Laura Testoni http://refkit.wordpress.com  :: laura.test@gmail.com <ul><li>Conoscere gli utenti delle biblioteche pubblich...
<ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>I giovanissimi </li></ul><ul><li>“ Digitali nativi” ...
(*) Dati tratti da:  Istat, Cittadini e nuove tecnologie.  Anno 2010  diffuso il 23 dicembre  2010.  http://www.istat.it/s...
Accesso a internet degli individui: analisi di trend Base: totale individui 11-74 anni (N=48.092.000) – Valori % Fonte:  A...
Grafico: Famiglie con  almeno un componente  tra i 16 e i 64 anni  che possiedono un  accesso ad Internet.  (per 100 famig...
Dati tratti da:  Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2011 diffuso il 20 dicembre  2011, pag. 4.  http://www.istat.it...
<ul><li>Beni tecnologici posseduti </li></ul>(*) Dati tratti da:  Istat, Cittadini e nuove tecnologie.  Anno 2010  diffuso...
<ul><li>Si riducono le differenze sociali? </li></ul><ul><li>Accesso ad Internet  2009  2010   2011  2009/2011 </li></ul><...
… Soprattutto da casa Il numero di ragazzi compreso tra i 12 e i 24 anni che si collega ad internet  da casa è pari a quas...
*  Dati audiweb relativi a ottobre 2011 rilasciati il 1/12/2011 ; gli utenti connessi sono quelli che che hanno accesso po...
<ul><li>L’accesso ad internet cresce ancora di più nelle famiglie con almeno 1 minorenne (+23%) </li></ul><ul><li>Non siam...
<ul><li>Indagine Doxa 2010 su bambini e adolescenti  </li></ul><ul><li>italiani  (*) </li></ul><ul><li>tra gli 8 e 9 anni ...
**  Dati tratti da:  Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2011 diffuso il 20 dicembre  2011 http://www.istat.it/it/ar...
**  Dati tratti da:  Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2010 diffuso il 23 dicembre  2010, pag. 15.  http://www.ist...
Fonte: Come leggono i ragazzi oggi / Cristina Mussinelli, AIE, 26 marzo 2010 p. 9 <ul><li>Giovani e famiglie sempre più in...
Termine coniato da  Marc Prensky  nel 2001 per illustrare la dicotomia  con “immigrati digitali” I nativi digitali (“ net ...
<ul><li>Fine dell’idea gibsoniana del cyberspazio  </li></ul><ul><li>Mancanza di controllo e protezione sui  </li></ul><ul...
<ul><li>Sì, ma :  </li></ul><ul><li>evitare le semplificazioni </li></ul><ul><li>Intorno al concetto di digitali nativi si...
Fonte dell’immagine: Indagine 2009 Osservatorio permanente sui contenuti digitali /  AIE, Aidro, Anica [et al.] ; realizza...
I  technofan , secondo una  ricerca Aie – Nielsen (per  Osservatorio permanente  sui contenuti digitali)  sono quell’area ...
Fonte dell’immagine: Indagine 2009 Osservatorio permanente sui contenuti digitali / AIE, Aidro, Anica [et al.] ; realizzat...
<ul><li>Utilizzo dei social network nel mondo... </li></ul>Fonte: Vincenzo Cosenza ( Vincos Blog)   http://www.vincos.it/w...
I  big : social network NON conosciuti  da un numero di studenti inferiore al  12% nel 2009 Fonte: elaborazione da  Digita...
La  nicchia : social network NON  conosciuti da un numero di studenti  superiore al 12% nel 2009 Fonte: elaborazione da  D...
Fonte: Vincenzo Cosenza ( Vincos Blog)  http://www.vincos.it/osservatorio-facebook/  da piattaforma advertising di Faceboo...
Fonte: Ottavo Rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione. I media tra crisi e matemorfosi. Sintesi per la stampa. Roma, Nove...
(2008-2011) Si è passati da una predominanza di 19-24enni  (che rappresentavano il 29% degli iscritti nel  2008) ad una  p...
E-cont 2010. 4° Rapporto sul mercato dei contenuti digitali in Italia. Executive summary / Confindustria, servizi  innovat...
