Progetto Emozioni a portata di mouse

2,197 views

Published on

Percorso formativo multimediale per i bambini della scuola dell'infanzia

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,197
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Progetto Emozioni a portata di mouse

  1. 1. CIRCOLO DIDATTICO “E. DE FILIPPO” Santa Maria la Carità PROGETTO SCUOLA DELL’INFANZIA Referente progetto doc. Scarfato Vincenzina Tempi di attuazione: tre mesi Destinatari: Bambini/e di anni quattro del circolo Docenti coinvolti: Maria Rosaria, Adele, Clelia, Vincenzina, Antonietta, Giuseppina (plesso capoluogo), Iolanda, Carmela (plesso C.Bisi), Elena, Antonietta, Giuseppina (plesso Petraro). 1
  2. 2. FINALITA’ Il Progetto si rivolge ai bambini/e ed alle docenti delle sezioni di anni quattro del Circolo Didattico. Prevede: l’avvicinamento e l’utilizzo delle strumentazioni multimediali; la conoscenza di Internet e della posta elettronica ed il loro utilizzo per favorire l’instaurarsi di relazioni significative tra i bambini/e e docenti dello stesso circolo ma di plessi diversi superando gli ostacoli dello spazio e del tempo nel campo della comunicazione. Inoltre la sezione scoiattoli, coordinata dalla referente del progetto, stabilirà contatti con i bambini/e di anni quattro della sezione orsetti del IV circolo didattico di C/mare di Stabia, facendo presente che la referente ha già stabilito i dovuti contatti con la responsabile del progetto “Con-tattiamoci” della scuola dell’infanzia del suindicato circolo. OBIETTIVI FORMATIVI Conoscere le nuove tecnologie partendo dalla scuola dell’infanzia perché in essa si creano le basi e le fondamenta del saper fare, sapere e saper essere. Ampliare il processo di apprendimento-insegnamento con l’introduzione di strumenti tecnologici multimediali. Scoprire, sperimentare e conoscere gli strumenti multimediali. Comunicare emozioni e vissuti attraverso mezzi di comunicazione multimediali. 2
  3. 3. OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Rafforzare l’autonomia, la stima di sé, l’identità. Sperimentare diverse forme di espressione artistica del mondo interno ed esterno attraverso l’uso di un’ampia varietà di strumenti e materiali, anche multimediali (audiovisivi, tv, cd-rom, computer, fotocamera digitale), per produzioni singole e collettive. Lavorare in gruppo, discutendo per darsi regole di azione, progettando insieme ed imparando sia a valorizzare le collaborazioni, sia ad affrontare eventuali defezioni. Osservare chi fa qualcosa con perizia per imparare; aiutare a fare e realizzare lavori e compiti a più mani e con competenze diverse. COMPETENZE ATTESE • Avviarsi alla conoscenza ed all’uso di alcune strumentazioni multimediali: fotocamera digitale, lettore cd, computer e suoi componenti (prima alfabetizzazione). • Conoscere il computer nelle sue funzioni generali e nelle sue parti principali. • Saper: accendere e spegnere correttamente il computer; utilizzare il mouse; utilizzare i tasti fondamentali della tastiera; denominare correttamente le parti hardware fondamentali. • Scoprire le differenze e le somiglianze fra l’uso della posta ordinaria e della posta elettronica. • Utilizzare la posta elettronica, con l’ausilio dell’insegnante. • Apprendere gradualmente l’uso creativo e autonomo delle funzioni del Paint . 3
  4. 4. • Saper coordinare puntatore e mouse secondo le richieste del software utilizzato. • Avere il controllo occhio-mano, direzionando il movimento della mano in relazione all’azione da svolgere. • Prestare attenzione all’attività svolta. • Relazionare con i compagni in modo collaborativo. • Comunicare ai compagni le diverse sensazioni (gioia, stupore, meraviglia, curiosità, titubanza, amarezza, ecc.) che l’esperienza può suscitare. • Rispettare il proprio turno. • Aiutare il compagno in difficoltà. • Portare a termine un lavoro. • Arricchire il lessico. • Conoscere nuovi bambini per scoprire e conoscere realtà scolastiche