Energie Rinnovabili

  • 2,963 views
Uploaded on

 

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
2,963
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
117
Comments
0
Likes
5

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Energie Rinnovabili
    • Sono da considerarsi energie rinnovabile quelle forme di energie
    • generate da fonti che per loro caratteristica si rigenerano e non
    • sono “esauribili” nella scala dei tempi “umani” e il cui utilizzo non
    • pregiudica le risorse naturali per le generazioni future; dal punto
    • di vista sociale e quindi politico, si crea la distinzione in uso oggi
    • fra fonti di energia considerate rinnovabili (sole, vento, ecc.) il cui
    • utilizzo attuale non ne pregiudica la disponibilità nel futuro, e
    • quelle non rinnovabili, le quali sia per avere lunghi periodi di
    • formazione di molto superiori a quelli di consumo attuale (petrolio,
    • carbone, gas naturali), sia per essere presenti in riserve non
    • inesauribili sulla scala dei tempi umana (nucleare), sono limitate
    • nel futuro.
  • 2. ♣ Energia Idroelettrica ♣ Energia Geotermica ♣ Energia Solare ♣ Energia Eolica ♣ Energia da Biomasse ♣ Termovalorizzazione
  • 3. Una distinzione che spesso viene fatta in tale ambito è quella tra fonti rinnovabili “ classiche ” (idroelettrica e geotermica) e fonti rinnovabili “ nuove ” (dette “NFER, incluse Energia Solare, Eolica e da Biomassa). Queste fonti di energia possono essere classificate in “ Fonti Programmabili ” e “ Fonti Non Programmabili ” a seconda che possano essere programmate in base alla richiesta di energia oppure no.
  • 4.
    • ♣ Diga Idroelettrica
    “ Le fonti rinnovabili classiche” ♣ Centrale Geotermoelettrica
  • 5. Energia Idroelettrica
    • L’ energia idroelettrica è quel tipo di energia che sfrutta la trasformazione dell’energia potenziale
    • gravitazionale, posseduta da masse d’acqua in quota, in energia cinetica nel superamento di un
    • dislivello, la quale energia cinetica viene trasformata, grazie ad un alternatore accoppiato ad una
    • turbina, in energia elettrica. La produzione di energia idroelettrica può avvenire anche attraverso lo
    • sfruttamento del moto ondoso o delle maree.
    • Mentre l’energia talassotermica, cioè delle marre, è una fonte di energia rinnovabile che sfrutta le
    • differenze di temperatura tra la superfice marina e le profondità oceaniche. Le ottimali condzioni per lo
    • sfruttamento di tale energia si trovano in mari molto profondi e caldi.
  • 6. Energia geotermica
    • L’energia geotermica è l’energia generata per
    • mezzo del calore, il calore della terra grazie alle sue
    • temperature sempre più alte man mano che si
    • scende in profondità. Per estrarre e usare il calore
    • imprigionato nella terra, è necessario individuare le
    • zone dove questo si è concentrato:il serbatoio o
    • giacimento geotermico.
  • 7. Energia Solare
    • Per energia solare si intende l’energia, termica o elettrica, prodotta sfruttando direttamente
    • l’energia irraggiata dal sole verso la terra, che è una quantità enorme. Per raccogliere questa
    • energia che emana il sole ci vogliono aree monto vaste e con metodi e macchinari molto
    • costosi, ecco perché l’energia solare ha un costo elevato ma lo sviluppo in questo settore è
    • molto attivo. Essa può essere usata per generare elettricità (fotovoltaico) oppure per generare
    • calore(solare termico). Tre sono le tecnologie per trasformare in energia sfruttabile l’energia
    • solare:
    Pannello solare che sfrutta i Raggi solari per scaldare un liquido con speciali caratteristiche. Pannello solare a concentrazione sfrutta una serie di specchi parabolici a struttura Lineare. pannello fotovoltaico sfrutta le proprietà di particolari elementi semiconduttori per produrre energia elettrica quando sollecitati dalla luce.
  • 8. Energia Eolica
    • L’energia eolica è il prodotto della conversione dell’energia cinetica del vento in altre forme di
    • energie. Attualmente viene convertita in elettrica tramite una centrale eolica, mentre in passato
    • l’energia generate dai mulina veniva utilizzata sul posto come energia motrice. Il suo sfruttamento
    • avviene in due modi:
    generatori eolici ad asse verticale generatori eolici ad asse orizzontale
  • 9. Energia da Biomasse
    • Le fonti di energia da biomassa sono costituite dalle sostanze di origine animale e
    • vegetale, non fossili, che possono essere usate come combustibile per la produzione
    • di energia.
  • 10. Reindirizzamento da Termovalorizzazione
    • Gli inceneritori sono impianti principalmente usati per lo smaltimento dei rifiuti
    • mediante un processo di combustione ad alta temperatura ( incenerimento ) che
    • danno come prodotti finali un effluente gassoso, ceneri e polveri.
    • La termovalorizzazione, sarebbe valorizzare i rifiuti,cioè riutilizzarli.
  • 11.
    • L’Energia ha un prezzo
    • molto alto:
    ● Inquinamento dell’Aria ● Inquinamento del Suolo ● Buco dell’Ozono ● Piogge acide ● Desertificazione ● Surriscaldamento del Pianeta Terra ● Cambiamenti Climatici
  • 12. Il Protocollo di Kyoto
    • ● Il picco di produzione petrolifera e l’aumento della concentrazione di CO2
    • negli ultimi 40 anni, hanno avuto come effetto il cambiamento climatico.
    ● 1997 in Giappone vi è la sottoscrizione del protocollo di Kyoto da parte dei paesi sviluppati che come obbiettivo hanno la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra che causano il surriscaldamento della Terra. ● Le emissioni dovranno essere diminuite entro il 2012 di un valore pari al 5,2% e per l’Italia la diminuzione dovrà essere almeno del 6,5%, rispetto ai valori registrati nel 1990. ● La Comunità Europea approva tale protocollo il 25 Aprile 2002 e l’Italia con la legge 120 del 1 Giugno 2002.
  • 13. La Soluzione
    • ● Migliorare la efficienza energetica per ridurre drasticamente i consumi in igni settore, trasporti, industria, abitazioni.
    ● Favorire politiche di riforestazione per catturare l’eccesso di CO2 e di conseguenza aumentare la quota di Ossigeno ● Avviare politiche decise e rigorose volte alla soluzione dei combustibili fossili con fonti rinnovabili per riuscire a coprire 1/3 del fabbisogno mondiale entro il 2050 e continuare la ricerca su nuove fonti come la fusione nucleare ed aumentare la resa delle energie solari termiche, fotovoltaiche e geotermiche.