<ul><li>Nelle famiglie italiane  l’accesso ad internet continua a crescere ,  </li></ul><ul><li>nonostante la crisi ed il ...
<ul><li>Audiweb, Audiweb Trends, Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in  </...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Conoscere gli utenti delle biblioteche pubbliche e accademiche: elementi e dati statistici

2,280

Published on

Conoscere alcune informazioni di contesto sull’uso di internet e sui consumi tecnologici ci permette a capire meglio il contesto in cui i muoviamo, calibrare l’attività di mediazione informativa.
Le fonti dei dati, citate nell’ultima slide, sono ovvimente i Report Istat, ma anche i rapporti Censis/Ucsi sulla comunicazione, una utile ricerca di Paolo Ferri, Nicola Cavalli (e altri) sulla dieta mediale dei giovani universitari del 2010, gli Audiweb trends (Nielsen, accessibili previa registrazione gratuita).

Published in: Education
1 Comment
3 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total Views
2,280
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
1
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • La prima domanda a cui cerchiamo di rispondere è: Quale rapporto intrattengono i nostri utenti con la tecnologia e con la rete? Infatti, se è vero che gran parte dell’attività di reference che svolgiamo utilizza risorse online, quanto i nostri utenti, in generale, conoscono e utilizzano internet?
  • I nostri dati: fonte istat, presente in bibliografia. Istat fornisce accesso gratuito ai dati OSSERVARE mentre si comprimono, come sappiamo, i consumi generici, inclusi quelli alimentari, cresce in modo costante il consumo di tecnologia
  • QUESTI DATI INDICANO ALCUNE COSE: che l’accesso as internet aumenta, ma sempre più si configura come esperienza che si svolge in uno spazio provato, intimo o attraverso strumenti individuali (smartphones ecc) Che cala l’uso di internet in scuole e biblioteche
  • Confronto europeo che ci aiuta a relativizzare la nostra posizione è vero che l’uso di internet cresce ma: rispetto agli altri paesi europei l’italia è posizionata nella fascia bassa, preceduta solo da….
  • Tra 2009 e 2010 rimane stabile il divario tecnologico tra il Nord e il Sud del Paese
  • Il vero boom di acquisizione di beni tecnologici nelle famiglie 2009/10 è stato il decoder per il digitale terrestre (forse perché in alcune regioni è obbligatorio)
  • Linguaggio un po rigido e legnoso dell’istat… Abbiamo visto che permangono le differenze tra nord e sud mentre sembrano diminuire quelle di tipo sociale, e più esattamente la crescita nell’accesso a internet delle famiglie “operaie” ha un incremento più sostenuto
  • Dati solimine, L’Italia che legge Dati ricerca Paolo Ferri – Nativi digitali (“bamboccioni” Padoa schioppa?)
  • Questa slide serve per confrontare dei dati. In valori assoluti l’accesso ad internet coinvolge più persone di quanti mediamente ascoltano la televisione o leggono i quotidiani. Dati da prendere con cautela.
  • 1. Chi sembra trainare o comunque giocare un ruolo decisivo nell’utilizzo della rete sono i giovani - issimi Notare: l’accesso a internet – che cmq è un costo se si escludono i wifi pubblici – cresce nonostante la crisi economica e produce specifiche modalita’ di fruizione che analizziamo nelle slide successive
  • Notare: nella fascia 18-19 siamo già al 90,4% e c’è già saturazione. Quindi la fascia da monitorare è esattamente quella dei giovani-issimi. Abbiamo visto nella slide precedente a questa che secondo la doxa tra gli 8 e 14 anni il 54% usa il pc per andare su facebook e infatti -- 
  • Fonte AIE Associazione italiana editori – social network messaggistica + chat – la differenza nell’uso tra la media della popolazione e i giovani si posiziona intorno al 50% in più.
