Your SlideShare is downloading. ×
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Un tutor per_amico_-_isiss_giordani[1]

162

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
162
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • - ISISS PIETRO GIORDANI -
  • - ISISS PIETRO GIORDANI -
  • - ISISS PIETRO GIORDANI -
  • - ISISS PIETRO GIORDANI -
  • Transcript

    • 1. ISISS PIETRO GIORDANI PARMA
    • 2. Progetto di peer tutoringdedicato all’integrazione eall’apprendimento deglistudenti con disabilità,sostenuto dalla Provincia diParma in collaborazione conl’Ufficio ScolasticoProvinciale e finanziato dallaFondazione CARIPARMA
    • 3. Il TUTOR si prende cura dellostudente con disabilità, svolgecompiti di integrazione in ambitoscolastico e nei contestiextrascolastici, di facilitazionenegli apprendimenti e nello studio ascuola e di aiuto nello svolgimentodei compiti e attività varie a casa.
    • 4. Le sue funzioni sono definite dalConsiglio di Classe che ne delineala progettazione e realizzazionenel PEI.Il tutor si impegna a prestare lapropria opera nel perseguimentodegli obiettivi indicati nel progettoindividuale.
    • 5. Il TUTORaiuta i coetanei diversamente abili a superarele difficoltà legate allo studio e alla gestionedella vita quotidiana;organizza il tempo libero per andare alcinema, a teatro, in biblioteca, fare sport …;instaura una relazione di collaborazione eamicizia nella prospettiva della costruzionedel PROGETTO DI VITA.
    • 6. IL TUTOR sottoscrive un contrattodi collaborazione non continuativaper circa 4-5 ore settimanali e gliviene riconosciuto un rimborsospese. Nel contratto vengonoindicate il numero di ore delprogetto, gli impegni richiesti dalconsiglio di classe e l’esattaindicazione dei giorni e orario diintervento.
    • 7. Sono stati attivati Progetti• di intervento scolastico: il tutor entra in classe e diventa un compagno di banco “speciale”• di intervento extrascolastico: il tutor diventa “l’amico speciale” con cui condividere attività di svago e divertimento• Misti: al tutor viene chiesto un intervento sia a scuola sia fuori
    • 8. Nei progetti extrascolastici e mistiviene richiesta la collaborazionedella famiglia dello studentedisabile per il controllo delleattività svolte dal tutor.Il docente referente tienemonitorato il progetto
    • 9. ISISS PIETRO GIORDANI PARMA
    • 10. L’ISISS P. GIORDANI ha un’esperienza ultraventennale nell’INCLUSIONE di studenti conridotte abilità.Nell’anno in corso il numero di studenti certificatiai sensi della ex L. 104/92 è pari a 68.La nostra attenzione verso questi studenti èdiretta soprattutto alla definizione del loroPROGETTO DI VITA con individuazione di abilità ecompetenze capitalizzabili, da svilupparenell’ottica di un futuro inserimento lavorativo e nelmondo adulto.Il progetto di integrazione e inclusione scolasticaè sostenuto dalla stretta collaborazione di tutte lefigure che ruotano attorno alla persona: famiglia,equipe pedagogica, medici dell’UONI, studentidella classe di appartenenza.
    • 11. Presentiamo un esempio di piena inclusione scolastica… una classe ha espresso in versi e musica Il “valore” della presenza di uno studente diversamente abile in mezzo a loro …
    • 12. DEDICATA AD UN GIOIELLO (A MATTIA)Un sorriso che parla da soloRiempie il cuore come nessuno sa fareGuardi il mondo con occhi sinceriE vedi il bene anche dove non c’èL’amicizia che ci doni accompagna la nostra giornataPRENDICI LA MANO, APRICI IL CUORELA TUA VITA PER NOI E’ IL VERO VALOREINSEGNACI A SOGNARE, A CAPIRETU SEI QUELL’AMICO CHE SEGNERA’, IL NOSTRO CAMMINO.Il bianco insieme al neroDiversi ma infondo ugualiSeduto su un’ardua vitaQuando entri in classe entra la tua animaTu sempre pronto ad aiutarciNoi, pur diversi sempre pronti ad amartiPRENDICI LA MANO, APRICI IL CUORELA TUA VITA PER NOI E’ IL VERO VALOREINSEGNACI A SOGNARE, A CAPIRETU SEI QUELL’AMICO CHE SEGNERA’, IL NOSTRO CAMMINO. 1° PREMIO AL CONCORSO ANMIC “L’EDUCAZIONE SOLIDALE”
    • 13. Dedicata ad un Gioiello (Video)
    • 14. ISISS PIETRO GIORDANI PARMA

    ×