Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

"Me dicen el clandestino"

280 views

Published on

Su selvaggi di ieri e di oggi, diritti, dignità. About barbarians, rights, dignity.
Presentazione del corso di formazione dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, Trento, 27 maggio 2016.

Published in: Law
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

"Me dicen el clandestino"

  1. 1. “Me dicen el clandestino” Avv. Nicola Canestrini Tra aspetti etici e limiti normativi della presa in carico dello straniero. Trento, 27 maggio 2016, Azienda provinciale per i servizi sanitari
  2. 2. il mito del selvaggio cattivo
  3. 3. “Feindstrafrecht” valore simbolico afflittività reale
  4. 4. rifugiato protezione sussidiaria protezione umanitaria? richiedente asilo
  5. 5. “chiunque, nel timore fondato di essere perseguitato per la sua razza, la sua religione, la sua cittadinanza, la sua appartenenza ad un determinato gruppo sociale o le sue opinioni politiche, si trova fuori dello Stato di cui possiede la cittadinanza e non può o, per tale timore, non vuole domandare la protezione di detto Stato” (art. 1, Convenzione Ginevra 1951) rifugiato asilo costituzionale?
  6. 6. “Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge.” (art. 10 Costituzione italiana) richiedente asilo
  7. 7. “cittadino di un paese terzo o apolide che non possiede i requisiti per essere riconosciuto come rifugiato ma nei cui confronti sussistono fondati motivi di ritenere che, se ritornasse nel paese di origine (o nel paese di domicilio se apolide), correrebbe un rischio effettivo di subire un grave danno” (art. 2, lett. g), D. Lgs. 251/2007) protezione sussidiaria
  8. 8. il rifiuto o la revoca del permesso di soggiorno non possono essere adottati se ricorrono “seri motivi, in particolare di carattere umanitario o risultanti da obblighi costituzionali o internazionali dello Stato italiano” (art. 5, comma 6, D.Lgs. 286/1998) protezione umanitaria
  9. 9. rifugiato / asilo* protezione sussidiaria protezione umanitaria protezione internazionale persecuzione? (razza, religione, cittadinanza, politica, …) grave danno? (conflitto armato, condanna a morte, tortura, …) altri motivi umanitari? (sfruttamento, tossicodipendenza, malattia, carestia, età, ..) ..riassumendo art. 3 CEDU e 39 reg. CEDU
  10. 10. procedura richiesta a Questura (luogo di domicilio) invio a Commissione territoriale (T.A.A.: Verona) audizione personale protezione internazionale, protezione sussidiaria, motivi umanitari ex art. 5 comma 6 D.lvo 286/98 oppure rigettando la domanda 30* giorni ricorso permesso di soggiorno (6 mesi o + )
  11. 11. il verbale di audizione l’onere della prova la decisione della Commissione in dettaglio fase amministrativa 30* giorni fase giurisdizionale il ricorso sentenza di primo grado appello Cassazione
  12. 12. il verbale di audizione: l’allegazione dei fatti
  13. 13. l’onere della prova documenti / testimonianze? NB: accesso agli atti
  14. 14. la decisione della Commissione
  15. 15. il ricorso 30* giorni effetto sospensivo effetto devolutivo no in pejus (si protezione o protezione “maggiore”)
  16. 16. firma qui
  17. 17. Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
  18. 18. The exercise of power and force is legitimized through security, thus hiding its violent character, as the expulsion and elimination of the enemy should take place in the name of protecting the life of the people. Susan Krassmann
  19. 19. “.. il reato (di clandestinità) non serve e intasa i Tribunali, ma è anche vero che c'è una percezione di insicurezza per cui questo percorso di cambiamento delle regole lo faremo tutti insieme senza fretta”
  20. 20. “Or l’Etat de droit, est un équilibre fragile entre respect des droits fondamentaux et sauvegarde de l’ordre public, équilibre protégé et contrôlé par des garanties juridictionnelles. L’état d’urgence lui, a pour objet d’autoriser ce que l’Etat de droit interdit.”
  21. 21. www.canestriniLex.com t @canestrinilex  g+ +canestrinilex f canestrinilex

×