MILANO 5 MAGGIO 2014
Principali innovazioni
e risultati del
Censimento
Censimento
dell’industria
e dei servizi 2011
ANDREA...
MILANO 5 MAGGIO 2014
Processo di rilevazione censuaria
di imprese e istituzioni non profit
MILANO 5 MAGGIO 2014
3
Principali innovazioni e organizzazione della rete di rilevazione in Lombardia
 Lista da archivio
...
MILANO 5 MAGGIO 2014
4
Esito spedizione dei questionari alle unità di rilevazione
 Il 3 settembre 2012
Poste Italiane ini...
MILANO 5 MAGGIO 2014
5
Tasso di restituzione dei questionari
(Differenze, valori cumulati)
Email e PEC
 PEC per
(ri)conse...
MILANO 5 MAGGIO 2014
6
Canali di restituzione dei questionari
(Indicatori, valori assoluti, valori %)
 18% questionari re...
MILANO 5 MAGGIO 2014
Indagine di valutazione del
processo di rilevazione censuaria
di imprese e istituzioni non profit
MILANO 5 MAGGIO 2014
8
Indagine di valutazione del processo di rilevazione censuaria
di imprese e istituzioni non profit
O...
MILANO 5 MAGGIO 2014
9
Rilevazione imprese vs non profit
 Grado di soddisfazione
elevato (pari o maggiore di
5,2)
 In me...
MILANO 5 MAGGIO 2014
10
Contenuti informativi
Grado di chiarezza: questionario non profit
(Valori medi: 1 minimo; 6 massim...
MILANO 5 MAGGIO 2014
11
Innovazioni
Grado di utilità: innovazioni non profit
(Valori medi: 1 minimo; 6 massimo)
Grado di u...
MILANO 5 MAGGIO 2014
12
Istat, Uffici regionali di censimento (URC), Unioncamere (UC)
 In media, maggiori aspettative deg...
MILANO 5 MAGGIO 2014
13
Organizzazione, SGR, materiali, innovazioni, formazione
 Formazione. Grado di soddisfazione degli...
MILANO 5 MAGGIO 2014
14
CIS: interesse e prospettiva per il sistema camerale
(Valori medi: 1 minimo; 6 massimo)
 Prospett...
MILANO 5 MAGGIO 2014
Grazie per l’attenzione
Flavio Verrecchia
Ufficio territoriale per la
Lombardia, ISTAT
verrecchia@ist...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

F. Verrecchia - Processo di rilevazione e indagine di valutazione

20,348
-1

Published on

9° Censimento dell’industria e dei servizi e Censimento delle Istituzioni non profit
Check-up della Lombardia alla luce dei dati censuari

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
20,348
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

