nazionale Scuola Digitale
 
Relazione Almonti Social Media Experience
Relazione Almonti Social Media ExperienceRelazione Almonti Social Media Experience
Relazione Almonti Social Media Experience
 
Lateral training
Lateral trainingLateral training
Lateral training
 
Formazione larino
Formazione larinoFormazione larino
Formazione larino
 
Glaux Formazione
Glaux FormazioneGlaux Formazione
Glaux Formazione
 
Formare alle competenze attraverso il networking tra università e aziende
Formare alle competenze attraverso il networking tra università e aziende  �Formare alle competenze attraverso il networking tra università e aziende  �
Formare alle competenze attraverso il networking tra università e aziende
 
Microlearning: rendere essenziale il contenuto per amplificare l’esperienza d...
Microlearning: rendere essenziale il contenuto per amplificare l’esperienza d...Microlearning: rendere essenziale il contenuto per amplificare l’esperienza d...
Microlearning: rendere essenziale il contenuto per amplificare l’esperienza d...
 
PROSPER - Module 3 - Unit 4 - Approcci creativi per una migliore inclusività ...
PROSPER - Module 3 - Unit 4 - Approcci creativi per una migliore inclusività ...PROSPER - Module 3 - Unit 4 - Approcci creativi per una migliore inclusività ...
PROSPER - Module 3 - Unit 4 - Approcci creativi per una migliore inclusività ...
 
Digital learning: l’uso efficace della tecnologia a supporto dell’esperienza ...
Digital learning: l’uso efficace della tecnologia a supporto dell’esperienza ...Digital learning: l’uso efficace della tecnologia a supporto dell’esperienza ...
Digital learning: l’uso efficace della tecnologia a supporto dell’esperienza ...
 
Presentazione SQcuola di Blog - parte 3 piano didattico
Presentazione SQcuola di Blog - parte 3 piano didatticoPresentazione SQcuola di Blog - parte 3 piano didattico
Presentazione SQcuola di Blog - parte 3 piano didattico
 
Geronimo ec14
Geronimo ec14Geronimo ec14
Geronimo ec14
 
Apprendere Per La Competenza
Apprendere Per La CompetenzaApprendere Per La Competenza
Apprendere Per La Competenza
 

More from Associazione Digital Days

More from Associazione Digital Days (20)

Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...
Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...
Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...
 
Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...
Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...
Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...
 
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...
 
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”
 
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...
 
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...
 
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...
 
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...
 
Damiano Gui professore presso @IED Torino, “Agent Anatomy Canvas – Un framewo...
Damiano Gui professore presso @IED Torino, “Agent Anatomy Canvas – Un framewo...Damiano Gui professore presso @IED Torino, “Agent Anatomy Canvas – Un framewo...
Damiano Gui professore presso @IED Torino, “Agent Anatomy Canvas – Un framewo...
 
Luca Celotto, Owner – “Fondi Europei: Strategie Vincenti per Start-up nel Lab...
Luca Celotto, Owner – “Fondi Europei: Strategie Vincenti per Start-up nel Lab...Luca Celotto, Owner – “Fondi Europei: Strategie Vincenti per Start-up nel Lab...
Luca Celotto, Owner – “Fondi Europei: Strategie Vincenti per Start-up nel Lab...
 
Giulia Pascuzzi – Coach & Business Leader – Parlare di diversità è davvero in...
Giulia Pascuzzi – Coach & Business Leader – Parlare di diversità è davvero in...Giulia Pascuzzi – Coach & Business Leader – Parlare di diversità è davvero in...
Giulia Pascuzzi – Coach & Business Leader – Parlare di diversità è davvero in...
 
Eleonora Sordella, Headhunter, Coach, Formatrice e Chiara Bonomi, Training De...
Eleonora Sordella, Headhunter, Coach, Formatrice e Chiara Bonomi, Training De...Eleonora Sordella, Headhunter, Coach, Formatrice e Chiara Bonomi, Training De...
Eleonora Sordella, Headhunter, Coach, Formatrice e Chiara Bonomi, Training De...
 
Enrico Busto, Strategic Technology Advisor fondatore di @Eticrea – “Reskillin...
Enrico Busto, Strategic Technology Advisor fondatore di @Eticrea – “Reskillin...Enrico Busto, Strategic Technology Advisor fondatore di @Eticrea – “Reskillin...
Enrico Busto, Strategic Technology Advisor fondatore di @Eticrea – “Reskillin...
 
