Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Destinazione Toscana 2020 | BTO 2016 | visittuscany com

174 views

Published on

WHY!
BTO 2016
Firenze, Fortezza da Basso | 30 novembre e 1° dicembre 2016
http://www.buytourismonline.com

Destinazione Toscana 2020
Day ONE | 30 novembre 2016 | #3 Focus Hall | 11.25 : 12.15
http://www.buytourismonline.com/eventi/destinazione-toscana-2020/

Consueto appuntamento della Governance del Turismo della Toscana con i pubblici di BTO – Buy Tourism Online.

Stefano Ciuoffo Assessore alle Attività Produttive, al Credito, al Turismo, al Commercio di Regione Toscana
novità normative e strategie per il turismo

Alberto Peruzzini Direttore Toscana Promozione Turistica
dati e tendenze 2016-2017, linee di intervento e promozione turistica 2017 e scenari futuri

Paolo Chiappini Direttore Fondazione Sistema Toscana
verso un’ecosistema di informazioni, accoglienza e promozione digitale

Claudio Bianchi Presidente di PromoFirenze e vicepresidente della Camera di Commercio di Firenze
il supporto alle imprese fra digitale e turismo

Published in: Marketing
  • Be the first to comment

Destinazione Toscana 2020 | BTO 2016 | visittuscany com

  1. 1. VISIT TUSCANY Ecosistema diffuso di informazione, accoglienza e promozione digitale
  2. 2. DIGITAL REVOLUTION Uso sempre più intenso di tecnologie digitali (applicazioni mobile, servizi web, e-commerce, piattaforme di condivisione) per ottenere informazioni e ispirazioni di viaggio. Una mole impressionante di relazioni, informazioni, transazioni, flussi di analisi, dati registrati da sensori, dati sul comportamento digitale: BIG DATA. Le destinazioni turistiche dovranno organizzarsi con ecosistemi digitali a misura di questa gigantesca trasformazione. La Toscana lo sta facendo.
  3. 3. COSA FARE? Mettere a sistema, con azioni omogenee e coordinate, le tante dimensioni della promozione turistica digitale della destinazione Toscana.
  4. 4. SAPERSI RACCONTARE Supportare la narrazione della Toscana come meta turistica attraverso suggestioni ad alto impatto emotivo aumentandone l’efficacia attraverso le parole, le esperienze e le preferenze degli altri viaggiatori. Highlights Social Local MONUMENTI MUSEI OPERE D’ARTE PIAZZE STRADE INTEGRAZIONE BIG DATA IMMAGINI, FOTO E RECENSIONI PERSONALIZZAZIONE ASK A LOCAL TOSCANA OVUNQUE BELLA PLAY YOUR TUSCANY SOCIAL MEDIA TEAM
  5. 5. Ognuno dei 279 Comuni della Toscana ha la possibilità di raccontarsi e promuoversi attraverso una storia per catturare una diversa attenzione del viaggiatore nazionale e internazionale, uscendo dai motivi di interesse più noti per cercare elementi diversi e sconosciuti. Una vera e propria operazione di racconto condiviso, tutti insieme a formare questo inedito “racconto dei racconti” in chiave toscana, allo stesso tempo universale e particolare. CROWD STORYTELLING
  6. 6. LE TERRE DEL CUORE La piattaforma prevede la possibilità di aggregarsi in cluster territoriali più estesi (unione di comuni): Condivisione di percorsi tematici, storytelling e offerta turistica. La Toscana deve molto del suo fascino universale a Firenze, ma la terra che fu già degli Etruschi cosa sarebbe senza le sue Terre del cuore ? La Lunigiana o la Svizzera Pesciatina, la Val Tiberina o le Foreste Casentinesi, i laghi di Massaciuccoli, Chiusi e Montepulciano o le isole dell’arcipelago toscano, per citare solo alcune delle tante Terre del cuore della nostra regione.
  7. 7. La definizione di aggregazioni territoriali integrate è prevista dal nuovo assetto indicato dalla legge regionale sul turismo e sarà l'elemento che consentirà ai comuni di interagire e integrarsi con i servizi e le azioni di promozione della "rete online di informazione e accoglienza turistica" del nuovo ecosistema VisitTuscany. LA LEGGE
  8. 8. L’ECOSISTEMA DIGITALE
  9. 9. SMALL & BIG DATA FORMAZIONENUOVE TECNOLOGIE E STRUMENTI INTEROPERABILITA’ INFRASTRUTTURE AMBIENTE COLLABORATIVO CONDIVISO
  10. 10. L’ecosistema digitale turistico in costruzione è l’insieme di regole e convenzioni, competenze e professionalità, infrastrutture e sistemi tecnologici che permetteranno alla governance della destinazione di gestire con più efficacia la digitalizzazione e la promozione. VISIT TUSCANY
