Debriefing e Outdoor Training

1,267 views

Published on

Paper prepared for CONVEGNO “FORMAZIONE OUTDOOR IN ITALIA 1991-2011 - Sestri Levante, where I've been chairman in the session "Rielaborazione dell’esperienza: diversi stili, diversi risultati"

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,267
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
21
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Debriefing e Outdoor Training

  1. 1. DEBRIEFINGe OUTDOOR MANAGEMENT TRAINING © ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 1
  2. 2. DEBRIEFINGpartenza per la missione di salvataggio…:• BRIEFING: una squadra di marines è chiamata a rapporto dal comandante per comunicazioni sulla missione da compiere, gli obiettivi da raggiungere, lo scambio di pareri, la condivisione degli impegni• DEBRIEFING: al ritorno, i componenti della squadra vanno a rapporto dal comandante per discutere dei risultati raggiunti, delle difficoltà incontrate, degli apprendimenti utili per la prossima missione “Con il briefing si entra nel gioco, con il debriefing se ne esce” U. Santucci ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 2
  3. 3. PROCESSO DI APPRENDIMENTO - 1Gli adulti esperti, portatori cioè di competenze specifiche derivate dalla loroesperienza pregressa:•non apprendono attraverso un processo "push" (la somministrazione dinozioni)•ma di tipo "pull“: riflettono soprattutto durante e dopo lazione. E’ da questache estraggono le lezioni utili al loro contesto.In particolare i manager desiderano imparare mediante un meccanismo diduplice confronto (benchmarking) con: • gli esperti (“ma quali sono le best practices ?) •gli altri “simili” per ruolo (“ma da voi come fate?) ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 3
  4. 4. PROCESSO DI APPRENDIMENTO - 2L’apprendimento è una pratica sociale; si sviluppaattraverso lappartenenza ad una comunità interattiva dipartecipanti, che viene percepita come una "nicchiaecologica" in cui scambiare "risorse" costituite dalleinformazioni e dalle pratiche utili ai percorsi individuali. debriefing e feedback ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 4
  5. 5. PROCESSO DI APPRENDIMENTO - 3In una comunità interattiva in apprendimento•il gruppo funziona da contenitore al sostegno emozionale e allo sviluppodegli elementi cognitivi•lapprendimento di uno diventa lapprendimento di tutti•è lo scambio stesso delle esperienze e delle competenze in via di sviluppo,che costituisce una delle fonti dellapprendimento•la difficoltà dellindividuo incontra laiuto e il confronto con laltro•il confronto con l’altro diventa un percorso di riflessioni e di sviluppo fraeguali, coordinato e supportato da “esperti” ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 5
  6. 6. L’APPRENDIMENTO ESPERIENZIALE• Lapprendimento esperienziale propone processi ed esperienze allo scopo di utilizzarli e ri-esaminarli per favorire il cambiamento• Nella prassi – teoria – prassi, un punto nodale del processo di apprendimento e imprinting è l’analisi post-esperienza, mediante una discussione focalizzata che: – deve comunicare ai partecipanti che avranno la possibilità di usare questo cambiamento non solo nel contesto in cui lapprendono, ma anche altrove – si basa su due presupposti: • che lesperienza di partecipazione ha avuto effetto significativo sui singoli partecipanti • che l’analisi di tale esperienza è necessaria per avere un insight di essa e del suo impatto (ristrutturazione) ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 6
  7. 7. L’INDIVIDUO NEL DEBRIEFING si coinvolge per: Meccanismo utilitaristicoTrova trascinanti e soddisfacenti quegli stimoli che percepisce comerealistici e concreti in quanto li potrà utilizzare nelle sue attività quotidiane Meccanismo di attivazione emotivaReputa più coinvolgenti quelle situazioni che riescono ad attivare in modoapprezzabile la sfera emotiva Meccanismo psicologicoIncontra possibilità di dare risposta ai suoi bisogni psicologici ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 7
  8. 8. LA RISTRUTTURAZIONE durante il debriefing:•fa riemergere e socializzare nel gruppo-contenitore, il vissutoemozionale sviluppatosi nell’esercitazione : EMOZIONALE -DESCRITTIVO•facilita la trasferibilità (l’analogia con la realtà di ciò che è successonell’esercitazione): ANALOGICO-COGNITIVO•permette il passaggio al piano della quotidianità , consolidando gliapprendimenti: APPLICATIVO ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 8
