Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
“Assolti. Ma forse sono
colpevoli”
Trial by media e giusto processo.
Avv. Nicola Canestrini
Verona, 16 settembre 2016
art. 21 Costituzione
«pietra angolare del
sistema democratico»
(Corte Costituzionale 19.02.1965, n.9; 17.4.1969, n.
84)
«f...
“le locali campagne di stampa e manifestazioni
di piazza non costituiscono di per sè una
turbativa sullo svolgimento del p...
“(l’) interesse mediatico, in larga parte ricercato, propiziato ed
utilizzato dalla stessa interessata, ha dato inusitato ...
Articolo 10 CEDU Libertà di
espressione
1. Ogni persona ha diritto alla libertà d’espressione. Tale diritto
include la lib...
“ c l a m o r o s e d e f a i l l a n c e s o
"amnesie" investigative e di
colpevoli omissioni di attività
d’indagine”
Cer...
Veronica Panarello (delitto Loris Stival)
omicidio 29 novembre 2014
8 dicembre 2014 s.i.t. Veronica Panarello
8 dicembre 2...
mostrare
efficienza
autopromozione
“sasso nello
stagno”
screditare avversario
"Non può tacersi che nell'attuale società
mediatica l'opinione pubblica tende ad
assumere come veri i fatti rappresentati
...
Direttiva (UE)
2016/343 sulla
Presunzione di
Innocenza standard
CEDU Fair
trial (art. 6)
“pietra angolare
del giusto proce...
The Court recalls that the presumption of innocence
enshrined in Article 6 § 2 is one of the elements of a fair
trial. It ...
“No one can seriously doubt,
however, that uninhibited prejudicial
pretrial publicity may destroy the
fairness of a crimin...
"It is of primary importance that public
statements do not prejudice a defendant’s
right to a fair trial.
The public inter...
www.canestriniLex.com
t @canestrinilex  g+ +canestrinilex f canestrinilex
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")

304 views

Published on

Slide del convengo veronese su giustizia mediatica e giusto processo.

Slides of the presentation about free trial vs. free press.

Published in: Law
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

"Assolti. Ma forse sonocolpevoli". ("Acquitted. But they may are guilty")

