Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

eLearning e recupero

4,434 views

Published on

Intervento al convegno SIe-L di Roma, 20 maggio 2008: "eLearning e recupero dei debiti formativi"

Published in: Education, Technology
  • Be the first to comment

eLearning e recupero

  1. 1. e-Learning e recupero dei debiti formativi Pierfranco Ravotto [email_address]
  2. 2. Debiti formativi e “recupero” D’Onofrio Berlinguer Aboliti gli esami di riparazione. Introdotti “interventi didattici ed educativi integrativi …” Introdotta la definizione di “debito formativo” Fioroni DM 80 - 3 ottobre 2007 + OM 92 - 5 novembre 2007 I debiti devono essere recuperati entro l’anno. Le scuole devono organizzare attività di recupero dopo la fine del 1° quadrimestre e in estate. Gelmini ?
  3. 3. Non solo “recupero” Accoglienza (motivazione e prerequisiti) Sostegno (superamento difficoltà) RECUPERO Verifica Sostegno (superamento difficoltà) RECUPERO Verifica Inizio anno 1° quadr. 2° quadr.
  4. 4. Non solo “trasmissione” Acquisizione di informazioni (fatti, regole, procedure, …) Rielaborazione (applicazioni pratiche, esercizi, progetti, ricerche) Autovalutazione (confronto fra gli obiettivi e le proprie acquisizioni)
  5. 5. Solo in presenza non è possibile <ul><li>Servirebbero corsi di almeno 15 ore in molte materie per ogni classe in più momenti dell’anno. </li></ul><ul><li>Non bastano le risorse economiche a disposizione. </li></ul><ul><li>Non basta il tempo degli studenti e degli insegnanti. </li></ul><ul><li>Non si riesce ad organizzarli adeguatamente nel periodo estivo (con impegni diversi da famiglia a famiglia, con gli esami di stato e le ferie dei docenti). </li></ul><ul><li>Non si riesce a proporre la necessaria personalizzazione/individualizzazione delle attività. </li></ul><ul><li>Non si riesce a garantire la pluralità di momenti formativi e si rischia di fermarsi a quello “trasmissivo”. </li></ul>
  6. 6. I vantaggi dell’e-Learning <ul><li>Superamento delle barriere di spazio. </li></ul><ul><li>Superamento delle barriere di tempo. </li></ul><ul><li>Adeguamento ai ritmi del singolo. </li></ul><ul><li>Personalizzazione del percorso di studio. </li></ul><ul><li>Attivazione di meccanismi di coinvolgimento attivo. </li></ul><ul><li>Assistenza individualizzata. </li></ul><ul><li>Confronto e sostegno del gruppo di pari. </li></ul><ul><li>Replicabilità </li></ul>
  7. 7. Gli studenti: nativi digitali Un bel videogioco Una chat con Messenger Una canzone da eMule Un filmino su YouTube
  8. 8. Gli studenti: nativi digitali Un bel videogioco Una chat con Messenger Una canzone da eMule Un filmino su YouTube Controllo in Moodle se ho compiti per domani Ahh, c’è il prof su Skype: gli chiedo …
  9. 9. Web 2.0 e risorse digitali
  10. 10. Un corso in Moodle
  11. 11. Un blog
  12. 12. Quale ruolo per lo studente?
  13. 13. Quale ruolo per lo studente?
  14. 14. Pennarelli e cellulari
  15. 15. eLearning per la scuola Nuovi strumenti per fare scuola in un modo nuovo. Strumenti aggiuntivi per la scuola tradizionale. Solo una “carrozza senza cavalli?”
  16. 16. Pierfranco Ravotto [email_address] www.pierfrancoravotto.ilcannocchiale.it Grazie dell’attenzione

×