  • I nativi digitali sono quelli che non hanno mai conosciuto un mondo senza internet. E vivono circondati dai gadget tecnologici L’identità online è quella depositata nei social network –
  • Il concetto di “generatività”, alla base di questi modelli di business, fa si che ogni strumento, per via della sua interoperabilità, può essere utilizzato come base per produrre cose nuove (ad esempio su facebook possono essere costruite le più svariate applicazioni). Video su youtube che mostra la vita di una persona attraverso l’evolvere del suo profilo internet, un intero ciclo di vita
  • Il termina digirali nativi ha avuto fortuna perche’ ha una evidente portata euristica 2. D’altro cAnto pero’ si è creato lo stereotipo del ragazzino smanettone necessariamente ipertecnologico che crea start up come se piovesse e immette contenuti in rete 3. Il tema dei DN non va banalizzato, un po come il concetto di web 2.0 – il libro di Paolo Ferri 2011 4, lo stesso marc prensky ritiene oggi superato la categorizzazione nativi-immigrati digitali e propone il tema della digital wisdom, saggezza digitale intesa come capacità di usare gli strumenti con competenza e perizia in modo consapevole
  • Dal 2007 al 2009 il cluster che aumenta in modo piu’ sensibile sono i technofan (+10%) Cluster: aggregati di persone TV PEOPLE massiccio consumo di televisione e bassa fruizione culturale TRADIZIONALISTI moderata fruizione culturale e utilizzo tecnologie tradizionali SOFISTICATI forte fruizione culturale e moderata fruizione tecnologica ECLETTICI forte attitudine alle nuove tecnologie e spiccata propensione al consumo di contenuti culturali e di intrattenimento, orientata a pc e web
  • TECNOFAN gli scoiattoli: atteggiamento informativo di chi ammassa gradi quantità di informazioni senza selezionarle e senza leggerle
  • Nella tabella i social network sono ordinati per numero di coloro che non li conoscono nel 2009 dal quello che e’ meno non-conosciuto a quello che e’ piu’ non-conosciuto
  • 17 MILIONI UTENTI FACEBOOK IN ITALIA FRONTE A &gt;36 MILIONI CONNESSI AD INTERNET
  • Piu istruiti: diploma e laurea; meno istruiti: licenza elementare e media
  • Questo dato (aumento dell’uso di internet nei giovanissimi e nei senior) e’ ulteriormente suffragato da:
  • Superiore alla crescita media anche l’insieme delle classi di età 25-54 anni (+20%), che sconta una dinamica particolarmente positiva delle donne adulte (+25%) mentre una saturazione fisiologica mostrano le fasce degli adolescenti. Tali dinamiche confermano come Internet non rappresenti più, come accadeva fino a qualche tempo fa, uno strumento utilizzato dai giovani, ma interessa una quota crescente di adulti. : VERSO IL SUPERAMENTO DEL “PARENTAL DIVIDE” ????
  • Superiore alla crescita media anche l’insieme delle classi di età 25-54 anni (+20%), che sconta una dinamica particolarmente positiva delle donne adulte (+25%) mentre una saturazione fisiologica mostrano le fasce degli adolescenti. Tali dinamiche confermano come Internet non rappresenti più, come accadeva fino a qualche tempo fa, uno strumento utilizzato dai giovani, ma interessa una quota crescente di adulti. : VERSO IL SUPERAMENTO DEL “PARENTAL DIVIDE” ????
  • Conoscere gli utenti delle biblioteche pubbliche e accademiche: elementi e dati statistici

    1. 1. Laura Testoni http://refkit.wordpress.com :: laura.test@gmail.com <ul><li>Conoscere gli utenti delle biblioteche pubbliche e accademiche: elementi e dati statistici </li></ul><ul><li>Stili di vita </li></ul><ul><li>Individui sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>Uso di internet e della tecnologia </li></ul><ul><li>Non solo “ digitali nativi ” ma anche “ silver surfer ” </li></ul>
    2. 2. <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>I giovanissimi </li></ul><ul><li>“ Digitali nativi” ? </li></ul><ul><li>Stili di vita: i “technofan” </li></ul><ul><li>Uso dei social networks </li></ul><ul><li>Uso di internet nei “senior” </li></ul>Chi sono i nostri utenti?
