Memetica Delle Credenze Religiose

924 views

Published on

Published in: Spiritual, Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
924
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
433
Actions
Shares
0
Downloads
41
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Memetica Delle Credenze Religiose

  1. 1. memetica della fede Julius Schnoor von Carolsfeld - Gott
  2. 2. il primo reperto sepolcrale
  3. 3. Tiki
  4. 7. http://forum.tak-va.com /
  5. 8. 6 In verità [per] quelli che non credono, non fa differenza che tu li avverta oppure no: non crederanno.7 Allah ha posto un sigillo sui loro cuori e sulle loro orecchie e sui loro occhi c'è un velo; avranno un castigo immenso.10 Nei loro cuori c'è una malattia e Allah ha aggravato questa malattia. Avranno un castigo doloroso per la loro menzogna.15 Allah si burla di loro, lascia che sprofondino nella ribellione, accecati.161 E i miscredenti che muoiono nella miscredenza, saranno maledetti da Allah, dagli angeli e da tutti gli uomini.162 Rimarranno in questo stato in eterno e il castigo non sarà loro alleviato, né avranno attenuanti.163 Il vostro Dio è il Dio Unico, non c'è altro dio che Lui, il Compassionevole, il Misericordioso .211 Chiedi ai figli di Israele quanti segni evidenti abbiamo inviato loro. Ebbene, chi altera il favore di Allah, dopo che esso gli è giunto, allora veramente Allah è violento nel castigo. (Sura II, Al-Baqara, La Giovenca) memi della paura nel Corano
  6. 9. 2 «Ammonite [le genti] che non c'è altro dio all'infuori di Me. TemeteMi dunque» 25 Nel Giorno della Resurrezione, porteranno tutto il loro carico e pure una parte di quello di coloro che, per ignoranza, sviarono. Quanto è orribile il loro fardello. 45 Coloro che tramavano crimini, sono forse al sicuro [dal fatto] che Allah li faccia sprofondare nella terra o che giunga loro il castigo da dove non se lo aspettano? 51 Allah dice: «Non adottate due divinità . In verità Egli è il Dio Unico, TemeteMi dunque ». 85 E quando gli ingiusti vedranno il castigo, [esso] non verrà in nulla alleviato e non avranno dilazione. 112 Allah vi propone la metafora di una città: viveva in pace e sicurezza, da ogni parte le venivano approvvigionamenti. Poi rinnegò i favori di Allah e Allah le fece provare la fame e la paura, [punizione] per quello che avevano fatto . 116 Non proferite dunque stravaganti invenzioni delle vostre lingue dicendo: « Questo è lecito e questo illecito » e mentendo contro Allah. Coloro che inventano menzogne contro Allah non avranno alcun successo. 117 Avranno godimento effimero e poi un castigo doloroso. (Sura XVI, An-Nahl, Le Api) memi della paura nel Corano
  7. 10. God’s plan for your salvation Here’s some wonderful news: God has a plan for your salvation! Here’s even more wonderful news: God has revealed this plan in its entirety in His word, the Bible, and it’s a plan anyone can follow. http://www.penngrovechurchofchrist.org/salvation.html
  8. 11. il diluvio universale Edward Hicks (1780–1849), Noah's Ark
  9. 12. il diluvio universale «... Il Signore disse: "Sterminerò dalla terra l'uomo che ho creato: con l'uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d'averli fatti". 8 Ma Noè trovò grazia agli occhi del Signore [perché] era uomo giusto e integro tra i suoi contemporanei e camminava con Dio. » «Allora Dio disse a Noè: "E` venuta per me la fine di ogni uomo, perché la terra, per causa loro, è piena di violenza; ecco, io li distruggerò insieme con la terra. Fatti un'arca di legno di cipresso; dividerai l'arca in scompartimenti e la spalmerai di bitume dentro e fuori. Ecco come devi farla: l'arca avrà trecento cubiti di lunghezza, cinquanta di larghezza e trenta di altezza. Farai nell'arca un tetto e a un cubito più sopra la terminerai; da un lato metterai la porta dell'arca. La farai a piani: inferiore, medio e superiore. Ecco io manderò il diluvio, cioè le acque, sulla terra, per distruggere sotto il cielo ogni carne, in cui è alito di vita; quanto è