• Save
Inquadramento Giuridico della Responsabilità Civile e della Responsabilità Professionale di Roberta Pizzini Responsabile Ufficio Sinistri
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Inquadramento Giuridico della Responsabilità Civile e della Responsabilità Professionale di Roberta Pizzini Responsabile Ufficio Sinistri

on

  • 5,761 views

"Inquadramento Giuridico della Responsabilità Civile e della Responsabilità Professionale" di Roberta Pizzini Responsabile Ufficio Sinistri - Giornata di Aggiornamento professionale organizzato da ...

"Inquadramento Giuridico della Responsabilità Civile e della Responsabilità Professionale" di Roberta Pizzini Responsabile Ufficio Sinistri - Giornata di Aggiornamento professionale organizzato da AEC Underwriting Agenzia di Assicurazione e Riassicurazione SpA Lloyd's Correspondent - Agenzia di sottoscrizione indipendente dedicata al collocamento dei "Rischi Professionali" sul mercato internazionale

Statistics

Views

Total Views
5,761
Views on SlideShare
5,750
Embed Views
11

Actions

Likes
1
Downloads
10
Comments
0

1 Embed 11

http://www.slideshare.net 11

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Inquadramento Giuridico della Responsabilità Civile e della Responsabilità Professionale di Roberta Pizzini Responsabile Ufficio Sinistri Inquadramento Giuridico della Responsabilità Civile e della Responsabilità Professionale di Roberta Pizzini Responsabile Ufficio Sinistri Presentation Transcript