    3. 3. (*) Dati tratti da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2010 diffuso il 23 dicembre 2010. http://www.istat.it/salastampa/comunicati/in_calendario/nuovetec/20101223_00/testointegrale20101223.pdf Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011 http://www.istat.it/it/archivio/48388 <ul><li>Istat: Beni tecnologici nelle famiglie (2011) * </li></ul><ul><li>2009 2010 2011 2009/2011 </li></ul><ul><li>Famiglie che possiedono un pc 54,3% 57,6% 58,8% + 4,5% </li></ul><ul><li>Famiglie con connessione internet 47,3% 52,4% 54,5% + 7,2% </li></ul><ul><li>Famiglie con connessione 34,5% 43,4% 45,8% + 11,3% </li></ul><ul><li>internet banda larga </li></ul>Giovani e famiglie sempre più interconnessi
    4. 4. Accesso a internet degli individui: analisi di trend Base: totale individui 11-74 anni (N=48.092.000) – Valori % Fonte: Audiweb Trends , Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia – IX Edizione. Dati cumulati cicli 3-4 2010 e 1-2 del 2011. Rilasciato a Giugno 2011 Giovani e famiglie sempre più interconnessi
    5. 5. Grafico: Famiglie con almeno un componente tra i 16 e i 64 anni che possiedono un accesso ad Internet. (per 100 famiglie con almeno un componente tra i 16 e i 64 anni) 2009-2010 A che punto siamo? Confronto con gli altri paesi UE (*) Dati tratti da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2010 diffuso il 23 dicembre 2010. http://www.istat.it/salastampa/comunicati/ in_calendario/nuovetec/20101223_00/ testointegrale20101223.pdf Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011 http://www.istat.it/it/archivio/48388 2010-2011
    6. 6. Dati tratti da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011, pag. 4. http://www.istat.it/it/archivio/48388 <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>Gap e differenze territoriali </li></ul>
    7. 7. <ul><li>Beni tecnologici posseduti </li></ul>(*) Dati tratti da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2010 diffuso il 23 dicembre 2010. http://www.istat.it/salastampa/comunicati/in_calendario/nuovetec/20101223_00/testointegrale20101223.pdf Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011 http://www.istat.it/it/archivio/48388 <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>Quale tecnologia nelle case degli italiani? </li></ul>
    8. 8. <ul><li>Si riducono le differenze sociali? </li></ul><ul><li>Accesso ad Internet 2009 2010 2011 2009/2011 </li></ul><ul><li>Famiglie con capofamiglia 78,6 % 84,2% 85,7 +7,1% </li></ul><ul><li>dirigente imprenditore o </li></ul><ul><li>libero professionista </li></ul><ul><li>Famiglie con capofamiglia 49,4% 59,4% 61,4 +12% </li></ul><ul><li>operaio </li></ul><ul><li>Famiglie con capofamiglia 28,7% 32,8% 36,1 +7,4% </li></ul><ul><li>non occupato </li></ul>(*) Dati tratti da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2010 diffuso il 23 dicembre 2010. http://www.istat.it/salastampa/comunicati/in_calendario/nuovetec/20101223_00/testointegrale20101223.pdf Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011 http://www.istat.it/it/archivio/48388 <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>Le differenze sociali </li></ul>
    9. 9. … Soprattutto da casa Il numero di ragazzi compreso tra i 12 e i 24 anni che si collega ad internet da casa è pari a quasi il doppio di chi lo fa da scuola o dalle università: 84% contro 45% (*) Fonti: (*) L’Italia che legge / Giovanni Solimine. – Roma, Bari : Laterza, 2010 p. 112 (**) Digital learning. La dieta mediale dei giovani universitari italiani / PM Ferri, N. Cavalli, A. Mangiatordi, F. Scenini, A. Pozzali, - Milano : Ledizioni 2010, tabella p. 13 Nella ricerca 2010 sulla dieta mediale dei giovani universitari italiani (**) la tendenza all’utilizzo del computer da casa è ancora più accentuata <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>Da dove ci si connette? </li></ul>
