Leadership

6,084 views

Published on

0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
6,084
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3,600
Actions
Shares
0
Downloads
131
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Leadership

  1. 1. La leadership stanismiraglia
  2. 2. leadership la concezione individualistica (o del “grande uomo”) interpreta la leadership alla luce dei tratti di personalità del leader questa concezione è esemplificata dallaffermazione che "leader si nasce". stanismiraglia
  3. 3. leadershipIl carisma J. G. Frazer (1854-1941) Originariamente ci si riferisce al fatto che una persona possa avere un rapporto diretto e previlegiato con la divinità e, per ciò stesso, disporre di doti eccezionali quando non sovrannaturali. Weber Max (1864-1920) stanismiraglia
  4. 4. La leadershipCon gli anni 40 e 50 (R.Lippit e D.White e R.Bales) prende quota limpostazione al tema dellaleadership sintetizzabile nella formula "leader sipuò diventare".Si mettono a fuoco le condizioni e le circostanzein cui assumono valore: il possesso capacità intellettive e strumentali (competenze); le capacità relazionali (di comunicazione e socievolezza); gli orientamenti motivazionali. stanismiraglia
  5. 5. il potere della fonteIl potere è identificabile dalle risorse per mezzo delle quali lafonte di un messaggio persuasivo esercita la sua influenza nei confronti di uno o più soggetti
  6. 6. Potere di legittimitàBertram Raven Potere di identificazione Potere di coercizione Potere di competenza Potere diricompensa John French e Bertram Raven identificano cinque tipi di relazioni di potere tra un agente comunicante (fonte) e un ricevente (bersaglio)
  7. 7. il potere della fonte il potere di ricompensa Questo tipo di potere è basato sulla capacità di un soggetto influente di premiare e gratificare. L’utilizzo di strumenti premianti rinforza la disponibilità verso le richieste della fonte. Hieronymus Bosch, Paradiso ed Inferno, c. 1510
  8. 8. il potere della fonte il potere di coercizioneQuesto tipo di potere agisce mediante minaccia diretta, ricatti, punizioni,violenza verso il soggetto che si vuole influenzare. Si fonda sull’abilità di controllare la distribuzione di effetti indesiderati, inducendo negli altri conformismo rispetto ai propri desideri.
  9. 9. Vedi anche: http://faculty.washington.edu/dclarke/public/punishments/index.html
  10. 10. il potere della fonte il potere della legittimità Questo tipo di potere presuppone che le persone dotate di autoritàabbiano il diritto di governare e di influenzare gli altri. Esso è un potere riconosciuto sulla base di norme condivise in base alle regole della democrazia ma anche a quelle della tradizione.
  11. 11. "Verdict of the People" by George Caleb Bingham 1855
  12. 12. il potere della fonteil potere dell’identificazione L’influenza di questo tipo di potere porta il bersaglio a riconoscersi intimamente nella fonte. L’attrazione e la devozione producono desiderio di somigliare alla fonte che diventa un costante punto di riferimento negli atteggiamenti e nel comportamento
  13. 13. il potere della fonteil potere dell’identificazione Tale potere solitamente - ma non necessariamente - appartiene a persone dotate di un particolare carisma, cioè di un elevato prestigio derivante da una forte capacità di persuasione e di guida ed è comunemente presente a diversi livelli ed in diverse forme.
  14. 14. il potere della fonteil potere dell’identificazione Tale potere solitamente - ma non necessariamente - appartiene a persone dotate di un particolare carisma, cioè di un elevato prestigio derivante da una forte capacità di persuasione e di guida ed è comunemente presente a diversi livelli ed in diverse forme.
  15. 15. il potere della fonteil potere della competenzaSi basa sul possesso, da parte della fonte, di conoscenze,esperienze, e talenti che legittimano la richiesta nei confronti delbersaglio di conformarsi a quanto discende da principi cosìfondati.
  16. 16. La leadershipIl clima di gruppo Il comportamento del leader genera un clima di gruppo funzionale o meno alla produttività e allefficienza. La leadership determina le alternative climatiche, conseguenza dei diversi comportamenti che un leader può adottare. stanismiraglia