  • RESPONSABILITA’ CIVILE Contrattuale Extracontrattuale 29/09/2009- Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Lesione di un diritto di credito RESPONSABILITA’ Inadempimento di un’obbligazione CONTRATTUALE Presuppone l’esistenza di un rapporto obbligatorio tra le parti (non solo contratto) Lesione di un posizione giuridica RESPONSABILITA’ tutelata erga om nes * EXTRACONTRATTUALE Espressione del generale principio del neminem laedere Non presuppone l’esistenza di un rapporto obbligatorio tra le parti *con l’evoluzione della giurisprudenza risultano tutelabili anche posizioni giuridiche soggettive diverse dai diritti assoluti 29/09/2009- Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Secondo la RESPONSABILITA’ giurisprudenza è CONTRATTUALE consentita la proposizione cumulativa RESPONSABILITA’ dell’azione EXTRACONTRATTUALE contrattuale e di quella extracontrattuale 29/09/2009- Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RESPONSABILITA’ EXTRACONTRATTUALE ART. 2043 c.c. “Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno” 29/09/2009- Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RESPONSABILITA’ EXTRACONTRATTAULE ELEMENTI COSTITUTIVI • FATTO (Comportamento umano) • NESSO CAUSALE RESPONSABILITA’ • DANNO (ingiusto) EXTRACONTRATTAUALE • ELEMENTO PSICOLOGICO (dolo o colpa) • IMPUTABILITA’ 29/09/2009- Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • “Qualunque fatto doloso o colposo…” ATIPICITA’ dell’illecito civile 29/09/2009- Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • COMMISSIVO Comportamento umano OMISSIVO 29/09/2009- Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • IMPUTABILITA’ Art. 2046 c.c. “Non risponde delle conseguenze del fatto dannoso chi non aveva la capacità d’intendere o di volere al momento in cui lo ha commesso, a meno che lo stato di incapacità derivi da sua colpa” Capacita’ di intendere e di volere l’atto che si sta per compiere 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • DANNO INGIUSTO Danno inflitto in difetto di una causa di giustificazione, che si risolve nella lesione di un interesse rilevante per l’ordinamento Individuabile tramite la comparazione degli interessi in conflitto. Ampliamento delle posizioni giuridiche tutelabili (diritto di credito, interesse legittimo ecc…) 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • NESSO DI CAUSALITA’ Tra il fatto e il danno deve sussistere un vincolo di consequenzialità immediata e diretta. Deve escludersi l’intervento di fattori esterni idonei da soli a causare il fatto dannoso (interruzione del nesso di causalità) 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • ELEMENTO PSICOLOGICO DOLO O COLPA Art. 43 c.p. DOLO: l’evento dannoso è dall’agente preveduto e voluto come conseguenza della propria azione od omissione 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Art. 43 c.p. COLPA: l’evento, anche se preveduto, non è voluto dall’agente e si verifica a causa di negligenza o imprudenza o imperizia, ovvero per inosservanza di leggi, regolamenti, ordini o discipline 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • COLPA Negligenza: trascuratezza, mancanza di attenzione oppure di sollecitudine Imprudenza: avventatezza, insufficiente ponderazione Imperizia: insufficiente preparazione o inettitudine di cui l’agente, pur essendo consapevole, non abbia voluto tenere conto (mancata conoscenza e attuazione delle regole tecniche proprie di una determinata arte o professione) 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • GRAVE comportamento caratterizzato da particolare negligenza, imprudenza, imperizia COLPA LIEVE 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Vi sono casi in cui il criterio in base al quale un soggetto viene ritenuto responsabile di un fatto dannoso prescinde dalla colpa. Es. Responsabilità del genitore, del proprietario di un edificio, l’esercente di un’attività pericolosa ecc. 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Responsabilità indiretta: responsabilità per fatti compiuti da altri soggetti Responsabilità aggravata: il soggetto responsabile si libera da una presunzione di responsabilità dando la prova liberatoria tipica prevista dalla legge Responsabilità oggettiva: es. responsabilità del datore di lavoro e del produttore 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RISARCIMENTO Art. 2056 (Valutazione dei danni) Richiamo alle disposizioni di cui agli artt. 1223, 1226 e 1227 c.c. previsti in tema di responsabilità contrattuale Art. 1226: valutazione equitativa del danno Art. 1227: concorso del fatto colposo del creditore Art. 1223: il risarcimento deve comprendere così la perdita subita (danno emergente) come il mancato guadagno (lucro cessante) in quanto ne siano conseguenza immediata e diretta 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Art. 2055 (Responsabilità solidale) “Se il fatto dannoso è imputabile a più persone, tutte sono obbligate in solido al risarcimento del danno. Colui che ha risarcito il danno ha regresso contro ciascuno degli altri, nella misura determinata dalla gravità della rispettiva colpa e dall’entità delle conseguenze che ne sono derivate. Nel dubbio le singole colpe si presumono uguali” 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RESPONSABILITA’ EXTRACONTRATTUALE ONERE DELLA PROVA Spetta al danneggiato provare: - l’esistenza del fatto - elemento psicologico (dolo o colpa) - nesso causale - esistenza e quantum del danno 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • PRESCRIZIONE Art. 2947 c.c. Il diritto al risarcimento del danno derivante da fatto illecito si prescrive in cinque anni dal giorno in cui il fatto si è verificato 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RESPONSABILITA’ CONTRATTUALE Art. 1218 c.c. “Il debitore che non esegue esattamente la prestazione dovuta è tenuto al risarcimento del danno se non prova che l’inadempimento o il ritardo è stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile” 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • PROVA LIBERATORIA PER IL DEBITORE Impossibilità della prestazione Deve essere valutata in maniera oggettiva Non può consistere in una semplice difficoltà soggettiva di adempiere 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • ASSOLUTO la