    10. 10. * Dati audiweb relativi a ottobre 2011 rilasciati il 1/12/2011 ; gli utenti connessi sono quelli che che hanno accesso potenziale a Internet ** Dati ADS (Accertamenti Diffusione stampa <http://www.adsnotizie.it/>) e Auditel (sintesi mensile 1 ottobre 2011 <http://www.auditel.it/dati.htm>) consultati il 27/12/2011 accesso ai dati libero o previa registrazione gratuita <ul><li>Utenti connessi a internet (*) </li></ul><ul><li>Ottobre 2011: più di 38 milioni milioni di italiani (+7,8% di ottobre 2010) </li></ul><ul><li>[ di essi, 20 milioni sono utenti Facebook… ] </li></ul><ul><li>Televisione: ascolto medio (**) </li></ul><ul><li>10.541.257 (analogica+digitale+satellitare ) ‏ </li></ul><ul><li>(ottobre 2011 fonte Auditel) ‏ </li></ul><ul><li>Quotidiani: diffusione media (**) </li></ul><ul><li>(ottobre 2010 / Settembre 2011, fonte ADS) ‏ </li></ul><ul><li>- Corriere della Sera 486.890 copie </li></ul><ul><li>- Repubblica 440.972 copie </li></ul><ul><li>- Gazzetta dello Sport lunedi 349.953 </li></ul><ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>Internet e gli altri consumi </li></ul>
    11. 11. <ul><li>L’accesso ad internet cresce ancora di più nelle famiglie con almeno 1 minorenne (+23%) </li></ul><ul><li>Non siamo (più) i soli ad accedere ad internet (fine del “vantaggio competitivo” delle biblioteche) </li></ul><ul><li>I “digitali nativi” ? </li></ul><ul><li>Quali stili di vita emergenti? </li></ul>Fonte:elaborazione dati ISTAT da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011, pag. 2 Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2010 diffuso il 23 dicembre 2010, pag. 4 Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2009 diffuso il 28 dicembre 2009, pag. 2 <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>Le famiglie con almeno un minorenne sono le piu’ “tecnologiche” </li></ul>
    12. 12. <ul><li>Indagine Doxa 2010 su bambini e adolescenti </li></ul><ul><li>italiani (*) </li></ul><ul><li>tra gli 8 e 9 anni il 18% possiede un telefonino </li></ul><ul><li>tra gli 8 e i 14 anni il 54% utilizzano il pc per andare </li></ul><ul><li>su Facebook </li></ul><ul><li>Le famiglie con almeno un minorenne sono le più </li></ul><ul><li>tecnologiche (**) </li></ul><ul><li>84,4% possiede il personal computer </li></ul><ul><li>78,9% accede ad Internet </li></ul><ul><li>68% possiede una connessione a banda larga </li></ul>* Citata da: La Repubblica 18 novembre 2010. Grafico: p. 41 ** Dati tratti da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011 http://www.istat.it/it/archivio/48388 <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>I giovanissimi </li></ul>
    13. 13. ** Dati tratti da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011 http://www.istat.it/it/archivio/48388 Dal 2005 al 2011 l’uso di internet aumenta soprattutto nella classe di età 11-14 (+33,8%) <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>I giovanissimi </li></ul>
    14. 14. ** Dati tratti da: Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2010 diffuso il 23 dicembre 2010, pag. 15. http://www.istat.it/salastampa/comunicati/in_calendario/nuovetec/20101223_00/testointegrale20101223.pdf La percentuale di utilizzo di social networks, chat, newsgroup e istant messaging da parte della fascia di età 15-24 è quasi il doppio della media nazionale <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>I giovanissimi: comunicare con la rete </li></ul>
    15. 15. Fonte: Come leggono i ragazzi oggi / Cristina Mussinelli, AIE, 26 marzo 2010 p. 9 <ul><li>Giovani e famiglie sempre più interconnessi </li></ul><ul><li>I giovanissimi: comunicare con la rete </li></ul>