sulla terra perirà. Ma con te io stabilisco la mia alleanza. Entrerai nell'arca tu e con te i tuoi figli, tua moglie e le mogli dei tuoi figli. Di quanto vive, di ogni carne, introdurrai nell'arca due di ogni specie, per conservarli in vita con te: siano maschio e femmina. Degli uccelli secondo la loro specie, del bestiame secondo la propria specie e di tutti i rettili della terra secondo la loro specie, due d'ognuna verranno con te, per essere conservati in vita. Quanto a te, prenditi ogni sorta di cibo da mangiare e raccoglilo presso di te: sarà di nutrimento per te e per loro". Noè eseguì tutto; come Dio gli aveva comandato, così egli fece.» «Dopo sette giorni, le acque del diluvio furono sopra la terra; nell`anno seicentesimo della vita di Noè, nel secondo mese, il diciassette del mese, proprio in quello stesso giorno, eruppero tutte le sorgenti del grande abisso e le cateratte del cielo si aprirono. Cadde la pioggia sulla terra per quaranta giorni e quaranta notti. » «L`anno seicentouno della vita di Noè , il primo mese, il primo giorno del mese, le acque si erano prosciugate sulla terra; Noè tolse la copertura dell`arca ed ecco la superficie del suolo era asciutta. Nel secondo mese, il ventisette del mese, tutta la terra fu asciutta. »
  10. 14. i dieci comandamenti secondo LA SACRA BIBBIA, la Parola di Dio Esodo 20:2-17 <ul><li>1) &quot;Io sono il Signore, il tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto, dalla casa di schiavitù. Non avere altri dèi oltre a me. </li></ul><ul><li>2) Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il Signore, il tuo Dio, sono un Dio geloso; punisco l'iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso bontà fino alla millesima generazione, verso quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti. </li></ul><ul><li>3) Non pronunciare il nome del Signore, Dio tuo, invano; perché il Signore non riterrà innocente chi pronuncia il suo nome invano. </li></ul><ul><li>4) Ricordati del giorno del riposo per santificarlo. Lavora sei giorni e fa' tutto il tuo lavoro, ma il settimo è giorno di riposo, consacrato al Signore Dio tuo. </li></ul><ul><li>5) Onora tuo padre e tua madre, affinché i tuoi giorni siano prolungati sulla terra che il Signore, il tuo Dio, ti dà. </li></ul><ul><li>6) Non uccidere. </li></ul><ul><li>7) Non commettere adulterio. </li></ul><ul><li>8) Non rubare. </li></ul><ul><li>9) Non attestare il falso contro il tuo prossimo. </li></ul><ul><li>10) Non desiderare la casa del tuo prossimo; non desiderare la moglie del tuo prossimo, né il suo servo, né la sua serva, né il suo bue, né il suo asino, né cosa alcuna del tuo prossimo&quot; </li></ul>http://it.wikipedia.org/wiki/Dieci_comandamenti
  11. 15. http://it.wikipedia.org/wiki/Deuteronomio Il Deuteronomio è il quinto libro della Torah ebraica e della Bibbia cristiana. Essendo parte del Pentateuco si ritrova nell'Antico Testamento secondo tutte le confessioni cristiane. come regolarsi nei confronti di coloro che ti dicano: Andiamo, serviamo altri dèi sulla tolleranza religiosa .... devi ucciderlo: la tua mano sia la prima contro di lui per metterlo a morte; poi la mano di tutto il popolo; lapidalo e muoia, perché ha cercato di trascinarti lontano dal Signore tuo Dio .... dovrai passare a fil di spada gli abitanti di quella città, la voterai allo sterminio, con quanto contiene, e passerai a fil di spada anche il suo bestiame. PAROLA DEL SIGNORE
  12. 16. Caravaggio, il sacrificio di Isacco
  13. 17. Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. Luca, 14, 26
  14. 22. in nome del vero dio al servizio dell’intolleranza
  15. 25. www.homecomers.org/mirror/spanish-inquisition.htm
  16. 26. “ E se il tuo occhio destro ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geenna.” (Matteo 5,29) “ E vi sono eunuchi che si sono fatti eunuchi da se stessi, per il regno dei cieli” (Matteo 19,12) per rispondere a questo precetto Origene si è reso eunuco Origene Scrittore e teologo cristiano (Alessandria ca. 185 - Tiro 253 o 254)