prestazione non è stata adempiuta e ormai l’adempimento non potrà più verificarsi INADEMPIMENTO RELATIVO il debitore non ha ancora eseguito la prestazione dovuta, ma l’adempimento può ancora verificarsi 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Adempimento inesatto: quando la prestazione eseguita differisce quantitativamente o qualitativamente da quella dovuta 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • DILIGENZA Art. 1176 c.c. “Nell’adempiere l’obbligazione il debitore deve usare la diligenza del buon padre di famiglia. Nell’adempimento delle obbligazioni inerenti all’esercizio di un’attività professionale, la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell’attività esercitata” 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • DILIGENZA DEL BUON PADRE DI FAMIGLIA (art. 1176, I comma) “Il buon padre di famiglia non è soltanto la figura del c.d. uomo medio, ma è il modello di cittadino avveduto, che vive in un determinato ambiente sociale, secondo i tempi, le abitudini, i rapporti economici e il clima storico-politico” (Cass. Sent. N. 49 del 11/01/1951) DILIGENZA DEL PROFESSIONISTA (art. 1176, II comma) “Diligenza che un professionista di preparazione ed attenzione media pone nell’esercizio della propria attività” (Cass. Sent. N. 9877 del 27/07/2000) 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • DI RISULTATO: il debitore si impegna al raggiungimento di un determinato risultato OBBLIGAZIONE DI MEZZI:il debitore si impegna a prestare la propria opera per il raggiungimento di un determinato risultato, ma non a conseguirlo 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • ESEMPI Obbligazione di mezzi: avvocato, medico*, direttore dei lavori Obbligazione di risultato: progettista (ingegnere, architetto) Cassazione Sent. N. 1530 del 27/02/1996: “l’esecuzione di un progetto da parte di un ingegnere o di un architetto rientra nell’ambito delle obbligazioni di risultato 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Inadempimento Obbligo di risarcire il danno subito dal creditore Risarcimento: Art. 1223: risarcimento = danno emergente + lucro cessante Art. 1225: se l’inadempimento o il ritardo non dipende da dolo del debitore, il risarcimento è limitato al danno che poteva prevedersi nel tempo in cui è sorta l’obbligazione Art. 1226: valutazione equitativa del danno Art. 1227: concorso del fatto colposo del creditore 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RESPONSABILITA’ CONTRATTUALE ONERE DELLA PROVA E’ a carico del debitore: per liberarsi dalla responsabilità deve provare che l’inadempimento o il ritardo è dovuto ad impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile (prova liberatoria) Creditore: deve provare solo l’esistenza dell’obbligazione, la scadenza del termine e il danno subito 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RESPONSABILITA’ CONTRATTUALE PRESCRIZIONE Art. 2846 c.c. “Salvi i casi in cui la legge dispone diversamente, i diritti si estinguano per prescrizione con il decorso di dieci anni” 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RESPONSABILITA RESPONSABILITA’ CONTRATTUALE EXTRACONTRATTUALE • Prescrizione 10 anni • Prescrizione 5 anni • Risarcimento: solo danni • Risarcimento: anche prevedibili danni non prevedibili • Onere della prova: a • Onere della prova: a carico del debitore carico del danneggiato inadempiente • Capacità di intendere e di • Capacità legale di agire volere 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE Contratto di prestazione d’opera intellettuale disciplinato dagli artt. 2229 e ss. (e, in quanto compatibili con queste e con la natura del rapporto, dalle disposizioni dettate per il contratto d’opera) 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • “La legge determina le professioni intellettuali per l’esercizio delle quali è necessaria l’iscrizione in appositi albi o elenchi.” (art. 2229 c.c. I comma) “Quando l’esercizio di un’attività professionale è condizionato all’iscrizione in un albo o elenco, la prestazione eseguita da chi non è iscritto non gli da azione per il pagamento della retribuzione.” (art. 2231 c.c. I comma) 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • “Il prestatore d’opera deve eseguire personalmente l’incarico assunto. Può tuttavia valersi, sotto la propria direzione e responsabilità, di sostituti e ausiliari, se la collaborazione di altri è consentita dal contratto o dagli usi e non è incompatibile con l’oggetto della prestazione” (art. 2232 c.c.) “Il compenso, se non è convenuto dalle parti e non può essere determinato secondo le tariffe o gli usi, è determinato dal giudice, sentito il parere dell’associazione professionale a cui il professionista appartiene. In ogni caso la misura del compenso deve essere adeguata all’importanza dell’opera e al decoro della professione” (art. 2233, I e II comma) 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • ART. 2236 c.c. “Se la prestazione implica la soluzione di problemi tecnici di speciale difficoltà, il prestatore d’opera non risponde dei danni, se non in caso di dolo o di colpa grave” 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Problemi tecnici di particolare difficoltà: perché trascendono la preparazione media o perché non sono stati ancora studiati a sufficienza L’onere di provare l’esistenza di tale presupposto incombe sul professionista. Secondo alcune pronunce della giurisprudenza riferibile solo ai casi di imperizia e non ai danni dovuti a negligenza e imprudenza 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Le obbligazioni inerenti all’esercizio di un’attività professionale sono, di regola, obbligazioni di mezzo e non di risultato Cassazione Sent. N. 1530 del 27/02/1996: “l’esecuzione di un progetto da parte di un ingegnere o di un architetto rientra nell’ambito delle obbligazioni di risultato Art. 2226 c.c. 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Art. 1176, II comma Nell’adempimento delle obbligazioni inerenti all’esercizio di un’attività professionale, la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell’attività esercitata” 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini
  • Grazie Roberta Pizzini pizzini@aecunderwriting.it 29/09/2009 - Responsabilità professionale Roberta Pizzini