TURISTICAMENTE - Slides lezioni 2012_Modulo A
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

TURISTICAMENTE - Slides lezioni 2012_Modulo A

on

  • 380 views

CORSO DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO - ISISS "G. Verdi" (Valdobbiadene) - Sezione: Turistico ...

CORSO DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO - ISISS "G. Verdi" (Valdobbiadene) - Sezione: Turistico

Come migliorare l'approccio comunicativo con il turista imparando a definire obiettivi e azioni utili.

Statistics

Views

Total Views
380
Views on SlideShare
378
Embed Views
2

Actions

Likes
1
Downloads
2
Comments
0

2 Embeds 2

http://www.slashdocs.com 1
http://www.docshut.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

TURISTICAMENTE - Slides lezioni 2012_Modulo A TURISTICAMENTE - Slides lezioni 2012_Modulo A Presentation Transcript

  • Elisa Bottignolo - Ricercatrice e Formatricewww.klab-education.itwww.facebook.com/klabeducationelisa.bottignolo@klab-education.itTel. 388 1642198P.I. 04646320285
  • Elisa Bottignolo – Something about me K-Words Valdobbiadene Padova Scienze della Comunicazione Dottorato di RicercaK-Lab Education Insegnamento Relazioni pubbliche Ufficio stampa Organizzazione eventi Campagne sociali Giornalismo K-Lab Education Pagina 2
  • Proposte di lavoro – Regole del gioco Non si insegna quello che si vuole; dirò addirittura che non sinsegna quello che si sa o quello che si crede di sapere: si insegna e si può insegnare solo quello che si è (Jean Jaurès) 1. Vedere il mondo con occhi diversi: http://www.youtube.com/watch?v=qOEMx9JfR9oK-Lab Education 2. Partire dal punto di vista dell’utente e mettersi in gioco: Mattia (Luca Argentero) e Kamal (Hassani Shapi) Dopo una serie di telefonate riattaccate in faccia… Mattia: Pronto, Kamal, come stai? Kamal: Bene, grazie.. Mattia: La famiglia? Kamal: Tutto bene. Pagina 3 Mattia: Il bambino? Mangia? Kamal: Sì… Vedi? E più bello parlare così!
  • Proposte di lavoro 9 incontri da 2:30 h Novembre 2012: mercoledì 14 Dicembre 2012: giovedì 6, giovedì 13, giovedì 20 Gennaio 2012: mercoledì 30 Marzo 2012: giovedì 7, giovedì 14, giovedì 21, martedì 26 ( * data da valutare) Proposta di lavoroK-Lab Education Costruzione della cornice di riferimento: attraverso alcuni incontri di 1. contenuto, metteremo a punto degli schemi operativi di riferimento per poi passare all’operatività Con le mani in pasta: tre gruppi di 2. lavoro realizzeranno due proposte turistiche in vista del Comenius. Pagina 4
  • Proposte di lavoro Con le mani in pasta: nel dettaglioK-Lab Education Creazione di tre sottogruppi Obiettivo correlato: esposizione strategici: delle due proposte turistiche all’interno di un evento 1. Ufficio Stampa, Segreteria confezionato ad hoc. Aula organizzativa magna, ultima lezione, alla 2. Proposte Piave presenza delle terze, delle quarte, di una giuria di docenti e 3. Proposte Pianezze della preside. Obiettivo principale: confezionare due proposte turistiche - realistiche, accattivanti ed innovative - per gli ospiti del Comenius, con focus su Pianezze e il Piave e tenendo conto delle seguenti K-Words. Turismo eco-sostenibile, slow, Pagina 5 valorizzazione della cultura locale, enogastronomia, turisti disabili.
  • La destinazione turistica – K WORDS Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi.K-Lab Education (Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto) 1. Risorsa turistica vs. destinazione turistica 2. Attrattive 3. Servizi 4. Trend (turismo attivo, interazione, no staticità) Pagina 6 5. Cliente
