Perché tutto il marketing di successo è di nicchia (2)

484 views
404 views

Published on

Secondo estratto del corso Marketing di Nicchia di TTV, e i punti di contatto tra strategie di nicchia e strategie digitali.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
484
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Perché tutto il marketing di successo è di nicchia (2)

  1. 1. Il marketing di nicchia - 2
  2. 2. Customers are no longer faceless targets who have homogenous targets according to their age, gender, ethnicity, income, or postal code. They are vibrant pools of individuals who aggregate around interests, aspirations, and hobbies. The sophistication of the Web allows brands to see and act on these customer motivations and build communities around their niche interests. (Moffitt, Dover – Wikibrands)
  3. 3. Qualche domanda da farsi…. QUALI SONO I MIEI OBIETTIVI? CHI SONO LE PERSONE CON CUI DESIDERO ENTRARE IN RELAZIONE? QUALE TIPO DI RELAZIONE E DI CONTENUTI? QUALI STRUMENTI POSSO USARE?
  4. 4. Perché è importante…la nicchia giusta  Uno degli errori più comuni dei marketer è pensare di potere facilmente aggredire delle ipotetiche nicchie di mercato prive di concorrenza  In realtà, molto spesso tali nicchie non sono sufficientemente profittevoli  Il primo passo di una valutazione consiste, comunque, nell’identificare le potenziali nicchie. Di seguito sono elencati alcuni suggerimenti pratici.
  5. 5. Riprendiamo una definizione… "the ideal market segment should meet the following criteria: It is measurable, It is large enough to earn profit, It is stable enough so that it does not vanish after some time, it is possible to reach a potential customer via promotion and distribution channels. It is internally homogeneous (potential customers in the same segment prefer the same product qualities) and externally heterogeneous (potential customers from different segments have basically different quality preferences). It responds similarly to a market stimulus. It can be cost-efficiently reached by market intervention. “ (Middleton)
  6. 6. #1 Prendiamo ispirazione  Prendere idee dai propri hobby e interessi, dall’osservazione del nostro ambiente        Cosa ci piace fare? Dove ci piace andare in vacanza? Che misica ascoltiamo? Quali sono i nostri film preferiti? Quali sport ci piacciono? Che tipo di libri leggiamo? La stessa osservazione può essere effettuata sulle cerchie di amici, attraverso i social network
  7. 7. #2 Prendiamo esempio dai media e dai magazine  Generatori di idee sono anche Televisione, Radio, giornali – per argomenti di interesse specifico  Inserire keywords in Ebay ed esplorare le liste di categorie per verificare la potenziale domanda  UN’altra fonte ricchissima è Amazon, con i suoi reparti #3 …oppure dai siti di E-commerce
  8. 8. Il web: un ecosistema di nicchie
  9. 9. Strategia web = strategia di nicchia  Chi siete? Qual è il vostro punto di vista? (prendere posizione = posizionarsi) Missione, valori, personalità e voce  Chi volete attrarre? Conoscere il cliente, parlare di lui e non di sé, mettersi nei suoi panni (pensieri, sentimenti, problemi, esigenze)  Condividere e risolvere, non vendere: il cliente è sempre più autonomo, critico, esigente, informato. Conta di più, paradossalmente, la relazione emotiva: meno prodotto/beneficio, più personalità  Curare il piano editoriale e il ciclo di vita dei contenuti: il contatto frequente e regolare costituisce la sostanza di una relazione  Quali misure di successo (menzioni, visualizzazioni, blog post…): dipendono dagli obiettivi iniziali
  10. 10. Fare social media marketing oggi  Scegliere le conversazioni pertinenti  Ascoltare cosa dicono gli utenti, clienti, concorrenti, visitatori  Posizionare i prodotti e i servizi all'interno delle conversazioni  Ascoltare, interagire e reagire ai feedback INFORMAZIONI/SOLUZIONI EMPOWERMENT/CONDIVISIONE
  11. 11. Produrre contenuti di qualità Centrati sul cliente, rile vanti Interessanti Divertenti Raccontare storie Preziosi Sorprendenti Autentici
