Presentazione emma.ppsx nara

626 views

Published on

short presentation of an etwinning project

Published in: Education
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
626
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione emma.ppsx nara

  1. 1. Ciao a tutti! Da…Emma Giurlani I.I.S “A. Meucci” Carpi Emma GiurlaniAutore: Emma Giurlani
  2. 2. Lo so! ....ero di spalle ma così avete visto anchequalche “pupillo/a” scolastica! Qui con me invece la mia inseparabile complice telematica nella mia scuola: la Prof . Nara Magnoni
  3. 3. Pronte per nuove avventure• Condividere esperienze, istituire e gestire progetti• Cercare e creare motivazione
  4. 4. eTwinning un percorso accattivante verso la cittadinanza europea • Sviluppare un’idea • Creare motivazione • Gestire o suggerire? • Quali strumenti?
  5. 5. Il percorso Incontrare il partner giusto: dove• Risorse Desktop: trova etwinner• Pubblica idea progetto su piattaforma• Incontri bilaterali etwinninges.Roma Bilaterale Italia/ Germania giugno 2010
  6. 6. Tutto inizia con un’idea La mia idea iniziale: fare musica in cucinaCreare un ponte tra la nostracultura e quella dei partner
  7. 7. L’Idea condivisa• stimolare una riflessione sulle proprie caratteristiche, partendo dalle abitudini culinarie e i riferimenti musicali locali, per trasmettere la conoscenza delle proprie radici culturali ai partner di cui si studia la lingua.• ricerca di somiglianze e condivisioni al di là delle differenze, come momento di crescita.
  8. 8. Sviluppare l’idea• Confronto con partner cofondatore (Susanne Zieglmeier)• suddividere in fasi: prima conoscenza /gioco autoritratti e descrizioni da abbinare;• piccoli gruppi scelgono ricette e canzoni da abbinare• Piccoli gruppi decidono quali tecniche e strumenti utilizzare per dare forma e vita al lavoro
  9. 9. Motivare condividendo•Chat a scadenza temporale regolare concordata perconfrontare idee e soluzioni nel macrogruppo•Utilizzo del blog nel Twinspace per commenti e avvisi dipubblicazione materiali negli appositi spazi e cartelle
  10. 10. Motivare: divertirsi imparando imparare divertendosi• lasciare agire (apporto indipendente e creativo dei singoli discenti nella scelta di percorsi realizzativi e applicazione di tecnologie e risorse, individuate e condivise nel micro e macrogruppo)• coopeare ( tutoring di alunni più informati e/o abili nelluso di competenze e strumenti comunicativi/linguistici e multimediali, nei confronti di compagni più deboli o meno competenti)
  11. 11. Gestire o suggerire?• Supportare: contatto con i discenti in orario orario orario extracurricolare mediante l’utilizzo giornaliero di emails : correzioni dei materiali limitate, però, agli errori macroscopici che potessero inficiare la comunicazione.• Riflettere: sollecitamento e pratica dellautovalutazione anche tramite stesura di diari di bordo dei singoli gruppi di lavoro come strumento di riflessione metacognitiva sui singoli percorsi
  12. 12. Gli strumenti condivisi• Progettualità innovativa grazie a media digitali• vari software (PowerPoint, video, foto e disegni), Ambienti di apprendimento virtuale (comunità, aule virtuali …), Audioconferenza, Chat, email, Forum, MP3, Pubbl icazione su Web, Videconferenza telefonocellulare
  13. 13. Qua la classe 3F che ha realizzato...
  14. 14. Con impegno
  15. 15. Riflessione
  16. 16. Divertimento
  17. 17. Il sogno!
  18. 18. Il passo successivo: perché mentoring?• Condividere entusiasmo• Supportare con l’esperienza personale tramite desktop e contatti personali anche nel gruppo regionale per contrastare paura e frustrazione da timore di ”poca competenza”• Suggerendo nuove modalità di lavoro e….• Possibilità di incontri non solo virtuali?
  19. 19. Un ultimo click……..• Per dire :“ Ci sono, cercatemi lavoriamo insieme!” (emmagi) egiurlani@yahoo.it

×