  • La destinazione turistica – Modelli e offerta: pillole 1. One to one: viaggiatore autogestito 2. Package: viaggio organizzato da tour operator 3. Network: 1+2 (Michele Tamma, In “La destinazione turistica di successo”) OffertaK-Lab Education Va costruita: il contenitore va Deve condizionare la domanda riempito “entro per i calzini ed esco con il ES. Torino: da città lavoro a città pigiama” culturale Gestore destinazione turistica = direttore di un supermercato Pagina 7 Che percorso gli fai fare???
  • La destinazione turistica – Cliente: pillole Come conoscere il nostro cliente? (Comenius…) “Far andare i turisti nello stesso posto con motivazioni diverse” Costo più basso per Cliente soddisfatto acquista cliente abituale di più Cliente soddisfatto fa pubblicitàK-Lab Education Clienti abituali no FIDUCIA (fidelizzazione) sensibili a aumenti prezzo IMMAGINARIO CODICI COMUNI Pagina 8 OFFERTA STRUTTURATA A PARTIRE DA LUI
  • La destinazione turistica – Cliente: differenziarsi “l cliente non compra, sceglie. O ti differenzi, o non vendi” Bean ToskichK-Lab Education Una buona strategia di differenziazione parte dall’ASCOLTO = analisi dell’ospite Chi è il mio interlocutore/cliente/ospite? Da dove viene? Che abitudini/codici/vissuti ha? Che desideri ha? Come posso stupirlo piacevolmente? Prendo informazioni e faccio di più. Non saremo abbastanza bravi Pagina 9 ma STRAORDINARI!
  • La destinazione turistica – Cliente: emozionare “Le persone non comprano punte di trapano. La gente fa buchi sul muro per appendere le foto dei propri cari” John LundgrenK-Lab Education Il turismo non vende oggetti, ma servizi, ovvero realizza sogni = scoperta delle emozioni e degli immaginari Video Steve Jobs e discussione http://www.youtube.com/watch?v=sgXhLoHZFpg Il mercato dei sogni nel turismo di Valdobbiadene: QUALI? Dimensione Dimensione Slow: Paesaggio, Pagina 10 bucolica Attenzione al dinamica Enogastronomia disabile
  • La destinazione turistica – Cliente: alcuni trucchetti “Il significato della comunicazione sta nella risposta che si ottiene” Cialdini Y N WH RE ASOK-Lab Education PRIMING LINGUISTICO – LE ANCORE 1. Non/No: infanzia 2. Mi scusi/Scusami: qualcosa di sbagliato? 3. Niente: vuoto Pagina 11 4. Rubare: invasione 5. Disturbare: rogne
  • La destinazione turistica – Analisi SWOT Fattori chiave che influiscono sullo sviluppo del turismo nell’area di interesse Strenghts Weaknesses Opportunities Threats Punti di forza Punti di debolezzaK-Lab Education Varietà delle risorse Frammentarietà delle iniziative Opportunità Minacce Prodotto di nicchia Scarsa competitività sul largo raggio Pagina 12
  • La destinazione turistica – Scheda Operativa per proposta progettuale Esempio di Piano Turistico http://www.turismofvg.it/ProxyVFS.axd?snode=21793&stream= 1. Sommario 2. Definizione degli obiettivi Ascolto 3. Analisi SWOT 4. Analisi dell’ospite/cliente/pubblico IndicatoriK-Lab Education sociodemografici e psicografici Immaginari e sogni 5. Proposte/Offerta 6. Budget 7. Canali di promozione e strategia di branding 8. Innovazioni (Canali 2.0 per il turismo?Attenzione Pagina 13 al disabile? Card?)
  • In preparazione all’incontro successivo… RUOLO DEI MEDIA NELLA PROMOZIONE DI UNA LOCALITÀK-Lab Education EFFETTI MEDIATICI http://www.internazionale.it/opinioni/annamaria- testa/2012/11/05/ops-ci-siamo-persi-qualcosa/ Pagina 14