    16. 16. Termine coniato da Marc Prensky nel 2001 per illustrare la dicotomia con “immigrati digitali” I nativi digitali (“ net generation ”) sono coloro che, nati negli anni 1980- 94, hanno sempre avuto a che fare con la tecnologia (ICT), la utilizzano con naturalezza, senza “leggere le istruzioni” ed hanno specifici stili di apprendimento Gli immigrati digitali sono gli altri, che hanno conosciuto internet solo nell’età adulta Digital natives, digital immigrants / Marc Prensky in: On the Horizon 9 (5): 1-6. <http://www.scribd.com/doc/9799/Prensky-Digital-Natives-Digital-Immigrants-Part1>. Archiviato in: http://www.webcitation.org/5eBDYI5Uw. Digital natives, digital immigrants, part 2: Do they really think differently? / Marc Prensky in: On the Horizon 9 (6): 1-6. <ul><li>Stili di vita </li></ul><ul><li>Digitali nativi? </li></ul>
    17. 17. <ul><li>Fine dell’idea gibsoniana del cyberspazio </li></ul><ul><li>Mancanza di controllo e protezione sui </li></ul><ul><li>dati personali rilasciati in rete: i dossier </li></ul><ul><li>digitali </li></ul>Nati con la rete. La prima generazione cresciuta su internet. Istruzioni per l’uso / John Palfrey, Urs Gasser. – Milano : Rizzoli, 2009 Nativi digitali / Paolo Ferri. – Milano : Bruno Mondadori 2011 <ul><li>Stili di vita </li></ul><ul><li>Digitali nativi? </li></ul>
    18. 18. <ul><li>Sì, ma : </li></ul><ul><li>evitare le semplificazioni </li></ul><ul><li>Intorno al concetto di digitali nativi si è creato “ moral panic ” </li></ul><ul><li>cioè una elevata esposizione mediatica del fenomeno, un </li></ul><ul><li>approccio sensazionalistico ed emergenziale non supportato da </li></ul><ul><li>evidenze empiriche </li></ul><ul><li>non tutti i millennials hanno la </li></ul><ul><li>stessa “abilità tecnologica” </li></ul><ul><li>solo il 21% sono creatori di contenuti </li></ul><ul><li>permangono le differenze sociali, </li></ul><ul><li>etniche, di status socio-economico </li></ul><ul><li>ci sono differenze di genere </li></ul><ul><li>mancano evidenze empiriche </li></ul>The “digital native” debate: a critical review of the evidence / Sue Bennett, Karl Marton, Lisa Kervin, in: British journal of educational technology, vol 39, n. 5 2008 pp. 775-786 <ul><li>Stili di vita </li></ul><ul><li>Digitali nativi? </li></ul>
    19. 19. Fonte dell’immagine: Indagine 2009 Osservatorio permanente sui contenuti digitali / AIE, Aidro, Anica [et al.] ; realizzato da Nielsen, 2009 www.osservatoriocontenutidigitali.it <ul><li>Stili di vita </li></ul><ul><li>I “Technofan” </li></ul>
    20. 20. I technofan , secondo una ricerca Aie – Nielsen (per Osservatorio permanente sui contenuti digitali) sono quell’area di persone ad uso elevato di tecnologia ed orientata ad una fruizione esclusivamente ludica Fonte dell’immagine: Indagine 2009 Osservatorio permanente sui contenuti digitali / AIE, Aidro, Anica [et al.] ; realizzato da Nielsen, 2009 www.osservatoriocontenutidigitali.it <ul><li>Stili di vita </li></ul><ul><li>I “Technofan” </li></ul>
    21. 21. Fonte dell’immagine: Indagine 2009 Osservatorio permanente sui contenuti digitali / AIE, Aidro, Anica [et al.] ; realizzato da Nielsen, 2009 www.osservatoriocontenutidigitali.it <ul><li>Stili di vita </li></ul><ul><li>I “Technofan” </li></ul>
    22. 22. <ul><li>Utilizzo dei social network nel mondo... </li></ul>Fonte: Vincenzo Cosenza ( Vincos Blog) http://www.vincos.it/world-map-of-social-networks/ Facebook è vicino al raggiungimento di 700 milioni di “ abitanti”. Al momento risulta essere il social network preferito da 119 paesi (tra cui l’Italia) sui 134 analizzati. In Europa ci sono 205 milioni di utilizzatori <ul><li>Uso di Internet </li></ul><ul><li>I social network. Facebook </li></ul>