  11. 11. ELEMENTI 1. Manuale di identità visiva digitale della destinazione con regole di comunicazione e di conversazione. 2. Rete di relazioni istituzionali per coordinare le linee di azione, condividere iniziative, concordare strategie. 3. Digitalizzazione dell’offerta per avere online tutti i prodotti e i servizi turistici, compresi i servizi ancillari, con dati aggiornati e descrizioni standard del prodotto che ne rendano più facile la pubblicazione. 4. Standard di interoperabilità di dati e servizi che permettano l’interscambio e la comunicazione tra sistemi, al fine di offrire ai turisti servizi integrati. 5. Architettura tecnologica che raccolga i dati ed esponga servizi di rilevanza turistica, con formati aperti (Open Data) ed interoperabili. 6. Esigenze specifiche dei principali settori strategici (turismo balneare) e delle nicchie in crescita (p.e. ecoturismo, lusso, wedding, ecc.), per correlare nuovi servizi digitali
  12. 12. In Toscana sono in cantiere una serie di servizi diffusi mediante le app territoriali integrate alla applicazione madre “Travel intoscana” e con il “kit digitale”, l'insieme di tool, widget, database e linee guida editoriali a disposizione dei territori. APP E KIT DIGITALE
  13. 13. Coltivare partnership e collaborazioni con le imprese e le startup che operano nel campo del travel online, per realizzare prodotti/servizi che rendano più competitivo il nostro ecosistema digitale; in particolare con imprese o spin off universitari che hanno partecipato ai bandi promossi dalla RT o ad altre forme di selezione (contest, hackathon) attivate dai Poli Tecnologici e dal progetto Open Toscana. Una delle componenti che fanno la differenza nelle classifiche competitive è la connessione wi-fi. TOC – Toscana Ovunque Connessa è un claim che, se messo in pratica, accrescerebbe la credibilità del nostro Brand INNOVAZIONE & STARTUP
  14. 14. L'ecosistema troverà il suo punto di approdo nel nuovo sito di destinazione visittuscany.com, arrichito dalle app territoriali integrate alla applicazione madre “Travel intoscana” e dal “kit digitale” a disposizione dei territori. Una valorizzazione delle esperienze più interessanti del settore digital/web/mobile: ü massima cura dei contenuti e delle immagini, ü condivisibilità con i social media, ü soluzioni tecnologiche avanzate, ü uso dei Big Data e analisi della reputazione.
  15. 15. TRE APPROCCI DI SUCCESSO Le tre caratteristiche più rilevanti per rendere l’esperienza di navigazione coinvolgente ed evocativa, e per costruire attorno ad esse tre modelli di navigazione di visittuscany.com 1. Guidare l’utente, ma lasciarlo libero di emozionarsi Il giusto equilibrio tra i contenuti di una “tradizionale guida online” (cultura, informazioni storiche, etc.) e saper contestualmente proporre e ispirare viaggi e itinerari di sicuro appeal. 2. Restituire l’essenza della destinazione I migliori siti di destinazione hanno una ricetta comune: un layout progettato per trasferire emozioni, raccontare e coinvolgere attraverso un uso coerente e ispirato di tutti gli elementi grafici e fotografici. 3. Completezza, ricchezza ed efficacia informativa: sfruttare tutta l’impressionante mole di contenuti prodotta fino ad oggi integrandola nel nuovo sito per lasciare il viaggiatore libero di scegliere se, cosa e quanto approfondire, trovando informazioni utili ad ogni livello, dallo sguardo superficiale all’esame approfondito.
  16. 16. COSA NON PUÒ ASSOLUTAMENTE MANCARE In aggiunta ai tre modelli di navigazione e alle voci che li compongono, ci sono alcuni elementi e contenuti la cui presenza è obbligatoria per la completezza del progetto. Top Attractions Chi conosce la Torre di Pisa, gli Uffizi o il Chianti potrà accedere al suo punto d’interesse per cominciare l’esplorazione del sito. Plan your trip Oltre all’ispirazione, alla suggestione che la Toscana può offrire è altrettanto importante fornire gli strumenti pratici per la programmazione della propria esperienza. Multimedia L’integrazione e la valorizzazione di tutti i contenuti multimediali prodotti fino ad oggi all’interno della nuova esperienza (es. Play Your Tuscany) Brand Ambassador Far parlare gli stranieri che hanno scelto di vivere in Toscana e coinvolgere gli operatori del settore supporta il lavoro verso la costruzione di un marchio da amare. Crowd Storytelling Il coinvolgimento di tutto l’ecosistema (fan, istituzioni, viaggiatori ) per raccontare la Toscana nel modo più autentico. Social Il coinvolgimento di tutto l’ecosistema (fan, istituzioni, viaggiatori ) per condividere e scambiare l’esperienza e le emozioni del viaggio .
  17. 17. La Toscana merita di poter essere vissuta da chiunque in ogni momento e deve continuare a rappresentare quel punto di riferimento per il pensiero moderno che è sempre stata. È un luogo da amare e nel quale vivere un’esperienza unica.
  18. 18. Giacchè, come ci ricorda Mario Luzi “Più di ogni altra condizione locale la Toscana è un concetto e un’elettiva assunzione di valori”
  19. 19. www.fondazionesistematoscana.it

×