Resilienza perseveranza procrastinazione

723 views

Published on

un abstract della presentazione ad un workshop sui temi delle nuove competenze tra cui resilienza e perseveranza e di un loro comune nemico: procrastinazione

Published in: Education
3 Comments
1 Like
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
723
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
3
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Resilienza perseveranza procrastinazione

  1. 1. YOUR TIME STARTS NOW ! a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com RESILIENZA PERSEVERANZA PROCRASTINAZIONE
  2. 2. a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com 2 PASSATO Un tempo l’economia ti chiedeva di – lavorare duro – essere conformista – seguire le istruzioni e le procedure – ti pagava per esserlo e si prendeva cura di te • basso rischio – alta stabilità L’obiettivo era avere la più alta Percentuale di Lavoratori Facilmente Sostituibili: • stipendio basato sulla presenza
  3. 3. a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com 3 PRESENTE Il modello dell’industria organizzata con investimenti a lungo termine e produttività esasperata è in bilico I salari sono bassi, il posto fisso è uno sbiadito ricordo, lo stress e la frustrazione sono alle stelle • alto rischio – bassa stabilità può essere questa la tua opportunità di diventare unico, ricercato, insostituibile? una persona chiave ?!
  4. 4. a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com 4 FUTURO L’economia oggi vuole da te qualcosa di diverso. Le persone solo diligenti non sono utili quando non si sa che cosa fare Ciò di cui ha bisogno sono qualità, rapporti, sensibilità diverse La persona insostituibile, è una persona che vale la pena di tenersi stretta perché sa disegnare mappe, produrre risultati e tessere buone relazioni
  5. 5. a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com 5 LE QUALITA' Fra le qualità richieste ci sono: – Autonomia – Resilienza – Perseveranza AUTONOMIA Hic sunt leones: le mappe non esistono più Saper vedere il mondo per quello che è, senza pregiudizi Saper creare il proprio percorso Passione e impegno nonostante la metereologia ! Non esitare a “sporcarsi” le mani
  6. 6. 6 E' la capacità di una persona e/o di un sistema di superare le avversità, crescere e ricostituire un livello accettabile di funzionamento nonostante gli insuccessi Non è una caratteristica che le persone hanno o no dalla nascita; comprende anche pensieri e comportamenti che si possono apprendere e sviluppare "Inside of a ring or out, ain't nothing wrong with going down. It's staying down that's wrong.“ Muhammad Ali forse dal latino “resalio” : cercare di risalire ancora su una barca che si è rovesciata RESILIENZA a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com
  7. 7. 7 SVILUPPARE LA RESILIENZA maggiori Relazioni stabilire Obiettivo opportunità Self Discovery Prendersi cura di sè accettare Cambiamento collegarsi a Scopo RESILIENZARESILIENZA Ottimismo modificato da American Psychological Association Problem Solving a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com
  8. 8. 8 PERSEVERANZA “agire per obiettivi sfidanti con determinazione ed impegno, anche in presenza di ostacoli ed imprevisti. Profondere un elevato livello di energia, tenacia, CONTINUITA' nella prestazione. Tendenza a non abbandonare i compiti solo per il desiderio di cambiare o di novità” le ultime ricerche delle Università Americane riscoprono in tutti i casi di successo, la presenza massiccia di questa caratteristica non-cognitiva che viene definita “the forgotten skill” : ”set big goal but make your tasks small and make it a daily habit” • Farsi una promessa e mantenerla crea una coerenza interiore che infonde consapevolezza della propria forza e coraggio Le cose avvengono se si è leader di se stessi a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com “il prezzo di un po' di disciplina è nulla rispetto al prezzo del rimpianto”
  9. 9. RESILIENZA e PERSEVERANZA La perseveranza ci fa continuare quando siamo convinti che siamo sulla strada giusta. Ci aiuta a restare concentrati sulla nostra vision e sui nostri obiettivi La resilienza ci fa rialzare, ci permette di essere un avventuriero e non una vittima, ci fa individuare e costruire una nuova strada. L'importante è restare connessi con uno scopo che sia più ampio di qualunque attività abbiamo bisogno di entrambe entrambe hanno un nemico comune la procrastinazione 9a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com
  10. 10. RESILIENZA e PERSEVERANZA 10a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot.com alcuni tratti in comune:
  11. 11. PROCRASTINAZIONE Cos'è Posporre, dilazionare, rimandare volontariamente un'attività, un compito, un obiettivo che dovrebbe essere completato  affligge circa il 95 % delle persone (Ellis & Knaus 1997)  di cui il 20 % in modo cronico (Harriot & Ferrari 1996) 11a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot
  12. 12. PROCRASTINAZIONE Perchè  Paura di sbagliare  Bassa autostima  Sindrome di Peter Pan  Eccessivo perfezionismo  Ostilità, rabbia  Difficoltà a concentrarsi  Compiti difficili  Mancanza di tempo  Mancanza di conoscenze, skills  Attività noiose 12a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot
  13. 13. PROCRASTINAZIONE Cosa provoca  Falso senso di sicurezza  Non sviluppo del proprio potenziale  Rinforza abitudini negative (osservare anziché partecipare, non agire, non apprendere …)  Irritabilità  Cattivo umore  Frustrazione, senso di colpa  Ansietà  Stress 13a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot
  14. 14. PROCRASTINAZIONE 14a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot Cosa fare mindmanagement  Aumentare la consapevolezza che state procrastinando ed elencare le ragioni del perchè si rimanda  Vedere le attività come gradevoli, motivanti  Non dire “devo fare” ma “voglio fare” o “adesso faccio”  Congratularsi per un'attività complessa completata task/timemanagement  Elencare le attività e definire le priorità  Scomporre i compiti in attività più semplici  Assegnare un tempo per ogni attività  Essere realistici sui risultati e sulle aspettative  Iniziare subito: do it now !
  15. 15. TIPS 15a cura di Adalberto Geradini http://prendersicura.blogspot Obiettivi ➔ Migliorare la produttività ➔ Aumentare la concentrazione ➔ Ridurre la sensazione di ansia ➔ Aumentare la propria consapevolezza ➔ Aumentare l'autostima

×