Your SlideShare is downloading. ×
Giornalismo e ipertelevisione (15)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Giornalismo e ipertelevisione (15)

890
views

Published on

Materiali del corso Comunicazione Digitale e Multimediale, UniPv, a.a. 2011-2012

Materiali del corso Comunicazione Digitale e Multimediale, UniPv, a.a. 2011-2012

Published in: Education

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
890
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
53
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Università di Pavia Comunicazione Innovazione Multimedialità Giornalismo e ipertelevisioneAnno Accademico 2011-2012 Paolo Costa
  • 2. 12a lezioneWEB E TV: IBRIDAZIONI, RIUSI,NUOVE FORME DI ESPRESSIONE
  • 3. Il video sharing comescorciatoia fra il sé e il mondo
  • 4. YouTube oggi60 OREDI CONTENUTI CARICATI OGNI MINUTO4 MILIARDI DI VIDEO VISUALIZZATI OGNI GIORNO800 MILIONI DI VISITATORI OGNI MESE
  • 5. Still Broacasting Yourself?La tag-line originaria è statarimossa dal logo nel 2009. Ma YouTubeè ancora il regno degli UGC?
  • 6. Charlie bit my fingerIl video non professionale più visto nella storiadi YouTube: 436 milioni di views dal 22 maggio 2007
  • 7. Justin Bieber, Baby ft. LudacrisIl video più visto di sempre: 721 milioni divisualizzazioni dal 19 febbraio 2010. Prodotto daVEVO (Sony, Universal, Abu Dhabi Media e Emi)
  • 8. Networked Individualism (*) Su Internet il culmine dell’individualismo si incontra con il massimo di socialità. La Rete sposta il focus dalle relazioni centrate sul gruppo – omogeneo, impermeabile e gerarchico – alle relazioni centrate sull’io. (*)Barry Wellman, Physical Place and Cyber Place: The Rise of Networked Individualism (2001)
  • 9. Where the hell is Matt?La bizzarra danza di Matt Harding come gesto gratuito mapotente di autoespressione e ponte gettato verso il mondo.Il suo canale di YouTube ha generato fino a oggi oltre 76milioni di views (nella foto Noiduepercaso: M. Harding inpiazza del Popolo, a Roma, il 24 ottobre 2011).
  • 10. In My Language Amanda Baggs: “Ive said a million times that Im not trapped in my own world.” (*) (*) David Wollman, The Truth About Autism: Scientists Reconsider What They Think They Know (2008)
  • 11. The Butterfly Circus Il Web come incubatore di talenti:l’incredibile storia di Nick Vuijcic e il corto di Joshua Wigel del 2009(oltre 7 milioni di visualizzazioni fra YouTube e Vimeo).
  • 12. Il videogiornalismo grassroot
  • 13. Burma VJIl documentario di Anders Østergaardsulle proteste birmane del 2007 e ilmito del videogiornalismo grassroot.
  • 14. Neda Agha SoltanL’orrore della morte online e la potenzaespressiva della sua trasposizionenarrativa: dall’immagine allo storytelling.
  • 15. We are the media Citizen journalism: il potere tradizionale è sfidato dall’utente della Rete, il quale non è«audience» e perciò non subisce necessariamente l’egemonia del broadcast. Egli abita la Rete, dove è impegnato in un lavoro incessante di distribuzione della cultura: riceve, intercetta, manipola, mescola, reinterpreta. (*) (*) Dan Gillmor, We the Media. Grassroots Journalism by the People, for the People (2004)
  • 16. Le “altre” televisioniIl network Altra.tv include590 micro web tv e oltre 30media universitari. Altra.tvfa syndacation di prodottivideo e organizzatrasmissioni dal vivo a reteunificata (oltre 5 milioni diutenti dal 2010),
  • 17. Il rapporto Netizen 2012 Le micro web tv svolgono un presidio territoriale sempre più permanente, integrando l’informazione delle tv locali: informano sulla cronaca e sugli eventi del territorio, denunciano ciò che non va, fanno inchieste, creano un filo diretto tra cittadini e istituzioni.
  • 18. La web tv di denuncia Quattro anni di attività, 241 video online, 30 puntate radiofoniche, 65presenze su testate giornalistiche, 40 partecipazioni a convegni
  • 19. La web tv di informazionePremiata con il Teletopo 2011 “Per aver saputointerpretare le esigenze del territorio,videoraccontandolo con professionalità epuntualità e raggiungendo una pluralità dipubblici grazie ad unofferta multipiattaforma.”
  • 20. Le webserie
  • 21. Freaks! The Series Scritta, diretta e prodotta nel 2011 da Claudio Di Biagio eMatteo Bruno: più di 8 milioni di visualizzazioni in due mesi.
  • 22. WilliwooshGuglielmo Scilla,sceneggiatore einterprete di TheFreaks! Il suo GuTube ècanale di YouTube conpiù iscritti in Italia.