  17. 29. (27 giugno 2006)
  18. 30. L e religioni sono complessi memetici in competizione http://www.religioustolerance.org/worldrel.htm http://it.wikipedia.org/wiki/Religioni_maggiori
  19. 31. 19.05.07
  20. 32. http://www.request.org.uk/main/churches/denominations/tree.jpg
  21. 33. http://tdwotd.blogspot.com/2007_10_01_archive.html
  22. 34. profetismo e proselitismo James Tissot - The Prophet Hosea, watercolour — ca. 1888 profetismo: fenomeno religioso e modello di comunicazione che si basa sul trasferimento della parola e della volontà di dio alle masse da parte di un mediatore: il profeta proselitismo: fenomeno religioso e modello di comunicazione che si manifesta nella ricerca di adepti e seguaci in grado di moltiplicare il messaggio profetico
  23. 35. verità di fede e verità scientifica Giosuè si rivolse a Jahve dicendo: &quot;o sole, fermati su Gaboan e tu luna sulla valle di Aialon&quot;. Il sole si fermò e la luna restò immobile………..Il sole restò immobile in mezzo al cielo e non si affrettò al tramonto quasi un giorno intero&quot;. Libro &quot;Giosuè&quot; cap.10 versetti 10/13 Cristiano Banti (1857) - Processo a Galileo, 1633
  24. 37. Abiura di Galileo Galilei Letta il 22 giugno 1633   Io Galileo, fìg.lo del q. Vinc.o Galileo di Fiorenza, dell'età mia d'anni 70, constituto personalmente in giudizio, e inginocchiato avanti di voi Emin.mi e Rev.mi Cardinali, in tutta la Republica Cristiana contro l'eretica pravità generali Inquisitori; avendo davanti gl'occhi miei li sacrosanti Vangeli, quali tocco con le proprie mani, giuro che sempre ho creduto, credo adesso, e con l'aiuto di Dio crederò per l'avvenire, tutto quello che tiene, predica e insegna la S.a Cattolica e Apostolica Chiesa. Ma perché da questo S. Off.o, per aver io, dopo d'essermi stato con precetto dall'istesso giuridicamente intimato che omninamente dovessi lasciar la falsa opinione che il sole sia centro del mondo e che non si muova e che la terra non sia centro del mondo e che si muova, e che non potessi tenere, difendere ne insegnare in qualsivoglia modo, ne in voce ne in scritto, la detta falsa dottrina, e dopo d'essermi notificato che detta dottrina è contraria alla Sacra Scrittura, scritto e dato alle stampe un libro nel quale tratto l'istessa dottrina già dannata e apporto ragioni con molta efficacia a favor di essa, senza apportar alcuna soluzione, sono stato giudicato veementemente sospetto d'eresia, cioè d'aver tenuto e creduto che il sole sia centro del mondo e imobile e che la terra non sia centro e che si muova; Pertanto volendo io levar dalla mente delle Eminenze V.re e d'ogni fedel Cristiano questa veemente sospizione, giustamente di me conceputa, con cuor sincero e fede non fìnta abiuro, maledico e detesto li sudetti errori e eresie, e generalmente ogni e qualunque altro errore, eresia e setta contraria alla S.ta Chiesa; e giuro che per l'avvenire non dirò mai più ne asserirò, in voce o in scritto, cose tali per le quali si possa aver di me simil sospizione; ma se conoscerò alcun eretico o che sia sospetto d'eresia lo denonziarò a questo S. Offizio, o vero all'Inquisitore o Ordinario del luogo, dove mi trovarò. Giuro anco e prometto d'adempire e osservare intieramente tutte le penitenze che mi sono state o mi saranno da questo S. Off.o imposte; e contravenendo ad alcuna delle dette mie promesse e giuramenti, il che Dio non voglia, mi sottometto a tutte le pene e castighi che sono da' sacri canoni e altre constituzioni generali e particolari contro simili delinquenti imposte e promulgate. Così Dio m'aiuti e questi suoi santi Vangeli, che tocco con le proprie mani. Io Galileo Galilei sodetto ho abiurato, giurato, promesso e mi sono obligato come sopra; e in fede del vero, di mia propria mano ho sottoscritta la presente cedola di mia abiurazione e recitatala di parola in parola, in Roma, nel convento della Minerva, questo dì 22 giugno 1633. Io, Galileo Galilei ho abiurato come di sopra, mano propria.