diverse dalla propria. ATTIVITA’/CONTENUTI Conversazione in sezione per l’individuazione dei luoghi dove si usa il computer. Costruzione di un cartellone per il riconoscimento degli elementi più importanti del computer. Esercitazione sull’utilizzo dei comandi da eseguire per accendere e spegnere il computer. Prove pratiche di utilizzo del mouse (tasto destro, tasto sinistro, trascinamento). Presentazione, osservazione e utilizzo della tastiera. Composizioni di forme geometriche e coloritura di disegni predefiniti con il programma Paint. Composizione di messaggi dettati all’insegnante da inviare, attraverso la posta elettronica, agli amici “virtuali” per conoscerne emozioni, vissuti ed esperienze scolastiche. Conoscere, attraverso un incontro reale, gli amici “virtuali”. 4
  5. 5. METODOLOGIA Con l’utilizzo di un software “aperto”, che dà libero sfogo alla creatività, alla progettualità ed alla fantasia dei bambini e di un software “mirato” che offre percorsi di apprendimento specifici, si valorizzerà la metodologia di lavoro ”per tentativi ed errori” molto utile nei primi momenti di lavoro. Nelle fasi successive ci si avvarrà della metodologia della ricerca e dell’esplorazione che si avvicina molto alla naturale curiosità della mente infantile, favorendo momenti di cooperazione e di aiuto reciproco. Si prevedranno anche eventuali percorsi individualizzati, progettati in itinere, per favorire da parte di alcuni bambini/e il superamento di eventuali difficoltà e per consolidare, potenziare specifiche competenze. VERIFICA Attraverso continui contatti tra le docenti partecipanti ci saranno confronti tra i dati raccolti attraverso l’osservazione sistematica e spontanea dei lavori prodotti e dei comportamenti agiti. La verifica in itinere, a breve ed a medio termine, consentirà di attivare gli aggiustamenti operativi necessari per adeguarsi alle reali esigenze formative dei bambini/e. Ogni bambino salverà i lavori effettuati con il computer, per consentire la verifica e la documentazione del percorso di apprendimento di ognuno. 5
  6. 6. TEMPI Da gennaio, in orario curriculare ed extracurriculare, i gruppi costituiti di bambini/e si susseguiranno per un’ ora settimanale, in aula multimediale, in base al calendario degli incontri organizzato dalla referente. LUOGHI Le attività saranno svolte nelle aule delle sezioni e nelle rispettive aule multimediali dei plessi. Le visite guidate avverranno presso i vari plessi e presso il IV circolo didattico di C/mare di Stabia. MODALITA’ ORGANIZZATIVE Le docenti delle sezioni partecipanti al progetto, costituiranno gruppi di bambini/e (massimo nove per gruppo), organizzeranno un calendario d’incontri per ogni gruppo (quindici incontri della durata di un’ora per ogni gruppo) affisso in sezione per consentirne la pubblicizzazione e/o informazione ai genitori. Inoltre saranno acquisite dai genitori l’autorizzazione all’invio, attraverso la posta elettronica, di foto ed eventuali filmati. I bambini/e di ogni sezione, con il proprio indirizzo di posta elettronica (fornito dalla referente), comunicherà periodicamente, informazioni ed esperienze relative al proprio vissuto, ai bambini/e di una sezione dei plessi del circolo, l’abbinamento sarà a cura della referente. La sezione scoiattoli inoltre comunicherà via e-mail anche con la sezione Orsetti del IV circolo didattico di C/mare di Stabia. 6
  7. 7. A conclusione del percorso formativo le sezioni conosciutesi via e-mail si faranno visita per conoscersi e conoscere i rispettivi luoghi scolastici e per condividere momenti di gioia e di festa. Pertanto nei mesi di aprile e maggio saranno effettuate visite guidate. MATERIALI OCCORRENTI/RISORSE/STRUTTURE Cd da masterizzare per la documentazione finalizzata a raccogliere, conservare, socializzare e storicizzare le tracce significative dell’esperienza vissuta da ogni bambino. Aula multimediale, software, fotocamera digitale, telecamera, microfoni ecc. 7

×