F. Verrecchia - Processo di rilevazione e indagine di valutazione

  1. 1. MILANO 5 MAGGIO 2014 Principali innovazioni e risultati del Censimento Censimento dell’industria e dei servizi 2011 ANDREA MANCINI Direttore del Dipartimento per i Censimenti e i registri amministrativi e statistici, Istat Processo di rilevazione e indagine di valutazione 9° Censimento dell’industria e dei servizi e Censimento delle Istituzioni non profit Check-up della Lombardia alla luce dei dati censuari Flavio Verrecchia Ufficio territoriale per la Lombardia Istat
  2. 2. MILANO 5 MAGGIO 2014 Processo di rilevazione censuaria di imprese e istituzioni non profit
  3. 3. MILANO 5 MAGGIO 2014 3 Principali innovazioni e organizzazione della rete di rilevazione in Lombardia  Lista da archivio  Contenuti innovativi dei questionari  Consegna plichi da Poste Italiane  Rilevazione sul campo affidata al sistema camerale (per imprese e istituzioni non profit)  UPC (uffici provinciali di censimento) costituiti all’interno delle CCIAA  Restituzione multicanale (e recupero mancate risposte via rilevatore)  PEC  Sistema di gestione della rilevazione (SGR) Ufficio Provinciale di Censimento Responsabile e altro personale di staff Coordinatori Rilevatori Operatori di back office Totale Totale % interni alla CCIAA Questionari per rilevatore Varese 1 - 29 58,3 365 9 39 Como 1 2 21 100,0 348 5 29 Sondrio 1 1 6 0,0 442 - 8 Milano 13 11 111 3,2 377 1 136 Bergamo 1 5 43 28,9 330 3 52 Brescia 1 5 53 100,0 333 1 60 Pavia 1 4 21 27,8 292 - 26 Cremona 1 - 12 91,7 395 - 13 Mantova 1 2 19 12,5 303 1 23 Lecco 1 3 11 36,4 407 - 15 Lodi 5 - 9 55,6 286 - 14 Monza e della Brianza 1 3 27 80,0 315 - 31 Lombardia 21 36 362 45,7 349 20 439 Italia 268 193 2.257 47,0 329 199 2.917 Profili utenze SGR (Valori assoluti, valori medi e valori %)
  4. 4. MILANO 5 MAGGIO 2014 4 Esito spedizione dei questionari alle unità di rilevazione  Il 3 settembre 2012 Poste Italiane inizia la consegna dei plichi contenenti i questionari  86% i questionari consegnati (contro l’81% dato Paese):  Imprese 92%  Non profit 80%  In Regione, a livello provinciale, si hanno incidenze tra l’83% (di Milano) e il 90% (di Bergamo e Lecco) Consegnati (Valori assoluti, valori medi e valori %)
  5. 5. MILANO 5 MAGGIO 2014 5 Tasso di restituzione dei questionari (Differenze, valori cumulati) Email e PEC  PEC per (ri)consegna  PEC per solleciti  PEC per diffida  Email periodiche «limbo»  Email periodiche «dormienti» 20-set 27-set 08-ott 15-ott 22-ott 29-ott 05-nov 12-nov 19-nov 26-nov 03-dic 10-dic 17-dic 20-dic 28-feb Lombardia 5,8 10,6 18,3 23,7 31,8 37,1 40,5 46,0 49,5 54,9 62,5 67,6 74,9 83,5 87,8 Italia 4,2 7,4 13,6 17,9 24,4 29,3 32,5 37,6 41,6 46,6 54,9 60,7 68,2 77,2 84,9 Email «limbo» e «dormienti» 12.10.2012 - 19.12.2012
  6. 6. MILANO 5 MAGGIO 2014 6 Canali di restituzione dei questionari (Indicatori, valori assoluti, valori %)  18% questionari restituiti in Lombardia  Restituzione multicanale:  72,8% Web  12,2% Uffici postali  11,5% UPC  3,5% Rilevatori  Territorio:  78,1% restituzione via web per Milano (3° posizione su base nazionale)  57,3% restituzione via web per Lodi (solo in 72° posizione)  14,8% restituzione al rilevatore per Cremona Ufficio Provinciale di Censimento Web Uffici postali UPC Rilevatori Totale V.a. % Rank V.a. % V.a. % V.a. % V.a. % Varese 7.071 74,1 6° 1.190 12,5 1.212 12,7 66 0,7 9.539 100,0 Como 4.730 68,0 29° 1.099 15,8 777 11,2 352 5,1 6.958 100,0 Sondrio 1.871 72,6 12° 288 11,2 383 14,9 34 1,3 2.576 100,0 Milano 26.950 78,1 3° 4.003 11,6 2.327 6,7 1.242 3,6 34.522 100,0 Bergamo 9.242 71,3 20° 2.056 15,9 1.265 9,8 394 3,0 12.957 100,0 Brescia 11.154 72,7 11° 1.450 9,5 2.513 16,4 221 1,4 15.338 100,0 Pavia 3.519 67,3 31° 721 13,8 776 14,8 212 4,1 5.228 100,0 Cremona 2.604 60,8 65° 632 14,8 421 9,8 624 14,6 4.281 100,0 Mantova 3.138 61,7 60° 826 16,2 876 17,2 249 4,9 5.089 100,0 Lecco 3.120 73,3 9° 94 2,2 957 22,5 88 2,1 4.259 100,0 Lodi 1.363 57,3 72° 310 13,0 617 25,9 90 3,8 2.380 100,0 Monza e della Brianza 6.032 76,1 5° 930 11,7 689 8,7 278 3,5 7.929 100,0 Lombardia 80.794 72,8 - 13.599 12,2 12.813 11,5 3.850 3,5 111.056 100,0 Italia 418.385 66,4 - 69.987 11,1 86.701 13,8 54.687 8,7 629.760 100,0
