Tecnologie compensative prestinomedie2

3,297 views
3,146 views

Published on

Le slides usate nell'incontro del 28 marzo 2012 a Prestino.

Published in: Education
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,297
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,774
Actions
Shares
0
Downloads
32
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Tecnologie compensative prestinomedie2

  1. 1. Tecnologiecompensativeper alunni DSA Franco Castronovo 28 marzo 2012
  2. 2. “Dispensandosi sopravvive,compensando si impara”
  3. 3. Compensare(da: “Il dizionario della lingua italiana” Devoto-Oli) Bilanciare rendendo o considerando reciprocamente complementari eccessi o difetti, qualità positive o negative Contemperare, equilibrare Risarcire, indennizzare Portare o ridurre a proporzioni accettabili
  4. 4. Strumenti compensativi per DSA • Diminuiscono il carico delle difficoltà a svolgere parti automatiche delle procedure, permettendo in questo modo al bambino di liberare l’attenzione per compiti cognitivi più complessi • Sono considerati come una sorta di protesi • Per essere utili gli strumenti devono essere condivisi ed accettati • Non esistono strumenti compensativi uguali per tutti • Anche l’utilizzazione degli strumenti compensativi richiede preparazione all’uso, insegnamento e addestramento
  5. 5. da: Flavio Fogarolo e Caterina ScapinErickson giugno 2010 Compensare i DSA Strategie compensative Competenze Didattica compensative compensativa Tecnologie compensative
  6. 6. da: Flavio Fogarolo e Caterina ScapinErickson giugno 2010 Compensare i DSA Strategie compensative Competenze Didattica compensative compensativa Tecnologie compensative
  7. 7. Tecnologie compensative• Il computer…• …dotato di sintesi vocale• I sistemi di riproduzione della voce (le interfacce)• I sistemi di registrazione della voce (registratori, I- pod, PulsePen…)• I sistemi di scansione OCR• Gli audiolibri• I software per le mappe Vanno proposte in un percorso guidato di autonomia in cui è indispensabile il ruolo degli adulti.
  8. 8. da: Flavio Fogarolo e Caterina ScapinErickson giugno 2010 Compensare i DSA Strategie compensative Competenze Didattica compensative compensativa Tecnologie compensative
  9. 9. da: Flavio Fogarolo e Caterina ScapinErickson giugno 2010 Compensare i DSA Strategie compensative Competenze Didattica compensative compensativa Tecnologie compensative
  10. 10. Competenze compensativeL’insieme integrato di conoscenze, abilità eatteggiamenti che consente di compiere inun contesto di apprendimento nuoveesperienze conoscitive.(dalla definizione delle competenze disciplinari)• Padronanza• Competenza elevata
  11. 11. Compensare le difficoltà di scrittura• Usare correttamente la tastiera (10 dita, TutorDattilo)• Compensare la disortografia (correttore ortografico, controllo ortografico con sintesi vocale – eco in scrittura)
  12. 12. Compensare le difficoltà di lettura• Leggere• Ascoltare• Leggere con la sintesi vocale
  13. 13. Compensare le difficoltà di comprensione e di memorizzazione• Mappe come strumento per la comprensione (sviluppate dallo studente)• Mappe come strumento per la facilitazione (sviluppate da altri)• …
  14. 14. Altre competenze compensative• Disegnare (nel disegno geometrico)• Disegnare (nel disegno artistico)• Contare, calcolare……• Generare suoni consapevoli• …..
  15. 15. Strumenti compensativi• Sistema free, gratuito Silvia, LeggixMe, PDFXChangeViewer, CMAP (Facilitoffice, Jump, Faciltesto…)• Commerciali AlfaReader, Ipermappe ERICKSON CarloMobile, PersonalReader, Supermappe ANASTASIS La scelta è su costi e benefici (didattici).
  16. 16. 1-Mappe per la comprensioneQuale scaletta nello studio del testo? PQ4R (Thomas & Robinson, 1970) 1.Prewiew 2.Questions 3.Read 4.Reflect 5.Recite 6.Rewiew
  17. 17. 2-Mappe per la comprensioneQuale scaletta nello studio del testo? Scalettamappa (Fogarolo, 2011) 1.Anticipazione del testo 2.Leggere il testo A. Selezionare e inserire il testo in un nodo B. Individuare una parola chiave per il titolo del nodo C. Inserire immagine significativa nel nodo D. Prima ipotesi sul livello gerarchico del nodo 3.Organizzare i nodi formando una mappa 4.Verificare l’organizzazione complessiva della mappa 5.Leggere la mappa 6.Memorizzare la mappa torna
  18. 18. 1-Mappe per la facilitazione Chi le fa?  Docente  Educatore  Tutor  Genitore … Per chi le fa?  Per il singolo individuo  Per un gruppo  Per la classe … Da che cosa si parte?  Dal libro di testo  Dal campo di conoscenza …
  19. 19. 2-Mappe per la facilitazione Come le fa?  A schema libero  Mentale  Concettuale  Linea del tempo  Archetipica … Con quale livello di complessità?  Semplice  Articolato  Ipermediale (fruizione) … torna

×