  25. 38. La verginità di Maria Vangelo di Luca Vi si racconta che Maria di Nazaret, in Galilea, promessa sposa di Giuseppe, ricevette dall'arcangelo Gabriele l'annuncio che avrebbe partorito il Figlio di Dio senza avere rapporti sessuali (Luca 1,26-38) Simone Martini: Annunciazione, Galleria degli Uffizi
  26. 39. “ Dopo aver presentato senza interruzione, nell'umiltà e nel digiuno, le Nostre personali preghiere e quelle pubbliche della Chiesa, a Dio Padre per mezzo del suo Figlio, perché si degnasse di dirigere e di confermare la Nostra mente con la virtù dello Spirito Santo; dopo aver implorato l'assistenza dell'intera Corte celeste e dopo aver invocato con gemiti lo Spirito Paraclito; per sua divina ispirazione, ad onore della santa, ed indivisibile Trinità, a decoro e ornamento della Vergine Madre di Dio, ad esaltazione della Fede cattolica e ad incremento della Religione cristiana, con l'autorità di Nostro Signore Gesù Cristo, dei Santi Apostoli Pietro e Paolo e Nostra, dichiariamo, affermiamo e definiamo rivelata da Dio la dottrina che sostiene che la beatissima Vergine Maria fu preservata, per particolare grazia e privilegio di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, immune da ogni macchia di peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento, e ciò deve pertanto essere oggetto di fede certo ed immutabile per tutti i fedeli.” “ Nessuno pertanto si permetta di violare il contenuto di questa Nostra dichiarazione, proclamazione e definizione, o abbia l'ardire temerario di avversarlo e di trasgredirlo. Se qualcuno, poi, osasse tentarlo, sappia che incorrerà nello sdegno di Dio onnipotente e dei suoi beati Apostoli Pietro e Paolo.” Pio IX http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p122a3p2_it.htm &quot;INEFFABILIS DEUS&quot; L’IMMACOLATA CONCEZIONE 8 dicembre 1854
  27. 40. “ Poiché la chiesa universale nella quale vive lo Spirito di verità e la conduce infallibilmente alla conoscenza delle verità rivelate, nel corso dei secoli ha manifestato in molti modi la sua fede, e poiché tutti i vescovi dell'orbe cattolico con quasi unanime consenso chiedono che sia definita come dogma di fede divina e cattolica la verità dell'assunzione corporea della beatissima vergine Maria al cielo - verità fondata sulla s. Scrittura, insita profondamente nell'animo dei fedeli, confermata dal culto ecclesiastico fin dai tempi remotissimi, sommamente consona con altre verità rivelate, splendidamente illustrata e spiegata dallo studio della scienza e sapienza dei teologi - riteniamo giunto il momento prestabilito dalla provvidenza di Dio per proclamare solennemente questo privilegio di Maria vergine.” “ A nessuno dunque sia lecito infrangere questa Nostra dichiarazione, proclamazione e definizione, o ad essa opporsi e contravvenire. Se alcuno invece ardisse di tentarlo, sappia che incorrerà nell'indignazione di Dio onnipotente e dei suoi beati apostoli Pietro e Paolo.” Pio XI http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p122a3p2_it.htm &quot;MUNIFICENTISSIMUS DEUS&quot; LA GLORIFICAZIONE DI MARIA CON L'ASSUNZIONE AL CIELO IN ANIMA E CORPO 1° novembre 1950
  28. 42. 21.04.07
  29. 44. miracoli Master of Los Balbases (c. 1495): The Miracle of Cosmas and Damian http://it.wikipedia.org/wiki/Santi_Cosma_e_Damiano_%28martiri%29
  30. 46. http://www.gazzetta.it/Motori/Formula1/Primo_Piano/2007/06_Giugno/10/direttagara.shtml
  31. 50. i numeri del miracolo <ul><li>11 febbraio 1858 quando, ritornando dai boschi, Bernadette, pastorella indigente e asmatica raccontò di uno straordinario incontro con una &quot;bella Signora con la veste bianca e la fascia azzurra&quot;. Isteria di un'adolescente affamata e malaticcia o apparizione divina? Tutt'oggi il mondo si divide tra chi crede e chi non crede nel miracolo. Certo, la notizia creò scompiglio tra gli abitanti di Lourdes e Bernadette tornò più volte alla grotta, seguita da un numero sempre crescente di sostenitori, ma anche di scettici, in cerca di conferme: tra febbraio e luglio la giovane riferì di 18 apparizioni. </li></ul><ul><li>Sono passati 150 anni da allora. Lourdes, con più di sei milioni di fedeli l'anno, è diventato il luogo di pellegrinaggio più visitato della Cristianità. Nonché, con 230 hotel, la seconda località alberghiera della Francia dopo Parigi (prima di Nizza e Cannes). In un secolo e mezzo ha accolto, in base a un calcolo approssimativo, oltre 700 milioni di visitatori. </li></ul><ul><li>Ormai a Lourdes si arriva anche in aereo (qui c'è il quinto aeroporto francese, servito da una cinquantina di compagnie di tutto il mondo), ma il viaggio tradizionale è in treno: già ai tempi di Bernadette la neonata ferrovia, che conduceva alle stazioni termali di gran moda lungo i Pirenei, favorì il successo del santuario. </li></ul><ul><li>E i &quot;treni bianchi&quot;, attrezzati per i malati, partono da più di un secolo, varie volte l'anno. Perché già nell'Ottocento la Chiesa riconobbe le prime guarigioni miracolose (o meglio, &quot;inspiegabili per la scienza sanitaria&quot;) e la devozione popolare si è sempre affidata con fiducia alla Madonna. Anche se poi, nel corso degli anni, le autorità ecclesiastiche si sono rivelate assai prudenti nel gridare al miracolo: l'Ufficio Medico che dal 1882 vaglia l'attendibilità delle guarigioni prodigiose (e ha sede proprio sopra al Museo dei miracoli) fino a oggi ne ha riconosciute solo 67 su più di 7 mila casi vagliati. </li></ul>
  32. 52. http://www.aiutonline.org/home.html
  33. 53. http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/spiritual-bottles/1.html

×