  7. 7. MILANO 5 MAGGIO 2014 Indagine di valutazione del processo di rilevazione censuaria di imprese e istituzioni non profit
  8. 8. MILANO 5 MAGGIO 2014 8 Indagine di valutazione del processo di rilevazione censuaria di imprese e istituzioni non profit Osservazioni introduttive • Valutazioni complessive e per aspetti specifici indipendenti • Il grado di soddisfazione può dipendere anche da fattori non considerati. Evidenze osservando l’eterogeneità dei punteggi di servizi omogenei per tutti gli UPC  La Lombardia appartiene al terzile alto in termini di unità di rilevazione per UPC (insieme a Bolzano / Bozen, Campania, Lazio, Puglia, Trento e Veneto)  Gli UPC appartenenti al terzile alto hanno in generale un grado di soddisfazione inferiore (eccezione il grado di adeguatezza del sistema di gestione delle rilevazione)  Soddisfazione generale espressa dagli UPC della regione in linea con il grado di soddisfazione espresso a livello Paese (punteggio pari a 5,3 – massimo: 6,0) IValCIS  Periodo di rilevazione: 5/21-2-2014  Rete di rilevazione: Istat, sedi territoriali  Unità di rilevazione: UPC  Questionario: 9 sezioni  Temi oggetto di IVALCIS Organizzazione: Processo complessivo | Formazione e assistenza | Innovazioni | Questionari del CIS | Materiali | SGR | Restituzione per canale | Prospettiva  Somministrazioni questionari: CAWI  Tasso di risposta: 100%
  9. 9. MILANO 5 MAGGIO 2014 9 Rilevazione imprese vs non profit  Grado di soddisfazione elevato (pari o maggiore di 5,2)  In media, maggiori aspettative degli UPC della Lombardia rispetto sia al dato Paese sia rispetto alle regioni del nord  Grado di soddisfazione omogeneo per la rilevazione sulle imprese e sulle istituzioni non profit Grado di soddisfazione (Valori medi: 1 minimo; 6 massimo)
  10. 10. MILANO 5 MAGGIO 2014 10 Contenuti informativi Grado di chiarezza: questionario non profit (Valori medi: 1 minimo; 6 massimo) Grado di chiarezza: questionario imprese (Valori medi: 1 minimo; 6 massimo)
  11. 11. MILANO 5 MAGGIO 2014 11 Innovazioni Grado di utilità: innovazioni non profit (Valori medi: 1 minimo; 6 massimo) Grado di utilità: innovazioni imprese (Valori medi: 1 minimo; 6 massimo)
  12. 12. MILANO 5 MAGGIO 2014 12 Istat, Uffici regionali di censimento (URC), Unioncamere (UC)  In media, maggiori aspettative degli UPC della Lombardia rispetto al dato Paese. Infatti, considerate valutazioni a strutture di riferimento su base nazionale:  Tempestività dell’Istat pari a 4,1 (contro 4,6 a livello Paese)  Risoluzione problematiche da parte dell’Istat pari a 4,0 (contro 4,5 a livello Paese)  Tempestività di Unioncamere pari a 3,8 (contro 4,4 a livello Paese)  Risoluzione problematiche da parte di Unioncamere pari a 3,4 (contro 4,1 a livello Paese)  Se per la tempestività si rileva una certa omogeneità di valutazione, per la risoluzione delle problematiche il grado di soddisfazione per l’Istat è decisamente più elevato Grado di soddisfazione – tempestività e risoluzione problemi (Valori medi: 1 minimo; 6 massimo)
  13. 13. MILANO 5 MAGGIO 2014 13 Organizzazione, SGR, materiali, innovazioni, formazione  Formazione. Grado di soddisfazione degli UPC per la formazione ricevuta: 4,0 (contro 4,6 Paese)  Innovazioni. Grado d’influenza delle principali innovazioni sulla riuscita delle operazioni censuarie: 4,2 (contro 4,3 Paese)  Materiali. Grado di chiarezza e efficacia dei materiali di supporto alla rilevazione censuaria: 4,2 (contro 4,7 Paese)  SGR. Grado di adeguatezza di SGR come supporto alla rilevazione: 4,6 (contro 4,9 Paese)  Organizzazione. Grado di adeguatezza degli UPC sugli aspetti organizzativi: 5,1 (contro 5,3 Paese) Grado di soddisfazione (Valori medi: 1 minimo; 6 massimo)
  14. 14. MILANO 5 MAGGIO 2014 14 CIS: interesse e prospettiva per il sistema camerale (Valori medi: 1 minimo; 6 massimo)  Prospettiva. Elevata attenzione alle possibili future occasioni di rilevazione (punteggio > 5,0) associato ad un giudizio positivo con riferimento al grado di interesse (punteggio > 4,0)  Benchmark. Anche in questo caso per la Lombardia punteggi inferiori al dato Paese
  15. 15. MILANO 5 MAGGIO 2014 Grazie per l’attenzione Flavio Verrecchia Ufficio territoriale per la Lombardia, ISTAT verrecchia@istat.it
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×