Pamela Serena Nerattini, Consulente LinkedIn e HR – “Ascoltare per crescere i...
Pamela Serena Nerattini, Consulente LinkedIn e HR – “Ascoltare per crescere i...Pamela Serena Nerattini, Consulente LinkedIn e HR – “Ascoltare per crescere i...
Pamela Serena Nerattini, Consulente LinkedIn e HR – “Ascoltare per crescere i...
 
Mario Madafferi, Innovation Manager @Progesia SRL Società Benefit – “L’Integr...
Mario Madafferi, Innovation Manager @Progesia SRL Società Benefit – “L’Integr...Mario Madafferi, Innovation Manager @Progesia SRL Società Benefit – “L’Integr...
Mario Madafferi, Innovation Manager @Progesia SRL Società Benefit – “L’Integr...
 
Lucia Ferretti, Lead Business Designer; Matteo Meschini, Business Designer @T...
Lucia Ferretti, Lead Business Designer; Matteo Meschini, Business Designer @T...Lucia Ferretti, Lead Business Designer; Matteo Meschini, Business Designer @T...
Lucia Ferretti, Lead Business Designer; Matteo Meschini, Business Designer @T...
 
Edoardo Marrone, Direttore Commerciale di @Across- “Valorizzare il tesoro nas...
Edoardo Marrone, Direttore Commerciale di @Across- “Valorizzare il tesoro nas...Edoardo Marrone, Direttore Commerciale di @Across- “Valorizzare il tesoro nas...
Edoardo Marrone, Direttore Commerciale di @Across- “Valorizzare il tesoro nas...
 
Simone Bonamin, Partner di @Argo Business Solutions S.r.l. – “Online Brand Pr...
Simone Bonamin, Partner di @Argo Business Solutions S.r.l. – “Online Brand Pr...Simone Bonamin, Partner di @Argo Business Solutions S.r.l. – “Online Brand Pr...
Simone Bonamin, Partner di @Argo Business Solutions S.r.l. – “Online Brand Pr...
 
Luca Faccin, CEO @PerformancePPC – “Tool AI per migliorare i processi aziendali”
Luca Faccin, CEO @PerformancePPC – “Tool AI per migliorare i processi aziendali”Luca Faccin, CEO @PerformancePPC – “Tool AI per migliorare i processi aziendali”
Luca Faccin, CEO @PerformancePPC – “Tool AI per migliorare i processi aziendali”
 
Sara Sisti, Freelance AI & Software Developer, Artist – “AI as a Medium: Nuov...
Sara Sisti, Freelance AI & Software Developer, Artist – “AI as a Medium: Nuov...Sara Sisti, Freelance AI & Software Developer, Artist – “AI as a Medium: Nuov...
Sara Sisti, Freelance AI & Software Developer, Artist – “AI as a Medium: Nuov...
 

Gianni Clocchiatti, Consulente per l’innovazione e la creatività d’impresa, Formatore, Coach e Scrittore – “AI e machine learning nella formazione aziendale”