    23. 23. I big : social network NON conosciuti da un numero di studenti inferiore al 12% nel 2009 Fonte: elaborazione da Digital learning. La dieta mediale dei giovani universitari italiani / PM Ferri, N. Cavalli, A. Mangiatordi, F. Scenini, A. Pozzali, - Milano : Ledizioni 2010, Parte quarta – l’utilizzo di piattaforme e servizi Web 2.0 <ul><li>Uso di Internet </li></ul><ul><li>Quali social network usano/conoscono gli studenti universitari? </li></ul>
    24. 24. La nicchia : social network NON conosciuti da un numero di studenti superiore al 12% nel 2009 Fonte: elaborazione da Digital learning. La dieta mediale dei giovani universitari italiani / PM Ferri, N. Cavalli, A. Mangiatordi, F. Scenini, A. Pozzali, - Milano : Ledizioni 2010, Parte quarta – l’utilizzo di piattaforme e servizi Web 2.0 <ul><li>Uso di Internet </li></ul><ul><li>Quali social network usano/conoscono gli studenti universitari? </li></ul>
    25. 25. Fonte: Vincenzo Cosenza ( Vincos Blog) http://www.vincos.it/osservatorio-facebook/ da piattaforma advertising di Facebook aggiornato al 31 dicembre 2011 Al 31 dicembre 2011 gli iscritti a Facebook in Italia sono quasi 21 milioni 13 milioni accedono ogni giorno, 7,5 da mobile <ul><li>Uso di Internet </li></ul><ul><li>Facebook </li></ul>
    26. 26. Fonte: Ottavo Rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione. I media tra crisi e matemorfosi. Sintesi per la stampa. Roma, Novembre 2009 I social network sono utilizzati soprattutto per mantenere le relazioni amicali e comunicare con le persone che già si conoscono . <ul><li>Uso di Internet </li></ul><ul><li>Uso di Facebook: le motivazioni </li></ul>
    27. 27. (2008-2011) Si è passati da una predominanza di 19-24enni (che rappresentavano il 29% degli iscritti nel 2008) ad una più equilibrata rappresentanza di tutte le coorti di età . Infatti negli ultimi anni sono aumentati di molto sia i giovani fino a 18 anni che il segmento oltre i 36 anni <ul><li>Uso di Internet </li></ul><ul><li>Uso di Facebook: fasce di età </li></ul>Fonte: Vincos Blog http://vincos.it/osservatorio-facebook/ Osservatorio Facebook aggiornato al 31 dicembre 2011
    28. 28. E-cont 2010. 4° Rapporto sul mercato dei contenuti digitali in Italia. Executive summary / Confindustria, servizi innovativi Tecnologici <http://econtent2010.confindustriasi.it/eContent2010_Summary.pdf> Gli utenti di internet over 55 (“ silver surfer ”) sono cresciuti tra febbraio 2009 e febbraio 2010 del 28%, con punte del 65% per quanto riguarda gli over 74 che vivono in famiglie numerose, dove evidentemente comincia a funzionare il meccanismo della disseminazione attivato dalla presenza degli utenti più giovani Si osservi anche l’incremento del 30% nelle fasce di età corrispondenti all’infanzia <ul><li>Uso di Internet </li></ul><ul><li>I “silver surfer”. Uso di Internet nei senior </li></ul>
    29. 29. <ul><li>Nelle famiglie italiane l’accesso ad internet continua a crescere , </li></ul><ul><li>nonostante la crisi ed il persistente divario nord/sud, anche nel 2011 </li></ul><ul><li>La presenza di minorenni sembra essere un fattore decisivo </li></ul><ul><li>nell’utilizzo di tecnologia delle famiglie </li></ul><ul><li>L’accesso ad internet, per i giovani, avviene quasi esclusivamente </li></ul><ul><li>tra le mura domestiche </li></ul><ul><li>La rete è per i giovani soprattutto uno strumento di comunicazione: </li></ul><ul><li>i social network sono utilizzati in percentuali doppie rispetto alla media </li></ul><ul><li>nazionale nelle fasce di età 15-24 </li></ul><ul><li>Emerge il modello dei “ Technofan ”, che fanno un uso elevato e </li></ul><ul><li>ludico della tecnologia nel