  12. 12. Alcuni consigli pratici  Scrivete guide/manuali  Intervistate gli esperti  Consultate le notizie del settore  Lasciatevi ispirare dalle vostre passioni  Mostrate il dietro le quinte  Organizzate eventi  Raccogliete una pluralità di voci e di fonti
  13. 13. Come si può procedere: Realizzare uno studio di segmentazione del mercato Studiare i percorsi di ricerca delle persone sul web Analizzare l’attuale customer base e i driver della loro soddisfazione Individuare potenziali gap non soddisfatti e il posizionamento del proprio portafoglio produrre contenuti, risorse e offerte che risolvono i problemi dei segmenti strategici Verificare il fit tra queste offerte e le skill aziendali
  14. 14. Il monitoraggio (listening) online Obiettivo: comprendere il territorio, ovvero lo scenario online nel quale si introdurrà il brand, in termini di: Luoghi di discussione dei temi trattati (siti editoriali? Forum? Blog? Social Network? Siti istituzionali?) Aree semantiche di riferimento e loro sviluppo Profilo delle persone che ne parlano/leggono/sono interessate
  15. 15. Il monitoraggio online Come procediamo: Definiamo i criteri dell’analisi: luoghi, temi, persone, ecc. Selezioniamo un panel di fonti, di cui faranno parte siti istituzionali, siti editoriali, blog, social network, … Analizziamo le fonti statiche (ad esempio, i siti istituzionali) individuando criteri propri del tipo di fonte Osserviamo e seguiamo le fonti dinamiche (ad esempio, i social network) per un periodo minimo di 2 Al termine dell’osservazione, analizziamo il materiale raccolto secondo i criteri stabiliti all’inizio
  16. 16. Mutuo 2in1 BNL - domande Qual era l’obiettivo di BNL? Come si può segmentare il mercato dei mutui? Quali bisogni inespressi/insoddisfatti? Scegliamo un target molto specifico e il canale web: quali azioni intraprendereste per intercettarlo? Misure di successo: al posto di BNL quali avreste scelto?
  17. 17. Email Marketing
  18. 18. Gli elementi della strategia di email mktg Cosa    Analisi competitiva Definire gli obiettivi quantitativi e qualitativi Costruzione del DB Come       Preparazione del messaggio Tecniche di invio    Ottimizzare   Stabilire il budget Definire il target Profilare e segmentare Tipo di email Preparazione del contenuto (guidato dal coinvolgimento) Stabilire un calendario Misurare: Analytics Migliorare: redesign
  19. 19. 2. Il budget di una campagna  Il fornitore (editore, concessionario, azienda specializzata come MailUP…) ha già ottenuto il consenso all’invio di comunicazioni commerciali  Pagamento CPM (costo per mille): es. 100.000 indirizzi per CPM 15€ = 1.500€  Oppure CPL (cost per lead), in base ai risultati di conversione – porta ad ottimizzare l’invio, la profilazione e la landing page  Nei casi più sofisticati si può arrivare a una remunerazione CPS (cost per sale)
  20. 20. Il community management come skill di marketing
  21. 21. http://www.slideshare.net/TribalCafe/tribal-cafe-tribalmarketing-4855621
  22. 22. Il ciclo di vita di una community Experience Education Emergency
  23. 23. Marketing del passaparola
  24. 24. Definizione di passaparola L’arte di guadagnarsi raccomandazioni positive Funziona solo se siete - Degni di nota - onesti -- degni di fiducia e rispetto -Altrimenti perché dovrei “metterci la faccia?”
  25. 25. Come generare passaparola? Fornire una buona ragione per parlare dei propri servizi (Passaparola organico) - Siate interessanti (ne parleresti a un amico?) - Siate semplici Facilitare l’avvio della conversazione (Passaparola amplificato) -Fornire un tema di conversazione - Fornire strumenti
  26. 26. Misurare il passaparola Net Promoter Score (NPS)
  27. 27. Misurare il passaparola: da dove arrivano i nuovi clienti? Vendite collega/amico post/recensione web altro cliente venditore promozione mailing pubblicità
  28. 28. Grazie per l’attenzione! Questo è solo un abstract dei nostri corsi di marketing e social marketing. Se vuoi saperne di più contattaci: info@thetalkingvillage.it

×