  • 1. Gianni Clocchiatti Intelligenza Artificiale Machine learning e Formazione Coach e formatore
  • 2. AI apprendimento automatico, generativo, conversazionale: per la prima volta possiamo dialogare con qualcosa che non è umano*. * Nota: ciò che diciamo rischia di essere superato mentre lo diciamo
  • 3. Nell’ambito della formazione aziendale l’AI può essere utilizzata per personalizzare l’apprendimento, fornire feedback automatizzati, analizzare grandi quantità di dati per identificare modelli di apprendimento e migliorare la pianificazione e la gestione dei corsi di formazione aziendali. Risulta efficace nell’assimilazione di conoscenze e competenze che richiedono una dedizione costante (best practices interne, know how tecnico, Academy aziendali).
  • 4. 1.Utilizzo del linguaggio naturale 2.Accelerazione delle competenze 3.Identificazione e creazione di contenuti personalizzati 4.Laboratori virtuali 5.Creazione di survey, test e verifiche dinamiche e interattive 6. Implementazione di nuove tecniche di formazione 7. Implementazione di People analytics I vantaggi dell’AI nella formazione aziendale
  • 5.
  • 6. Fonte: G. Clocchiatti, Come si diventa formatori? - Franco Angeli 2024
  • 7. Le competenze non cognitive indicano le abilità umane e sociali non legate alla cognizione, ma necessarie allo sviluppo (capacità di gestione dello stress, empatia, problem solving, motivazione, proattività), sono abilità psicologiche che consentono di sviluppare un approccio positivo e funzionale nella vita quotidiana. Sono così raggruppate: 1. Il carattere e la personalità: apertura mentale, consapevolezza, coscienziosità che possono essere migliorate attraverso interventi educativi. 2. L’atteggiamento: ottimistico e funzionale allo sviluppo di comportamenti positivi che possono essere allenati con la formazione in gruppo. 3. La motivazione: la capacità di sapersi motivare sulle sfide quotidiane, l’essere in grado di trovare la motivazione dentro di sé e non solo attraverso premi o punizioni, che può consolidarsi attraverso percorsi di sviluppo personale.
  • 9. Fonte: G. Clocchiatti, Come si diventa formatori? - Franco Angeli 2024
  • 10. Area coperta anche dall’AI Fonte: G. Clocchiatti, Come si diventa formatori? - Franco Angeli 2024
  • 11. Area coperta anche dall’AI Fonte: G. Clocchiatti, Come si diventa formatori? - Franco Angeli 2024
  • 12. Le qualità umane di un formatore • la passione • l’aver cura dell’altro • il senso di responsabilità • la dimensione etica
  • 13. Le dieci soft skills per il futuro • Sense making • Intelligenza sociale • Pensiero innovativo • Competenze interculturali • Pensiero “computazionale” • Alfabetizzazione sui nuovi media • Interdisciplinarietà • Approccio “design” • Gestione del carico cognitivo • Collaborazione virtuale Fonte: Institute for the future
  • 14. L’apprendimento ibrido Mentre l'AI e il machine learning offrono strumenti per una personalizzazione e un supporto scalabili ed efficienti, il formatore porta altri contributi irrinunciabili (empatia, supporto, comprensione, guida personale). L'apprendimento ibrido si avvale della sinergia tra questi due contributi, sfruttando le potenzialità della tecnologia per amplificare l'impatto dell’attività umana, senza sostituirla, mantenendo un equilibrio che valorizza sia l'innovazione tecnologica sia l'insostituibile contributo umano.
  • 15. Il contributo dell'AI e del machine learning - Personalizzazione basata sui dati: Le tecnologie basate sull'AI possono analizzare grandi volumi di dati personalizzando l'apprendimento in base alle performance e alle preferenze degli allievi, cosa che può essere difficile fare da parte dei formatori. - Disponibilità e assistenza h24: Forniscono supporto e risorse didattiche accessibili in qualsiasi momento, superando i limiti fisici e temporali che caratterizzano l'insegnamento tradizionale. - Feedback obiettivo e continuo: L'AI può offrire valutazioni e feedback immediati basati sul rendimento degli allievi facilitando un apprendimento iterativo e continuo.
  • 16. Il contributo del Formatore - Empatia e connessione personale: I formatori possono stabilire un legame emotivo, comprendendo e rispondendo alle esigenze individuali degli allievi. - Adattabilità al contesto: Sono capaci di adattare l'insegnamento in tempo reale basandosi su feedback non verbali, sulla complessità delle interazioni e delle dinamiche di gruppo, cose che le macchine faticano a cogliere. - Guida e mentorship: Offrono orientamento, supporto morale e mentorship basati sull'esperienza che vanno oltre la semplice trasmissione di conoscenze, e affrontano aspetti più ampi dello sviluppo personale e professionale degli allievi.
  • 17. In conclusione, la corretta impostazione di un progetto di formazione con l’utilizzo dell’AI richiede una pianificazione attenta e non comune rispetto al tradizionale lavoro, considerando gli obiettivi specifici, la gestione dei dati e della privacy, il costante aggiornamento tecnologico, la progettazione dell’interfaccia utente, la valutazione dell’adeguatezza ed il supporto agli utenti. L’efficacia dell’AI dipende infine da quante persone la utilizzano effettivamente. L’AI non sostituirà del tutto i formatori, non garantirà l’automazione dei processi, non sarà la soluzione magica che risolve i problemi della formazione.
  • 18. «Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia. È tempo di morire». Roy Batty, Blade runner di Ridley Scott, 1982 (Do Androids Dream of Electric Sheep? di Philip K. Dick).