  17. 17. La leadership stili di leaderhip e climi di gruppo modalità gestionali effetti si evidenziano comportamenti il leader impone modi e tempi di attività lasciando nel stile aggressivi o apatici; la vago le azioni future; assegna il lavoro ai singoli autoritario produttività è alta solo quando membri; gli elogi e le critiche sono personalizzati il leader è presente comportamenti amichevoli; il leader incoraggia il gruppo a determinare le linee di stile produttività media sia quando attività; agevola la discussione e lo sviluppo delledemocratico il leader è presente sia quando varie fasi; la divisione dei compiti è affidata al gruppo è assente tasso più elevato di il leader sostanzialmente si disinteressa dello sviluppo aggressività che nella secondastile lassista delle azioni; fornisce materiali e informazioni solo se condizione; produttività molto richiesto; si limita nei giudizi di merito debole R. Lippit, D. White, 1943 stanismiraglia
  18. 18. La leadership Componente espressivaRobert Bales (anni ’50) esplora la dimensione espressiva delladinamica gruppale con particolare riferimento all’affermazione della leadership: I sentimenti e le emozioni sono rilevanti per il successo e per la stessa sopravvivenza del collettivo. Il leader è colui che è in grado di valorizzare le risorse emozionali. Robert F. Bales (1916-) stanismiraglia
  19. 19. La leadership Il modello d’analisi dell’interazione di Bales Categorie diAree danalisi osservazione Indicatori comportamentali Offre solidarietà mostra stima, dà aiuto ed appoggio, elogia area socio- Riduce la tensione scherza, ride, si mostra rilassato e soddisfatto emozionale Si mostra daccordo annuisce, approva, accetta, esegue Dà suggerimenti fornisce idee, indica soluzioni valuta, giudica, analizza, interpreta, esprime desideri e Esprime opinioni sentimenti integrazione area del Fornisce informazioni informa, ripete, conferma, chiarisce, illustra informativo decisione compito clima flusso valutazione neutrale Chiede informazioni chiede ragguagli, spiegazioni, conferme controllo chiede valutazioni e giudizi, interroga su sentimenti e Chiede opinioni stati danimo Chiede suggerimenti chiede indicazioni e direttive rifiuta laiuto, si astiene, dubita, si arrende, si rivela Si mostra in disaccordo formalista area socio- emozionale Mostra tensione chiede aiuto, accresce il nervosismo, si tira fuori Sviluppa antagonismo contrasta, scoraggia, disprezza, svilisce, distrugge stanismiraglia
  20. 20. La leadershipLefficienza degli stili di leadership Teoria della leadership contingente (Fred Fiedler, 1964) lefficienza della leadership, Rapporto tra stili di sia essa centrata sulla leadership e situazione socialità sia sul compito, in cui la leadership si dipende da come si presenta afferma: la situazione, dalle sue contingenze. stanismiraglia
  21. 21. La leadershipLefficienza degli stili di leadership Leader task oriented efficienza Leader group oriented situazione Situazione Situazione sfavorevole mediamente favorevole sfavorevole Fiedler, 1964 stanismiraglia
  22. 22. La leadershipla dinamica dei bisogni e laleadership leadership bisogno di equilibrio bisogni bisogni dellindividuo del gruppo membership groupship (Quaglino, 1992) stanismiraglia
  23. 23. La leadershipdifferenza tra Leadershipe Management Management è conduzione, coordinamento, responsabilità. I Managers governano le routines e promuovono l’efficienza. La Leadership è influenza: sulle direttrici dei motivi e delle azioni, sulle azioni e le opinioni. I Leaders sviluppano una visione e criteri di valutazione. “Managers are people who do things right, while leaders are people who do the right thing.” Warren Bennis stanismiraglia
  24. 24. La leadershipCompetenze del Leader Per Bennis i leaders che si sono dimostrati in ogni epoca efficaci hanno sostanzialmenteevidenziato sei competenze primarie relative a: § Creare il senso di una missione § Coinvolgere e motivare le persone § Costruire un’architettura sociale agile ed adattativa § Generare and sostenere l’impegno § Favorire la nascita di nuovi leaders § Ottenere risultati stanismiraglia
  25. 25. La leadership leadership trasformazionale Edgar Schein Ottenere fiducia, essere modello di ruolo in cui i Influenza Idealizzante collaboratori possono identificarsi Dotare di significato il lavoro delineandoMotivazione Ispirazionale prospettive sfidanti che elevano le aspettativeStimolazione Intellettuale Sollecitare innovazione e creatività, mettere in discussione le credenze consolidate e le abitudini Facilitare per mezzo di una comunicazione personalizzata,Considerazione Individuale la crescita e le opportunità di apprendimento Schein, Bass, Bennis e Nanus (1985) stanismiraglia

×