corso di tutto l’arco della giornata. </li></ul><ul><li>La categoria “ digitali nativi ” ha indubbiamente una portata </li></ul><ul><li>euristica. Tuttavia è necessario evitare “mode” e generalizzazioni </li></ul><ul><li>troppo spinte, non supportate da evidenze empiriche </li></ul><ul><li>Tra gli studenti universitari i social network più conosciuti sono </li></ul><ul><li>Facebook , Youtube e Wikipedia </li></ul><ul><li>Rispetto a Facebook dal 2008 al 2011 la crescita più consistente </li></ul><ul><li>si è avuta nelle fasce di età 0-18 e 46-oltre. Questo dato conferma in </li></ul><ul><li>qualche misura l’accresciuta audience internet che si è sviluppata </li></ul><ul><li>nelle classi di età più avanzate (i “ silver surfer ”) </li></ul>Sintesi
    30. 30. <ul><li>Audiweb, Audiweb Trends, Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in </li></ul><ul><li>Italia – IX Edizione. Dati cumulati cicli 3-4 2010 e 1-2 del 2011. Rilasciato a Giugno 2011 </li></ul><ul><li><http://www.audiweb.it> accesso previa registrazione gratuita </li></ul><ul><li>Bennett, Sue [et al.], The “digital native” debate: a critical review of the evidence. In: British </li></ul><ul><li>journal of educational technology, vol 39, n. 5 2008 pp. 775-786 </li></ul><ul><li>CENSIS, Ottavo Rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione. I media tra crisi e matemorfosi. Sintesi per la </li></ul><ul><li>stampa. Roma, Novembre 2009 <http://www.censis.it> accesso previa registrazione gratuita </li></ul><ul><li>Confindustria : Servizi informativi e tecnologici E-cont 2010. 4° Rapporto sul mercato dei contenuti </li></ul><ul><li>digitali in Italia. Executive summary <http://econtent2010.confindustriasi.it </li></ul><ul><li>/eContent2010_Summary.pdf> </li></ul><ul><li>Ferri, Paolo [et al.], Digital learning. La dieta mediale dei giovani universitari italiani. – Milano : Ledizioni, </li></ul><ul><li>2010 </li></ul><ul><li>Ferri, Paolo, Nativi digitali. – Milano : Bruno Mondadori 2011 </li></ul><ul><li>Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2009 diffuso il 28 dicembre 2009. <http://www.istat. </li></ul><ul><li>it/salastampa/comunicati/non_calendario/20091228_01/testointegrale20091228.pdf> </li></ul><ul><li>Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2010 diffuso il 23 dicembre 2010. <http://www.istat. </li></ul><ul><li>it/salastampa/comunicati/in_calendario/nuovetec/20101223_00/testointegrale20101223.pdf> </li></ul><ul><li>Istat, Cittadini e nuove tecnologie. Anno 2011 diffuso il 20 dicembre 2011. </li></ul><ul><li><http://www.istat.it/it/archivio/48388> </li></ul><ul><li>Mussinelli, Cristina, Come leggono i ragazzi oggi / Cristina Mussinelli, AIE, 26 marzo 2010 </li></ul><ul><li>Osservatorio permanente sui contenuti digitali, Nielsen, Indagine 2009 </li></ul><ul><li><http://www.osservatoriocontenutidigitali.it> </li></ul><ul><li>Palfrey, John, Gasser, Urs Nati con la rete. La prima generazione cresciuta su internet. </li></ul><ul><li>Istruzioni per l’uso. – Milano : Rizzoli, 2009 </li></ul><ul><li>Prensky, Mark, Digital natives, digital immigrants. In: On the Horizon 9 (5): 1-6. </li></ul><ul><li><http://www.scribd.com/doc/9799/Prensky-Digital-Natives-Digital-Immigrants-Part1> </li></ul><ul><li>Prensky, Mark, Digital natives, digital immigrants, part 2: Do they really think differently? </li></ul><ul><li>In: On the Horizon 9 (6): 1-6. </li></ul><ul><li>Solimine, Giovanni, L’Italia che legge. – Roma, Bari : Laterza, 2010 </li></ul><ul><li>Vincos Blog. Il blog di Vincenzo Cosenza. Osservatorio Facebook <http://www.vincos.it/osservatorio- </li></ul><ul><li>facebook> </li></ul>Fonte dei dati e testi citati nelle slides
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×