  1. 1. “Assolti. Ma forse sono colpevoli” Trial by media e giusto processo. Avv. Nicola Canestrini Verona, 16 settembre 2016
  2. 2. art. 21 Costituzione «pietra angolare del sistema democratico» (Corte Costituzionale 19.02.1965, n.9; 17.4.1969, n. 84) «fondamento della democrazia» (Corte cost. n. 172 del 1972) «il più alto, forse dei diritti fondamentali» (Corte cost. n. 138 del 1985) libera manifestazione del pensiero convenzioni internazionali art. 19 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo 1948 art. 10 CEDU art. 19 Patto internazionale sui diritti civili e politici 1966 art. 11 Carta dei diritti fondamentali dell’U.E.
  3. 3. “le locali campagne di stampa e manifestazioni di piazza non costituiscono di per sè una turbativa sullo svolgimento del processo, tale da determinare la rimessione ad altro giudice” “le campagne di stampa, quantunque accese, astiose e martellanti, o le pressioni dell'opinione pubblica non sono di per sè idonee a condizionare la libertà di determinazione del giudice, abituato ad essere oggetto di attenzione e critica senza che per ciò solo ne resti menomata la sua indipendenza di giudizio o minata la sua imparzialità” (Cass. pen. Sez. III, Ord., 04-06-2015, n. 23962 )
  4. 4. “(l’) interesse mediatico, in larga parte ricercato, propiziato ed utilizzato dalla stessa interessata, ha dato inusitato impulso ad iniziative processuali della difesa e degli stessi organi giudicanti, favorendo il massimo approfondimento di ogni aspetto del giudizio e dilatandone le dimensioni, nonostante l’opzione per il rito abbreviato, ben al di là di quelle di un normale giudizio celebrato con il rito ordinario. L’interesse mediatico, spontaneo o scientemente indotto, non si è, dunque, mai risolto in un decremento delle facoltà difensive della Franzoni ma, piuttosto, nel suo contrario, ampliandone gli spazi di garanzia e favorendo in massimo grado, per l’esaustività delle indagini espletate, la formazione e maturazione del convincimento dei giudicanti” (Cassazione penale, sez. I, 29 luglio 2008, n. 31456)
  5. 5. Articolo 10 CEDU Libertà di espressione 1. Ogni persona ha diritto alla libertà d’espressione. Tale diritto include la libertà (..) di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera.(..) 2. L’esercizio di queste libertà, poiché comporta doveri e responsabilità, può essere sottoposto alle formalità, condizioni, restrizioni o sanzioni che sono previste dalla legge e che costituiscono misure necessarie, in una società democratica, alla sicurezza nazionale, all’integrità territoriale o alla pubblica sicurezza, alla difesa dell’ordine e alla prevenzione dei reati, alla protezione della salute o della morale, alla protezione della reputazione o dei diritti altrui, per impedire la divulgazione di informazioni riservate o per garantire l’autorità e l’imparzialità del potere giudiziario.
  6. 6. “ c l a m o r o s e d e f a i l l a n c e s o "amnesie" investigative e di colpevoli omissioni di attività d’indagine” Certo, un inusitato clamore mediatico della vicenda (..) ha fatto sì che le indagini subissero un'improvvisa accelerazione, che, nella spasmodica ricerca di uno o più colpevoli da consegnare a l l ' o p i n i o n e p u b b l i c a i n t e r n a z i o n a l e , n o n h a certamente giovato alla ricerca della verità sostanziale, C a s s . p e n . S e z . V , Sent07-09-2015, n. 36080
  7. 7. Veronica Panarello (delitto Loris Stival) omicidio 29 novembre 2014 8 dicembre 2014 s.i.t. Veronica Panarello 8 dicembre 2014 arresto Veronica Panarello andata in onda 10 giugno 2015
  8. 8. mostrare efficienza autopromozione “sasso nello stagno” screditare avversario
  9. 9. "Non può tacersi che nell'attuale società mediatica l'opinione pubblica tende ad assumere come veri i fatti rappresentati dai media, se non immediatamente contestati: la verità mediatica, cioè quella raccontata dai media, si sovrappone, infatti, alla verità storica e si fissa nella memoria collettiva (..)". (Cassazione civile, Sezioni Unite, sentenza n. 6827/14) "Oggi lo scarto tra processo mediatico e penale sta creando fratture gravi. L’accusa apre un dialogo tra con la stampa e la cosiddetta ”gente”. Fino a che il pm, anziché intessere il dialogo con i protagonisti del processo e lo fa con i media e con la gente, si allargherà sempre di più un nucleo opaco. Non si può approfittare della lunghezza delle indagini preliminari e dell’ipotesi di accusa che si incista nella pubblica opinione." (Giovanni Canzio, Presidente di Corte d'Appello di Milano, 28 novembre 2014) “Il giornalista (..) rispetta sempre e comunque il diritto alla presunzione di non colpevolezza (e) nelle trasmissioni televisive cura che risultino chiare le differenze fra documentazione e rappresentazione, fra cronaca e commento, fra indagato, imputato e condannato, fra pubblico ministero e giudice, fra accusa e difesa, fra carattere non definitivo e definitivo dei provvedimenti e delle decisioni nell’evoluzione delle fasi e dei gradi dei procedimenti e dei giudizi. “(Testo unico dei doveri del giornalista, in vigore dal 3 febbraio 2016)
  10. 10. Direttiva (UE) 2016/343 sulla Presunzione di Innocenza standard CEDU Fair trial (art. 6) “pietra angolare del giusto processo” divieto di presentare in pubblico l’imputato come colpevolesenza ritardo gabbie degli imputati foto segnaletiche?
  11. 11. The Court recalls that the presumption of innocence enshrined in Article 6 § 2 is one of the elements of a fair trial. It will be violated if a statement of a public official concerning a person charged with a criminal offence reflects an opinion that he is guilty before he has been proved so according to law. It suffices, even in the absence of any formal finding, that there is some reasoning to suggest that the official regards the accused as guilty . .. The Court further recalls that it has found a breach of Article 6 § 2 of the Convention when prejudicial statements were made against an applicant, in the press, prior to his formal finding of guilt by persons acting as: police agents involved in the investigation, high-ranking police officers, Ministers, the Prime Minister, the Chairman of Parliament, the head of the press service of the Ministry of Internal Affairs and the Prosecutor General” Corte EDU, Mulosami vs Albania, 29864/03, 2013
  12. 12. “No one can seriously doubt, however, that uninhibited prejudicial pretrial publicity may destroy the fairness of a criminal trial” U.S. Supreme Court Nebraska Press Assn. v. Stuart, 427 U.S. 539 (1976)
  13. 13. "It is of primary importance that public statements do not prejudice a defendant’s right to a fair trial. The public interest in a fair trial is fundamental and can override other important principles such as open justice and freedom of expression.”  Media Protocol for Prosecutors, Crown Law, July, 1st, 2013 , principle 6
  14. 14. www.canestriniLex.com t @canestrinilex  g+ +canestrinilex f canestrinilex

×