  9. 9. DEBRIEFING le fasi 1. Percezione• stabilire le norme di gruppo• invito a parlare, a descrivere le loro sensazioni “ora” 2. Descrizione• far descrivere lesperienza ai partecipanti e quali emozioni hanno provato “allora”• individuare ciò che è successo• precisare la natura dell’esperienza• spacificare gli effetti 3. Analisi• discutere implicazioni e collegamenti• chiarire fatti, concetti o principi• autovalutare le performance individuali• consentire lo scambio di feedback 4. Applicazione• ricapitolare i risultati• individuare modelli, generalizzare• fornire una chiusura e una sintesi• far esprimere un “patto di applicabilità” con se stessi ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 9
  10. 10. DEBRIEFING PERCEZIONE•Come state? Come vi sentite? Fornire un’occasione di scarico emozionale, l’apertura, , l’ingaggio; il decondizionamento DESCRIZIONE•Che cosa e’ successo? Raccogliere dati, analizzarli e collegarli tra di loro in termini di,•Quali decisioni sono state assunte? analogie e differenze; l’immersione•Quali azioni sono state intraprese?•Quali elementi/fattori vi hanno permesso di raggiungere ilrisultato?, tu come stavi? ANALISI•Cosa c’è sotto i temi affrontati? Formulare ipotesi, ripensamenti, riflessioni, ampliamenti;•Cosa fareste in modo diverso per migliorare ? l’espressione•Qual è la sintesi delle cose più importanti che aveteimparato/scoperto? ANALOGIA/APPLICAZIONE•Come trasferire nella vostra realtà ciò che avete appreso in Trasferire ed applicare le proprie scoperte nei contesti dellatermini di quotidianità, la sintesi; il distacco Atteggiamenti Comportamenti Strumenti•Quale sarà la vostra prossima importante situazioneorganizzativa in cui applicare gli apprendimenti? ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 10
  11. 11. DEBRIEFING le regole base e la struttura del debriefing all’Air Force U.S.A THE GROUND RULESRankless/nameless – I partecipanti non si differenziano per grado (tranne il capo squadra) . In alcuni squadroni rimuovono il nome e il grado dalla giacca per rinforzare il concetto.No fear of reprimand – Non ci saranno ritorsioni per ciò che viene dettoMission participants only – Partecipano solo i membri che hanno preso parte all’azione DEBRIEFING STRUCTUREReview the objective– Tutta la discussione e l’analisi ruoterà attorno al raggiungimento dell’obiettivoStart with self-analysis– Inizia per primo il capo squadriglia ad analizzare la sua performance, poi chiede un feedback agli altri sui suoi comportamenti. Non cose generiche ma specifiche, buone e noRevisit the original project plan – Un buon piano, doveva includere i risultati da raggiungere Assicurarsi che ciascuno si ricordi di ciò che si doveva ottenere e gli indicatori del risultato.Analyze what happened – analizzare anche mediante la visione dei filmati per evidenziare e discutere gli errori commessi. Anche se senza i nomi, ma ciascuno si deve identificare negli errori, nelle manchevolezze e nei successi individualiReview the project outcomes – E’ il momento di far emergere quali risultati raggiunti e quali noGenerate a "Lessons Learned" sheet – Elencare su un foglio ciò che il team ha imparato e cosa farà in modo diverso o ripeterà, la prossima volta. I nomi non vengono messi sul foglio, perché questo verrà dato anche ad altri gruppiEnd on the positives – In ogni risultato ci sono elementi positivi ed è indispensabile sottolinearli ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 11
  12. 12. DEBRIEFING “the model of Seven Es of Debriefing” è quello che Charles Petranek chiama le 7 E del Debriefing:1. Events. Eventi Cosa è successo2. Emotions Emozioni Come ti sei sentivo relativamente a ciò che è successo?3. Emphaty Empatia Come si sentivano gli altri della squadra?4. Explanations Spiegazioni Perchè hai agito come hai agito?5. Everyday QuotidianitàIn che cosa l’esperienza si differenziava dalle tue attività quotidiane?6. Employment Trasferibilità Come puoi applicare ciò che hai imparato nell’esercitazione, al tuo lavoro reale?7. Evaluation Valutazione Cosa ha funzionato e cosa no, nell’esercitazione ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 12
  13. 13. DEBRIEFING tracce…In Internet associate i nomi seguenti a“debriefing” :•L.C. Lederman•P.Marcato e L. Musumeci•L. Marletta & P. Pacifico ©adalberto geradini http://prendersicura.blogspot.com 13•C. Petranek, S. Corey, R. Black

×